Vasculite emorragica - cause, sintomi e trattamento

La vasculite emorragica è considerata una malattia che è un tipo di vasculite immune di piccoli vasi ed è caratterizzata da un'aumentata formazione di immunocomplessi, un aumento della permeabilità delle pareti vascolari.

Questa patologia può svilupparsi in 2-3 settimane dopo tonsillite acuta, influenza o scarlattina. La vasculite emorragica nei bambini è più comune che negli adulti.

Particolarmente suscettibile ai bambini dai 4 ai 12 anni. I ragazzi sono malati 2 volte più spesso delle ragazze.

motivi

Perché si presenta la vasculite emorragica e che cos'è? La vasculite emorragica viene anche chiamata malattia di Schönlein-Genoch o tossicosi capillare. La malattia è un'infiammazione capillare asettica (senza infezione) causata dagli effetti dannosi degli immunocomplessi. Tossicosi capillare manifesta con emorragie (emorragie), violazione della coagulazione del sangue intravascolare e disturbi della circolazione sanguigna in piccoli vasi sanguigni.

Le cause della vasculite emorragica negli adulti e nei bambini sono suddivise in diversi tipi:

  • complicanze dopo una malattia infettiva (mal di gola, influenza e ARVI, scarlattina e varicella) causate da virus, batteri o parassiti;
  • allergie alimentari o farmaceutiche;
  • ipotermia o intolleranza individuale al vaccino;
  • predisposizione genetica.

Il principio del meccanismo della vasculite emorragica è la formazione di complessi immuni. Durante la circolazione nel sangue, questi complessi sono in grado di depositarsi sulle superfici interne delle pareti di piccoli vasi e quindi causare danni con l'insorgenza di successive infiammazioni asettiche.

Quando l'infiammazione della parete vascolare diminuisce la sua elasticità. Di conseguenza, diventa permeabile e forma lumen, che porta a depositi di fibrina e coaguli di sangue. Sulla base di questo, il segno patologico della vasculite è la microtrombosi e la sindrome emorragica (lividi).

classificazione

A seconda della variante clinica del decorso della vasculite emorragica è:

  • pelle;
  • articolare;
  • addominale (cioè dal lato dell'addome);
  • rene;
  • combinato. Qualsiasi combinazione è possibile. L'opzione di articolazione della pelle più comune, altrimenti chiamata semplice.

A seconda del decorso della malattia può essere:

  • fulmineo (per diversi giorni);
  • acuto (fino a 30-40 giorni);
  • protratto (per 2 mesi o più);
  • recidiva (ricomparsa di segni di malattia 3-4 volte o più per diversi anni);
  • cronica (i sintomi clinici persistono per più di 1,5 anni o più) con esacerbazioni frequenti o rare.

Il grado di attività della malattia:

Manifestazioni cliniche

La frequenza delle principali manifestazioni cliniche della vasculite emorragica nei bambini e negli adulti:

  • eruzione spotty sulla pelle (eruzione cutanea emorragica cutanea) - 100%;
  • sindrome articolare (dolore alle articolazioni della caviglia) - 70%;
  • sindrome addominale (dolore addominale) - 60%;
  • danno renale - 30-35%;

In questa malattia, i vasi di qualsiasi area, compresi i reni, i polmoni, gli occhi, il cervello, possono essere colpiti. La vasculite emorragica senza danni agli organi interni è la malattia più favorevole in questo gruppo.

I sintomi della vasculite emorragica

Nel caso della vasculite emorragica, i sintomi sono molto diversi, ma tutti i pazienti presentano lesioni cutanee. Può manifestarsi all'inizio della malattia e dopo la comparsa di altri sintomi. Il più tipico è l'apparizione di porpora - emorragie di piccole dimensioni (1-3 mm), che sono palpabili. Questo rash è simmetrico e si trova inizialmente sui piedi e sulle gambe, in futuro può diffondersi sopra. Oltre alla porpora, possono comparire anche altri elementi dell'eruzione (vescicole, petecchie, eritema e persino aree di necrosi).

I sintomi della vasculite emorragica, come il danno alle superfici articolari, si riscontrano nel 70% dei pazienti. Questo sintomo si verifica spesso con eruzione cutanea durante la prima settimana della malattia. I danni alle articolazioni possono essere insignificanti e causare sensazioni dolorose di breve durata, ma possono anche essere più estesi quando non solo le grandi dimensioni (caviglia e ginocchio), ma anche le piccole superfici articolari sono interessate. C'è gonfiore e cambiamenti nella forma della superficie articolare e le sensazioni dolorose possono durare da 2 ore a 5 giorni. Tuttavia, la malattia non causa gravi deformazioni delle superfici articolari.

La più grave è la sconfitta del tratto gastrointestinale. A volte i dolori addominali compaiono anche prima dell'eruzione. Si verificano con la comparsa di emorragie sulla parete intestinale e sono crampi in natura. Spesso, tali dolori si verificano nell'ombelico, nell'area iliaca destra, sottozona e assomigliano a un'immagine di un addome acuto causato da appendicite, ostruzione intestinale o perforazione dell'ulcera. I dolori durano per lo più per tre giorni. Ma a volte fino a dieci giorni. Spesso sono accompagnati da nausea e vomito sanguinante, così come l'aspetto del sangue nelle feci. In alcuni casi, si sviluppa un'emorragia intestinale, accompagnata da una forte diminuzione della pressione sanguigna e dal collasso.

I segni più rari di vasculite comprendono danno renale sotto forma di glomerulonefrite e sindrome polmonare, che si manifesta con tosse e mancanza di respiro.

La differenza di sintomi nei bambini e negli adulti

  • L'insorgenza della malattia viene cancellata, i sintomi sono più miti.
  • La sindrome addominale si manifesta solo nel 50% dei pazienti ed è raramente accompagnata da nausea e vomito.
  • Il danno renale porta allo sviluppo della glomerulonefrite diffusa cronica, con la formazione di insufficienza renale cronica.
  • Più del 30% dei bambini sviluppa febbre.
  • Caratterizzato dall'insorgenza acuta e dal decorso della malattia.
  • La sindrome addominale è accompagnata da una feci liquide con striature di sangue.
  • Spesso i reni sono coinvolti nel processo fin dall'inizio, con rilevamento di ematuria e proteinuria nei test delle urine.

Vasculite emorragica: foto

Mentre la vasculite emorragica appare sulle gambe, offriamo la possibilità di vedere le foto dettagliate dei sintomi.

complicazioni

Le possibili complicanze della vasculite emorragica includono:

  • ostruzione intestinale;
  • pancreatite;
  • perforazione di ulcere gastriche e intestinali;
  • peritonite;
  • anemia post-hemorrhagic;
  • DIC con trombocitopenia;
  • trombosi e attacchi cardiaci negli organi;
  • disturbi cerebrali, neurite.

Le complicanze della vasculite emorragica si riscontrano solo nei casi di trattamento tardivo, quindi è molto importante iniziare il trattamento il più presto possibile. È noto che qualsiasi malattia è molto più facile da trattare all'inizio del suo sviluppo. L'automedicazione, la terapia incontrollata o la medicina tradizionale porteranno ad un peggioramento delle condizioni del paziente.

diagnostica

Se si sospetta una vasculite emorragica, il medico esamina il paziente, raccoglie l'anamnesi, prescrive esami di laboratorio e diagnostici che aiuteranno a fare un quadro completo della malattia e prescrivono il trattamento appropriato.

I seguenti test sono considerati i principali metodi diagnostici per la vasculite emorragica:

  1. Coagulazione.
  2. Rilevazione di immunocomplessi circolanti (CIC).
  3. Determinazione delle classi di immunoglobuline A (elevata) e G (ridotta), crioglobuline e componenti del sistema del complemento.
  4. Analisi biochimiche (frazioni proteiche, CRP, antistreptolisina O, seromucoi).
  5. L'analisi del sangue generale (sviluppata) con calcolo di valori assoluti di indicatori di una formula di leucocita.

Trattamento della vasculite emorragica

Le manifestazioni lievi della sindrome cutanea possono suggerire un regime ambulatoriale (ma a riposo a letto!) Regime con l'osservanza obbligatoria di una dieta speciale (ad esclusione di carne, pesce, uova, allergeni obbligatori, nuovi prodotti) e prescrizione di farmaci. Tuttavia, il periodo acuto richiede una degenza ospedaliera, un costante controllo medico e, in caso di coinvolgimento degli organi interni nel processo patologico, l'uso di un gran numero di farmaci prescritti da schemi speciali e in alcuni dosaggi.

La natura del trattamento per la vasculite emorragica varia a seconda della fase della malattia:

  • debutto, ricaduta, remissione;
  • forma clinica - semplice (pelle), mista, con danno renale;
  • la gravità delle manifestazioni cliniche - lieve (salute soddisfacente, eruzioni cutanee scarse, possibile dolore alle articolazioni), moderata (esantepazioni multiple, dolore articolare o artrite, dolore addominale ricorrente, tracce di sangue o di proteine ​​nelle urine), grave (arrossamenti, arrossamenti, elementi di necrosi, angioedema ricorrente, dolore addominale persistente, sanguinamento gastrointestinale, sangue nelle urine, sindrome nefrosica, insufficienza renale acuta);
  • la natura del decorso della malattia è acuta (fino a 2 mesi), prolungata (fino a 6 mesi), cronica (recidiva o sviluppo della nefrite di Schonlein-Genoch).

Lo schema del trattamento farmacologico include:

  1. Irregolarità - carillon 2-4 milligrammi / chilogrammo al giorno, flebo endovenoso trental.
  2. L'eparina alla dose di 200-700 unità per chilogrammo di massa al giorno per via sottocutanea o per via endovenosa 4 volte al giorno, viene sospesa gradualmente con una diminuzione in una singola dose.
  3. Attivatori di fibrinolisi - acido nicotinico.
  4. Nei casi gravi è prescritta la plasmaferesi o la terapia con glucocorticosteroidi.
  5. In casi eccezionali vengono utilizzati citostatici, come Azatioprina o Ciclofosfamide.

La durata del trattamento della vasculite emorragica nei bambini e negli adulti dipende dalla gravità della malattia e dalla sua forma clinica. Di solito ci vogliono 2-3 mesi con lieve, 4-6 mesi con moderato e fino a un anno con un decorso grave della malattia di Schönlein-Genoch, con recidive e nefrite.

La terapia dei pazienti con vasculite emorragica è complicata dal fatto che ora non ci sono farmaci che sopprimono efficacemente il principale processo patologico, indipendentemente dalla sua posizione. È necessario escludere l'effetto di effetti antigenici deliberatamente attivi, specialmente quelli che coincidono cronologicamente con le manifestazioni cliniche della malattia.

dieta

Durante il trattamento è molto importante prevenire un'ulteriore sensibilizzazione del paziente. Pertanto, è richiesta una dieta che escluda estrattivi, cioccolato, caffè, agrumi, fragole, uova, alimenti industriali in scatola e prodotti scarsamente tollerati dal paziente.

Diete speciali sono prescritte in aggiunta alle sindromi addominali o renali pronunciate. Quindi, in caso di giada pesante, si raccomanda di seguire la dieta n. 7 senza sale e carne.

Quale dottore contattare

La vasculite emorragica nei bambini e negli adulti viene curata da un reumatologo. Con la sconfitta di vari organi, è necessario consultare esperti specializzati: un dermatologo (la pelle), un gastroenetologo (l'intestino), un neurologo (il cervello), un nefrologo (il rene), un cardiologo (il cuore), un pneumologo (i polmoni). Un esame immunologo è auspicabile per la diagnosi tempestiva delle complicanze dopo l'assunzione di farmaci.

prospettiva

Nella vasculite emorragica, la prognosi è abbastanza favorevole. In rari casi, la morte può verificarsi nella fase acuta della malattia a causa di complicanze del tratto gastrointestinale (sanguinamento, invaginazione, infarto intestinale). La morte può anche essere una conseguenza dell'insufficienza renale acuta o del danno al sistema nervoso centrale.

Alcuni pazienti con vasculite emorragica possono sviluppare malattia renale cronica. In circa il 25% dei pazienti con danno renale nella fase acuta della malattia, i cambiamenti nei sedimenti urinari persistono per un certo numero di anni; l'esito finale della malattia in questi pazienti è sconosciuto.

Vasculite emorragica

La vasculite emorragica è una malattia che rappresenta vari tipi di patologie che si verificano nel corpo umano. Questa malattia è piuttosto estesa e colpisce i sistemi circolatorio, cutaneo, renale, gastrointestinale e articolare. Di regola, la vasculite emorragica si verifica nei bambini di età compresa tra 4 e 15 anni, ma può verificarsi anche negli adulti.

Nella maggior parte dei casi, l'insorgenza di questa malattia è preceduta da infezioni. Nell'infanzia, può svilupparsi dopo la vaccinazione. I medici non escludono i casi di vasculite emorragica dopo una puntura di insetto o in seguito all'assunzione del farmaco. Questa malattia ti fa meraviglia, si verifica molto rapidamente e, allo stesso tempo, può fluire istantaneamente nella forma cronica.

motivi

La vasculite emorragica ha anche un altro nome: la malattia di Schönlein-Genoch. La malattia può essere scatenata da vari fattori, ma nella maggior parte dei casi la malattia può causare microrganismi di natura virale, batterica o infettiva. La vasculite si manifesta nei bambini a causa di grave ipotermia o dopo una malattia: influenza, mal di gola, varicella o ARVI.

Secondo gli scienziati, lo sviluppo della malattia di Schönlein-Genoch può essere causato da:

  • vaccinazione o uso del farmaco (ciò è dovuto all'intolleranza del corpo di qualsiasi componente);
  • mangiare certi cibi;
  • abuso di raggi ultravioletti;
  • avvelenamento biologico;
  • ferita: dislocazione, frattura, distorsione, livido;
  • puntura d'insetto;
  • grave ipotermia o surriscaldamento;
  • la temperatura scende

Questa malattia colpisce quasi tutto il corpo ed è considerata una malattia immunocomplessa. Lo sviluppo di patologie è dovuto alla forte produzione di complessi immunitari che riducono i vasi sanguigni, il che porta all'ingresso di plasma nel tessuto muscolare.

forma

Ci sono diverse forme di vasculite emorragica, considerarle in dettaglio.

Forma semplice di vasculite emorragica

Semplice o pelle. Si manifesta con un'eruzione che ha una tonalità bordeaux. Nella maggior parte dei casi, le macchie sono localizzate nel piede e poi si diffondono agli arti superiori e ai glutei. A volte le eruzioni cutanee possono comparire sullo stomaco o sulla schiena. L'eruzione cutanea è accompagnata da forte bruciore e prurito. Dopo alcune settimane, l'eruzione comincia a svanire, e poi scompare senza lasciare traccia.

Articolare. La manifestazione di questa forma è tipica per gli adulti. Piccole emorragie compaiono sulle estremità inferiore e superiore, che possono trasformarsi in una grande. Atrofia dei tessuti muscolari, che causa grave gonfiore. La vasculite emorragica articolare causa forti dolori alle articolazioni e talvolta nell'area del tessuto muscolare. Con un trattamento tempestivo, i sintomi della malattia scompaiono in sette giorni.

Addominale. È considerata la forma più grave della malattia di Shenlein-Genoch. Come altri tipi di vasculite, si manifesta un caratteristico rossore rosso brillante sulla pelle, ma è aggravato da un forte dolore nella cavità addominale, seguito da emorragia nella parete intestinale.

Per la forma addominale è caratterizzata da incessante nausea e vomito, diarrea con sangue e febbre. I pazienti hanno pelle pallida, anoressia prolungata e palpitazioni. Il trattamento di questa forma di vasculite implica il ricovero in ospedale sotto stretto controllo medico.

Gli specialisti prescrivono farmaci e una dieta speciale. Se la malattia è accompagnata da un prolungato sanguinamento gastrointestinale, può essere necessario un intervento chirurgico. Altrimenti, il sanguinamento prolungato è irto di perforazione intestinale o peritonite. Dopo diverse settimane di trattamento, l'eruzione diventa una tonalità pallida e le emorragie scompaiono gradualmente.

Renale o latente. I sintomi della manifestazione della forma renale possono essere molto diversi. Nella maggior parte dei casi, è un'eruzione cutanea, complicata da glomerulonefrite acuta, che può trasformarsi in una forma cronica. In assenza di terapia, può insorgere insufficienza renale. Tuttavia, con un trattamento tempestivo, la prognosi potrebbe essere più favorevole.

Misto. Questa forma è caratterizzata da forti eruzioni cutanee, che sono accompagnate da disturbi nervosi. Con un trattamento inadeguato, la vasculite mista può portare a encefalopatia cerebrale, edema polmonare o genitale.

classificazione

Glutei e gambe affetti da vasculite emorragica

Per ogni persona, la malattia può manifestarsi in modi diversi. In alcune persone i sintomi compaiono all'istante e, con un trattamento appropriato, la malattia diminuisce, in altri dura per diversi mesi, passando gradualmente in una forma ricorrente o cronica.

Secondo il tipo di flusso, la vasculite emorragica è divisa in:

  1. Fulmine veloce Questa forma è tipica per i bambini di età compresa tra cinque e sette anni. Si verifica all'istante e se ne va dopo pochi giorni;
  2. Sharp. La malattia può manifestarsi per circa un mese;
  3. Protratta. Il trattamento della vasculite può richiedere da due a tre mesi, e qualche volta di più;
  4. Ricorrente. Manifestazione periodica della malattia con una frequenza di cinque o sei volte in diversi anni;
  5. Cronica. La vasculite sfocia nella forma cronica e con la minima diminuzione dell'immunità si manifesta con una frequenza "non invidiabile".

sintomi

Vasculite emorragica in un bambino

Prima di tutto, l'operatore medico presta attenzione ai segni esterni. L'eruzione cutanea è il primo indicatore. All'inizio assomigliano a piccole emorragie di colore rosso o bordeaux, per poi aumentare gradualmente di dimensioni. In alcuni casi, l'eruzione cutanea è accompagnata da forte bruciore e prurito, che sono spesso insopportabili nella misura in cui una persona pettina la sua pelle al sangue.

L'alta temperatura corporea è caratteristica di questa malattia. Per molte persone, la temperatura sale a 39 gradi. La condizione è caratterizzata come fiacca e apatica. Ci sono forti dolori alle articolazioni e al tessuto muscolare.

Per diagnosticare la malattia prescrivere:

  • analisi generale del sangue e delle urine;
  • Ultrasuoni dei reni per escludere la forma renale della malattia;
  • esame endoscopico;
  • elettrocardiogramma.

trattamento

Quando si effettua una diagnosi di vasculite emorragica, il trattamento nei bambini e negli adulti implica un rigoroso riposo a letto. In forma acuta e fulminante, l'ospedalizzazione è possibile. Molta attenzione viene rivolta ad una dieta speciale, in cui è severamente vietato mangiare cibi che possono causare reazioni allergiche. Questi includono cioccolato, agrumi, caffè, pollo, uova, frutta rossa e verdura.

Adolescenti e adulti sono agenti antiaggreganti e anticoagulanti prescritti, che impediscono l'adesione di piastrine e globuli rossi ai vasi sanguigni. Se necessario, i medici prescrivono due farmaci diversi che hanno lo stesso effetto. Ciò ridurrà il rischio di coaguli di sangue e assottiglierà il sangue. I farmaci più comuni includono:

Dato che l'insorgenza della malattia è direttamente correlata a varie reazioni allergiche, l'uso di antistaminici sarà molto utile. Questi includono:

Nella forma addominale della malattia vengono prescritti farmaci enterosorbenti. Con grave vomito e diarrea con sangue, i medici prescrivono l'eparina.

Se la malattia si riversa in una forma particolarmente grave e non vi sono dinamiche positive, il trattamento della vasculite emorragica negli adulti richiederà terapia ormonale o trasfusione di sangue. Non meno utili saranno gli stabilizzatori di membrana, che rendono le pareti dei vasi sanguigni più resistenti, impedendo al sangue di entrare nel tessuto muscolare. Vitamine e oligoelementi aiutano ad aumentare l'immunità, che aiuta l'organismo a far fronte alla malattia.

Nella maggior parte dei casi, il trattamento richiede da due settimane a un mese. Se il paziente è in una condizione particolarmente grave, le misure terapeutiche continuano fino a quando si ottengono dinamiche positive.

Va notato che i bambini di età compresa tra 4 e 10 anni guariscono rapidamente. In rari casi, la malattia può degenerare in una forma cronica o ricorrente. Tuttavia, queste forme sono più caratteristiche della popolazione adulta. I bambini si stanno rapidamente riprendendo senza gravi conseguenze.

Le persone adulte sono molto più difficili da trattare. La malattia non si riversa solo nella forma cronica, ma può anche essere complicata dallo sviluppo di gravi conseguenze, tra cui l'erosione dell'intestino o dello stomaco, la peritonite, la necrosi, la perforazione dell'intestino. Queste conseguenze richiedono un intervento chirurgico serio. Altrimenti, le complicazioni sviluppate possono essere fatali.

Con la diagnosi tempestiva della malattia, il trattamento ha quasi sempre successo. Secondo le statistiche, il 60% dei pazienti si sta riprendendo senza gravi conseguenze.

Vasculite emorragica: foto, cause e metodi di trattamento nei bambini e negli adulti

La vasculite emorragica ha anche i nomi di porpora allergica, tossicosi capillare o, sul nome degli autori che hanno descritto, la malattia di Shenlein-Genoch. La malattia è inclusa in un ampio gruppo di vasculiti, infiammazione dei vasi sanguigni di vari tipi e dimensioni.

La peculiarità della reazione della parete vascolare sono le condizioni asettiche (assenza dell'agente patogeno) e il ruolo dominante di una reazione allergica pronunciata. La malattia è accompagnata da una maggiore trombosi, alterata microcircolazione del sangue nei tessuti e negli organi interni, che porta a danni ai reni, alle articolazioni e agli organi digestivi.

Più suscettibili a tossicosi capillare uomini sotto i 20 anni, bambini da 7 a 13 anni. L'incidenza in queste popolazioni varia da 14 a 24 su 10.000.

Cos'è?

La vasculite emorragica è una malattia sistemica reumatica caratterizzata da infiammazione cronica dei capillari, delle arteriole e delle venule che nutrono la pelle, le articolazioni, gli organi addominali e i reni. Un altro nome per la vasculite emorragica è la malattia di Schönlein-Genoch.

cause di

Le cause della malattia non sono state stabilite con precisione. È considerato autoimmune. Tuttavia, è stata rivelata una connessione con i fattori di attivazione dei processi patologici. Questi includono:

  • lesioni traumatiche della pelle e dei vasi sanguigni;
  • malattie infettive batteriche e virali sopportati, particolare importanza è collegata a infiammazione acuta e cronica nelle vie aeree superiori (influenza, SARS, tonsilliti, sinusiti), morbillo, angina frequente, varicella, tifo, malattia streptococcica;
  • vaccinazioni per vaccinazione di routine, uso profilattico di immunoglobuline;
  • allergie alimentari;
  • ristrutturazione del corpo in tumori maligni e benigni;
  • cambiamenti nelle donne durante la gravidanza;
  • l'effetto di maggiori dosi di radiazioni solari (con concia prolungata), fluttuazioni di temperatura, radiazioni;
  • reazioni allergiche ai farmaci (solitamente antibiotici, sedativi e antipertensivi);
  • disordini metabolici nelle malattie endocrine (diabete);
  • predisposizione genetica in famiglia.
  • avvelenamento domestico e professionale, toxicoinfezione;
  • i bambini hanno infestazioni da vermi;
  • reazione a punture di insetti.

La vasculite emorragica negli adulti si sviluppa più spesso in età avanzata, con un'immunità debole e compromessa.

Sintomi di vasculite emorragica, foto

Le manifestazioni della malattia dipendono da quali organi e sistemi sono coperti. La vasculite emorragica può manifestarsi come uno o più gruppi di sintomi (vedi foto). Principali delle seguenti:

  • lesioni cutanee;
  • danno articolare;
  • lesioni del tratto gastrointestinale;
  • sindrome renale;
  • in casi isolati - lesioni dei polmoni e del sistema nervoso.

Il più caratteristico è l'esordio acuto della malattia, accompagnato da un aumento della temperatura ai numeri febbrili. Ci possono essere casi in cui l'aumento di temperatura è assente.

  1. La sindrome della pelle (o porpora) si verifica in ogni paziente. Si manifesta sotto forma di un'eruzione emorragica simmetrica a chiazze piccole o spotty-papular, localizzata principalmente sulle superfici estensori degli arti inferiori (meno spesso superiori), intorno alle articolazioni grandi e sui glutei. L'eruzione cutanea può essere rappresentata da singoli elementi e può essere intensa, combinata con angioedema. Di regola, le eruzioni cutanee sono ricorrenti come un carattere ondulatorio. A sbiadire di eruzioni la pigmentazione rimane. In caso di frequenti recidive, il ridimensionamento cutaneo si verifica nel sito dell'eruzione.
  2. La sindrome articolare è spesso osservata simultaneamente alla pelle, la più caratteristica per gli adulti. Molto spesso, le articolazioni delle gambe di grandi dimensioni sono coperte dal processo, più raramente - gomito e polso. Si notano dolore, arrossamento e gonfiore. Tipico della vasculite emorragica è la natura volatile delle lesioni articolari. Nel 25% dei casi, i dolori articolari migratori precedono le lesioni cutanee. La sindrome articolare, che dura raramente una settimana di durata, a volte è combinata con mialgia ed edema degli arti inferiori.
  3. In 2/3 dei pazienti si osserva anche la sindrome addominale. È caratterizzato da dolori addominali di natura spastica, nausea, vomito, sanguinamento gastrico. Allo stesso tempo, i fenomeni veramente pericolosi per la vita sono osservati solo nel 5% dei pazienti.
  4. La sindrome renale è meno comune (dal 40 al 60% dei casi) e non si sviluppa immediatamente. Si manifesta sotto forma di ematuria (escrezione di sangue con l'urina) di diversa gravità, in rari casi è possibile lo sviluppo di glomerulonefrite (infiammazione dei reni) di forma ematica o nefrotica. Più spesso, la glomerulonefrite si manifesta nel primo anno della malattia, raramente si verifica durante la successiva ricorrenza di vasculite emorragica o dopo la scomparsa di tutte le altre manifestazioni della malattia.

In casi isolati, si osservano disturbi polmonari - sanguinamento, emorragia. Anche raramente ci sono lesioni del sistema nervoso - mal di testa, convulsioni, possono sviluppare encefalopatia o polineuropatia.

Vasculite emorragica nei bambini

I sintomi della vasculite nei bambini, a seconda della frequenza della loro insorgenza, sono distribuiti come segue:

  • eruzione cutanea sotto forma di papule e macchie rosse - 100% dei casi
  • artrite e dolori articolari - 82%
  • dolore addominale - 63%
  • danno renale (glomerulonefrite) - 5-15%.

Molto spesso, il recupero avviene spontaneamente. Pertanto, la malattia è relativamente favorevole durante l'infanzia, soprattutto se si osservano le regole nutrizionali e si avvia l'eliminazione di un possibile fattore causale. Dopo che l'infiammazione si è attenuata, il rischio di recidiva è massimo nei primi 3 mesi, ma forse dopo.

Dopo il recupero, si dovrebbe rispettare i principi nutrizionali durante tutto l'anno ed evitare il contatto con gli allergeni che penetrano attraverso le vie respiratorie.

La sindrome della pelle nel quadro clinico della vasculite è leader. È caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

  • la comparsa di un'eruzione chiamata porpora;
  • la sua simmetria;
  • la porpora sorge sopra la pelle ed è ben palpabile;
  • contemporaneamente con esso può essere macchie rosse, brufoli, vesciche, che sono caratterizzati da prurito;
  • eruzioni primarie sui piedi, poi si allargano ai fianchi e ai glutei;
  • dopo un paio di giorni, le eruzioni del rosso brillante diventano marroni e poi diventano pallide e scompaiono;
  • a volte ci possono essere lesioni pigmentate che persistono per lungo tempo.

Lo sviluppo della glomerulonefrite avviene di solito entro un mese dalla comparsa dei primi sintomi della malattia. Il danno renale può verificarsi con manifestazioni minime o essere soggetto a flusso aggressivo. A seconda di ciò, i segni clinici e di laboratorio della glomerulonefrite sono molto diversi. Includono:

  • proteine ​​nelle urine;
  • edema, a volte molto pronunciato in termini di sindrome nefrosica, in cui la perdita di proteine ​​nelle urine può raggiungere 3,5 g al giorno;
  • dolore lombare;
  • arrossamento delle urine (ematuria macroscopica) o solo presenza microscopica dei globuli rossi (microematuria);
  • aumento transitorio della pressione.

La sindrome addominale è una conseguenza dell'ischemia intestinale. Nei bambini, è caratterizzato da:

  • nausea;
  • vomito;
  • comparsa di vene sanguinolente nelle feci;
  • dolore versato su tutto lo stomaco per le coliche;
  • il dolore aumenta dopo aver mangiato;
  • sgabelli sciolti.

La forma addominale della vasculite emorragica ricorda uno "stomaco acuto", che richiede tradizionalmente un intervento chirurgico. Tuttavia, in questa malattia è controindicato, perché causare lesioni dei vasi sanguigni. È necessaria una terapia farmacologica adeguata.

La sindrome artritica nella vasculite emorragica presenta sintomi tipici che la distinguono dalla sindrome articolare in altre malattie (artrosi, artrite reumatoide, gotta). Questi includono:

  • mancanza di distruzione dell'articolazione;
  • simmetria della lesione;
  • mancanza di migrazione del dolore;
  • lesioni frequenti delle articolazioni della caviglia e del ginocchio.

Il trattamento di un bambino con vasculite emorragica deve essere iniziato in ospedale. Di solito offriva un riposo a tre settimane, seguito dall'espansione.

Come viene diagnosticata la vasculite emorragica?

È abbastanza facile esporre una malattia di Schönlein-Henoch a un paziente con tutti e tre i sintomi principali.

Ci sono piccole differenze nel corso della malattia nei bambini e negli adulti.

  • Più del 30% dei bambini sviluppa febbre.
  • Caratterizzato dall'insorgenza acuta e dal decorso della malattia.
  • La sindrome addominale è accompagnata da una feci liquide con striature di sangue.
  • Spesso i reni sono coinvolti nel processo fin dall'inizio, con rilevamento di ematuria e proteinuria nei test delle urine.
  • L'insorgenza della malattia viene cancellata, i sintomi sono più miti.
  • La sindrome addominale si manifesta solo nel 50% dei pazienti ed è raramente accompagnata da nausea e vomito.
  • Il danno renale porta allo sviluppo della glomerulonefrite diffusa cronica, con la formazione di insufficienza renale cronica.

diagnostica

La diagnosi della malattia viene eseguita in modo completo. Prima di tutto, il medico conduce un sondaggio orale, durante il quale accerta i reclami del paziente, raccoglie l'anamnesi. In futuro, è possibile assegnare i seguenti studi:

  • Ultrasuoni degli organi addominali e dei reni.
  • Determinazione della durata del sanguinamento.
  • Effettuare test del bracciale, nonché campioni dell'imbracatura e del pizzicotto.
  • Esame fecale
  • Conduzione di studi immunologici e biochimica del sangue.
  • Studi virologici per identificare l'epatite.
  • Esame endoscopico del tratto gastrointestinale.
  • Un esame del sangue può rilevare un aumento del numero di leucociti e di ESR. I disordini immunologici sono anche osservati nella forma di un aumento delle immunoglobuline A e una diminuzione nel livello di immunoglobuline G.
  • Durante l'esame fisico, il medico controlla il funzionamento delle articolazioni, esamina attentamente la pelle per rilevare i cambiamenti nel loro colore e possibili eruzioni cutanee. Nel caso in cui venga rilevato gonfiore nell'area del viso, questo potrebbe indicare un disturbo nel normale funzionamento del sistema urinario. Dovresti anche controllare l'impulso.

La malattia dovrebbe essere distinta dai seguenti disturbi e condizioni:

  • Endocardite infettiva
  • Vasculite sistemica (sindrome di Goodpasture, periarterite nodosa, malattia di Behçet).
  • Malattie diffuse del tessuto connettivo (lupus eritematoso sistemico).
  • Meningococcemia.
  • Macroglobulinemia porpora Waldenstrom.
  • Yersiniosi.
  • La malattia di Crohn.

Inoltre, può essere prescritta una procedura di trepanobiopsia e un esame del midollo osseo.

Trattamento della vasculite emorragica

In primo luogo, è necessaria una dieta (sono esclusi i cibi allergenici). In secondo luogo, rigoroso riposo a letto. Terzo, terapia farmacologica (agenti antipiastrinici, anticoagulanti, corticosteroidi, immunosoppressori, azatioprina e terapia antitrombotica).

Applicare i seguenti farmaci:

  • attivatori di fibrinolisi - acido nicotinico.
  • L'eparina nel dosaggio di 200-700 unità per chilogrammo di massa al giorno per via sottocutanea o per via endovenosa 4 volte al giorno, viene annullata gradualmente con una diminuzione in una singola dose.
  • disaggregants - carillon 2-4 milligrammi / chilogrammo al giorno, flebo endovenoso trental.
  • Nei casi gravi è prescritta la plasmaferesi o la terapia con glucocorticosteroidi.
  • In casi eccezionali vengono utilizzati citostatici, come Azatioprina o Ciclofosfamide.

Fondamentalmente, il decorso della malattia è favorevole e la terapia immunosoppressiva o citostatica viene utilizzata raramente (ad esempio, con lo sviluppo di nefrite autoimmune).

  • La durata del trattamento della vasculite emorragica dipende dalla forma clinica e dalla gravità: 2-3 mesi - per lieve; 4-6 mesi - con moderato; fino a 12 mesi - in caso di grave recidiva e giada di Schönlein - Genoh; in caso di corso cronico, vengono trattati con corsi ripetuti per 3-6 mesi.

I bambini devono essere al dispensario. Tenuto per 2 anni. I primi 6 mesi il paziente visita il medico su base mensile, quindi - 1 volta 3 mesi, poi - 1 volta in 6 mesi. La prevenzione viene effettuata con l'aiuto della riabilitazione di focolai di infezione cronica. Indagare regolarmente le feci sulle uova di elminto. Questi bambini sono controindicati nello sport, nella fisioterapia e nell'esposizione al sole.

Risposte alle domande

Cosa si intende per una dieta ipoallergenica?

  • Prima di tutto, i cibi altamente allergenici come uova, cioccolato, agrumi, caffè e cacao, pesce di mare e frutti di mare, noci dovrebbero essere esclusi dal consumo. È anche necessario rifiutare cibi grassi e fritti. Nella dieta dovrebbe essere dominato dai latticini con piatti a basso contenuto di grassi, stufati e bolliti. Mele verdi, pappe di cereali, carne di tacchino e coniglio, oli vegetali sono ammessi.

Qual è la prognosi per la vasculite emorragica?

  • Di norma, la prognosi, specialmente nella forma lieve della malattia, è favorevole. La vasculite emorragica grave è irta della ricorrenza della malattia e dell'insorgenza di complicanze (nefrite, complicata da insufficienza renale). Nel caso della forma del fulmine, la probabilità di morte è alta entro pochi giorni dall'esordio della malattia.

I pazienti con vasculite emorragica vengono portati alla registrazione del dispensario?

  • La registrazione di dispensario ad adulti dopo la malattia posposta non è mostrata. I bambini devono essere osservati per due anni. Nei primi sei mesi, ogni mese, i sei mesi successivi al trimestre e l'ultimo ogni 6 mesi. I bambini non dovrebbero andare a fare sport, la fisioterapia e l'insolazione (esposizione al sole) sono controindicati.

È possibile sviluppare complicanze e conseguenze dopo la vasculite emorragica e quali?

  • Sì, la malattia può portare a ostruzione intestinale e peritonite, insufficienza renale cronica, disfunzione degli organi interni (cuore, fegato), anemia e emorragia polmonare, i bambini possono sviluppare diatesi emorragica.

Come prevenire le riacutizzazioni?

Il paziente dopo la dimissione dall'ospedale non dovrebbe dimenticare la sua malattia a casa. Naturalmente, a quel punto avrebbe già saputo tutto sulla natura della malattia, sulla prevenzione delle esacerbazioni, sul comportamento nella vita di tutti i giorni, sulla nutrizione e sulle modalità del giorno. Immerso nell'atmosfera familiare, il paziente non assumerà alcun farmaco senza la prescrizione del medico, non attaccherà prodotti che possono provocare una ricaduta (allergeni), ma mangerà completamente e ogni sera comincerà a fare luce silenziosa camminando all'aria aperta.

Inoltre, una persona è controindicata:

  • Ansia eccessiva, stress mentale;
  • Vaccinazioni (possibili solo per motivi di salute);
  • Forti lavori fisici (i bambini sono esentati dalle lezioni di educazione fisica);
  • ipotermia;
  • L'introduzione di immunoglobuline (antistaphylococcal, tetano, ecc.).

A causa del fatto che la vasculite emorragica è prevalentemente una malattia infantile, vengono fornite raccomandazioni speciali per i bambini (o genitori?):

  • Ogni sei mesi, il bambino visita il medico curante (in assenza di esacerbazioni);
  • Osservazione clinica per almeno 5 anni nel caso in cui i reni siano sani, ma se vengono sconfitti, il controllo può durare per tutta la vita;
  • I bambini sono completamente esentati dall'educazione fisica per un anno, quindi vengono trasferiti al gruppo preparatorio;
  • 3 volte l'anno c'è una visita obbligatoria dal dentista e otorinolaringoiatra;
  • Test delle urine regolari (generali e secondo Nechyporenko) e analisi delle feci per elminti;
  • Le vaccinazioni sono escluse per 2 anni e dopo questo periodo viene effettuata la vaccinazione di routine, ma con il permesso del medico curante e sotto la "copertura antistaminica";
  • Rispetto di una dieta anti-allergeniche - 2 anni;

Consigli ai genitori o altri parenti in merito al trattamento domiciliare, alla prevenzione delle ricadute, alla nutrizione e al comportamento a scuola ea casa.

Trattamento della vasculite emorragica negli adulti

La vasculite emorragica è caratterizzata da danni alla struttura dei vasi di piccolo calibro (venule e arteriole). Le malattie emorragiche si verificano con la partecipazione di infiammazione asettica. Aiuta ad addensare il sangue e la formazione di trombosi. Se la vasculite è accompagnata da porpora reumatica, allora c'è una violazione non solo nel sistema vascolare, ma anche nel lavoro di tutti gli organi interni. Va notato che il picco di incidenza di vasculite emorragica si verifica in primavera.

Eziologia della vasculite

Nonostante le grandi conquiste, la medicina moderna non è stata in grado di stabilire le cause esatte della vasculite emorragica. Tuttavia, gli scienziati sono stati in grado di determinare i principali fattori che influenzano l'attivazione della vasculite nel corpo umano.

Questi includono:

  1. Complicazioni causate da malattie virali, batteriche e parassitarie.
  2. Reazioni allergiche al cibo e ai farmaci (antibiotici, sedativi e farmaci per abbassare la pressione del sangue).
  3. Introduzione di siero o vaccino.
  4. Prevenzione dell'immunoglobulina delle malattie.
  5. Punture di insetti
  6. Eccessiva insolazione e sbalzi di temperatura.
  7. Esposizione a radiazioni radioattive.
  8. Intossicazione domestica e professionale.
  9. La presenza nel corpo umano di neoplasie benigne o maligne.
  10. Effetti traumatici sistematici sulla pelle e sui vasi sanguigni.
  11. Vaste bruciature

Dopo aver individuato le principali cause della vasculite emorragica, ti parleremo dei fattori di rischio per lo sviluppo della malattia di Shenlein. Questi includono: l'età avanzata, frequenti malattie allergiche e infettive, il periodo di gravidanza e gravi lesioni.

classificazione

In medicina, ci sono molte classificazioni di porpora di Henoch Schönlein. Di seguito parleremo di quelli che sono più spesso usati in medicina. A seconda del decorso clinico, la malattia di Schönlein è suddivisa nelle seguenti forme:

  • Pelle, quando solo la pelle è coinvolta nel processo patologico. Gli Exanthemas appaiono su di loro. La posizione preferita dell'eruzione è la superficie dell'estensore delle gambe e delle braccia. Molto spesso si riscontra un'eruzione cutanea nella regione periarticolare. Un forte prurito appare sul sito dell'eruzione cutanea.
  • Articolare. Le articolazioni delle articolazioni si uniscono alle manifestazioni cutanee. Spesso le articolazioni più grandi sono coinvolte nel processo.
  • Addominale. In questa forma di porpora di Henoch Schönlein, si verifica il coinvolgimento del tratto gastrointestinale.
  • Renale. È abbastanza raro. Danni alle navi renali. La conseguenza di questi processi è una violazione delle funzioni di filtrazione e concentrazione. Va notato che nella forma renale sono colpiti solo i reni e le manifestazioni cutanee della malattia sono completamente assenti.
  • Combinato. Molto spesso, la vasculite emorragica si manifesta con una combinazione di sintomi di diverse forme.

Secondo la variante del decorso della vasculite è:

  • Sharp. In questa forma di malattia di Henokh, i sintomi di Schönlein compaiono improvvisamente, la sua durata non è superiore a 1 mese, e quindi si verifica il recupero completo.
  • Cronica. Il quadro clinico del processo patologico della forma cronica è caratterizzato dalla comparsa di manifestazioni cliniche di oltre 18 mesi.
  • Protratta. Le manifestazioni cliniche del processo patologico si verificano più di 2 mesi.
  • Ricorrente. C'è un'alternanza di periodi di esacerbazione della vasculite e il completo recupero. Allo stesso tempo, i periodi di esacerbazione devono essere almeno 4 negli ultimi 2 anni.
  • Fulmine veloce Questa forma di vasculite appare improvvisamente. È caratterizzato da un decorso rapido e da un gran numero di complicazioni. La forma fulminante della porpora di Henokh è più comune nei bambini in età prescolare.

La vasculite emorragica sul grado di attività dovrebbe essere suddivisa in: piccola, media e alta.

Henlech Henlin Disease Clinic

Le manifestazioni cliniche della patologia nel corpo possono presentare differenze significative. Sono influenzati dalla forma della malattia, dall'età e dalle caratteristiche dei processi immunitari nel corpo. La vasculite emorragica in quasi tutti i pazienti si manifesta con la comparsa di lesioni sulla pelle. La sindrome articolare è presente in due terzi dei pazienti con questo disturbo. La vasculite addominale si verifica in poco più della metà dei pazienti. Il danno al sistema urinario soffre di circa il 30%.

Va notato che la vasculite emorragica negli adulti è molto più facile che nei bambini.

Per l'insorgenza della vasculite emorragica, i sintomi della malattia non sono praticamente diversi dai raffreddori. I pazienti lamentano debolezza, mal di testa e aumento della temperatura corporea. La vasculite sospetta è possibile quando un'eruzione simmetrica appare sulla parte posteriore delle gambe, dei piedi e dei glutei. Le malattie emorragiche non sono caratterizzate dall'apparizione di un SIPI sul lato plantare del piede.

Gli elementi di un'eruzione cutanea con vasculite assomigliano a:

  • papule che, quando premute, diventano pallide;
  • noduli di colore viola;
  • piccole contusioni.

Il diametro di sipi hemorrhagic può arrivare a 10 mm. Dura fino a 4 giorni, quindi scompare. Una nuova ondata di podsypaniy dovrebbe essere prevista in 1-1,5 settimane. Va notato che i pazienti spesso si lamentano di forti pruriti nei luoghi di eruzione cutanea. E allo stesso tempo, l'area delle eruzioni cutanee è dolorosa per la pressione. I sintomi generali della vasculite sono caratterizzati da danni alle articolazioni e agli organi interni. Sintomi di danno al tessuto articolare compaiono: dolore, gonfiore e iperemia sulla pelle.

La differenza nei sintomi della vasculite negli adulti e nei bambini

La vasculite emorragica nei bambini si sviluppa in modo acuto. Di questi, più di un terzo ha la febbre. La clinica della forma addominale della malattia è caratterizzata da manifestazioni acute di dolore addominale e feci molli con striature di sangue. Nella maggior parte dei casi, la vasculite nei bambini colpisce i reni. In un'analisi clinica di urina, ematuria e proteinuria sono rilevati.

Inizialmente, la malattia emorragica in un adulto è caratterizzata da manifestazioni cliniche cancellate. A differenza dei bambini, negli adulti, la forma addominale si verifica in non più della metà di tutti i casi. Inoltre, la nausea e il vomito nella forma addominale sono molto rari. I danni ai vasi renali comportano la comparsa di glomerulonefrite cronica. Può portare a insufficienza renale cronica.

Diagnosi di vasculite emorragica

Per confermare la diagnosi, il medico esamina il paziente e prescrive ulteriori metodi di ricerca strumentali e di laboratorio. I principali metodi di diagnosi della malattia includono:

  1. analisi del sangue cliniche con formula leucocitaria espansa;
  2. coagulazione;
  3. rilevazione di indici ostofasici nel sangue (proteina c-reattiva, seromucoi, livello di acidi sialici)
  4. determinazione di IgG e IgA;
  5. analisi del sangue biochimica.

La diagnosi di porpora trombocitopenica consiste in un numero di tecniche per la cui attuazione richiede tempo. Un medico con un bracciale può essere offerto da un medico. Ti permette di valutare la fragilità dei vasi sanguigni. A questo scopo, prendono un polsino e lo mettono sul braccio, quindi iniettano aria finché la pulsazione sull'arteria radiale diventa praticamente impercettibile. In questo stato, il bracciale sul braccio è entro 2-3 minuti, dopo di che viene rimosso e ha cercato la presenza di emorragie. Se lo sono, allora il test è considerato positivo. Pertanto, i vasi del paziente sono molto fragili e soggetti a lesioni. Oltre al test del bracciale, alcuni medici possono utilizzare il sintomo di modifica.

Criteri diagnostici per la vasculite emorragica

Per la diagnosi differenziale di vasculite, la comunità dei reumatologi ha stabilito una lista di criteri per i quali è possibile fare una diagnosi di vasculite emorragica con un'alta probabilità. Questi includono:

  • Età oltre 20 anni;
  • Dolore nella regione addominale dopo aver mangiato. Appaiono a causa di una violazione delle funzioni trofiche nell'intestino. Casi frequenti di sanguinamento interno.
  • La natura dell'eruzione. Si manifesta come porpora, che si eleva al di sopra del livello della pelle, facilmente percepibile alla palpazione. Inoltre, l'aspetto della porpora non ha alcuna relazione causale con un basso numero di piastrine.
  • La presenza di granulociti nelle pareti delle piccole navi. Come venule e arteriole.

Se il paziente ha 2 o più dei criteri sopra indicati per la malattia, allora può essere diagnosticata la vasculite emorragica.

Trattamento della malattia di Henck

Il trattamento della vasculite emorragica viene effettuato in ospedale con riposo a letto. Solo in casi lievi il trattamento può essere eseguito su base ambulatoriale. Va notato che il paziente deve seguire una dieta speciale, che esclude l'uso di alimenti contenenti caffeina (caffè, cioccolato), agrumi (arance, limoni), uova e condimenti piccanti, nonché cibi fritti e affumicati. Se a un paziente viene diagnosticata una forma addominale di vasculite, allora ha bisogno di seguire una dieta come l'ulcera peptica.

Il trattamento della vasculite emorragica negli adulti viene effettuato con l'uso di agenti antipiastrinici, come Curantil e Trental. Spesso ai pazienti vengono prescritti questi due farmaci contemporaneamente. Questo è necessario per migliorare l'effetto. L'eparina viene anche somministrata per via endovenosa o sottocutanea dal paziente. Se necessario, nomina gli attivatori di fibrinolisi (acido nicotinico).

Per migliorare la condizione generale, prescrivono: vitamine, stabilizzatori di membrana, enterosorbenti, analgesici, antispastici, glucocorticosteroidi e farmaci antinfiammatori.

Ad alcuni pazienti viene prescritta la plasmaferesi. Aiuta a pulire il sangue. L'intervento chirurgico è utilizzato in casi molto rari, ad esempio in caso di trapianto di un rene affetto.

Prognosi per i pazienti con vasculite emorragica

Dopo che abbiamo capito come trattare parliamo della prognosi della vasculite emorragica. Spesso, la prognosi per la vita del paziente è favorevole. In casi molto rari, la vasculite è fatale. Si verifica a causa di sanguinamento gastrointestinale o insufficienza renale nella fase acuta della malattia.

Prevenire la malattia di Genoch

Ai primi segni di vasculite emorragica, è imperativo cercare l'assistenza di uno specialista. L'esito della malattia dipende da una diagnosi tempestiva e da un trattamento rapido. Se la vasculite emorragica non viene curata e lascia tutto al caso. Un simile atteggiamento nei confronti della loro salute può portare alle peggiori conseguenze. La prevenzione della malattia consiste nel rafforzare il sistema immunitario, il dosaggio dell'esercizio e il trattamento adeguato delle malattie. Non fare l'automedicazione.

Come abbassare il colesterolo

Molte persone possono sperimentare il colesterolo alto, dai giovani agli anziani. Il colesterolo non risparmia nessuno, quindi sii attento al tuo corpo, se noti almeno un segno, allora è il momento di dare l'allarme.

Tra i segni di colesterolo alto, si distinguono i seguenti sintomi: un bordo grigio chiaro appare vicino alla cornea, noduli giallastri si formano sotto le palpebre, dolore al cuore, debolezza nelle gambe e placca nei vasi.

Leggi il modo più semplice per ridurre il colesterolo qui.

Vasculite emorragica nelle cause degli adulti

Ultimi messaggi

Angiomi cutanei (cavernosi e venosi), c'è una foto

Dorsopatia della colonna cervicale e lombare

Lordosi della colonna lombare e cervicale

Onicomicosi: un fungo terribile attacca le unghie e il piede!

Vasculite emorragica - solo ricovero in ospedale!

La vasculite emorragica (vasculite emorragica) è un disturbo sistemico associato a lesioni vascolari della pelle, del sistema circolatorio articolare, renale e gastrointestinale. Nel linguaggio professionale dei medici, la patologia è chiamata malattia di Schönlein-Genoch. La vasculite si verifica più spesso nei bambini di età compresa tra 4 e 13 anni, prevalentemente di sesso maschile. La vasculite emorragica è un'infiammazione microvascolare che si verifica con microtrombosi e lesioni vascolari.

Di solito, l'insorgenza di vasculite è preceduta da un'infezione trasferita delle vie respiratorie e nei bambini può verificarsi a causa della vaccinazione. Inoltre, nei bambini, questa patologia è causata dai morsi di vari insetti e allergie alimentari, negli adulti, la patologia è più probabile che si verifichi durante l'assunzione di farmaci. La vasculite emorragica, di regola, si sviluppa alla velocità della luce ed è caratterizzata da frequenti passaggi verso forme croniche. Può essere accompagnato da dolore nella regione epigastrica, che è anche caratteristica di echinococcosi. Il picco di vasculite è di solito a 11-15 anni.

Quali sono le cause

La malattia di Schönlein-Henoch può essere causata da fattori di un'eziologia piuttosto estesa, ma i motivi principali sono fattori infettivi di natura batterica e virale. Di solito si tratta di infezioni virali respiratorie acute, varicella, influenza, scarlattina, mal di gola, ecc. Nel processo di sviluppo di tali malattie, le pareti dei capillari sono danneggiate, il che porta alla comparsa di vasculite emorragica. Nei bambini, tale vasculite può verificarsi sullo sfondo dell'ipotermia.

Spesso le cause della malattia di Schönlein-Henoch sono causate da varie lesioni, intolleranza ad alcuni farmaci, una risposta allergica a una puntura di insetto o complicanze dopo la vaccinazione. I fattori predisponenti allo sviluppo della vasculite emorragica sono infezioni ripetute, età avanzata e ipersensibilità (suscettibilità alle allergie).

classificazione

La classificazione della vasculite emorragica ha diversi principi. Sulla base delle manifestazioni cliniche, gli specialisti distinguono la forma articolare, cutanea, renale, addominale e combinata. Inoltre, ci sono varie opzioni per il corso di patologia:

  • Forma fulminante - quando il decorso della malattia richiede diversi giorni;
  • Forma acuta - quando la malattia dura circa un mese;
  • Forma protratta - quando il decorso della malattia può durare per 2 mesi o più;
  • Forma ricorrente - caratterizzata da ripetuti episodi di sintomi caratteristici in pochi anni 4 o più volte;
  • Forma cronica - un quadro clinico caratteristico è osservato per diversi anni ed è periodicamente esacerbato.

Come funziona la malattia Schönlein-Henoch

La maggior parte dei pazienti nota che l'insorgenza della malattia è caratterizzata da sintomi di eruzioni cutanee sotto forma di lividi, finemente chiazzati, elementi simmetricamente localizzati che non hanno la tendenza a scomparire se premuti su di essi. Queste eruzioni cutanee sono chiaramente visibili nella foto, si riferiscono alla sindrome cutanea della vasculite emorragica, che è anche chiamata porpora.

Tipicamente, tale eruzione è localizzata sulla superficie dei glutei, nelle posizioni delle articolazioni (specialmente il ginocchio e i gomiti), ma su palmi, piedi e faccia tali eruzioni non sono praticamente trovate. I sintomi dell'eruzione emorragica possono avere diversa intensità, manifestandosi come piccoli punti singoli o grandi punti di fusione. Quando l'eruzione inizia a passare gradualmente, una certa pigmentazione rimane al loro posto, provocando la desquamazione della pelle in caso di recidive.

I seguenti sintomi più comuni di vasculite emorragica sono associati a lesioni articolari, che sono osservate in quasi il 70% dei casi di patologia. Questa è la sindrome della patologia articolare. Lesioni delle articolazioni (principalmente ginocchio e caviglia) possono verificarsi in parallelo con l'eruzione cutanea, o svilupparsi gradualmente e manifestarsi nelle fasi successive della patologia. Le lesioni articolari differiscono in un intervallo diverso.

A volte i sintomi delle lesioni si manifestano sotto forma di un breve dolore a disagio nell'articolazione interessata, e accade che i tessuti articolari subiscano una marcata infiammazione grave. Con lo sviluppo della patologia, l'articolazione inizia a cambiare forma, c'è un forte gonfiore, il dolore inizia a disturbare per diverse ore consecutive, sebbene non si verifichino deformità articolari e disturbi motori.

Il paziente può anche essere disturbato da sindrome addominale o dolore addominale, che può apparire come il primo segno di vasculite emorragica, o si verifica insieme ad altri sintomi. Tale dolore è associato a emorragie ed edema nella parete intestinale o nel peritoneo, non è accompagnato da disturbi digestivi, porta qualche disagio, ma non causa particolari tormenti. I sintomi simili si verificano in 23 casi nei bambini.

Questi sintomi confermano la diagnosi e di solito scompaiono senza lasciare traccia in poche ore o giorni. A volte il dolore è simile alla colica intestinale ed è parossistico. Se la diagnosi e il trattamento sono assenti per un lungo periodo di tempo, gli adulti possono avere vomito, diarrea e nausea, oltre a conseguenze pericolose come sanguinamento intestinale o gastrico.

I pazienti possono essere disturbati dalla sindrome anemica, che si sviluppa sullo sfondo di una diminuzione della quantità di emoglobina e si manifesta con prestazioni ridotte, svenimenti, debolezza generale, rumore estraneo alla testa o alle orecchie, dolore al petto, palpitazioni o mosche davanti ai vostri occhi.

Spesso, gli adulti con lo sviluppo della vasculite emorragica possono anche sviluppare la sindrome renale, che la rende nota come un'impurità cruenta nella composizione dell'urina (ematuria). e talvolta infiammazione renale nefrosica o ematopica (glomerulonefrite acuta). Inoltre, la malattia di Schönlein-Genoch può influenzare negativamente le prestazioni dei polmoni, provocando mancanza di respiro e tosse.

La vasculite emorragica influisce negativamente anche sul lavoro del sistema cardiovascolare, provocando il verificarsi di aritmie, spasmi o tachicardia. Nei bambini, la patologia può causare effetti avversi come lesioni infiammatorie del rivestimento del cervello, che si manifestano con mal di testa, vertigini e perdita di coordinazione. Inoltre, gli effetti della vasculite possono manifestarsi come disfunzione sessuale, aterosclerosi, alterazione della funzionalità cerebrale e trombopenia.

Metodi di trattamento

Il trattamento di vasculite hemorrhagic richiede l'ospedalizzazione obbligatoria di pazienti. Tra i metodi terapeutici non farmacologici spicca il riposo a letto e una dieta terapeutica ipoallergenica. L'indicazione del riposo a letto è condizionata dal miglioramento della circolazione sanguigna del paziente. La cancellazione del riposo a letto è possibile quando il dolore e le eruzioni cutanee passano. La dieta esclude assolutamente i potenziali allergeni come il cioccolato, i frutti rossi, gli agrumi, il caffè, il pollo, le noci, ecc. Se c'è una sindrome nefrosica, viene mostrata una dieta con l'eccezione di sale e proteine.

Negli adulti, il trattamento della vasculite emorragica comporta l'uso di agenti antipiastrinici e, se il decorso della malattia presenta complicanze, viene prescritta una somministrazione una tantum di due farmaci con identico effetto. Questa tattica migliora l'effetto della terapia. Molto spesso, il trattamento richiede l'assunzione di farmaci come pentossifillina, dipiridamolo o ticlopidina. È possibile un ulteriore trattamento con anticoagulanti come Fraxiparin o eparina sodica. Il trattamento della vasculite emorragica nei bambini viene effettuato con il metodo della terapia trasfusionale e con la plasmaferesi. Nel caso di un'eziologia allergica della vasculite, è indicata la terapia antistaminica.

La prognosi non è generalmente negativa, poiché più della metà di quelli che si ammalano dopo un mese di terapia guariscono e più del 90% dei pazienti guarisce dalla vasculite emorragica dopo il trattamento per circa un anno.

Vasculite emorragica

La vasculite emorragica (malattia di Schönlein-Genoch, porpora allergica, tossicosi capillare) è una malattia del gruppo di dialisi che procede in un tipo emorragico. È una lesione asettica immune-allergica di piccoli vasi sanguigni con trombosi multiple e alterata microcircolazione del sangue, che può portare a danni ai reni, al tratto gastrointestinale, alle articolazioni.

La malattia è considerata una delle varietà di vasculite sistemica, che interrompe principalmente la funzione dei vasi sanguigni e della pelle, coprendo ulteriormente gli organi interni della persona.

epidemiologia

L'incidenza di vasculite emorragica è di 14 casi su 100 mila abitanti.

La maggior parte dei pazienti sono maschi di età inferiore ai 20 anni. Alta incidenza tra i bambini di 7-13 anni: 24 persone ogni 10 mila.

Cause e fattori di vasculite

La malattia è considerata polietiologica. Il ruolo principale nel suo sviluppo è svolto dai processi autoimmuni procedenti, a seguito del quale le immunoglobuline e le particelle del sistema del complemento si riversano nelle cellule delle pareti dei capillari. Il rilascio di anafilotossina e altre tossine proteiche provoca danni ai vasi sanguigni e ai tessuti circostanti.

L'impulso iniziale di questo processo, di regola, è trasferito infezioni batteriche o malattie infettive croniche: lesioni del tratto respiratorio superiore, morbillo, tifo, tonsillite, malattie da streptococco.

  • Esposizione a radiazioni, insolazione, alte o basse temperature.
  • Lesioni alla pelle e ai vasi sanguigni.
  • Allergie ai farmaci, assunzione di determinati farmaci (ad esempio antibiotici, neurolettici, farmaci per l'ipertensione).
  • Vaccinazioni, l'introduzione di immunoglobuline.
  • Avvelenamento, tossicosi, allergie alimentari.
  • Invasioni verme.
  • Infezioni virali.
  • Punture di insetti
  • Tumori.
  • Gravidanza.
  • Il diabete mellito.

I bambini i cui genitori hanno una storia della malattia hanno un'alta probabilità di soffrire di vasculite emorragica, dal momento che la predisposizione genetica è una delle ragioni principali del suo sviluppo.

forma

Esistono diversi tipi di malattia:

  • Pelle o forma semplice (solo la pelle è inclusa nel processo patologico).
  • Forma articolare cutanea (oltre alle eruzioni cutanee sulla pelle, ci sono segni di danno articolare).
  • Pelle e forma addominale (completata da disfunzione delle pareti dello stomaco, intestino).
  • Renale (forma rara, è nella sconfitta del sistema urinario).
  • Forme miste e lampo.

Secondo il tipo di corso, la malattia può essere acuta (fino a 1 mese), subacuta (1-6 mesi), cronica (ricorrente).

I sintomi della malattia

L'insorgenza della malattia è generalmente acuta.

Il quadro clinico si sviluppa in modo incrementale per diverse settimane. Nella maggior parte dei pazienti, specialmente negli adulti, c'è una febbre alta o febbre bassa, malessere, segni di intossicazione.

Le manifestazioni cutanee sono molto diverse, localizzate simmetricamente sugli arti inferiori e superiori, piedi, spalle, corpo, glutei, vita e possono includere:

  • piccole vesciche rosso vivo;
  • papule scottature;
  • noduli viola;
  • vaste zone viola, elementi di fusione;
  • lividi minori;
  • papule rosse sulla membrana mucosa dell'orofaringe.

Il diametro dell'eruzione può essere 3-10 mm. Dopo 3-4 giorni l'eruzione si attenua e scompare e le nuove onde della malattia possono riprendere in 1-1,5 settimane.

Il polimorfismo degli elementi di rash è dovuto alla comparsa dei suoi vari tipi durante il periodo della malattia. I sintomi della pelle sono accompagnati da prurito, gonfiore delle labbra, palpebre, cuoio capelluto, perineo, dolore alla pelle quando viene toccato e pigmentazione bruno residua dopo la scomparsa dei noduli. L'aspetto di un'eruzione cutanea sul viso e sul collo per vasculite emorragica non è tipico.

La maggior parte dei pazienti presenta segni di artrite alla caviglia, articolazioni del ginocchio (gonfiore, dolorabilità, difficoltà a muoversi). Tra i bambini, i sintomi gastrointestinali della malattia (colica, vomito, escrementi di sangue, aumento dei linfonodi inguinali, edema intestinale) si manifestano spesso.

Nella forma cronica di vasculite, compaiono i segni clinici renali - dolore nell'area renale, miscela di sangue e proteine ​​nelle urine.

La prognosi per la forma della pelle della vasculite emorragica è favorevole - solitamente la malattia si risolve 3-4 settimane dopo la prima eruzione cutanea.

Le conseguenze e il rischio di malattia

Colecistite calculous acuta e cronica

La scarlattina negli adulti: foto, sintomi, trattamento

Orticaria nei bambini: foto, sintomi, trattamento

Ulcera duodenale: sintomi, trattamento

Insufficienza cardiaca cronica: sintomi, trattamento

Otite negli adulti: sintomi, trattamento dell'otite

Insufficienza cardiaca acuta: cause, sintomi

Pinterest