Esercizi post-ictus: per il tronco, le braccia e la coordinazione

Da questo articolo imparerai: quanto è importante la ginnastica dopo un ictus per ripristinare le funzioni cerebrali perse, quali esercizi contribuiscono alla ripresa dei movimenti nelle parti paralizzate del corpo.

Il processo di recupero dopo un ictus può essere piuttosto lungo. L'esercizio fisico è parte integrante di un efficace programma di riabilitazione per i pazienti che hanno sofferto di disturbi acuti della circolazione cerebrale.

Medici e scienziati sostengono che il recupero più attivo si verifica nei primi sei mesi dopo un ictus. Sfortunatamente, è impossibile per ogni singolo paziente predire quanto le sue funzioni cerebrali compromesse riprenderanno. In alcuni casi, le cellule nervose sono danneggiate temporaneamente, possono ripristinare il funzionamento dopo un po '. In altri pazienti, il cervello riesce a riorganizzare il suo lavoro, cambiando le sue funzioni perse nelle sue aree intatte.

Secondo le statistiche, con una riabilitazione eseguita correttamente dopo un ictus, si osservano i seguenti risultati del ripristino delle funzioni compromesse:

  1. Il 10% delle persone che hanno avuto un ictus hanno un recupero completo.
  2. Al 25% - recupero con violazioni minori.
  3. Il 40% ha disfunzioni moderate e gravi che richiedono cure speciali.
  4. Al 10% - c'è bisogno di cure costanti.
  5. Il 15% dei pazienti muore poco dopo un ictus.

Quando si rifiuta di svolgere attività di riabilitazione, compresi esercizi speciali dopo un ictus, questi indicatori si deteriorano notevolmente.

La riabilitazione deve essere iniziata durante la degenza, subito dopo che il paziente può svolgere le sue attività. Dopo la dimissione dall'ospedale, le esercitazioni volte a ripristinare le funzioni perse vengono eseguite in condizioni di centri di riabilitazione speciali oa casa.

Di solito il programma di lezioni comprende terapisti della riabilitazione, fisioterapisti, fisioterapisti o neurologi.

Esercizio aerobico

L'esercizio aerobico costringe il corpo a usare l'ossigeno per produrre energia. Sono molto utili per mantenere la salute in tutte le persone, compresi i pazienti che hanno avuto un ictus.

Gli esercizi aerobici hanno un effetto benefico sul cuore e sui polmoni, aiutano a controllare il contenuto di grasso corporeo, abbassano la pressione sanguigna, aumentano la resistenza e migliorano l'umore.

Nonostante il fatto che i pazienti dopo un ictus spesso abbiano difficoltà con i movimenti degli arti, è molto importante che continuino ad essere fisicamente attivi, specialmente a casa. Esempi di esercizi aerobici sono:

  • camminare;
  • nuoto;
  • ciclismo;
  • la danza;
  • cura del giardino o giardino.

Ogni paziente dopo un ictus dovrebbe, al meglio delle sue capacità, provare a mantenere l'attività fisica aerobica.

Ginnastica per una migliore coordinazione ed equilibrio

Questi esercizi di fisioterapia aiutano a ridurre il rischio di cadute, ripristinare l'equilibrio e la coordinazione dei movimenti.

Esercizi per il coordinamento e l'equilibrio:

Ginnastica per il corpo

La terapia fisica dopo un ictus include ginnastica per il corpo, necessaria per ridurre il rischio di cadute, mantenere l'equilibrio e mantenere una posizione stabile del corpo.

Ginnastica per gambe

Esercizi per lo stretching

Questi esercizi aiutano a prevenire le lesioni, ampliare la gamma di movimento, migliorare la circolazione sanguigna nei muscoli. Se ti siedi troppo a lungo, hai più problemi di salute.

Ginnastica per allungare i muscoli delle gambe:

  1. Affronta il muro e posiziona le tue armi raddrizzate a livello del torace. Quindi piegare i gomiti, appoggiando tutto il corpo in avanti e tenendo i piedi premuti sul pavimento. A questo punto, devi sentire come si allungano i muscoli della parte posteriore della gamba. Quindi allineare le braccia nelle articolazioni del gomito, partendo dalla superficie del muro e prendendo una posizione verticale.
  2. Sdraiati sulla schiena. Quindi utilizzare la mano per spostare il piede sinistro attraverso la destra verso l'altro lato del corpo. Tenerlo in questa posizione per un po ', quindi tornare alla posizione iniziale. Ripeti questo movimento con l'altra gamba. Questa ginnastica facilita la rigidità dei muscoli della parte bassa della schiena.

Esercizi per migliorare la mobilità

L'obiettivo di questi esercizi di fisioterapia è di migliorare la mobilità della gamba interessata nelle articolazioni dell'anca e del ginocchio. esempi:

  • Sdraiati sulla schiena, piega le ginocchia in modo che la pianta del piede si trovi sul pavimento. Tenendo le gambe unite, inclinile in un modo, poi nell'altro. Questi movimenti aiutano a ridurre la rigidità delle articolazioni.
  • Sdraiato sulla schiena, tira il ginocchio sinistro verso il petto e premilo delicatamente con le mani. Ripeti questo movimento con l'arto destro. Questa ginnastica migliora la mobilità nelle articolazioni dell'anca e del ginocchio.

Esercizi per ripristinare la forza muscolare

I seguenti esercizi sono utili per ripristinare la forza dei muscoli della gamba interessata:

  1. Camminare è la forma più semplice di attività fisica che deve essere eseguita dopo un ictus. Se non riesci a camminare da solo, prova a usare un deambulatore o un bastone.
  2. Leg press è un'alternativa al camminare. Per questo esercizio, è necessario un simulatore speciale in cui, grazie alla forza dei muscoli degli arti inferiori, si solleva un certo peso.

Esercizi per le gambe

Gli esercizi di sessione aiutano il recupero confortevole dopo un ictus.

Ginnastica terapeutica - una serie necessaria di esercizi dopo un ictus

L'ictus si verifica in violazione della circolazione sanguigna del cervello, che porta alla morte di alcune cellule nervose.

Di conseguenza, il corpo umano perde una o più funzioni per le quali sono state responsabili le cellule morte: paralisi, perdita dell'udito, visione, difetti del linguaggio possono verificarsi.

L'indice di vari disturbi fisici durante un ictus dipende da dove si è formato il focus delle cellule nervose cerebrali già morte, sulla loro dimensione e posizione.

Ogni regione del cervello è responsabile di diverse funzioni del corpo, quindi la paralisi degli arti si verifica a seconda di dove si è verificata la morte cellulare.

Le conseguenze di un ictus colpiscono sia i malati che tutti i membri della famiglia. Dopo tutto quello che è successo, dopo tutte le esperienze e le paure per la sua vita da paziente, arriva un momento di calma temporanea.

La persona nativa è viva - questa è la cosa principale. E poi cosa? Gli effetti avversi di un ictus rimarranno per sempre?

Affinché una persona possa riprendersi da un ictus, vengono utilizzati i farmaci e gli esercizi di riabilitazione.

Sposta di più - Vivi più a lungo

"Sarai impegnato nella cultura fisica - ti dimenticherai delle malattie" - e un'altra massa di saggezza popolare, che, tra l'altro, riflette l'effetto benefico della ginnastica terapeutica.

Dopo tutto, il compito principale dopo un ictus è il ripristino della sensibilità e della capacità di spostare gli arti.

Per fare ciò, è necessario restituire l'attività di quelle cellule cerebrali che si trovano vicino alla lesione. E dovresti anche "forzare" le celle precedentemente inattive per eseguire le funzioni dei morti.

Tutte queste azioni vengono eseguite solo attraverso vari esercizi fisici riparativi ed esercizi terapeutici.

Esattamente la terapia di esercizio è la base della riabilitazione dopo un ictus.

Ripristino della funzione perduta del corpo - tutti i mezzi e le forze sono diretti a questo. Se non ci sono controindicazioni, i primi esercizi possono essere iniziati già 5 giorni dopo un ictus.

Esercizi di ginnastica e terapia fisica sono tra i modi più convenienti ed efficaci per recuperare.

Serie di esercizi

Non c'è nulla di soprannaturale nella ginnastica ricreativa. Possiamo dire che si tratta di una ricarica normale. Ma anche gli esercizi più semplici avranno un effetto positivo, perché tutto è geniale.

Posizione incline

Questo è il primo e più semplice insieme di esercizi eseguiti nel periodo acuto dopo la malattia, quando i muscoli sono fissati in una posizione piegata ei pazienti non sono in grado di distenderli.

Ha lo scopo di ridurre il tono e aumentare l'ampiezza del movimento degli arti dopo un ictus:

  1. Esercizi per le mani. Non tanto un esercizio, quanto il raddrizzamento forzato degli arti per ridurre gli spasmi. Piegare l'arto piegato dalle dita alla mano e all'avambraccio e applicare una benda su una superficie dura (piastra). Lascia la tua mano in questa posizione per almeno 30 minuti.
  2. Muscoli degli occhi Muovi gli occhi su e giù, a destra ea sinistra. Chiudi gli occhi e fai movimenti circolari nell'una e nell'altra direzione. Per riposarti, ammiccare gli occhi per 5-7 secondi. Realizza movimenti circolari con occhi aperti anche su ogni lato. Rilassa i muscoli facendo battere gli occhi.
  3. Muscoli del collo. Ruota attentamente la testa a sinistra e a destra mentre fissi gli occhi di fronte a te.
  4. Dita. In qualsiasi posizione comoda, piegare e schiudere le dita 10 volte. Puoi fare l'esercizio alternativamente su ciascun braccio e simultaneamente con entrambe le mani. Sopra il letto appendere un asciugamano a forma di cappio. Posiziona un braccio (o una gamba) fisso in un loop e fallo semplicemente oscillare con un'ampiezza diversa. Fai un cappio con un diametro di circa 40 cm da una gomma non molto spessa di larghezza media Coprire una mano o una gamba e qualsiasi altro oggetto (seconda mano / gamba, testiera, sedia, ecc.) E allungare la gomma con un arto dolorante.
  5. Articolazioni del gomito L'intero corpo è disteso, le braccia si trovano lungo il corpo. Piegare il braccio destro nel gomito, metterlo sul letto, piegare la mano sinistra. Fai l'esercizio con ogni mano 10 volte. Appendere un braccio / gamba stazionario su un panno robusto (pannolino, asciugamano) e quindi eseguire tutti i tipi di esercizi: piegare, piegare, spostare lateralmente, ruotare. Questo esercizio viene eseguito da 10 a 30 minuti, prendendo 3 pause. Tempo di riposo - 2-4 minuti.
  6. Piegare le ginocchia. Sdraiato sulla schiena alternativamente piegare le ginocchia. Prova a farlo per non strappare completamente le gambe dal letto, come se le stesse facendo scorrere. Eseguire 10 volte ogni gamba.
  7. "Pull up". Sdraiato sulla schiena, afferra il retro del letto con le mani. Per fare "stringendo" raddrizzando le spalle e raddrizzando le gambe con le dita tese. Fai l'esercizio lentamente 6 volte.

Esercitare la terapia in ictus: una serie di esercizi in immagini

Se il paziente può sedersi da solo

I seguenti esercizi sono progettati per ripristinare il movimento delle braccia e delle gambe, per rafforzare la schiena e prepararsi a camminare dopo un ictus. Tutte le attività vengono eseguite su 4 o 2 account:

  1. Flessione numero 1. I.p. - appoggiandosi indietro sul cuscino, è conveniente tenere il letto su entrambi i lati con le mani. Le gambe si spingono in avanti. 1.2 - lentamente abbassati, respingendo la testa, fai un respiro profondo. 3, 4 - ritorna lentamente all'IP Fai l'esercizio 6 volte.
  2. Deflection numero 2. I.p. - siediti, gambe raddrizzate, braccia abbassate. Tira lentamente indietro le mani, getta indietro la testa e raddrizza la schiena, cercando di ridurre le scapole. Correggere la posizione per 1-2 secondi. Ritorna a IP e ripetere altre 4 volte.
  3. Oscilla i tuoi piedi. Ip - gambe distese, mani per aggrapparsi al bordo del letto. Esercizi da fare a un ritmo lento. 1 - sollevare leggermente la gamba destra verso l'alto, 2 - abbassarla lentamente. 3 - sollevare la gamba sinistra, 4 - tornare alla SP Ripeti i passi da 4 volte per ogni gamba senza respirare.
  4. Ip - appoggiarsi sul cuscino, braccia sollevate, gambe tese. 1.2 - Piega la gamba al ginocchio e stringila con le mani, cercando di toccare il ginocchio al petto. In questa posizione, bloccare, inclinare la testa in avanti ed espirare. 3.4 - alza la testa, togli le mani e lentamente ritorna alla SP Fai lo stesso per l'altra gamba. Fai esercizi 4 volte.
  5. Mani di motilità In una ciotola profonda mettere gli oggetti di diverse forme e materiali. La dimensione dovrebbe essere da piccola a grande, ma in modo da poterla tenere in mano. Come "materiale" ci possono essere: bottoni, coni, noci, fagioli, matite, bobine, tappi di plastica, ecc. Per spostare tutti questi oggetti da una ciotola all'altra con una mano dolorante, trasferendoli uno per uno.

Che cos'è l'atassia cerebellare e quali manifestazioni nel comportamento e nelle azioni di una persona comporta. Più in dettaglio nel materiale.

Molti hanno sentito parlare dei benefici delle pigne in ictus. Come cucinare l'infuso di pigne dopo un ictus - consigli e suggerimenti?

Posizione eretta

Una serie di esercizi in posizione eretta viene eseguita quando il paziente si sente già sicuro e gli esercizi precedenti seduti e sdraiati sono facili per lui.

Ma anche questa ginnastica ha i suoi limiti ed è divisa in 2 complessi: carico semplice e aumentato.

Vengono eseguiti semplici esercizi fisici se la persona non si è completamente allontanata dopo un ictus:

  1. Sorseggiando. Ip - mani giù, gambe larghe alle spalle. 1 - mani da sollevare con il palmo per uscire. 2 - allungare in questa posizione e prendere un respiro. 3 - Abbassa le mani cercando di descrivere un cerchio, espira. 4 - torna all'ip Ripeti lentamente 6 volte.
  2. Attiva. Ip - gambe divaricate alla larghezza delle spalle, mani sulla cintura. 1 - gira il corpo a destra, 2 - allarga le braccia di lato e fai un respiro. 3.4 - ritorno alla SP ed espira. Allo stesso modo, fai l'esercizio con un giro a sinistra. Esercita 5 volte in ogni direzione.
  3. Squat numero 1. Ip. - mani giù, gambe divaricate. 1.2 - fare squat, cercando di non strappare i talloni dal pavimento, inclinare leggermente il corpo in avanti, girare le braccia all'indietro. Fai un respiro. 3.4 - tornare lentamente alla SP ed espira. Esercitare per eseguire lentamente 6 volte.
  4. Squat numero 2. Ip. - le mani sono abbassate, le gambe dovrebbero essere distanziate alla larghezza delle spalle. Squat fare su 2 account. Respiro profondo 1 - rannicchiarsi, mani sui fianchi, espirare. 2 - ritorno alla SP Siediti 4 volte.
  5. Le piste. Ip - gambe divaricate, mani messe sulla cintura. 1 - fai una pendenza a sinistra mentre alzi la mano destra verso l'alto, inspira. 2 - torna all'ip ed espira. Fai le pendenze a destra, ripetendo 4 volte in ogni direzione.
  6. Oscilla i tuoi piedi. Ip - le mani sulla cintura. 1 - allunga una gamba in avanti, 2.7 - fai degli sweep circolari con la gamba. 8 - ritorno all'ip Oscillare 4 volte per ogni gamba.
  7. Affondi. Ip - fissa le gambe alla larghezza delle spalle, metti le mani sulla cintura. 1 - estendi la tua mano sinistra in avanti. 2 - fai il passo nudo giusto in avanti. 3 - stringi i pugni e metti le mani sulle tue spalle. 4 - alzati in ip Ripeti tutto il piede destro e sinistro. Fai esercizi lentamente 4 volte.
  8. Camminare sul posto. Circa 20 secondi fare passeggiate sul posto, quindi fare alcuni esercizi per ripristinare la respirazione.

Complesso con carico aumentato:

  1. Sorseggiando. Ip - le gambe a una distanza di 20-25 cm l'una dall'altra, le braccia sono abbassate. 1 - collegare le mani al "blocco" e sollevare di fronte a voi. 2 - alza le mani collegate, allunga le braccia per raggiungerle. 3.4 - ritorno alla SP Ripeti sorso 5 volte.
  2. "Il mulino". Piedi insieme, una mano in alto e l'altra in basso. Per ogni account è possibile modificare la posizione delle mani fino a 10 volte.
  3. Mahi. Ip - gambe larghe 25 cm, una mano che regge la sedia, schiena dritta. La mano destra è sostenuta dalla sedia, lasciata in vita. Piede sinistro per oscillare avanti e indietro 5 volte. Fai lo stesso per la gamba destra, tenendo la sedia con la mano sinistra.
  4. Le piste. Ip - metti le mani sulla cintura, metti le gambe alla larghezza delle spalle. Respiro. 1.2 - effettua una leggera curva in avanti ed espira. 3.4 - ritorno alla SP e fai un respiro. Ripeti 10 inclinazioni.
  5. Stringendo le mani Gambe regolate all'altezza delle spalle, braccia piegate davanti al petto. 1.2 - strattonando con le braccia piegate ai gomiti. 3,4 - per strattonare nella direzione delle braccia diritte. Fai gli esercizi 10 volte.
  6. Le piste. Ip - gambe unite, braccia piegate dietro la testa. 1 - fai l'inclinazione a destra contemporaneamente con l'affondo della gamba destra nella stessa direzione. 2 - torna all'ip Ripeti la pendenza con un affondo a sinistra. Fai in ogni direzione 5 piste.
  7. Squat. Fare squat a qualsiasi ritmo. Al momento di accovacciarsi, una mano dovrebbe essere sulla cintura, e il secondo dietro la testa. Eseguire 10 squat alternativamente cambiando le mani.
  8. Rotazione. Le gambe sono larghe alle spalle. Le mani sono sulla cintura. Fai movimenti circolari del bacino in senso orario. Quindi nella direzione opposta. Fai in ogni direzione 5 volte.
  9. Attiva. Piedi leggermente divorziati, le mani messe sulla cintura. 1.2 - allarga le braccia ai lati e gira a destra, inspira. 3.4 - ritorno alla SP ed espira Girare in ogni direzione 4 volte.
  10. Jumping. Piedi insieme, mani sulla cintura. Fai salti arbitrari: puoi saltare senza separare le gambe, puoi dividere le gambe, puoi alternativamente mettere le gambe in avanti. Salta 40 secondi.
  11. Le piste. Per sviluppare movimenti mirati e sottili, è necessario raccogliere oggetti sparsi (scatola di fiammiferi) dal pavimento.
  12. Fare jogging sul posto o intorno all'appartamento per circa 6 minuti.
  13. Camminare sul posto. Camminare calma e esercizi di recupero della respirazione per 6 minuti.

Esercizi consigliati per i pazienti dopo un ictus a casa sono chiaramente indicati nel video.

Per sempre

Sebbene la fisioterapia sia relativamente semplice, ma per un paziente che, infatti, dopo un ictus inizia a imparare di nuovo (insegna nuove cellule), questi carichi possono sembrare pesanti.

Affinché la cultura fisica sia utile e porti al rapido recupero del corpo, è necessario osservare un certo numero di regole:

  1. Segui le raccomandazioni del medico. Solo un medico può prescrivere la serie corretta di esercizi, a seconda di quali parti del cervello sono state colpite. Solo il medico ti dirà quali carichi possono essere applicati durante il periodo di recupero.
  2. Non sovraccaricare. perché la cultura fisica è di natura puramente terapeutica, non possiamo permettere affaticamento e sforzi eccessivi. Per iniziare con gli esercizi più facili, aumentare gradualmente gli approcci e collegare quelli nuovi e più complessi. Dopo tutto, l'obiettivo dell'allenamento non è quello di pompare i muscoli, ma di far funzionare le nuove cellule cerebrali nella giusta direzione.
  3. Riscaldare la pelle. Soprattutto si tratta di andare a dormire, i pazienti inattivi. Durante questo periodo, i primi esercizi dovrebbero essere aiutati dai parenti. Per fare questo, devi almeno tenere un tipo di massaggio. Dovrebbe essere accarezzato, massaggiare le mani e i piedi nella direzione dal piede ai fianchi e dalle dita alle spalle. Tutto questo è necessario per riscaldare la pelle e il flusso sanguigno.
  4. Segui l'umore del paziente. perché Molte persone dopo un ictus si deprimono, si sentono come un "peso" e non vogliono fare alcun esercizio. Dovrebbe gentilmente ma insistentemente richiedere e seguire che tutto sia fatto correttamente, elogiare costantemente il convalescente, notando il suo successo.
  5. Ricorda sulla coerenza. La ginnastica terapeutica dovrebbe essere giornaliera per 40-60 minuti al giorno per sessione. Al primo stadio, questo dovrebbe essere 2 volte, e poi - 3 volte al giorno.
  6. Sii paziente. Il tempo è la migliore medicina. E in questo caso, questa affermazione è vera al 100%. Dopotutto, solo un allenamento quotidiano per diverse settimane darà una tendenza positiva.

Formatori per aiutare

Dopo aver migliorato le condizioni del paziente, puoi iniziare a esercitare sui simulatori.

Permettono di ripristinare diversi gruppi muscolari, rafforzare i tessuti indeboliti, riprendere le funzioni di movimento, alleviare la tensione nei muscoli.

Agiscono sui muscoli con carico regolabile:

  1. Le cyclette (Manuped) vengono utilizzate per accelerare il processo di riabilitazione dopo gli ictus, quindi il recupero è più veloce. L'essenza del simulatore - il ripristino delle attività di alcuni arti a scapito di altri con un approccio individuale a ciascun paziente.
  2. Verticalizer - per persone con disturbi del movimento. Ti permette di dare una posizione verticale al corpo di coloro che non possono reggersi da soli. Tale dispositivo supporta una persona, tirando su e preparandolo per una posizione "verticale".
  3. Il simulatore Lokomat è un esoscheletro per la riabilitazione di coloro che hanno perso la capacità di muoversi. Questo dispositivo insegna a ripetere il cammino correttamente.
  4. I simulatori Active-Pass sono progettati per sviluppare arti superiori e inferiori, articolazioni del ginocchio e dell'anca.
  5. Mini-simulatori per arti. Ad esempio, "Leg" è un dispositivo per allenare le gambe e "Bud" è un dispositivo per esercitare le dita.

Un approccio integrato al trattamento

Nonostante il fatto che la terapia fisica dia i risultati più positivi, sarà più efficace insieme al massaggio, che svolge un ruolo importante nella prevenzione delle complicanze.

Per il recupero più completo dei pazienti praticato un approccio integrato al trattamento.

Per questo, ricorrono all'aiuto di logopedisti, per ripristinare la parola, un oculista - per aiutare nel rinnovamento della visione e di una ENT - per la rigenerazione dell'udito.

Come avviene il ripristino della parola dopo un ictus e quali metodi ed esercizi sono utilizzati per questo sono discussi nel video.

Per ripristinare la riabilitazione psicologica negli ospedali, uno psicologo partecipa, e a casa - una persona vicina. Tutte queste misure aiuteranno a ritrovare il solito stile di vita.

Non importa quanto sia terribile la malattia, un ictus non è una frase. Il desiderio di una pronta guarigione, l'aiuto di persone care, l'allenamento quotidiano e la sicurezza di sé danno l'opportunità di completare il recupero del corpo.

Ricarica dopo un colpo a casa - esempi di esercizi

Un ictus non passa mai senza conseguenze. A causa di disturbi circolatori acuti, si verifica una morte massiccia delle cellule cerebrali.

Di conseguenza, la perdita della funzionalità di organi e arti.

I problemi con l'attività motoria possono persistere per anni, ma con un adeguato trattamento fisioterapico, è possibile appianare gli effetti della malattia, riportando la persona a una vita normale.

Quindi, quali sono i tipi di ginnastica per il recupero dopo un ictus a casa e come eseguire correttamente gli esercizi?

Principi generali di ginnastica per il recupero dopo un ictus

Inoltre, tale ginnastica non ha tali controindicazioni.

Può essere praticata dopo 5-6 giorni dopo un'emorragia cerebrale, se, naturalmente, viene dato un "comando" dal medico.

  • ripristino della sensibilità degli arti colpiti a causa della costante attività motoria;
  • il ritorno dell'attività alle cellule cerebrali interessate;
  • se troppe cellule sono morte, la ginnastica è progettata per "sostituirle" con cellule cerebrali precedentemente inattive.

La ginnastica è la base del recupero di una persona dopo un ictus e non richiede alcuna procedura aggiuntiva di trattamento. Tutti i metodi di recupero della droga sono assegnati a un altro gruppo di interventi terapeutici.

Questi esercizi sono disponibili per quasi tutti, perché non richiedono un grande sforzo fisico.

Un ictus non passa mai per una persona senza lasciare traccia. Dopo un ictus, vertigini - cosa fare ed è pericoloso?

I farmaci usati per il trattamento dell'ictus non possono essere ignorati, poiché eliminano i coaguli di sangue e aiutano a migliorare la memoria. Un elenco di fondi può essere trovato qui.

Le seguenti informazioni saranno utili a tutti - come proteggersi da un ictus, leggere in questo articolo.

Complesso di ginnastica passiva

La ginnastica passiva non ha lo scopo di rafforzare i muscoli e sviluppare la flessibilità delle articolazioni. Il suo compito è di ripristinare l'attività delle cellule cerebrali interessate. Queste cellule nervose sono delicatamente coinvolte nell'attività motoria eseguendo semplici esercizi:

  • Flessione ed estensione degli arti. È necessario lavorare con il malato e con il lato sano. È necessario avviare il complesso sul lato del corpo che non è stato colpito dal tratto.
  • Tagli nelle mani Consiste in una semplice spremitura e apertura. Iniziamo con una mano sana, quindi colleghiamo il paziente. Il medico a volte consiglia di aggiungere a questo lavoro simultaneo con entrambi i pennelli.
  • Movimento rotazionale Gli arti si svolgono in cerchio. In questo caso, l'ampiezza della rotazione dovrebbe aumentare gradualmente.
  • Movimenti delle gambe Le gambe sono piegate alle ginocchia, poi ritratte e portate allo stomaco.

Il complesso di esercizi passivi

Anche nel complesso di esercizi passivi include esercizi di respirazione. Consiste in diversi respiri profondi seguiti da un ritorno alla normale funzione polmonare.

Ginnastica in posizione supina

Questi esercizi sono legati al complesso "passivo". Utilizzato per ripristinare l'attività degli arti immediatamente dopo un ictus. La ginnastica è finalizzata allo "sviluppo" di diversi gruppi muscolari.

  • Muscoli del collo. Una persona fissa gli occhi di fronte a lui e inizia a girare la testa in direzioni diverse quanto le possibilità dell'organismo lo consentono.
  • Dita sulle mani È possibile eseguire la ginnastica sia alternativamente che con entrambe le mani contemporaneamente. Inoltre, questo esercizio è permesso in qualsiasi posizione, ma di solito è fatto in posizione prona. Dopo 10 flessioni delle dita, si prende una pausa per 10 minuti, dopo di che si ripete l'esercizio. Più e più spesso si impegnano con le dita, più velocemente l'effetto arriverà.
  • Le tue ginocchia Un uomo giace sulla schiena, piegandosi e infilandosi le gambe 10 volte per avvicinamento. E i piedi non dovrebbero uscire dal letto, è necessario che scivolino sulla sua superficie.
  • Mani e parte superiore della schiena. Il paziente prende le mani sopra la testiera, sdraiato sulla schiena, e tira verso la prima fatica.
  • Giunti a mano. L'uomo giace sulla schiena, la sua mano sinistra si piega lentamente, dopo di che viene anche lentamente posizionato sul letto. Subito dopo, il diritto si piega in un modo simile.
  • Esercizi per gli occhi. Per prima cosa, i bulbi oculari si muovono alternativamente su e giù, a destra ea sinistra. Dopo di ciò dovresti chiudere gli occhi e fare alcuni movimenti rotazionali. Durante il resto, è necessario lampeggiare rapidamente per 7 secondi.

Ginnastica in posizione seduta

Questi esercizi sono adatti per quelle persone che hanno già parzialmente recuperato dopo un ictus e possono sedersi da soli (con un piccolo aiuto). Gli esercizi rafforzano le braccia e le gambe e preparano anche una persona che cammina.

  • Flessioni. Dovresti appoggiarti al cuscino e afferrare il letto con entrambe le mani. Le gambe si tendevano in avanti e, se possibile, mantenevano il peso. Per prima cosa, devi piegarti lentamente in avanti, buttare indietro la testa e poi tornare lentamente alla posizione di partenza.
  • Oscilla i tuoi piedi. Le mani dovrebbero tenersi saldamente al bordo del letto e le gambe si allungano in avanti. Successivamente, una persona deve alternativamente alzare lentamente e abbassare le gambe, cercando di far alzare completamente i piedi sul pavimento. La respirazione non può essere ritardata, ripetere 4 volte per ogni gamba in una volta.
  • Sviluppo del motore manuale. Per questi esercizi richiederà "oggetti di scena". Prendiamo una ciotola profonda e inseriamo molti oggetti di diverse forme, colori e scopi. Devono anche differire in peso. Per questo in forma di matite, noci, piselli secchi, bobine, bottoni, figure. Una persona dovrà toccarli con le sue mani e poi trasferirli separatamente in un altro contenitore con la mano dolorante.

Ginnastica in posizione eretta

Questi esercizi sono considerati difficili per i "pazienti colpiti da ictus", quindi dovrebbero essere eseguiti nelle fasi finali del recupero e con il consenso del medico curante. Il loro compito principale è quello di insegnare a una persona a stare in piedi e camminare completamente, nonché a eseguire movimenti complessi in posizione eretta.

  • Le piste. Le gambe sono distanziate alla larghezza delle spalle, le braccia poggiano sulla parte inferiore della schiena. Piegare lentamente in avanti mentre si inala e mentre si espira si dovrebbe raddrizzare lentamente. In un viaggio puoi fare fino a 10 piste. Per lo stesso modello, vengono eseguite piegature laterali, ma in questo caso è necessario eseguire contemporaneamente affondi con le gambe nella direzione di piegare il corpo.
  • Jumping. Puoi saltare come vuoi, la cosa principale è tenere le mani sulla cintura. L'esercizio viene ripetuto continuamente per 35-40 secondi, dopodiché dovresti rilassarti.
  • Camminare sul posto. Puoi sostituire la luce che fa jogging intorno all'appartamento. Esegui approcci non più di 6 minuti. Questo esercizio ripristina la respirazione e rafforza i polmoni.
  • Squat. La particolarità di questo esercizio è che un braccio viene tirato in avanti e l'altro viene tirato dietro la testa. Dopo ogni squat completo, le mani cambiano. Una pausa è presa ogni 10 volte.
  • The Mill Rafforza quasi tutti i muscoli, attivando ampi settori del cervello. Gambe unite, un braccio sopra la testa, l'altro allungato lungo il corpo. Contiamo fino a dieci, cambiando posto con ogni mano. Viene eseguito 10 volte per set, ma se la persona è già abbastanza forte e non si stanca molto, puoi provare ad aumentare la velocità a 15.

Ginnastica per gli occhi

Se improvvisamente si scopre che questi esercizi sono troppo pesanti, allora dovrebbero essere abbandonati per migliorare le condizioni generali del corpo.

Il recupero dopo un ictus è un processo lungo e complicato, che nasconde molte insidie. La ginnastica è la base di questo processo. Ti permette di attivare le cellule cerebrali interessate, rinforza anche i muscoli e sviluppa la flessibilità articolare.

Non dovresti sovraccaricare troppo la persona, costringendolo a fare esercizi che sono impossibili per la sua condizione, tutto dovrebbe essere moderato. Ricorda che il destino di una persona cara che ha subito un'emorragia cerebrale dipende dalla tua cura e comprensione!

Poiché l'ictus è una patologia molto comune, esiste uno standard per fornire assistenza medica per l'ictus. Con l'algoritmo degli eventi, puoi leggere leggendo l'articolo.

Che cos'è un colpo di emicrania e se ha qualcosa in comune con un tratto regolare, imparerai da questo argomento.

Esercizi dopo un ictus a casa - una serie di allenamenti per braccia, gambe, occhi e una migliore coordinazione

Circa il 90% dei pazienti con ictus sono disabili. Per ripristinare la normale attività cerebrale, ci vuole un grande sforzo. La riabilitazione richiede molto tempo. Viene effettuato non solo in ospedale, ma anche a casa. L'esercizio dopo un colpo ha lo scopo di ripristinare le funzioni perse.

Perché fare esercizi dopo un ictus a casa

Come risultato di un ictus, si verifica una violazione acuta della circolazione cerebrale. Le cellule nella lesione si concentrano e non possono più svolgere le loro funzioni. L'ictus è una delle cause comuni di morte dopo la malattia coronarica. Se l'ONMK è stato notato e curato nel tempo, allora la persona ha una possibilità di vita, ma le cellule cerebrali morte non vengono più ripristinate.

A seconda della localizzazione della lesione, il paziente soffre di disturbi della memoria, sonnolenza, perdita di orientamento nello spazio, problemi di linguaggio. Migliorare la qualità della vita aiuta la ginnastica riparatoria speciale dopo un ictus. Ha i seguenti effetti sul corpo:

  • previene il ristagno di sangue nei tessuti paralizzati;
  • ripristina la memoria muscolare;
  • mobilita l'attività dei neuroni intatti, che assumono una parte delle funzioni delle cellule morte;
  • ripristina la capacità del cervello di inviare impulsi motori alle terminazioni nervose;
  • stimola il flusso sanguigno, migliorando così l'afflusso di sangue al cervello;
  • impedisce lo sviluppo di una nuova ictus.

L'efficacia delle attività di riabilitazione

Caricare dopo un ictus a casa ha un effetto positivo non solo sul cervello. Per una persona è necessario padroneggiare le funzioni perse, adattandosi al self-service. Non meno importante è la ginnastica per la prevenzione delle complicanze, il cui pericolo è elevato a causa della lunga permanenza del paziente in uno stato di immobilità forzata. Esercizi dopo un ictus hanno diverse funzioni:

  • migliorare la microcircolazione e il metabolismo del sangue;
  • alleviare gli spasmi muscolari;
  • ripristinare le funzioni di parola, pensiero, memoria;
  • migliorare l'equilibrio corporeo e il coordinamento dei movimenti;
  • fornire prevenzione della polmonite congestizia, insufficienza cardiaca, coaguli di sangue con conseguente embolia (trombosi degli organi vitali);
  • aiutare il paziente ad adattarsi alla situazione attuale;
  • ripristinare la sensibilità delle parti del corpo interessate;
  • prevenire lo sviluppo di contratture - rigidità muscolare;
  • prevenire la formazione di piaghe da decubito nella parte posteriore, piedi, talloni e altri luoghi che soffrono di alta pressione in posizione supina;
  • rinnovare i movimenti sottili delle mani e degli arti superiori.

testimonianza

Esecuzione di ginnastica dopo un ictus ha una indicazione - la presenza di disturbi del motore, funzioni sensibili del corpo e altri. Questi includono:

  • problemi di memoria;
  • deficit uditivo;
  • difetti del linguaggio;
  • paralisi spastica, aumento del tono muscolare;
  • paralisi della metà o di tutto il corpo;
  • disturbi motori fini;
  • aumento della fatica;
  • cambiamenti d'umore improvvisi;
  • gonfiore alle gambe;
  • incapacità di svolgere attività quotidiane e self-service;
  • demenza (ridotta capacità intellettuale);
  • scarsa coordinazione dei movimenti.

Controindicazioni

L'esercizio dopo un ictus non è consentito a tutti i pazienti. Con la ricorrenza di questa patologia nei pazienti anziani, la riabilitazione non può includere la ginnastica. È controindicato nei casi di:

  • se il paziente è in coma;
  • la presenza di disturbi mentali;
  • la presenza di sintomi di epilessia, convulsioni;
  • storia di tubercolosi, diabete, cancro.

Recupero dopo un ictus a casa

Il periodo acuto di un ictus è i primi sei mesi dopo l'attacco. Durante questo periodo, alcune cellule cerebrali muoiono in modo irreversibile, mentre altre conservano le loro capacità, ma hanno bisogno di aiuto per ripristinare completamente le loro funzioni. L'esercizio è necessario per questo. Quando il paziente è cosciente, la ginnastica inizia a svolgere il terzo giorno dopo l'attacco. Per non danneggiare il corpo, la riabilitazione viene eseguita a tappe e con metodo. Lo schema dell'introduzione di alcuni esercizi nella modalità del giorno del paziente:

  1. Nella fase iniziale, la cura per i pazienti del letto viene effettuata da un intero team di medici in ambito ospedaliero. Nella prima fase vengono utilizzati solo tipi di carichi passivi. Praticamente dal primo giorno, gli specialisti danno un massaggio, girano il paziente ogni 2-3 ore per evitare la formazione di piaghe da decubito.
  2. Inoltre, la ginnastica passiva viene eseguita da terzi che sono vicini a casa. Con l'aiuto del massaggio, la pelle del paziente viene riscaldata per assicurare il flusso di sangue ai tessuti. L'impatto non dovrebbe essere troppo forte. La procedura dovrebbe essere facile e piacevole. Per quanto riguarda gli esercizi, sono ammessi carichi passivi, flessione / estensione degli arti - braccia e gambe. Il paziente viene posto sulla schiena, dopo di che il braccio o la gamba viene sollevato e piegato. Tali azioni vengono eseguite 2 volte durante il giorno per 40 minuti nella prima settimana, e quindi 3 volte al giorno. Inoltre, è consentito eseguire esercizi per il ripristino della parola, della memoria, dell'articolazione.
  3. Dopo un carico passivo, vengono aggiunti esercizi di respirazione per normalizzare lo scambio di gas, saturare i tessuti con ossigeno e migliorare la funzione muscolare. Inoltre, migliora l'umore e aumenta la resistenza, che prepara una persona per ulteriori carichi attivi.
  4. La terapia fisica (terapia di esercizio) viene nominata quando il paziente ha i primi risultati positivi e ha già fiducia nelle proprie capacità. Questo periodo spesso coincide con la dimissione dall'ospedale. Cambiare la situazione ha un effetto positivo sull'umore e sulla successiva riabilitazione. In primo luogo, l'esercizio viene eseguito a letto, quindi in posizione seduta e quindi in piedi.

Esercizio complesso dopo un ictus

Durante il recupero dopo un ictus a casa, non è solo la terapia fisica che è importante. I parenti del paziente che sono impegnati nella riabilitazione devono osservare alcune regole:

  • iniziare la riabilitazione dai primi giorni in ospedale e continuare a casa fino al ripristino delle funzioni perse;
  • eseguire gli esercizi regolarmente, perché solo la sistematicità aiuterà a ottenere buoni risultati;
  • effettuare il restauro passo dopo passo, senza cambiare la fase della riabilitazione in luoghi;
  • ripristinare le funzioni perse in parallelo, inclusi parlato, memoria, movimento;
  • assicurarsi che il paziente sia costantemente monitorato da un neurologo e riabilitatore, poiché solo loro possono monitorare l'efficacia della riabilitazione.

Per il busto

L'obiettivo principale di fare questi esercizi a casa è ridurre il rischio di cadute. Ciò si ottiene migliorando l'equilibrio e la stabilità della posizione del corpo. Regolamento:

  1. Gli esercizi di questo gruppo sono adatti per esibirsi nella fase in cui sono consentiti esercizi di fisioterapia.
  2. In questa fase, il paziente dovrebbe già eseguire personalmente qualsiasi movimento.
  3. I primi giorni è meglio fare ogni esercizio per 1-2 approcci. Quindi è permesso di aumentare il loro numero a 3-4.

I seguenti esercizi sono considerati efficaci:

  • Il busto gira. Si è esibito seduto su una sedia. La mano destra dovrebbe essere posizionata sulla superficie esterna della coscia sinistra. La schiena dovrebbe essere diritta. Sulla base della mano destra, devi girare a sinistra, come se guardassi indietro, e poi torni alla posizione di partenza. Il movimento viene eseguito 15 volte in una e nell'altra direzione.
  • Torso busto ai lati. Posizione di partenza - seduto su una sedia. Da questa posizione è necessario scendere, cercando di raggiungere con la spalla sinistra la coscia sinistra, mentre si piega di lato. Quindi ripeti lo stesso con la metà destra. Per ogni necessità di eseguire 15 ripetizioni.
  • Torso in avanti. Posizione di partenza - seduto sul bordo della sedia. Le mani devono essere collegate, raddrizzate di fronte a lui e non piegarle. In questa posizione, vuoi piegarti in avanti, cercando di raggiungere gli arti superiori alle dita dei piedi. Successivamente, è necessario mantenere questa posizione per 10 secondi, quindi tornare alla posizione iniziale. Il numero di ripetizioni - 10.

Esercizi dopo un ictus. reinserimento

Ivan Drozdov 04/03/2018 0 commenti

L'ictus è una delle numerose malattie che in oltre il 90% dei casi porta alla disabilità in una persona. Il recupero dell'attività cerebrale dopo un attacco richiede sforzi prolungati e prolungati da parte della vittima e della sua famiglia. Un ruolo importante nella riabilitazione dopo un ictus è svolto dal supporto farmacologico, così come il trattamento in centri specializzati e case di cura, il cui costo è piuttosto alto. In termini finanziari, i servizi di terapeuti riabilitativi qualificati sono lontani dall'essere accessibili a tutti, quindi, dopo aver eliminato la minaccia per la vita della vittima, molti iniziano a ripristinarla a casa.

Riabilitazione a casa: compiti principali

La riabilitazione a casa dopo un ictus gioca un ruolo importante nel ripristinare le funzioni del corpo perduto. La sua organizzazione dovrebbe essere affrontata in modo responsabile e fornita alla vittima:

  • supervisione costante da parte di specialisti;
  • la disponibilità di strumenti e strumenti necessari per eliminare il disagio causato dalle limitazioni di qualsiasi funzione;
  • assistenza nello svolgimento di esercizi di ginnastica.

Particolare attenzione è rivolta alla realizzazione di esercizi di fisioterapia, la cui azione, a seconda della forma della violazione, è finalizzata a:

  • rafforzare i muscoli delle parti interessate del corpo;
  • migliore coordinamento ed equilibrio corporeo;
  • rimozione dello spasmo muscolare;
  • ripristino della sensibilità delle parti paralizzate del corpo;
  • ripristino delle funzioni di parola e pensiero;
  • adattamento della vittima di un tratto allo stato attuale.

Durante la riabilitazione della casa, le attività sono svolte dalla vittima stessa e con l'aiuto di persone vicine, la cui partecipazione psicologica e fisica è indispensabile per ripristinare la salute perduta.

Esercizi dopo un ictus per le mani

Il ripristino delle funzioni motorie della mano include l'esecuzione di esercizi passivi e attivi.

L'effetto degli esercizi passivi è di prevenire la rigidità del braccio e lo spasmo muscolare. Le lezioni iniziano immediatamente dopo l'eliminazione della minaccia alla vita, eseguita dalla vittima stessa con una mano sana, un'infermiera o un parente.

  1. Gomito del movimento Una mano sollevata in posizione verticale è piegata al gomito in modo che il pennello tocchi la fronte. Dopodiché, il gomito si apre lentamente e ritorna nella sua posizione originale.
  2. Lavora con una cintura della spalla. Il paziente viene posto sulla schiena in modo che le scapole vengano premute contro una superficie dura. Dopo di ciò, sollevare entrambe le mani in posizione verticale fino a quando le scapole si sollevano sopra la superficie. In questa posizione, dovresti tenere premuto per alcuni secondi, quindi mettere le mani nella posizione di partenza.
  3. Lavora con la spalla. Il paziente viene posizionato sulla schiena, le mani devono essere collegate al torace. Con l'aiuto di una mano sana, l'arto interessato deve essere sollevato perpendicolarmente al corpo, tenuto in questa posizione e lentamente abbassato.

Esercizi attivi vengono eseguiti per migliorare il controllo muscolare. Per questo, possono usare mezzi improvvisati, dispositivi speciali e manubri, se il paziente ha l'opportunità di tenerli in mano. A casa, il paziente può eseguire autonomamente i seguenti esercizi:

  1. Flessione del braccio Seduti su una sedia e tenendo i manubri in mano, è necessario piegarli nei gomiti fino al livello del torace, mentre la parte posteriore deve essere orizzontale e le spalle non devono muoversi.
  2. Presa a mano. Trovandosi nella stessa posizione, il paziente ritira le braccia con i manubri ai lati e li solleva al livello della spalla, li trattiene per 1-2 secondi e li abbassa lentamente.
  3. Esercizio sulla panca. Una palla elastica di gomma viene posta nel braccio interessato e schiacciata il più possibile 10-15 volte.
  4. Esercizi con l'aiuto di oggetti di uso quotidiano. Il paziente preme l'interruttore, apre e chiude la maniglia della porta, riorganizza i piatti, stringe il dentifricio dal tubo.

Il complesso di esercizi per ripristinare le funzioni delle mani può essere notevolmente ampliato dal medico curante.

Descrivi il tuo problema con noi, o condividi la tua esperienza di vita nel curare una malattia, o chiedi consiglio! Raccontaci di te proprio qui sul sito. Il tuo problema non sarà ignorato e la tua esperienza aiuterà qualcuno! Scrivi >>

Ginnastica dopo un ictus per le gambe

La ginnastica passiva per ripristinare la mobilità delle gambe include i seguenti esercizi:

  1. Piegamento delle gambe alle ginocchia quando si è sdraiati. Le ginocchia sono alternativamente serrate con le mani al petto, tenute per un po 'e abbassate.
  2. Muovi le gambe mentre sei sdraiato. La gamba destra viene mossa da una mano sana attraverso la gamba sinistra verso il lato opposto del corpo, si tiene in questa posizione per 30 secondi e con attenzione torna al suo posto.
  3. Esercizio sdraiato su un lato Mentire sul lato delle ginocchia dovrebbe essere piegato. La parte superiore della gamba sale nel ginocchio, viene ritardata di 2-3 secondi e si abbassa.

Gli esercizi attivi dopo un ictus per le gambe contribuiscono al ripristino della forza muscolare. Quelli comuni sono:

  1. Esercizi per la caviglia. In posizione seduta, la gamba viene sollevata, dopo di che la caviglia esegue 20 rotazioni circolari in entrambe le direzioni.
  2. Lavora con i muscoli interni della coscia. Seduti su una sedia, è necessario posizionare i pugni di entrambe le mani tra le cosce, quindi ridurli, strizzarli per 8-10 secondi e scioglierli.
  3. Pressa da banco sul simulatore. Esercizio, alternativo al camminare. Essendo situato sul simulatore, le gambe del paziente spremono un certo peso, il carico è determinato dallo specialista, sotto la cui supervisione è.
  4. Sposta giù. In alternativa, le gambe salgono a un angolo di 90 ° e scendono. L'esercizio può essere completato battendo le mani sotto una gamba sollevata.

Un metodo indispensabile per ripristinare l'attività motoria delle gambe è camminare - indipendentemente, con l'aiuto di un deambulatore o di un bastone.

Esercizi per migliorare il coordinamento

Il disturbo di coordinazione è una conseguenza frequente di un ictus. Una persona barcolla quando cammina, si sente insicuro quando fa movimenti bruschi e spesso cade. Per ripristinare lo squilibrio, a casa dovresti fare i seguenti esercizi ogni giorno:

  1. Stare sulle calze. Affidandosi a un dissuasore stabile e mantenendo la schiena dritta, dovresti massimizzare i tuoi calzini, resistere per qualche secondo e poi cadere lentamente sui talloni.
  2. Stare su una gamba. L'esercizio deve essere iniziato dal supporto per 30 secondi, con la gamba sotto il braccio e appoggiando la mano sulla sedia. In futuro, l'esercizio viene eseguito senza supporto e il tempo viene aumentato a 2 minuti.
  3. Legalmente abduzione di lato. Tenendo la schiena dritta e appoggiando la mano sul tavolo o sull'armadietto, una gamba viene messa da parte a un angolo di 45 ° e tenuta in quella posizione per 10 secondi. Quindi abbassare lentamente la gamba. Hai bisogno di fare l'esercizio fino a 10 volte per ogni gamba. Successivamente, diventa complicato eseguire con gli occhi chiusi e ondeggianti su una gamba nella forma di un pendolo.
  4. Camminare sulla linea. Su una superficie piatta, vi è una linea retta su cui il tallone del piede sinistro è attaccato alla punta di destra. Quindi la gamba destra viene riorganizzata nello stesso modo prima della sinistra e così via.
  5. Colpo del piede. Affidandosi al dissuasore con la mano destra, il piede sinistro viene tirato indietro il più possibile, fissato in quella posizione per 8-10 secondi e poi lentamente tornato al suo posto. L'esercizio viene ripetuto fino a 10 volte, alternativamente cambiando la gamba.

La ginnastica regolare consente di ritrovare la fiducia in se stessi e ridurre il rischio di lesioni da cadute. Una serie di esercizi può essere integrata o ridotta dal medico curante, tenendo conto delle controindicazioni e delle caratteristiche del corpo.

Esercizi dopo un ictus per gli occhi

Per i disturbi visivi causati dalla paresi dei nervi oculomotori, i seguenti esercizi oculari sono mostrati alla vittima di un ictus:

  1. Blink. Per 30 secondi, è necessario lampeggiare frequentemente, quindi aprire gli occhi e guardare un punto per la stessa quantità di tempo senza lampeggiare.
  2. Movimento allievo In alternativa, gli alunni eseguono i movimenti destra-sinistra, su e giù, in diagonale dall'angolo in alto a sinistra a quello in basso a destra e dall'angolo in alto a destra a quello in basso a sinistra.
  3. Otto. Gli alunni "disegnano" visivamente gli otto, prima verticalmente, poi orizzontalmente e diagonalmente.
  4. Circles. I movimenti circolari delle pupille vanno prima in senso orario, quindi - contro.
  5. Compressione del secolo. Inizialmente, gli occhi stringono strettamente per 10-15 secondi, dopo di che si aprono e si rilassano per lo stesso tempo.

Gli esercizi per gli occhi devono essere eseguiti senza intoppi, senza movimenti improvvisi e frettolosi.

Ginnastica per ripristinare l'articolazione

Per ripristinare l'articolazione e la pronuncia corrette, non è necessario solo l'aiuto di un logopedista, ma anche un regolare studio individuale a casa. Per ogni tipo di disturbo del linguaggio, una serie individuale di esercizi viene selezionata da uno specialista, mentre c'è una lista di manipolazioni generali, la cui esecuzione quotidiana aiuta a migliorare significativamente la pronuncia delle parole:

  1. Attaccando la lingua al mento e poi alla punta del naso.
  2. Torcendo la lingua in una cannuccia.
  3. Un forte schiocco di un bacio d'aria;
  4. La protrusione della mascella inferiore in avanti, il grippaggio del labbro inferiore della mascella superiore, un ritardo in questa posizione per 7-10 secondi e un ritorno alla posizione di partenza. Una simile manipolazione viene eseguita con il grippaggio del labbro inferiore.
  5. Tirando fuori le labbra con una cannuccia, un ritardo di 5-7 secondi, seguito dal rilassamento. Con una breve pausa, l'esercizio viene eseguito fino a 10 volte.
  6. Un ampio sorriso con un sorriso di tutti i denti. Dopo essere tornati nella posizione originale, ripetere l'esercizio, solo con le labbra chiuse.
  7. Tirare la lingua verso il palato molle e fare rumore con loro.
  8. Attaccare la lingua fuori dalla bocca il più possibile e sibilare come un serpente.
  9. Leccare le labbra - da un lato all'altro, con un movimento circolare.
  10. La lingua sporge il più lontano possibile, mentre il collo deve essere esteso. Dopo un ritardo in questo stato per 3-5 secondi per tornare alla posizione di partenza, ripetere l'esercizio 7-10 volte.

Gli esercizi descritti sono solo parte di un programma di ripristino vocale. Essi, insieme con l'apprendimento di frasi, poesie e lingue, devono essere eseguiti 2-3 volte al giorno.

Ginnastica mentale dopo l'ictus

Per ripristinare il lavoro dei recettori responsabili della memoria e del pensiero, sono necessari lunghi allenamenti. Dopo aver subito una terapia farmacologica in ospedale, è necessario eseguire esercizi mentali quotidiani dopo un ictus a casa. Quelli comuni sono:

  1. Allenamento di attenzione Al paziente viene chiesto di considerare l'oggetto o un estraneo e quindi descriverlo in dettaglio.
  2. Cerca lettere o parole. Per ripristinare le associazioni visive, viene utilizzato un libro in cui viene chiesto al paziente di contrassegnare lettere o parole. Per trovarli, deve leggere e ricordare l'alfabeto dimenticato.
  3. Test di memorizzazione Gli oggetti sono disposti di fronte a un paziente (per esempio, piatti, articoli di cancelleria, libri o giocattoli), gli viene chiesto di guardarli attentamente e nominarli per 30 secondi. La formazione inizia con 3 elementi, aumentando gradualmente il loro numero. Per stimolare la concentrazione e la memoria visiva, una persona deve anche richiamare l'ordine degli oggetti.
  4. Recettori di formazione del tatto. Con l'aiuto di odori e sapori associati alla vita precedente del paziente, è possibile ricordare eventi e sensazioni significative.
  5. Pensieri di allenamento. Dai primi giorni dopo un attacco di ictus, il paziente deve dare mentalmente comandi a parti del corpo che sono limitate nel movimento, ad esempio, fare un pugno, muovere le dita dei piedi. Anche nei pensieri è necessario scorrere gli esercizi di ginnastica terapeutica, iniziando a livello subconscio il lavoro delle terminazioni nervose responsabili dell'attività fisica.

Sentiti libero di porre le tue domande proprio qui sul sito. Ti risponderemo! Fai una domanda >>

Esercizi efficaci per il mantenimento delle funzioni mentali sono la risoluzione di enigmi e cruciverba, il fascino dei giochi di logica, la lettura e la risoluzione di semplici problemi matematici.

Pinterest