Esercizi per l'angina

Le malattie del muscolo cardiaco e il cuore stesso sono piuttosto pericolose per la salute di tutti. Essi peggiorano significativamente la qualità della vita, rendono una persona meno attiva, causano disagio, dolore intenso. Nelle malattie cardiache, il paziente è obbligato a rispettare un gran numero di regole, requisiti e restrizioni.

Ora la tendenza è tale che non solo le persone in età di pensionamento soffrono di malattie simili, come era diversi decenni fa. Anche il cuore e le malattie del miocardio sono comuni tra i giovani. La ragione principale di questo fenomeno è il basso numero di bambini e adolescenti coinvolti nello sport, i loro stili di vita a bassa attività e la nutrizione di prodotti di bassa qualità, completamente malsani con un alto contenuto di zuccheri, grassi animali, colesterolo "cattivo", ecc.

L'angina è una conseguenza dell'ischemia. È espresso in attacchi di dolore frequenti e piuttosto prolungati. Al fine di ridurre il disagio, migliorare il benessere del paziente, utilizzare una varietà di metodi di terapia. Uno di questi include la terapia di esercizio per l'angina.

La natura dei carichi con angina

Cultura fisica medica - uno dei mezzi più efficaci nella lotta contro l'angina. Una bassa attività in questa malattia può solo peggiorare le condizioni del paziente. Ma è importante scegliere correttamente una serie di esercizi. Dipende dal grado di sviluppo della malattia. Vale la pena considerare la natura dei carichi in ogni fase dell'angina.

La diagnosi della malattia e la selezione della terapia necessaria per il suo trattamento devono essere eseguite da un cardiologo professionista. Non cercare di scegliere da solo un ciclo di trattamento, può essere non solo inefficace, ma anche pericoloso per la tua salute.

Fase iniziale

In questa fase di pazienti con angina praticamente non si avverte disagio e dolore. La malattia è abbastanza rara, le crisi sono generalmente brevi.

In questa fase, gli esercizi per l'angina dovrebbero durare circa 25-30 minuti. Possono essere intensi e dinamici, ma senza carichi elevati sul cuore. Viene selezionato un complesso di esercizi che consente di utilizzare e sviluppare tutti i gruppi muscolari, per migliorare il tono degli organi interni.

Fase tipica

Un tipico stadio si manifesta solo durante lo sforzo fisico del paziente. Con il camminare prolungato, salire le scale, eseguire allenamenti intensi, possono comparire sintomi quali dispnea, vertigini, palpitazioni cardiache, ecc. Il deterioramento si osserva anche durante lo stress, sovraccarico emotivo.

Nella fase tipica dello sviluppo della stenocardia, al paziente è permesso fare esercizio fisico, ma tutti gli esercizi dovrebbero essere eseguiti in una modalità meno intensiva. Tra un approccio e l'altro, è necessario eseguire delle pause durante le quali è necessario normalizzare la respirazione e la frequenza del polso.

La durata del complesso non dovrebbe essere superiore a 15-20 minuti. Durante questo, il paziente deve monitorare attentamente la frequenza cardiaca. Se cambia di oltre il 15%, vale la pena fermare il complesso o ridurre l'intensità.

Tappa pronunciata

Lo stadio pronunciato è il più acuto di tutti presentato sopra. Il paziente può provare disagio anche in uno stato di completo riposo. Tale paziente dovrebbe essere limitato dallo sforzo fisico ad alta intensità, da tipi di attività prolungati.

Ma anche con uno stadio pronunciato, al paziente può essere prescritta una terapia fisica. Tutti gli esercizi dovrebbero essere eseguiti in una modalità calma. Se sono difficili e causano mancanza di respiro, vertigini, dolore al cuore, allora vale la pena riposarsi e ridurre l'ampiezza delle prestazioni.

La durata dell'allenamento non dovrebbe essere superiore a 10-15 minuti. Di questi, circa 5 minuti sono assegnati a riposo tra gli esercizi.

Quando compaiono i primi sintomi di un attacco, è necessario interrompere immediatamente l'allenamento e consultare uno specialista.

Serie di esercizi

I cardiologi hanno sviluppato un insieme universale di esercizi adatti alle prime fasi dello sviluppo dell'angina. Prima di usarlo, dovresti assolutamente consultare uno specialista.

Riscaldare

La prima cosa che devi iniziare: riscaldarti. Aiuterà a riscaldare un po 'il corpo, preparandolo per l'esecuzione degli esercizi successivi, che li renderà più efficaci.

Stare dritto, con i piedi alla larghezza delle spalle. In alternativa, inclinare la custodia in avanti, indietro, a sinistra ea destra. Fatelo lentamente, guardate dritto. Ripeti questo esercizio circa 10-15 volte.

Alza le mani in alto. Stare sulle calze e allungare il più possibile. Ritorna alla posizione di partenza. Ripeti questo 10 volte.

Appoggiati sul tappetino per il fitness. Sdraiati sulla schiena, allarga le braccia e le gambe il più possibile ai lati, senza sforzarti. Piegare le dita alternativamente sugli arti superiori e inferiori. Questo esercizio è fatto ad un ritmo medio, il numero di ripetizioni - 5-6 volte. Quando si esegue l'esercizio, cercare di rilassare e normalizzare il respiro il più possibile.

Trovandosi nella stessa posizione, sposta le dita degli arti inferiori in modo che siano avvolti e poi dentro e fuori. Ripeti l'esercizio 5-6 volte.

Parte principale

Sdraiati sulla schiena, tira le spalle più in alto possibile, cercando di toccare le punte delle orecchie. Fai l'esercizio lentamente e misurato, osserva il tuo respiro. Ripeti l'esercizio 5-6 volte.

Piegare in posizione prona degli arti superiori nei gomiti e inferiore nelle ginocchia. Descrivili alternativamente in cerchio. Mantenere un ritmo costante di esercizio. Ripeti circa 5 volte su ciascun arto.

Sdraiato sulla schiena, segui il ponte senza sollevare la vita dal pavimento. Alza il bacino il più lontano possibile. Esegui questo esercizio 3 volte. Come tutti i precedenti, è necessario farlo lentamente, per monitorare la respirazione e la frequenza cardiaca.

E l'ultimo esercizio - la diluizione delle ginocchia in posizione prona. Fatelo 3-4 volte.

intoppo

Hitch - la parte finale dell'allenamento, che consente di consolidare l'effetto di tutti gli esercizi precedentemente eseguiti. Il tipo più semplice di intoppo sta camminando sul posto. Nelle prime fasi, sarà sufficiente 1 minuto di cammino. Dopo puoi aumentare la sua durata.

Questi esercizi devono essere eseguiti più volte al giorno, aumentando nel tempo il numero di ripetizioni. Questa terapia deve essere strettamente controllata dal medico curante.

Esercizi di respirazione

Non meno efficace tipo di terapia - esercizi di respirazione per l'angina. È usato per trattare molte altre malattie associate a sovrappeso, disturbi del sistema riproduttivo, ecc.

Compiti di esercizi di respirazione con angina

Esercizi di respirazione hanno diversi compiti. Tra loro ci sono:

  • Rafforzare e aumentare il tono del diaframma.
  • Saturazione dell'ossigeno miocardico.
  • Respirazione corretta
  • Stabilizzazione metabolica.
  • Migliorare il benessere.
  • Migliorare l'immunità a varie malattie virali.
  • Normalizzazione del background emotivo.
  • Stabilizzazione del battito cardiaco.

specie

Esistono diversi tipi di esercizi di respirazione. Si differenziano tra loro per tecnica e luogo di origine. Ci sono le seguenti varietà:

  • flex corpo. Questo metodo viene utilizzato attivamente tra gli esercizi principali della cultura fisica medica. Bodyflex viene eseguito in più fasi. È mirato all'ossigenazione non di un organo separato, ma dell'intero organismo. Questo metodo viene utilizzato per sbarazzarsi di una vasta gamma di disturbi - dai chili in eccesso alle malattie cardiovascolari.
  • Oksisayz. È usato durante l'esercizio. Aumenta il ritmo della respirazione, che ti permette di saturare il corpo con l'ossigeno.
  • Tszyanfey. Il luogo di nascita di questa tecnica è la Cina. Include diversi tipi di esercizi ("lotus", "wave", ecc.) Che chiunque può eseguire. Questa tecnica viene utilizzata per le malattie cardiovascolari e per migliorare il benessere, eliminando i chili in più nelle aree problematiche.

Regole di implementazione

Nonostante il tipo di allenamento respiratorio che hai scelto, ci sono regole elementari per ognuno di essi. Ti permettono di ottenere il massimo effetto della terapia. Ci sono le seguenti regole:

  • Monitorare attentamente la natura del respiro. Dovrebbe essere fatto solo al naso. Fai un respiro abbastanza veloce e acuto.
  • Espirare è meglio esercitarsi attraverso la bocca. A differenza dell'ingresso, dovrebbe essere piuttosto lento e misurato. Il rilascio dell'aria dovrebbe essere il più silenzioso possibile.
  • Entrate potete fare entrambe le cose contemporaneamente con gli esercizi e tra di loro.
  • Quando esegui esercizi di respirazione, assicurati di tenere traccia del punteggio. È necessario considerarmi non turbare il respiro.
  • È necessario scegliere la posizione più comoda per eseguire esercizi. La ginnastica può essere seduta, in piedi o sdraiata.
  • È necessario eseguire esercizi di respirazione due volte: al mattino prima di un pasto e alla sera per 1-2 ore dopo.
  • Gli esercizi di respirazione dovrebbero essere eseguiti solo a stomaco vuoto.
  • Nella stagione calda cerca di respirare aria fresca. Ciò renderà gli esercizi più efficaci. Possono essere eseguiti come in piedi sul posto, o durante la camminata lenta.
  • Se esegui esercizi di respirazione a casa, prepara accuratamente la stanza per questo. Deve essere ben ventilato in anticipo.

Controindicazioni

La ginnastica respiratoria con convulsioni è una terapia molto efficace ed efficace che non ha praticamente effetti collaterali. Ma c'è un gruppo di persone che dovrebbe abbandonarlo. Queste persone includono:

  • Donne infermieristiche
  • Le donne che portano un bambino.
  • Persone con malattia cronica acuta
  • Pazienti con malattie infiammatorie della pelvi grande o piccola.
  • Pazienti affetti da adenomiosi

Ulteriori esercizi e esercizi di respirazione aiuteranno a liberarsi delle cause e dei sintomi dell'angina, miglioreranno significativamente la condizione e il benessere del paziente, normalizzeranno il lavoro di tutti gli organi. Ma un tal trattamento vale la pena di scegliere con esperti.

Quali esercizi fisici e respiratori sono consigliati per l'angina?

L'angina pectoris è una sindrome dolorosa patologica, manifestata sotto l'influenza di fattori esterni (esercizio fisico eccessivo, alimentazione, stress, ecc.) Ed è caratterizzata da un pronunciato senso di disagio dietro al torace.

In precedenza, la malattia nei libri di riferimento medici ufficiali era chiamata "angina pectoris", al momento, questo nome è stato conservato nei guaritori popolari. Può essere accompagnato da aritmia (polso instabile). La sindrome del dolore si distingue per l'aspetto inatteso e l'irradiazione alle aree adiacenti del corpo umano: il collo, tra le scapole, la spalla sinistra, la mandibola.

La durata dell'attacco, di regola, non supera i 15 minuti. Il processo di alleviare la sindrome del dolore può essere accelerato interrompendo l'attività che ha causato il dolore e prendendo il farmaco del gruppo farmacologico di nitrati, che ha un effetto a breve termine.

Di seguito, considereremo un complesso di esercizi respiratori e fisici da eseguire in ospedale e a casa per prevenire l'insorgenza di dolore e sollievo di emergenza da un attacco senza l'uso di terapia farmacologica.

La fattibilità e l'importanza della ginnastica respiratoria e dell'esercizio fisico per l'angina

La terapia non farmacologica dopo la diagnosi di angina pectoris è volta a ridurre il rischio di infarto miocardico con malattia coronarica (CHD) modificando il solito modo di vivere del paziente.

  • È desiderabile smettere completamente di fumare o minimizzare l'uso del tabacco. Questo è finalizzato al ripristino mediato delle funzioni del sistema cardiovascolare dall'influenza attraverso il sistema respiratorio del corpo umano.
  • Moderate attività fisiche volte a combattere l'ipodinia e, di conseguenza, la stimolazione dei sistemi cardiovascolare e respiratorio.
  • Viene mostrato lo scopo della dieta terapeutica indefinita associata a una riduzione del sale nella dieta quotidiana, nonché cibi fritti e piccanti.

Queste raccomandazioni, abbinate alla terapia fisica e ad un complesso di esercizi respiratori, mirano a garantire una prognosi favorevole all'angina e ad arrestare la transizione della sindrome all'infarto ischemico con il conseguente rischio di infarto miocardico.

La terapia fisica e gli esercizi di respirazione non solo hanno un effetto benefico su tutti i sistemi corporei migliorando il flusso sanguigno e accelerando i processi metabolici, ma offrono anche un'opportunità per una soppressione di un attacco di angina pectoris.

Controindicazioni per l'angina

Le principali controindicazioni per l'angina associata a prevenire lo sviluppo di ipertensione. A questo proposito, è importante evitare uno sforzo fisico eccessivo, il consumo di sostanze psicoattive (caffè, ginseng, eleuterococco, piatti con un alto contenuto di peperoncino e sale e così via). La presenza della sindrome dell'angina nella maggior parte dei casi indica una debolezza dei vasi sanguigni e pertanto non è consigliabile eseguire movimenti improvvisi (compreso il rapido alzarsi dal letto al risveglio e simili). Nella maggior parte dei casi, non è consigliabile prescrivere un trattamento termale.

Cultura fisica terapeutica nell'angina pectoris: una serie di esercizi consigliati da specialisti

Quando si assegna un insieme di esercizi fisici, è importante osservare i principi di base derivati ​​dall'assioma fondamentale "non nuocere":

  • La ginnastica con stenocardia comporta la selezione di carichi individuali a seconda dello stadio della malattia e della frequenza delle manifestazioni di attacchi della sindrome del dolore: più pesante è la patologia, meno esercizio fisico e durata degli esercizi.
  • Separazione obbligatoria del complesso di esercizi in tre parti: un riscaldamento, il gruppo principale di terapia fisica e un intoppo. Il riscaldamento consente di preparare il corpo a eseguire gli esercizi, il gruppo principale fornisce l'effetto ottimale sui sistemi del corpo, l'attacco consente di consolidare l'effetto e di uscire dalla terapia di esercizio senza perdite di carico.
  • Quando si assegnano gli esercizi, è importante attenersi alla regola sull'assenza di movimenti bruschi durante l'esecuzione della terapia fisica.

È importante! Lo scopo di una serie di esercizi fisici è importante nel primo e nel secondo stadio della malattia. Durante la diagnosi del terzo stadio, si raccomanda di fare passeggiate normali e di aumentare il tempo di stare all'aria aperta nei primi mesi.

Riscaldare

  • Sul pavimento è necessario stendere un materassino e stenderci sopra. Fai tre respiri profondi ed espira, adattandosi agli esercizi.
  • Sollevare il busto perpendicolare al pavimento. Mano destra in alto: inclinazione verso sinistra, sinistra verso l'alto, inclinazione verso destra. Dieci cicli e una pausa di un minuto. Ripeti tre volte.
  • Sdraiati di nuovo. Piega le ginocchia - raddrizza le gambe. Fai dieci volte e riposa per un minuto. Ripeti tre volte.

È importante! A difficoltà con esecuzione degli esercizi dati su un piano è permesso fare il riscaldamento su una sedia. Evita movimenti improvvisi - concentrati sullo stretching.

Il principale complesso di esercizi

  • Squat con le braccia protese in avanti: da 10 a 30 volte. Si raccomanda di dividere il numero totale di squat in tre cicli, tra ciascuno dei quali dovrebbe essere presa una pausa. Questa affermazione è vera per tutti gli esercizi seguenti.
  • Larghezza delle gambe delle spalle, inclinazione del busto in avanti perpendicolare al pavimento, braccia verso il lato e rotazione con un cavo a sinistra ea destra fino al limite massimo consentito. Quantità: da 10 a 50 volte.
  • Gambe distanti le spalle, con la mano sinistra sollevata - inclinazione a destra, a destra verso l'alto - inclinazione verso sinistra. Per ogni mano facciamo 10 - 30 volte.
  • Correre sul posto (uso ottimale del tapis roulant, ma puoi farne a meno) con un'accelerazione graduale per 10 minuti.

È importante! Per ottenere un risultato ottimale, è consigliabile non solo eseguire una serie di esercizi su base giornaliera, ma anche apportare modifiche alla routine quotidiana: invece di viaggiare in auto, è meglio camminare, invece di usare l'ascensore, è meglio salire sul pavimento richiesto.

intoppo

Torna al tappeto. Siediti, allunga le gambe in avanti, metti i talloni uniti. Senza piegare le ginocchia, cerca di raggiungere i piedi con i palmi delle tue mani e tocca le ginocchia con la testa. Esegui lentamente, allunga. Quindi sdraiati sul tappeto, riprendi, riporta il respiro alla normalità.

È importante! In caso di dolore o di altri fastidi che precedono un attacco di angina, durante l'esercizio, la terapia fisica deve essere immediatamente interrotta, sedersi o sdraiarsi sul tappeto e ripristinare la respirazione con respiri profondi ed esalazioni. Se il dolore non si ferma, è necessario bere nitrato a breve durata d'azione per fermare l'attacco.

Ginnastica e ricarica per l'angina: materiali aggiuntivi

È consentito inserire qualsiasi esercizio nella terapia fisica per l'angina se vengono osservate le regole sull'assenza di movimenti bruschi durante l'esecuzione di una serie di esercizi e la prevenzione del sovraccarico del paziente. La priorità dovrebbe essere data agli esercizi di stretching e solo successivamente per alimentare i carichi.

Ginnastica respiratoria: le tecniche più popolari e affidabili

Il controllo della respirazione è uno dei componenti importanti quando si eseguono esercizi fisici e nella vita di tutti i giorni per la prevenzione degli ictus.

Tecnica Strelnikova

Il metodo di Strelnikova comprende un gran numero di esercizi, i più interessanti dei quali sono tecniche mirate al sollievo di emergenza di un attacco di angina. Un esempio di esercizio in Strelnikova per il sollievo dell'angina pectoris:

  • Sedersi su una sedia o sulle ginocchia sul pavimento, chiudere gli occhi.
  • Fai un potente respiro affilato con una contrazione muscolare forte del petto.
  • Espira lentamente senza trattenere il respiro.
  • Ripeti finché la sindrome del dolore non si attenua.

È importante! Se non c'è sollievo entro 10 minuti, dovresti chiamare immediatamente un medico. Dopo aver sperimentato un attacco di riposo temporaneo raccomandato.

Tecnica di Bubnovsky

Nelle tecniche respiratorie di Bubnovsky, l'enfasi è posta sulla respirazione con l'aiuto di un diaframma, cioè la minimizzazione della respirazione toracica. Vale la pena notare che quasi tutti gli specialisti respingono il respiro del seno come il più dannoso. Un esempio di ginnastica respiratoria secondo Bubnovsky con angina:

  • Appoggia il materassino, siediti sulle sue ginocchia, chiudi gli occhi, senti il ​​diaframma (lo spazio tra il torace e il peritoneo).
  • Fai un respiro lento, contando fino a 5 e allargando il diaframma con uno sforzo muscolare; trattenere il respiro, contando fino a 3, fissando l'apertura ingrandita; espirare lentamente, contando fino a 5 e disegnare il diaframma con uno sforzo muscolare. Ripeti questo ciclo 20 - 50 volte (a seconda del livello di allenamento).
  • Mettetevi in ​​posa per il cane, rilassate lo stomaco e respirate intensamente e rapidamente - prima un minuto, poi gradualmente il tempo della respirazione intensiva per 5-10 minuti.

È importante! Se hai le vertigini con una respirazione intensa, è necessario interrompere l'esercizio e il giorno successivo ridurre il tempo della pratica della respirazione.

Tecnica Buteyko

Il metodo Buteyko si basa sulla riduzione della frequenza e sul miglioramento della qualità della respirazione umana. Il principale metodo di tesi Buteyko:

  1. Il numero di periodi "inspirazione-espirazione" al minuto non deve superare 16.
  2. La respirazione dovrebbe avvenire attraverso il naso. La respirazione della bocca è dannosa e pericolosa per la salute.
  3. La respirazione dovrebbe essere leggera e lenta.
  4. L'inalazione dovrebbe essere almeno due volte più breve dell'espirazione.
  5. Si raccomanda di trattenere il respiro dopo l'inalazione.

Esercizi di esempio su Buteyko:

  • Sedersi su una sedia, raddrizzare la schiena, mettere i palmi delle mani sulle ginocchia, chiudere gli occhi.
  • Inspirare per 10 secondi, trattenere il respiro per 20 secondi ed espirare per 20 secondi. Questi periodi di tempo vengono raggiunti gradualmente, nelle prime fasi dell'allenamento è importante osservare il rapporto 1: 2: 2, variando il numero di secondi in un modo che è più comodo per il paziente.

È importante! La pratica del respiro secondo Buteyko non dovrebbe essere violenta e causare tensioni. L'educazione alla respirazione leggera secondo il sistema "espirazione-respiro-attesa-profonda-profonda" dovrebbe essere graduale.

Lo yoga aiuterà gli esercizi di respirazione?

Le pratiche yoga hanno molto in comune con i sistemi di respirazione sviluppati da Bubnovsky e Buteyko. In particolare, il metodo di respirazione "inalare - ritardare - espirare". Tuttavia, lo yoga utilizza tecniche meno benigne, e l'uso di queste pratiche nell'angina non è raccomandato a causa dell'insufficiente conoscenza dell'argomento da parte della comunità medica ufficiale.

Pratiche respiratorie e terapia fisica è consigliabile combinare per ottenere il miglior effetto preventivo e terapeutico. Raccomandata anche la pratica delle tecniche respiratorie secondo Buteyko o Bubnovsky quando si massaggia il cuore per stabilizzare il ritmo del polso.

Esercizi per la malattia coronarica

Esercizi di ginnastica per cardiopatia coronarica

Tutti conoscono tali forme cliniche di cardiopatia ischemica (precedentemente chiamata "angina pectoris"), come l'angina pectoris o l'infarto del miocardio, risultanti da spasmo coronarico e insufficiente apporto di sangue al cuore.

Eseguendo gli esercizi ginnici disponibili negli intervalli di calma tra un attacco e l'altro, si migliorerà la condizione, si eviterà il verificarsi di situazioni critiche e si aggraverà ulteriormente la malattia. A seconda della tolleranza all'esercizio per l'angina (cioè l'aspetto del dolore cardiaco o dei cambiamenti patologici sull'elettrocardiogramma), si distinguono 4 tipi funzionali.

Il primo tipo funzionale include pazienti che sono ben tollerati durante l'esercizio. Raramente hanno tratti di angina, e il dolore al cuore si verifica solo quando si eseguono carichi insolitamente grandi o quando si ha uno stress psicologico e psicologico significativo. Sono in grado di eseguire lavori muscolari con una capacità di oltre 100 watt. I pazienti con malattia coronarica con la prima classe funzionale possono camminare a lungo a qualsiasi ritmo. Molti di loro sono impegnati a rallentare la corsa.

Il secondo tipo funzionale comprende pazienti con rari tratti di angina (cioè, che appaiono durante il lavoro muscolare), che si verificano, ad esempio, quando si cammina troppo velocemente, salendo a 2-3 piani. La loro tolleranza all'attività fisica è compresa tra 50 e 100 watt. Tollerano camminare a ritmo moderato. Per migliorare le loro prestazioni e migliorare le loro condizioni, possono allenarsi a camminare a ritmo lento due volte al giorno per 30-40 minuti.

Il terzo tipo funzionale comprende persone con malattia coronarica con frequenti attacchi di stenocardia, che si verificano a basse tensioni muscolari, per esempio, salita al 1 ° piano, camminare a passo moderato in un luogo piatto, ecc. La loro tolleranza all'attività fisica è inferiore a 50 W. Tollerano camminare a passo lento e possono farlo per 40-60 minuti.

I rappresentanti del quarto tipo funzionale sono caratterizzati da frequenti attacchi di angina di riposo e stenocardia da stress. Quindi, il dolore può verificarsi anche con carichi minori, ad esempio, camminando 100-150 m. Possono consigliare lunghe passeggiate, ma con periodi di riposo obbligatori.

Ricordiamo che tra un certo numero di fattori di rischio per l'angina pectoris è una restrizione dell'attività fisica. Un adeguato esercizio fisico aiuterà ad espandere i vasi coronarici, migliorare la nutrizione del miocardio (muscolo cardiaco), migliorare lo stato emotivo e mentale, migliorare i processi metabolici e infine aiutare il corpo a resistere allo sviluppo dell'aterosclerosi, sullo sfondo del quale si verifica la malattia coronarica.

Di seguito è riportato un insieme esemplare di esercizi disponibili per i pazienti con il primo o il secondo tipo funzionale. Se durante la sessione sentite improvvisamente dolore o fastidio nell'area del cuore, dovreste ridurre il carico o addirittura interrompere l'attività.

Esercizi complessi per la cardiopatia coronarica

  1. Seduto su una sedia, braccia sotto. Le mani divaricate ai lati a livello delle spalle, fare un respiro profondo, più in basso - espirare. Ripeti 3-5 volte.
  2. Seduto, le mani tengono in vita. Sollevare il braccio destro attraverso il lato a livello della spalla, inspirare, tornare alla posizione di partenza, espirare. Per la mano sinistra lo stesso. Ripeti 3-5 volte.
  3. In piedi, gambe divaricate, le braccia si piegano orizzontalmente sui gomiti e sullo zapiksirovat davanti al petto. Gira il corpo con la diluizione delle mani - inspira, torna alla posizione di partenza, espira. Ripeti 4-6 volte.
  4. Camminata normale (30 sec), quindi con una leggera accelerazione (1 minuto).
  5. In piedi, le gambe leggermente ai lati, le braccia anche ai lati e sollevate all'altezza delle spalle. Eseguire prima in una direzione, poi nell'altra, movimenti circolari delle spalle. Ripeti 5-7 volte avanti e indietro.
  6. In piedi, le mani sulla parte posteriore della testa nel castello. Metti il ​​piede sinistro sulla punta, inclina il corpo a sinistra, alzati e prendi la posizione di partenza. Con il piede giusto lo stesso. Ripeti 3-5 volte.
  7. In piedi, le mani appoggiate allo schienale della sedia. Siediti - espira, alzati - inspira. Ripeti 4-6 volte.
  8. In piedi, le mani in vita. Girando la testa con la massima ampiezza a destra, poi a sinistra. Esegui 3-5 volte in ogni direzione.
  9. Camminare è facile in alternanza con l'accelerazione (3 minuti).
  10. Camminare è semplice (30 secondi), quindi con un sollevamento della coscia (30 secondi).
  11. In piedi, fare alternate inclinazioni del corpo a destra, quindi a sinistra con il braccio piegato del lato opposto (il cosiddetto esercizio "pompa"), l'ampiezza è massima. Ripeti 4-6 volte in ogni direzione.
  12. In piedi, teniamo le mani di fronte a noi e in parte li separiamo. Sollevare la gamba sinistra e toccare il palmo destro, tornando alla posizione di partenza. Con il piede giusto lo stesso. Ripeti 4-6 volte.
  13. Ci sdraiamo sullo stomaco, le braccia si allungano lungo il corpo e i palmi appoggiati sul pavimento. Sollevare alternativamente le gambe raddrizzate. Esegui 4-6 volte ogni gamba.
  14. Seduti su una sedia, le mani sono intrecciate nella "serratura", tenendole in grembo. Svitare il palmo, alzando le mani di fronte a lui a livello della spalla. Ripeti 6-8 volte.
  15. Seduto su una sedia, con la gamba destra davanti, a sinistra - sotto la sedia, con le braccia appoggiate sul sedile. Modifica della posizione delle gambe. Esegui 8-10 volte.

Attività fisica nella cardiopatia ischemica

Secondo dati medici moderni, lo sviluppo della malattia coronarica (cardiopatia coronarica) può contribuire a un gran numero di fattori. Tra i più comuni e "aggressivi", c'è scarsa ereditarietà, abuso di alcool, fumo, stress cronico, disordini metabolici dovuti a una dieta scorretta, sovraccarico cronico e inattività fisica. Certo, è quasi impossibile sbarazzarsi della predisposizione ereditaria a IHD, ed è impossibile salvarsi completamente dallo stress. Ma puoi adattare il tuo stile di vita in modo da evitare gli altri fattori sopra menzionati. Prima di tutto, vale la pena smettere di fumare, ottimizzare la nutrizione e garantire un carico fisico adeguato sul corpo.

Qual è l'attività fisica utile:

  • L'esercizio fisico regolare ti consente di rimanere in forma e di mantenersi in forma.
  • Con un'attività fisica regolare aumenta il numero di lipidi "utili" nel sangue, riducendo così il rischio di aterosclerosi.
  • La probabilità di coaguli di sangue è ridotta.
  • La pressione sanguigna è normalizzata, il che aiuta a ridurre il rischio di emorragia cerebrale (ictus).
  • L'attività fisica favorisce la perdita di peso e previene lo sviluppo del diabete.
  • L'esercizio fisico regolare aiuta a migliorare l'umore, normalizzare il sonno e rendere più facile sopportare situazioni stressanti.
  • A causa della regolare attività motoria, il rischio di osteoporosi è ridotto - la causa più comune di fratture ossee in età avanzata.

L'attività fisica regolare è utile per tutti e tutti, perché ti permette di proteggerti dallo sviluppo di molte malattie spiacevoli. Ma, sfortunatamente, solo una malattia ci spinge direttamente a cambiare stile di vita ed esercizio fisico regolare.

Per i pazienti con malattia coronarica, sono adatti solo alcuni tipi di attività fisica.

IHD si sviluppa a causa della fame di acido, che è causata dalla formazione della placca aterosclerotica. La placca contribuisce al restringimento dell'arteria fornendo al cuore sangue, con il risultato che il sangue meno ricco di ossigeno scorre al muscolo cardiaco. In questo caso, il lavoro intensivo del cuore è ostacolato e, sotto carichi pesanti, si sviluppa l'angina pectoris - un attacco doloroso del muscolo cardiaco.

Ovviamente, gli ictus richiedono di limitare lo sforzo fisico. Spesso, per liberarsi dell'angina pectoris, è necessario ricorrere ai farmaci e persino ai trattamenti chirurgici. Nel caso di un grave infarto - un infarto, i pazienti iniziano a temere uno sforzo fisico e, cercando di "salvare" il cuore, spesso limitano il movimento fino al limite del rifiuto di camminare.

Per i pazienti con angina e quelli che hanno sofferto di infarto, l'esercizio fisico può avere un duplice significato:

  • Da un lato, l'eccessiva attività motoria e l'intenso sforzo fisico possono provocare attacchi di angina e portare a infarto ricorrente - tale attività in eccesso dovrebbe essere evitata.
  • D'altra parte, l'attività fisica moderata e gli esercizi periodici (non più di 40 minuti 5 volte a settimana), mentre sullo sport, sono molto utili.

L'esercizio fisico moderato aumenta il livello di colesterolo benefico, che impedisce l'ulteriore sviluppo di aterosclerosi, riduce il tasso di sviluppo di insufficienza cardiaca, rafforzando il sistema cardiovascolare. Esercizi aerobici regolari contribuiscono alla normalizzazione del funzionamento del flusso sanguigno collaterale - un composto interarterioso che serve a ridistribuire il flusso sanguigno, che contribuisce ad aumentare la quantità di sangue ricco di ossigeno che raggiunge il muscolo cardiaco.

Come mostrano gli studi medici, l'attività fisica nei pazienti dopo un attacco di cuore aiuta a ridurre il rischio di infarto ricorrente di 7 volte e riduce la mortalità di 6 volte, rispetto ai pazienti che preferiscono ridurre la loro attività fisica il più possibile.

Pertanto, per i pazienti che hanno subito un infarto, è obbligatorio eseguire il normale carico di lavoro domestico (attività quotidiane leggere). Dopo trattamento ospedaliero, è preferibile che tali pazienti si sottopongano a un corso di riabilitazione fisica sotto la supervisione di specialisti in un sanatorio di cardiologia. Se la riabilitazione in condizioni sanitarie è impossibile per un motivo o per un altro, è necessario completare un ciclo di riabilitazione fisica in regime ambulatoriale sotto la supervisione di un cardiologo.

La variante più semplice dell'attività motoria in questo caso è le passeggiate quotidiane. Non devi riavviare te stesso: la camminata dovrebbe avvenire in un ritmo lento o moderato (in base allo stato di salute), per mezz'ora - un'ora, ma non meno di 5 giorni alla settimana. Se durante la passeggiata ti senti debole o stanco, devi fare una pausa - sederti in panchina o tornare a casa lentamente ad un ritmo lento. Non essere arrabbiato: nel processo di riabilitazione sarai in grado di subire sempre di più. Tuttavia, l'aumento dei carichi motori, esattamente come l'inizio degli esercizi fisici, dopo l'ospedale dovrebbe essere coordinato con uno specialista in terapia fisica o un cardiologo.

L'attività fisica in nessun caso non dovrebbe portare ad un altro attacco di angina. Durante l'attività fisica, grave mancanza di respiro o palpitazioni cardiache sono inaccettabili. Durante l'attività fisica, è necessario monitorare l'impulso - la sua frequenza dovrebbe aumentare in linea con l'aumento del carico. Allo stesso tempo, l'aumento ottimale della frequenza cardiaca dovrebbe essere determinato dal medico curante su base individuale, in base alla gravità di IHD e patologie associate alla malattia.

Nelle prime fasi della riabilitazione fisica, la frequenza cardiaca può aumentare di non più del 20-30%, di circa 15-20 battiti al minuto. Se i carichi vengono trasferiti senza complicazioni, è possibile consentire un aumento della frequenza cardiaca di oltre il 30%, tuttavia, non più del valore calcolato dalla seguente formula: 200 è l'età del paziente. Ad esempio, per un paziente con malattia coronarica all'età di 60 anni, la frequenza cardiaca massima consentita non deve superare i 140 battiti al minuto.

Specialista leader della Russia nel campo della riabilitazione di pazienti con malattie cardiache, il professor D.M. Aronov, ha sviluppato raccomandazioni per l'attività fisica, a seconda della classe funzionale (gravità della malattia). Secondo le seguenti tabelle, sviluppato dal professor D.M. Aronov, è possibile determinare il carico ammissibile in ciascun caso.

Ricorda che, a seconda della gravità delle manifestazioni, l'angina pectoris è divisa in quattro classi funzionali, dove io è l'angina lieve, in cui le convulsioni si verificano solo durante uno sforzo fisico molto intenso, e IV è l'angina pectoris più grave in cui si verifica il sequestro durante la più piccola attività fisica e anche a riposo. I carichi vietati sono contrassegnati con un segno "-", i carichi consentiti con un segno "+". Il numero di segni "+" indica l'intensità e il volume ammissibili dei carichi.

Attività fisica quotidiana

Esercitare la terapia per le malattie del sistema cardiovascolare

È noto che il cuore fornisce il movimento del sangue attraverso i vasi. Ma solo la forza di contrazione del ventricolo sinistro per garantire il normale funzionamento del cuore non è sufficiente. I fattori extracardiaci giocano un ruolo importante nella circolazione sanguigna. Nelle malattie del sistema cardiovascolare, insieme alle cure mediche, si raccomandano ginnastica terapeutiche. Le lezioni consentono di massimizzare l'effetto dei fattori extracardiaci (extracardiaci) e di contribuire alla normalizzazione delle funzioni compromesse. La terapia fisica è spesso utilizzata per le malattie del sistema circolatorio nel periodo acuto, così come per il recupero, viene utilizzato successivamente come terapia di mantenimento.

Al principale controindicazioni alla terapia fisica dovrebbe includere: fase acuta di reumatismi, endo-, miocardio; gravi violazioni del sistema di conduzione del cuore e del ritmo; insufficienza circolatoria nella terza fase, insufficienza cardiaca acuta.

Metodi di esposizione

Il metodo della terapia fisica dipende dalle caratteristiche del decorso della malattia e dal grado di insufficienza della circolazione sanguigna coronarica e generale. L'esercizio fisico, la posizione iniziale e l'entità del carico sono selezionati in base alla modalità motore, assegnata al paziente.

L'azione della terapia fisica nelle malattie del sistema cardiovascolare

Infarto miocardico: terapia fisica

Infarto del miocardio - necrosi focale o multipla dei muscoli del cuore, che è causata da insufficienza coronarica acuta. Il tessuto è incline a necrosi dopo qualche tempo viene sostituito dalla cicatrice. Un attacco cardiaco è caratterizzato da un forte dolore al cuore, aumento della frequenza cardiaca, diminuzione della pressione sanguigna, sonnolenza e soffocamento. L'ECG può determinare la localizzazione dell'attacco cardiaco e la gravità. I primi tre giorni sono caratterizzati da febbre, accelerazione ESR e comparsa di leucocitosi.

La riabilitazione dei pazienti con infarto miocardico è suddivisa in tre fasi. Ad ogni stadio, il paziente subisce un ciclo di terapia fisica.

La principale forma di terapia fisica al primo stadio è il massaggio, il camminare al piano di sopra, il camminare dosato. Se il paziente non ha complicato il corso dell'infarto, le lezioni possono essere iniziate da 2-3 giorni, a questo punto i segni acuti di infarto si abbassano. Le date dell'inizio delle classi, così come il carico è determinato in modo strettamente individuale e direttamente dipende dalla natura dello stadio, dalla gravità dell'angina post-infarto.

Le forme della terapia fisica nella seconda fase: esercizi terapeutici, camminando in dosaggi rigorosamente definiti, camminando ed esercitandosi sui simulatori, camminando al piano di sopra, elementi leggeri di giochi, sport e esercizi applicati, massaggi, terapia occupazionale. Le lezioni non sono praticamente diverse da quelle che si sono svolte nell'ospedale nella prima fase. Il tasso di allenamento, il numero di ripetizioni è accelerato, gli esercizi sul muro ginnico, gli esercizi con vari oggetti sono usati. Le procedure sono eseguite in gruppi, la durata delle lezioni è di 30 minuti.

Esercitare la ginnastica nella terza fase: sono raccomandati esercizi fisici, raccomandati per le persone con problemi di salute, prestazioni fisiche ridotte. Camminata medica, camminando al piano di sopra, ipotizzando un aumento al 3-5 ° piano, con 2-3 volte, giochi sportivi leggeri e allenamento sui simulatori, si usano massaggi.

L'ipertensione arteriosa è una malattia abbastanza comune caratterizzata da un aumento della pressione sanguigna. Ci sono tre fasi di ipertensione.

Il primo stadio comporta un aumento della pressione sanguigna senza il coinvolgimento di organi bersaglio. Il secondo stadio - La pressione arteriosa è elevata e gli organi bersaglio sono coinvolti: reni, fondo, cuore. Il terzo stadio - aumento della pressione sanguigna e organi bersaglio colpiti: insufficienza renale, ictus, infarto, insufficienza cardiaca.

I compiti della terapia di esercizio per l'ipertensione arteriosa sono la riduzione della pressione arteriosa, la prevenzione delle crisi e il miglioramento generale delle condizioni del paziente. La terapia di esercizio per l'ipertensione arteriosa comprende: dosi a piedi, esercizi terapeutici, simulatori di azione generale, nuoto terapeutico ed esercizi fisici in piscina e massaggi.

Difetti cardiaci: terapia fisica

Fisioterapia per difetti cardiaci - una combinazione di esercizi attivi e di respirazione. Le lezioni si svolgono a un ritmo lento, senza intensificazione, la durata di 10-15 giorni. Nelle prossime 2-3 settimane, ai pazienti verrà prescritta la ginnastica.

Cardiopatia coronarica: terapia fisica

Rimedi di terapia fisica per la cardiopatia coronarica: ginnastica correttiva, esercizio fisico in acqua, nuoto, dosi ambulanti.

Esercizio fisico

Esercizi complessi per la malattia coronarica:

  1. Posizione di partenza - mani sulla cintura, in piedi sopra il sedile di una sedia. Tirare le mani sui lati - inspirare, riportare le mani sulla cintura - espirare.
  2. La posizione di partenza è la stessa. Alza le mani e inspira, piegati in avanti - espira.
  3. Posizione di partenza - in piedi, braccia davanti al petto. Tirare le mani ai lati - inspirare, iniziare la posizione - espirare.
  4. Posizione di partenza - in piedi vicino alla sedia. Siediti - fai espirazione, alzati in piedi - fai un respiro.
  5. Posizione di partenza - seduto, piegando la gamba destra - cotone, tornando alla posizione di partenza. Fai lo stesso con il tuo piede sinistro.
  6. Posizione di partenza - seduto su una sedia. Non trattenere il respiro, accucciati di fronte alla sedia, quindi torna alla posizione di partenza.
  7. Posizione di partenza - uguale, gambe raddrizzate, braccia in avanti. Pieghiamo le gambe alle ginocchia, mettiamo le mani sulla cintura, quindi torniamo alla posizione di partenza.
  8. Posizione di partenza - in piedi. Destra della gamba indietro, mani in alto - inspira, la posizione originale - espira. Ripeti per il piede sinistro.
  9. Posizione di partenza: in piedi, con le mani sulla cintura. Inclinare a sinistra ea destra.
  10. Posizione di partenza - in piedi, braccia davanti al petto. Tirare le mani ai lati - inspirare, iniziare la posizione - espirare.
  11. Posizione di partenza - in piedi. Muovi la gamba destra e la mano in avanti. Lo stesso con il piede sinistro.
  12. Posizione di partenza - in piedi, braccia in alto. Si sedette, quindi tornò alla posizione di partenza.
  13. La posizione di partenza è la stessa, le mani sopra, le mani nella serratura. Eseguiamo la rotazione del corpo.
  14. Posizione di partenza - in piedi. Avanzare con il piede sinistro - braccia in alto, ritorno alla SP Ripeti per la gamba destra.
  15. Posizione di partenza - in piedi, braccia davanti al petto. Girare a sinistra e a destra con le mani diluite.
  16. Posizione di partenza - in piedi, braccia alle spalle. Eseguire il raddrizzamento alternato delle mani.
  17. Camminare sul posto.
Pinterest