Forme parossistiche, persistenti e permanenti di fibrillazione atriale e loro trattamento

Uno dei disturbi del ritmo più comuni è la fibrillazione atriale, in particolare la fibrillazione atriale (FA).

Nonostante il fatto che molti pazienti vivano con questa condizione da molti anni e non provino sensazioni soggettive, può provocare complicanze gravi come la fibrillazione tachiforme e la sindrome tromboembolica.

La malattia è suscettibile di trattamento, sono state sviluppate diverse classi di farmaci antiaritmici, che sono adatte all'uso continuo e al rapido sollievo di un attacco improvviso.

Cos'è?

La fibrillazione atriale è chiamata eccitazione incoerente delle fibre miocardiche atriali con una frequenza da 350 a 600 al minuto. Allo stesso tempo non c'è una contrazione atriale completa.

La giunzione atrioventricolare normalmente blocca l'attività atriale eccessiva e trasmette il numero normale di impulsi ai ventricoli. Tuttavia, a volte c'è una rapida contrazione ventricolare, percepita come tachicardia.

Nella patogenesi della FA, il ruolo principale è assegnato al meccanismo di micro-rientro. La malattia tachiforme riduce significativamente la gittata cardiaca, causando insufficienza circolatoria in un circolo piccolo e largo.

Qual è la pericolosa fibrillazione atriale? L'irregolarità delle contrazioni atriali è pericolosa per la formazione di coaguli di sangue, specialmente nelle orecchie degli atri, e la loro separazione.

prevalenza

La prevalenza della fibrillazione atriale è dello 0,4%. Tra il gruppo di età inferiore ai 40 anni, questa cifra è dello 0,1%, oltre i 60 anni - fino al 4%.

La base della malattia è il meccanismo di rientro dell'eccitazione nella struttura atriale. Questo è causato da eterogeneità del miocardio, malattie infiammatorie, fibrosi, stiramenti e infarti.

Il substrato patologico non può normalmente condurre un impulso, causando una contrazione irregolare del miocardio. L'aritmia provoca l'espansione delle camere cardiache e l'insuccesso della funzione

Classificazione e differenze di specie, stadio

Secondo il decorso clinico, si distinguono cinque tipi di fibrillazione atriale. Sono caratteristiche distinte dell'aspetto, del decorso clinico, del rispetto degli effetti terapeutici.

  1. La prima forma identificata è caratterizzata dalla prima comparsa di fibrillazione atriale. Installato indipendentemente dalla durata e dalla gravità dei sintomi.
  2. Con la fibrillazione parossistica, la durata è limitata a 7 giorni. L'episodio si interrompe più spesso nei due giorni successivi.
  3. La forma persistente non termina spontaneamente entro 7 giorni, richiede un trattamento medico o cardioversione elettropulse.
  4. La fibrillazione persistente a lungo termine viene diagnosticata con una durata della malattia di oltre un anno e con il metodo di correzione del ritmo scelto.
  5. La forma permanente è caratterizzata dal fatto che i tentativi di ripristinare il ritmo sinusale non hanno avuto successo, e si è deciso di mantenere l'AF.

La frequenza della contrazione ventricolare distingue tre forme di fibrillazione atriale:

  • bradisistolico, in cui la frequenza cardiaca è inferiore a 60 al minuto;
  • quando il numero normosistolico di riduzioni nel range normale;
  • il tachysystolic è caratterizzato da una frequenza di 80 al minuto.

Cause e fattori di rischio

Varie cause, tra cui malattie non cardiache, infiammazioni degli strati del cuore, sindromi patologiche congenite, possono contribuire all'aritmia. Inoltre, sono possibili meccanismi funzionali e predisposizione genetica.

Le cause sono suddivise nei seguenti gruppi:

  • cause intermittenti: bassi livelli di potassio nel sangue, bassa emoglobina nell'eritrocita, chirurgia a cuore aperto;
  • a lunga durata d'azione: ipertensione, cardiopatia ischemica, valvulopatie e valvolari, cardiomiopatia, amiloidosi ed emocromatosi del cuore, malattie infiammatorie dello strato muscolare e del pericardio, strutture valvolari, mixoma, sindrome di Wolff-Parkinson-White;
  • fibrillazione catecolamina-dipendente: provoca sovraccarico emotivo, ricezione di caffè forte e alcol;
  • indotto dal vago: si verifica sullo sfondo di una frequenza cardiaca ridotta, spesso di notte;
  • forme genetiche.

Sintomi e segni

La malattia clinica è osservata nel 70% dei casi. È causato da insufficiente apporto di sangue, che accompagna vertigini, debolezza generale.

La tachiforme della fibrillazione atriale è caratterizzata da battito cardiaco accelerato e polso, senso di rottura nel lavoro del cuore, paura. Quando le masse trombotiche compaiono negli atri, si manifesta il sidro tromboembolico.

Un trombo dall'atrio destro entra nel ventricolo destro e il tronco polmonare, rispettivamente, entra nei vasi sanguigni che alimentano i polmoni. Quando una grande nave viene bloccata, si verificano mancanza di respiro e difficoltà di respirazione.

Dall'atrio sinistro, un coagulo di sangue lungo una grande circolazione può entrare in qualsiasi organo, incluso il cervello (in questo caso ci sarà una clinica per ictus), arti inferiori (claudicatio intermittente e trombosi acuta).

La forma parossistica è caratterizzata da un'insorgenza improvvisa, mancanza di respiro, battito cardiaco accelerato con interruzioni, funzione cardiaca irregolare e dolore toracico. I pazienti si lamentano della scarsità d'aria acuta.

Con una forma persistente o persistente, i sintomi (sensazione di battito cardiaco irregolare) si presentano o peggiorano quando si esegue qualsiasi tipo di attività fisica. Il quadro clinico è accompagnato da una grave mancanza di respiro.

Per ulteriori informazioni sulla fibrillazione atriale e sulla tattica della sua eliminazione, consultare il video con il medico:

Studio clinico e strumentale

All'esame e all'auscultazione, il polso e la frequenza cardiaca sono irregolari. La differenza tra frequenza cardiaca e impulso è determinata. Sono necessari test di laboratorio per stabilire l'eziologia della malattia.

La diagnosi è confermata dall'elettrocardiografia.

Segni dell'ECG di fibrillazione atriale: invece dell'onda P, vengono registrate onde di f con una frequenza di 350-600 al minuto, che sono particolarmente evidenti nella seconda derivazione e nelle prime due onde del torace. A un tachiforme insieme alle onde la distanza tra i complessi QRS sarà ridotta.

Ecco come appare la fibrillazione atriale su un ECG:

In caso di forma non permanente, viene mostrato un monitoraggio giornaliero che consente di rilevare gli attacchi di fibrillazione atriale.

Per la stimolazione della possibile attività del miocardio, viene utilizzata la stimolazione transesofagea, l'EPI intracardiaco. Tutti i pazienti hanno bisogno di un'ecocardiografia per stabilire i processi ipertrofici delle camere cardiache, identificando la frazione di eiezione.

Diagnostica differenziale

AF da un ritmo sinusale oltre a onde atriali distinguono diverse distanze tra complessi ventricolari, mancanza di un dente di R.

Al verificarsi di diagnosi di complessi intercalari con extrasistoli ventricolari è richiesto. In extrasistoli ventricolari, gli intervalli di adesione sono uguali tra loro, vi è una pausa compensativa incompleta, contro lo sfondo è un normale ritmo sinusale con i denti di P.

Tattiche terapeutiche

Come trattare la fibrillazione atriale? Le indicazioni per il ricovero sono:

  • prima comparsa, forma parossistica inferiore a 48 ore;
  • tachicardia più di 150 battiti al minuto, abbassando la pressione sanguigna;
  • insufficienza ventricolare o coronarica sinistra;
  • la presenza di complicanze della sindrome tromboembolica.

Tattiche di trattamento di diverse forme di fibrillazione atriale - parossistica, persistente e permanente (permanente):

Fibrillazione atriale parossistica e emersa per la prima volta.

Viene effettuato un tentativo per ripristinare il ritmo. La cardioversione medica viene eseguita con amiodarone 300 mg o propafenone. Monitoraggio ECG richiesto. Come antiaritmici, la procainamide viene somministrata per via endovenosa in un getto di 1 g ogni 10 minuti.

Con una durata della malattia inferiore a 48 ore, è consigliabile somministrare eparina di sodio 4000-5000 U per prevenire la formazione di trombi. Se la FA si è verificata più di 48 ore prima, il warfarin viene utilizzato prima del recupero del ritmo.

Per il trattamento antiaritmico profilattico usare:

  • propafenone 0,15 g 3 volte al giorno;
  • etatsizin 0,05 g 3 volte al giorno;
  • allapinina nello stesso dosaggio;
  • Amiodarone 0,2 g al giorno.

Nella bradicardia, allapinina sarà il farmaco di scelta per la fibrillazione atriale. Il monitoraggio dell'efficacia del trattamento viene effettuato mediante monitoraggio giornaliero, stimolazione re-transesofageo. Se è impossibile ripristinare il ritmo sinusale, sono sufficienti una riduzione della frequenza dei parossismi e il miglioramento delle condizioni del paziente.

  • Fibrillazione atriale persistente.

    I pazienti di età giovane e media, così come nello stato soggettivo, è necessario condurre un tentativo di cardioversione di droga o electropulse.

    Prima di ripristinare il ritmo, è necessario controllare il livello INR (il valore target è 2-3 entro tre settimane).

    La cardioversione elettrica viene eseguita nell'unità di terapia intensiva, prima dell'intervento, la premedicazione viene eseguita con 1 ml di soluzione di atropina allo 0,1%. Per la cardioversione farmacologica vengono utilizzati 15 mg di nibentan o 450 mg di propafenone.

  • Fibrillazione atriale permanente

    La digossina è usata per ridurre il ritmo, diltiazem 120-480 mg al giorno. È possibile combinare con i beta-bloccanti.

    Per la prevenzione del tromboembolismo, l'acido acetilsalicilico viene prescritto ad un dosaggio fino a 300 mg, in presenza di un fattore di rischio per ictus - warfarin (con controllo INR) e per più fattori di rischio per fibrillazione atriale (età avanzata, ipertensione, diabete) - terapia anticoagulante indiretta.

  • Scopri di più sulla malattia e sul metodo comune di radiofrequenza per eliminarlo dal video:

    reinserimento

    Dipende dalla malattia che ha causato l'insorgenza di FA. Dopo disturbi del ritmo sullo sfondo di infarto miocardico dopo lo stadio stazionario, il trattamento di follow-up è fornito in sanatoria cardiologica per un massimo di 21 giorni.

    Prognosi, complicanze e conseguenze

    Secondo le statistiche, la FA aumenta la mortalità di una volta e mezza. Il rischio di malattie cardiovascolari sullo sfondo dell'aritmia esistente raddoppia.

    Per migliorare la prognosi, è necessario rilevare e trattare tempestivamente la malattia, prendere una terapia di supporto come prescritto da un medico.

    Le complicazioni più gravi sono l'ictus tromboembolico, specialmente quello ischemico. Nella fascia di età di 50-60 anni, il rischio è dell'1,5% e oltre gli 80 anni raggiunge il 23%.

    Quando AF è collegato ai difetti reumatici del paziente, il rischio di disturbi cerebrali aumenta di 5 volte.

    Misure di prevenzione e prevenzione delle ricadute

    La profilassi primaria della FA viene utilizzata in caso di malattie miocardiche focali e chirurgia a cuore aperto. È necessario eliminare i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari: trattare l'ipertensione, ridurre il peso, smettere di fumare, cibi grassi. Dovresti anche limitare il consumo di caffè forte, bevande alcoliche.

    A osservanza di tutte le istruzioni e l'eliminazione di fattori di rischio, la previsione è favorevole. Le complicanze tromboemboliche devono essere attentamente prevenute, gli anticoagulanti devono essere assunti e la frequenza cardiaca deve essere monitorata.

    Fibrillazione atriale parossistica - cause e sintomi, diagnosi, metodi di trattamento e complicanze

    Un sinonimo di fibrillazione atriale è la fibrillazione atriale. Questa è una delle forme più comuni di disturbo del ritmo cardiaco. I pazienti possono vivere con una tale patologia senza provare sensazioni soggettive. Questo è pericoloso perché la fibrillazione atriale può portare a tromboembolia e sindrome tromboembolica. La fibrillazione parossistica è caratterizzata da una natura variabile: gli attacchi durano da pochi secondi a una settimana, vale a dire. continuare in modo permanente. La malattia viene trattata con farmaci e in casi più gravi con metodi chirurgici.

    Cos'è la fibrillazione atriale parossistica

    In medicina, la fibrillazione atriale è chiamata eccitazione miocardica atriale inconsistente fino a 350-700 volte al minuto senza la loro completa riduzione. A seconda dell'indice di frequenza specifico, il termine "fibrillazione atriale" indica due forme di aritmie atriali:

    • Fibrillazione atriale. Con esso, gli impulsi ad alta frequenza si propagano in modo casuale attraverso il miocardio. Estremamente veloce e inconsistentemente ridotto solo le singole fibre.
    • Flutter atriale. In questo caso, le fibre del muscolo cardiaco si riducono più lentamente rispetto alla fibrillazione (shimmer) - fino a 200-400 volte al minuto. Gli atri funzionano ancora, ma solo una parte dei loro impulsi raggiunge il miocardio ventricolare. Di conseguenza, sono più lenti. I disturbi emodinamici in questo tipo di fibrillazione sono meno significativi.

    Gli impulsi non influenzano tutte le fibre muscolari del cuore, a causa delle quali vi è una violazione del lavoro delle singole camere cardiache. Questa forma di aritmie è il 2% di tutti i tipi di aritmie. La fibrillazione atriale è di diversi tipi:

    • prima identificato - caratterizzato dalla prima occorrenza nella vita, indipendentemente dalla durata e dalla gravità;
    • parossistica (variabile) - i medici scoprono se il malfunzionamento del cuore non dura più di una settimana;
    • persistente - questa forma non termina spontaneamente entro una settimana e richiede un trattamento medico;
    • persistente a lungo termine - dura più di 1 anno anche con il metodo selezionato di correzione del ritmo;
    • costante - caratterizzato da un corso cronico in cui i tentativi di ripristinare il ritmo non hanno avuto successo.

    Gli attacchi di fibrillazione parossistica spesso si fermano tra 2 giorni. Quando i disturbi del ritmo persistono per più di una settimana, viene diagnosticata una fibrillazione atriale permanente. Il parossismo di fibrillazione atriale ha un codice separato per ICD-10 - I 48.0. È considerato lo stadio iniziale, perché senza trattamento porta a disturbi cronici del ritmo cardiaco.

    motivi

    I medici osservano che la fibrillazione atriale parossistica si verifica non solo sullo sfondo delle patologie cardiache. Spesso la causa è lo stile di vita sbagliato di una persona. Ciò si applica all'assunzione incontrollata di medicinali (glicosidi), stress, abuso di alcool, esaurimento del sistema nervoso e sovraccarico fisico. Questi fattori portano a violazioni del cuore, compresa la fibrillazione atriale parossistica. Altre cause del suo verificarsi:

    • insufficienza cardiaca;
    • ipertensione essenziale con aumento della massa del muscolo cardiaco;
    • condizione dopo l'intervento chirurgico;
    • nodo del seno debole;
    • diabete mellito;
    • mancanza di potassio e magnesio;
    • cardiopatia ischemica;
    • pericardite, endocardite, miocardite (cardiopatia infiammatoria);
    • cardiomiopatia ipertrofica e / o dilatativa;
    • malattie cardiache, congenite o acquisite;
    • Sindrome di Wolff-Parkinson-White;
    • malattie infettive.

    Classificazione della patologia

    Secondo una delle classificazioni, la fibrillazione è divisa in due forme: lampeggiante e svolazzante. Nel primo caso, la frequenza cardiaca supera i 300 battiti al minuto, ma non tutte le fibre miocardiche sono ridotte. Il parossismo del flutter atriale causa la loro riduzione a 300 volte / min. Il nodo sinusale allo stesso tempo interrompe completamente il suo lavoro. Da ciò si può capire che la frequenza delle contrazioni nello sfarfallio è più alta che nel tremare.

    Dovremmo anche notare il tipo ricorrente di parossismo della fibrillazione. La sua differenza è la ripetizione periodica nel tempo. Caratteristiche di tale fibrillazione atriale:

    • le convulsioni si verificano inizialmente raramente, si protraggono per pochi secondi o minuti e disturbano a stento la persona;
    • in futuro, la loro frequenza aumenta, a causa della quale i ventricoli stanno sperimentando sempre più fame di ossigeno.

    La maggior parte dei pazienti con fibrillazione atriale è già registrata presso un cardiologo con cardiopatia congenita o acquisita. Un'altra classificazione della fibrillazione atriale la divide in specie, prendendo in considerazione il fattore di contrazione ventricolare:

    • Tachysystolic. Questa forma è caratteristica del maggior numero di contrazioni ventricolari - 90-100 battiti al minuto. La persona stessa sente che il cuore non sta funzionando correttamente. Questo si manifesta con una sensazione di mancanza d'aria, mancanza di respiro costante, dolore al petto e polso irregolare.
    • Normosistolicheskaya. È caratterizzato da un piccolo numero di contrazioni ventricolari - 60-100 battiti al minuto. Ha una prospettiva più favorevole.
    • Bradisistolicheskaya. La frequenza delle contrazioni ventricolari è la più piccola - non supera i 60 battiti al minuto.

    sintomi

    La forma parossistica della fibrillazione atriale ha diversi segni caratteristici, che riflettono lo stato di deterioramento della fornitura di sangue al cervello. I primi sono i seguenti sintomi:

    • tremori;
    • freddo negli arti;
    • debolezza generale;
    • insorgenza improvvisa di palpitazioni cardiache;
    • sensazione di soffocamento e sudorazione;
    • la cianosi è una tonalità cianotica delle labbra.

    Un attacco severo può essere accompagnato da vertigini, svenimenti e attacchi di panico. La persona allo stesso tempo avverte un netto deterioramento. L'attacco si conclude con una maggiore motilità intestinale e abbondante minzione. Tutti gli altri segni scompaiono non appena il ritmo sinusale ritorna normale. Alcuni pazienti, al contrario, non possono nemmeno notare di avere una fibrillazione atriale. Con patologia asintomatica diagnosticata solo nell'ambulatorio del medico.

    complicazioni

    Il pericolo di fibrillazione atriale è che il sangue in esso viene spinto fuori dal cuore in modo non uniforme. Come risultato di questo processo in alcune parti del miocardio, può ristagnare, il che porta alla formazione di coaguli di sangue. Si attaccano facilmente al muro degli atri. Con aritmie persistenti, questo può causare insufficienza cardiaca congestizia. A causa della trombosi delle arterie, il rischio di cancrena è alto.

    L'attacco di aritmia, che è durato più di 48 ore, provoca un ictus. Le possibili complicanze della fibrillazione atriale parossistica includono anche:

    • tromboembolismo;
    • fibrillazione atriale persistente o persistente;
    • edema polmonare;
    • ictus ischemico;
    • shock aritmogeno;
    • cardiomiopatia dilatativa;
    • asma cardiaco.

    diagnostica

    Durante l'esame iniziale, il cardiologo scopre l'irregolarità del polso e della frequenza cardiaca. C'è una differenza tra frequenza cardiaca e polso durante l'auscultazione. Inoltre, il medico impara dal paziente la presenza di una malattia cardiaca concomitante, verifica la natura dei sintomi e il tempo del loro aspetto. Lo standard per la diagnosi di fibrillazione atriale è l'elettrocardiografia (ECG). Segni di questa patologia:

    • registrare, al posto delle onde P, onde fc aventi una frequenza di 350-600 volte al minuto;
    • intervalli RR diversi sullo sfondo del complesso ventricolare immodificato.

    La fibrillazione atriale è confermata se i segni indicati sono osservati in almeno un elettrocardiogramma. Oltre all'ECG, vengono utilizzati i seguenti metodi diagnostici:

    • Monitoraggio Holter. La procedura consiste nella registrazione continua della dinamica cardiaca su un ECG durante il giorno. Il monitoraggio quotidiano viene effettuato utilizzando l'apparato Holter, che prende il nome da Norman Holter, il suo inventore.
    • Ultrasuoni del cuore (ecocardiografia). Aiuta a rilevare difetti valvolari, cambiamenti strutturali nel miocardio, coaguli di sangue intra-atriale.
    • Ergometria per biciclette. Questo è un test con carico fisico sull'apparecchio ECG. Attraverso questo studio, il medico può capire la vera frequenza cardiaca.

    Trattamento della fibrillazione atriale parossistica

    Al fine di prescrivere una terapia adeguata, il medico deve determinare la causa della fibrillazione parossistica. Se appare per la prima volta e passa da solo, si consiglia al paziente di seguire le regole per la prevenzione dei seguenti attacchi:

    • eliminazione dei problemi con la digestione;
    • reintegrazione di carenza di magnesio e potassio;
    • assumere farmaci che alleviano lo stress emotivo;
    • lezioni di ginnastica;
    • evitare l'alcol e il fumo;
    • perdita di peso in presenza di eccesso di peso;
    • introduzione alla modalità giornaliera più tempo di riposo.

    Se i sequestri sono già stati ripetuti più volte, il medico prescriverà una terapia più seria. In questo caso, lo specialista ha una scelta: ottenere la normalizzazione del ritmo cardiaco o mantenere l'aritmia, ma stabilizzare la frequenza cardiaca. Secondo le statistiche, entrambi i metodi di trattamento sono efficaci. Anche con aritmie conservate dovute al controllo delle pulsazioni, i medici possono migliorare i tassi di sopravvivenza e ridurre l'incidenza di tromboembolia.

    Il piano di trattamento viene stabilito individualmente, sulla base della causa della fibrillazione atriale, dell'età del paziente e della presenza di patologie concomitanti. Dati questi criteri, la terapia può includere:

    • frequenza cardiaca obiettivo di mantenimento del farmaco;
    • cardioversione - normalizzazione del ritmo mediante corrente elettrica;
    • assunzione di anticoagulanti per la prevenzione di coaguli di sangue;
    • intervento chirurgico con l'inefficacia della terapia conservativa - comporta la rimozione di focolai patologici del miocardio.

    preparativi

    Quando è comparsa per la prima volta la fibrillazione atriale parossistica, i medici tentano di fermarla. A tal fine, effettuato farmaci antiaritmici cardioversione farmaco:

    • Classe I - Flecainide, Propafenon, Chinidina, Novocainamide;
    • Classe III - Amiodarone, Nibentan, Dofetilid, Ibutilid.

    La prima somministrazione endovenosa di farmaci antiaritmici viene effettuata sotto il controllo del monitoraggio ECG. Efficace tra questi farmaci è la novocinamide, basata sulla procainamide. Schema della sua applicazione:

    • il dosaggio del farmaco è 1000 mg per 8-10 minuti per via endovenosa;
    • per la procedura, il farmaco viene diluito a 20 ml con una soluzione isotonica di cloruro di sodio;
    • l'introduzione viene interrotta dopo il ripristino del ritmo sinusale;
    • l'infusione viene eseguita con il paziente in posizione orizzontale.

    Il vantaggio di Novocainamide è che nei primi 30-60 minuti nel 40-50% dei pazienti viene interrotto il parossismo della fibrillazione atriale. Il resto è mostrato amministrazione ripetuta della medicina. La novocainamide è vietata in caso di aritmia a causa di un sovradosaggio di glicosidi, leucopenia, blocco AV di 2-3 gradi. Effetti collaterali dei farmaci:

    • atassia;
    • convulsioni;
    • miastenia grave;
    • depressione;
    • mal di testa;
    • allucinazioni.

    Se il paziente ha una storia di efficacia di Novocinamide o di un altro dei farmaci elencati, gli danno la preferenza. Se la durata dell'attacco è inferiore a 48 ore, è consentito fermarla senza preparazione anticoagulante, sebbene in questo caso sia giustificata l'introduzione endovenosa di eparina non frazionata o eparina a basso peso molecolare. Il dosaggio è 4000-5000 U.

    Se la fibrillazione parossistica dura più di 2 giorni, il rischio di tromboembolia è alto. In questa situazione, prima del ripristino del ritmo sinusale, al paziente vengono prescritti i seguenti farmaci:

    • anticoagulanti - Xarelton, eparina, Fraxiparin, Warfarin, Fondaparinux, Pradaxan;
    • agenti antipiastrinici - acido acetilsalicilico, aspirina, acecardolo;
    • eparina a basso peso molecolare - Nadroparina, Enoxaparina, Eparina.

    Il warfarin è considerato il farmaco più stabile dal gruppo degli anticoagulanti. Il farmaco si basa sullo stesso componente. Il warfarin è prescritto prima di ripristinare il ritmo sinusale con eparina a basso peso molecolare (Enoxaparina, Nadroparina). L'effetto anticoagulante del farmaco appare dopo 36-72 ore. L'effetto terapeutico massimo è osservato il 5-7esimo giorno dopo l'inizio del trattamento. Regime di Warfarin:

    • 5 mg al giorno (2 compresse) per i primi 4 giorni;
    • al giorno 5, viene determinato l'INR (INR, rapporto normalizzato internazionale che è un indicatore del funzionamento del sistema emostatico (coagulazione del sangue));
    • In accordo con i risultati ottenuti, la dose viene adeguata a 2,5-7,5 mg al giorno.

    Se l'arresto dell'aritmia ha successo, Warfarin continua ad essere preso durante il mese. Dagli effetti collaterali del farmaco sono sanguinamento, dolore addominale, diarrea, anemia, aumento dell'attività degli enzimi epatici. Controindicazioni all'uso di warfarin:

    • aneurisma dell'arteria;
    • sanguinamento acuto;
    • ulcera gastrica o duodenale;
    • endocardite batterica;
    • ICE acuto;
    • il primo trimestre di gravidanza e le ultime 4 settimane di gestazione;
    • trombocitopenia;
    • puntura lombare;
    • ipertensione maligna.

    Se un medico sceglie una tattica per non conservare aritmie e ridurre la frequenza cardiaca, allora al paziente non viene prescritta la cardioversione, ma i farmaci antiaritmici. Lo scopo del loro uso è di mantenere l'impulso a un livello non superiore a 110 battiti al minuto a riposo. Per garantire questo effetto, vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

    • Beta-bloccanti: Anaprilin, Kordaron. Ridurre gli effetti dell'adrenalina sui recettori beta-adrenergici, riducendo così la frequenza e la forza delle contrazioni cardiache.
    • Glicosidi cardiaci: digossina. Il farmaco specificato ha azione antiaritmica e cardiotonica. Aumenta la contrattilità del cuore, riduce la necessità di cellule miocardiche per l'ossigeno.
    • Antagonisti del calcio: Verapamil, Diltiazem. Rallentare il processo di penetrazione dell'elettrolita attraverso i canali, espandendo così i vasi coronarici e periferici. Utilizzato con controindicazioni ai beta-bloccanti.
    • Farmaci a base di potassio e magnesio: Magnerot. Questo farmaco aumenta la resistenza dei cardiomiociti (cellule cardiache) allo stress, ha un effetto depressivo sulla trasmissione neuromuscolare.

    Al fine di prevenire lo sviluppo dello stato ischemico del miocardio, viene eseguita anche la terapia metabolica. Per questo, utilizzare uno dei seguenti cardioprotettori:

    Cardioversione elettrica

    Oltre al farmaco, c'è una cardioversione elettrica. Questo è il ripristino del ritmo sinusale attraverso l'azione della corrente elettrica. Tale cardioversione è indicata quando il paziente ha un'insufficienza cardiaca acuta o nessun risultato dopo il trattamento farmacologico. La normalizzazione elettrica è più efficace, ma anche più dolorosa. Per questo motivo, la procedura viene eseguita in anestesia generale o durante l'assunzione di sedativi.

    Il ritmo sinusale viene ripristinato da un defibrillatore cardioverter. Invia un impulso elettrico al cuore, che è sincronizzato con l'onda R. La cardioversione elettrica viene eseguita esternamente attraverso l'azione di una scarica sulla pelle. C'è anche una versione intracardiaca di tale procedura. È indicato per l'inefficacia della cardioversione superficiale. A seconda delle condizioni del paziente, gli viene prescritto:

    • Cardioversione pianificata. Per 3 settimane prima e 4 settimane dopo che il paziente assume warfarin. La procedura pianificata è indicata per i pazienti nei quali l'aritmia dura più di 2 giorni, o la sua durata è sconosciuta.
    • Cardioversione urgente. Viene eseguito con la durata del parossismo a meno di 48 ore e la presenza di gravi disturbi circolatori, ad esempio l'ipotensione. Inoltre, l'eparina oi suoi analoghi a basso molecolare devono essere somministrati.

    Metodi chirurgici

    Con l'inefficacia del trattamento con farmaci e elettropulse o le frequenti ricadute della fibrillazione parossistica, i medici eseguono un intervento chirurgico. Questo è un metodo estremo di terapia, che comporta la rimozione dei fuochi delle aritmie. Il trattamento viene effettuato mediante ablazione - la distruzione delle aree patologiche del cuore con l'introduzione di un catetere che conduce corrente elettrica. Modi per eseguire una tale operazione:

    • Senza aprire il petto. In questo caso, il catetere viene inserito attraverso l'arteria femorale e inviato al cuore, dove il fuoco dell'aritmia viene distrutto dalla corrente elettrica.
    • Con l'apertura del petto. Questo è il metodo tradizionale che viene usato più spesso di altri. Lo svantaggio è un lungo periodo di recupero.
    • Con l'installazione di un cardioverter. Questo è un dispositivo speciale che viene impiantato nel cuore. Il dispositivo non previene l'aritmia e lo elimina in caso di comparsa.

    dieta

    La fibrillazione atriale parossistica richiede una dieta obbligatoria. Aiuta a prevenire crisi ricorrenti e possibili complicazioni. La dieta è fatta con un'enfasi sui prodotti contenenti potassio, magnesio e calcio. Questi oligoelementi sono essenziali per il normale funzionamento del sistema cardiovascolare. Contengono i seguenti prodotti:

    • crusca o pane di grano;
    • grano saraceno;
    • legumi - fagioli di asparagi;
    • semi di zucca e di girasole;
    • crusca di frumento;
    • di cacao;
    • germe di grano, soia;
    • riso rosso;
    • avena e fiocchi d'avena;
    • patate;
    • le banane;
    • coriandolo;
    • formaggi a pasta dura;
    • ricotta grassa;
    • noci;
    • filetti di pesce;
    • prodotti a base di latte fermentato;
    • olio vegetale

    I rifiuti con fibrillazione atriale dovrebbero provenire da zucchero, caramelle, soda, energia. Gli alimenti salati e grassi sono vietati. Evitare i seguenti tipi di cibo:

    • panna acida fatta in casa;
    • uova strapazzate;
    • piatti piccanti;
    • spezie;
    • alimenti in scatola;
    • carne grassa;
    • carne affumicata;
    • cioccolato;
    • sottaceti;
    • ricchi brodi di carne;
    • grasso;
    • di alcol.

    prospettiva

    Se il ripristino del ritmo dopo il parossismo sorto ha avuto successo, allora la prognosi è favorevole. Soggetto a tutte le raccomandazioni terapeutiche, il paziente sarà in grado di condurre la sua vita normale. Quando la fibrillazione atriale parossistica è passata in una forma permanente, la prognosi peggiora. Questo è particolarmente vero per le persone che conducono uno stile di vita attivo. Alcuni anni dopo, con fibrillazione atriale costante, si sviluppa un'insufficienza cardiaca. Questo limita significativamente l'attività fisica di una persona.

    Prevenzione delle ricadute

    È possibile una vita piena con fibrillazione atriale. È importante seguire una dieta appropriata, per garantire un'attività fisica regolare, per curare le malattie esistenti del cuore e dei vasi sanguigni. Le misure preventive per prevenire i parossismi ricorrenti includono:

    • rifiuto di stimolanti come caffeina, nicotina, alcol;
    • conformità con il regime di farmaci prescritto dal medico;
    • esame regolare;
    • esclusione di forti stress ed esperienze;
    • aderenza al lavoro e al riposo.

    Fibrillazione atriale parossistica - caratteristiche, cause, diagnosi e trattamento

    La fibrillazione atriale parossistica - negli ultimi anni è la malattia più comune negli esseri umani. A volte ogni persona ha fallimenti del battito cardiaco causati dallo sforzo fisico o dall'eccitazione emotiva. Se il disturbo del ritmo è causato solo da questi motivi, allora questa è una condizione normale e non dovresti andare nel panico.

    Se sospetti che qualcosa non vada in te, chiedi aiuto. Nell'articolo diremo che cos'è una forma parossistica di fibrillazione atriale, cosa è pericoloso, le cause della malattia, i sintomi principali e i metodi di trattamento.

    Fibrillazione atriale parossistica - caratteristiche

    La fibrillazione atriale parossistica (PFPP) è una delle più comuni malattie cardiache. Ogni primo su duecento persone sulla terra è soggetto ad esso. Probabilmente tutti i libri di riferimento medici descrivono questa malattia nel suo contenuto.

    Come sai, il cuore è il "motore" di tutto il nostro corpo. E quando il motore si guasta, ci sono molte situazioni impreviste. La fibrillazione atriale, nota anche come fibrillazione atriale, è un fenomeno pericoloso a cui la medicina moderna presta grande attenzione.

    Qualsiasi tipo di fibrillazione atriale è una contrazione caotica ed erratica del cuore. Normalmente, la frequenza cardiaca dovrebbe essere di circa 60-80 battiti al minuto, mentre la malattia sale a 400-600 battiti. In questo caso, gli impulsi non influenzano tutte le fibre muscolari, motivo per cui il lavoro delle camere cardiache è disturbato. Esistono due tipi di malattia: costante e variabile.

    La fibrillazione atriale parossistica è il tipo più comune di patologia, che è caratterizzata da una natura variabile. Gli attacchi non continuano ininterrottamente, durano da pochi secondi a una settimana, ma se la malattia non diminuisce dopo questo tempo, significa che il paziente ha già a che fare con una forma permanente o cronica.

    ICD 10 (International Classification of Diseases) definisce per patologia un codice I48.0, che è simile per altre forme di questa malattia. Il fatto è che la fibrillazione atriale parossistica è la fase iniziale della patologia. Se non viene trattato, ignora gli attacchi rari che vanno via da soli, c'è un'alta probabilità di recidiva persistente - la malattia si trasformerà in una forma cronica.

    Ricorda che più a lungo dura l'attacco, maggiore è il pericolo che corre - non solo il cuore, ma tutto il corpo non riceve ossigeno e sostanze nutritive. Le cellule iniziano a morire, presto ci saranno serie complicazioni.

    La fibrillazione atriale parossistica e la sua terapia sono uno dei problemi più complessi della moderna cardiologia. La rottura della normale attività contrattile del cuore porta ad un cambiamento nella frequenza delle sue contrazioni. Allo stesso tempo, l'indicatore è in grado di raggiungere 500-600 tagli al minuto. L'aritmia parossistica è accompagnata da alterata circolazione sanguigna.

    Se il malfunzionamento dell'organo interno dura una settimana, i medici diagnosticano un attacco di aritmia parossistica. Quando il normale funzionamento degli atri non viene ripristinato più a lungo, ciò significa che la patologia ha trovato una forma permanente.

    Le cause delle aritmie non sono sempre patologie cardiache. La fibrillazione atriale è una forma di anormalità nel lavoro di un organo interno, la cui causa è solitamente lo stile di vita sbagliato di una persona.

    Stress, uso incontrollato di droghe, alcol, sovraccarico fisico, esaurimento nervoso - tutte queste sono le cause della malattia, che possono portare a edema polmonare, arresto cardiaco e numerose violazioni del flusso sanguigno coronarico.

    cause di

    Le cause di PFPP possono variare. In primo luogo questa patologia colpisce persone che soffrono di malattie cardiovascolari. Le cause possono essere:

    • cardiopatia ischemica;
    • insufficienza cardiaca;
    • cardiopatia congenita e acquisita (più frequentemente malattia della valvola mitrale);
    • ipertensione essenziale con aumento della massa miocardica (muscolo cardiaco);
    • cardiopatia infiammatoria (pericardite, endocardite, miocardite);
    • cardiomiopatia ipertrofica e / o dilatativa;
    • nodo del seno debole;
    • Sindrome di Wolff-Parkinson-White;
    • mancanza di magnesio e potassio;
    • rottura endocrina;
    • diabete;
    • malattie infettive;
    • condizione dopo l'intervento chirurgico.

    Oltre alle malattie, i motivi possono essere i seguenti fattori:

    • uso eccessivo di bevande alcoliche (alcolismo);
    • stress frequente;
    • esaurimento del sistema nervoso;
    • interruzioni ormonali nel corpo;
    • Sovraccarico frequente e intenso, mancanza di sonno, depressione, una dieta rigida e esaurimento del corpo;
    • Uso frequente di bevande energetiche, glicosidi e altre sostanze che influiscono sul livello di scarica di adrenalina e funzione cardiaca.

    Molto raramente, l'aritmia può verificarsi "dal nulla". Per affermare che stiamo parlando di questa forma, può solo un medico sulla base di un esame approfondito e dell'assenza del paziente di segni di un'altra malattia.

    Un fatto interessante è che l'attacco è possibile anche se esposto al minimo fattore. Per alcune persone che sono predisposte a questa malattia, sarà sufficiente assumere una dose eccessiva di alcol, caffè, cibo o essere stressati.

    Anziani, persone con problemi cardiovascolari, dipendenza da alcol, persone sottoposte a stress costante si trovano nella zona a rischio di questa malattia.

    Classificazione della patologia

    Secondo i medici, la fibrillazione atriale parossistica può manifestarsi in due forme:

    • Sfarfallio: i tagli frequenti saranno evidenti sulle immagini ECG, ma gli impulsi saranno insignificanti a causa del fatto che non tutte le fibre sono ridotte. La frequenza supera i 300 battiti al minuto;
    • Flutter - il nodo del seno interrompe il suo lavoro, il contratto atriale con una frequenza fino a 300 battiti al minuto.

    Indipendentemente dalla forma, la malattia comporta un pericolo, poiché un numero insufficiente di impulsi entra nei ventricoli. Di conseguenza, nel caso più pessimistico, ciò porterà all'arresto cardiaco e alla morte del paziente.

    Questa classificazione non tiene conto della frequenza degli attacchi, quindi esiste un altro tipo di patologia - ricorrente. Il cosiddetto parossismo della fibrillazione atriale, che si ripete nel tempo. Inizialmente, gli attacchi possono essere rari, quasi senza disturbare la persona, la loro durata sarà solo di pochi secondi o minuti.

    Col passare del tempo, la frequenza aumenterà, il che influenzerà negativamente la salute - i ventricoli sperimenteranno il digiuno più spesso. Per quali ragioni si sviluppa il parossismo? Nella maggior parte dei casi, lo sviluppo della malattia è favorito da disturbi primari del cuore. Cioè, i pazienti a cui era stato diagnosticato il parossismo della fibrillazione atriale erano già registrati presso un cardiologo, poiché avevano malattie congenite o acquisite.

    Cos'altro è la pericolosa fibrillazione atriale parossistica? Il fatto che durante il suo funzionamento il nodo sinusale smetta di funzionare, i miociti si contraggono in modo casuale, funzionano solo due ventricoli del cuore. Esistono varie forme di classificazione della fibrillazione atriale parossistica.

    Uno di questi è basato sulla frequenza della contrazione atriale. In battito di ciglia, la frequenza delle contrazioni è molto più alta che nel tremore. Se prendiamo in considerazione il fattore di contrazione ventricolare, quando si classifica la forma parossistica della fibrillazione atriale. Esistono tre tipi di patologia:

    • tahisistolicheskoy,
    • bradisistolicheskuyu,
    • normosistolicheskuyu.

    Il maggior numero di contrazioni ventricolari è caratteristico della forma tachististolica, la più piccola - forma normosistolica. La prognosi più favorevole del trattamento, di regola, è quando viene rilevata una fibrillazione atriale, accompagnata dalla contrazione normosistolica dei ventricoli.

    La forma parossistica della fibrillazione atriale è caratterizzata da un aspetto ricorrente, la caratteristica principale di questa forma di patologia sono le convulsioni ricorrenti.

    Cos'è il parossismo? Tradotto dal latino, questa parola significa "in forma". Il termine medicina è usato quando si tratta di convulsioni, aumento parossistico della malattia o dei suoi sintomi. La gravità di quest'ultimo dipende da una varietà di fattori, tra i quali lo stato dei ventricoli del cuore occupa un posto importante.

    La forma più comune di fibrillazione atriale parossistica è tachististolica. È caratterizzato da battito cardiaco accelerato e il fatto che la persona stessa si senta come un organo interno fallisce.

    • impulso irregolare;
    • costantemente in apparenza mancanza di respiro;
    • sentirsi a corto di fiato;
    • dolore al petto.

    In questo caso, una persona può avvertire capogiri. Molte persone soffrono di aritmia cardiaca, interruzione della coordinazione dei movimenti. Sudore freddo, una sensazione di paura irragionevole, una sensazione di mancanza d'aria - tutti questi sono i sintomi di una patologia, che è caratterizzata dalla comparsa di segni di deterioramento nel flusso di sangue al cervello.

    Quando l'attacco è aggravato, il rischio di perdita di coscienza e depressione respiratoria aumenta bruscamente, il polso e la pressione non possono essere determinati. In questi casi, solo le misure tempestive di rianimazione possono salvare la vita di una persona.

    Esiste un gruppo di pazienti affetti da anomalie cardiache che sono maggiormente a rischio di sviluppare e sviluppare fibrillazione atriale parossistica. Questi includono quelli diagnosticati con:

    • malattia coronarica;
    • infiammazione dei tessuti dell'organo interno, inclusa la miocardite;
    • difetti congeniti e acquisiti;
    • ipertensione;
    • insufficienza cardiaca;
    • cardiomiopatia genetica.

    Si ritiene che la fibrillazione atriale non sia proprietà ereditata. Ma se ci sono malattie cardiache trasmesse da una generazione all'altra nella famiglia, la probabilità di varie forme di fibrillazione in una persona è alta. Tra tutti i fattori extracardiaci che influenzano la sua presenza, lo stress e le cattive abitudini occupano il primo posto.

    Per rilevare una forma parossistica di fibrillazione atriale, è sufficiente passare un ECG. In alcuni casi, se vi è il sospetto di anomalie patologiche nell'atrio o nell'apparato valvolare di un organo interno, i medici prescrivono un'ecografia del cuore.

    Quando si sceglie una strategia di trattamento, anche la questione della durata del tempo di attacco è importante: in un caso, gli sforzi dei medici saranno volti a ripristinare il ritmo sinusale delle contrazioni cardiache, nell'altro - a regolare la frequenza delle contrazioni ventricolari. Un componente essenziale della terapia è la somministrazione orale o coagulanti iniettabili.

    Questo è necessario per prevenire il processo di trombosi associato a varie forme di fibrillazione atriale. Uno dei metodi più efficaci per trattare la patologia in tutto il mondo è riconosciuto come terapia elettropulse. Se i farmaci non aiutano, è spesso l'unica possibilità di salvare la vita di una persona. Per quanto riguarda i metodi chirurgici, cercano di applicare solo in caso di recidiva.

    Secondo gli specialisti medici, nessuno è assicurato contro vari tipi di aritmia cardiaca. La prevenzione delle anomalie cardiache consiste in una corretta alimentazione, uno stile di vita sano, uno sforzo fisico correttamente distribuito e l'assunzione di farmaci che non consentono coaguli di sangue.

    La vita umana è piena di stress, è impossibile eliminarli con una decisione volitiva. Pertanto, è necessario monitorare costantemente le condizioni del cuore e consultare immediatamente un medico se compaiono anche sintomi minori di aritmia.

    Primi sintomi

    Segni con cui questa forma di fibrillazione può essere riconosciuta:

    • insorgenza improvvisa di palpitazioni cardiache;
    • debolezza generale;
    • soffocamento;
    • freddo negli arti;
    • tremori;
    • aumento della sudorazione;
    • a volte cianosi (labbra blu).

    Nel caso di un attacco grave, si verificano sintomi come vertigini, svenimenti, attacchi di panico, in mezzo a un forte deterioramento della condizione. Il parossismo della fibrillazione atriale può manifestarsi in modi diversi. Alcuni possono anche non notare un sequestro in se stessi, ma identificarlo al momento dell'esame nell'ambulatorio del medico.

    Alla fine dell'attacco, non appena il ritmo sinusale ritorna normale, tutti i segni di aritmia scompaiono. Quando l'attacco è completato, si osserva un aumento della motilità intestinale e un'abbondante minzione.

    Il gruppo di rischio per lo sviluppo della fibrillazione atriale include:

    • gli anziani di età superiore ai 60 anni;
    • soffre di ipertensione;
    • avere malattie cardiache;
    • sottoposti a chirurgia cardiaca;
    • avere difetti cardiaci congeniti;
    • abuso di alcool.

    Durante lo sviluppo della patologia della fibrillazione atriale, già nella fase iniziale, quando solo i pazienti hanno parossismi:

    • diverse lesioni del ritmo ectopico possono verificarsi negli atri, quando gli impulsi non si formano nella sezione del seno;
    • interruzione del nodo del seno;
    • compaiono percorsi addizionali di impulsi di conduzione;
    • l'atrio sinistro sta vivendo un sovraccarico e sta aumentando;
    • lo stato funzionale dei cambiamenti del sistema nervoso autonomo e centrale;
    • un prolasso della valvola mitrale appare quando una o due delle sue cuspidi si gonfiano nel ventricolo.

    Assistenza di emergenza per la fibrillazione atriale

    Nei casi di fibrillazione atriale, accompagnata da grave tachicardia, disturbi emodinamici moderatamente pronunciati e scarsamente tollerati dal paziente in base alle sensazioni soggettive, si dovrebbe cercare di arrestare l'attacco con l'aiuto di farmaci per via endovenosa:

    • Aymaline (giluritmal), che viene somministrato per via endovenosa lentamente ad una dose fino a 100 mg,
    • procainamide usato in modo simile in una dose fino a 1 g

    A volte è possibile interrompere l'attacco con l'aiuto della somministrazione di getto endovenoso di rhythmylen in una dose di 100-150 mg. In presenza di disturbi emodinamici pronunciati, in particolare con edema polmonare, una forte diminuzione della pressione sanguigna, l'uso di questi agenti è rischioso a causa del rischio di aggravamento di questi fenomeni.

    In tali casi, l'uso urgente della terapia elettropulsea può essere giustificato, ma è anche possibile un trattamento mirato a ridurre la frequenza del ritmo ventricolare, in particolare la somministrazione endovenosa di digossina alla dose di 0,5 mg di getto. Per ridurre il ritmo ventricolare, verapamil (isoptin, finoptin) può anche essere usato in una dose di 5-10 mg per via endovenosa (in controindicazioni per l'ipotensione arteriosa).

    La riduzione della tachicardia, di regola, è accompagnata da un miglioramento delle condizioni del paziente. È inappropriato cercare di fermarsi allo stadio preospedaliero prolungato parossismo della fibrillazione atriale, che dura diversi giorni. In questi casi, il paziente deve essere ricoverato in ospedale.

    Gli attacchi di fibrillazione atriale con una bassa frequenza del ritmo ventricolare spesso non richiedono tattiche attive e possono essere fermati assumendo il farmaco per via orale, in particolare propranololo alla dose di 20-40 mg o / e chinidina ad una dose di 0,2-0,4 g

    Parossismi di fibrillazione atriale in pazienti con sindromi di eccitazione prematura dei ventricoli hanno caratteristiche del decorso e trattamento di emergenza. Con un aumento significativo del ritmo ventricolare (più di 200 per 1 min), è indicata una terapia elettropulsica urgente, poiché questa aritmia può essere trasformata in fibrillazione ventricolare.

    L'uso di aymalin, cordarone, procainamide, rhythmylen, lidocaina per via endovenosa con uno spago nelle dosi sopra indicate è indicato dai farmaci. L'uso di glicosidi cardiaci e verapamil è considerato controindicato a causa del rischio di aumento della frequenza ventricolare.

    Flutter atriale di emergenza

    Quando si decide la tattica di cura, si deve tenere presente che il flutter atriale di solito causa meno disturbi emodinamici rispetto alla fibrillazione atriale con la stessa frequenza del ritmo ventricolare. Il flutter atriale anche con una frequenza significativa di contrazioni ventricolari (120-150 in 1 min) spesso non viene percepito dal paziente. In tali casi, l'assistenza di emergenza non è richiesta e la terapia deve essere pianificata.

    Con un attacco di flutter atriale, che è accompagnato da disturbi emodinamici e provoca sensazioni per il paziente, si usano mezzi per ridurre la frequenza del ritmo delle contrazioni ventricolari, in particolare, verapamil in una dose fino a 10 mg o propranololo in una dose di 5-10 mg per via endovenosa in un getto lentamente.

    Questi farmaci non vengono utilizzati se vi sono segni di insufficienza cardiaca acuta o ipotensione. In questi casi, è meglio usare digossina alla dose di 0,5 mg per via endovenosa. Propranololo o verapamil possono essere usati in combinazione con digossina.

    A volte dopo l'uso di questi farmaci, un attacco di aritmia viene interrotto, ma spesso il flutter parossistico atriale viene ritardato per diversi giorni. Aymalin, novokinamid e rhythmylen con flutter parossistico atriale sono molto meno efficaci che con lo sfarfallio.

    Inoltre, vi è il rischio di un aumento paradosso del ritmo ventricolare dovuto alla diminuzione del ritmo atriale e allo sviluppo del battito 1: 1 sotto l'azione di questi fondi, quindi non dovrebbero essere usati per questa aritmia. A volte è possibile interrompere il flutter atriale solo con l'aiuto della terapia elettropulse.

    diagnostica

    Trattare i pazienti dopo un sondaggio completo. È necessario stabilire le possibili cause dei disturbi del ritmo cardiaco. I seguenti studi sono condotti:

    • auscultazione del cuore e dei polmoni;
    • palpazione del petto;
    • valutazione dell'impulso periferico;
    • elettrocardiografia;
    • Ultrasuoni del cuore;
    • monitoraggio giornaliero;
    • test del tapis roulant;
    • ergometria per biciclette;
    • tomografia computerizzata multispirale;
    • risonanza magnetica;
    • studio elettrofisiologico.

    La storia medica del paziente è di grande valore. Ci possono essere indicazioni di cardiopatia cronica (angina pectoris, miocardite, ipertensione).

    Quando la fibrillazione atriale parossistica si verifica le seguenti modifiche:

    • toni cardiaci aritmici;
    • fluttuazioni nella loro sonorità;
    • perdita di denti P sull'elettrocardiogramma;
    • posizione caotica di complessi QRS.

    Ultrasuoni, TC e risonanza magnetica possono valutare lo stato del cuore stesso. Assicurati di determinare la funzione contrattile dei ventricoli. Il lavoro di tutto l'organismo dipende da questo. Una storia medica e un esame adeguatamente organizzato consentono al cardiologo di fare una diagnosi accurata e prescrivere un trattamento.

    Trattamento della fibrillazione atriale parossistica

    Per cominciare, la causa che ha causato l'insorgere dei parossismi è stata chiarita ed eliminata. Nel caso di attacchi appena apparsi, che passano da soli, è possibile ricorrere ad alcune misure preventive:

    • riempire il corpo con una mancanza di sostanze elettrolitiche (magnesio, potassio);
    • eliminare i problemi del tratto gastrointestinale;
    • le persone obese perdono peso;
    • assumere farmaci omeopatici o medicinali che alleviano lo stress emotivo;
    • riposare di più;
    • impegnarsi in esercizi terapeutici;
    • smettere di fumare, bere alcolici e bevande toniche.

    Dopo un esame elettrofisiologico, il medico può prescrivere un'alternativa non chirurgica e poco traumatica ai farmaci - ablazione con radiofrequenza (catetere). Utilizzando RFA, è possibile eliminare la causa della fibrillazione atriale.

    La tecnologia del catetere consente di neutralizzare in certe aree delle cellule cardiache che causano la contrazione atriale aritmica. Questo viene fatto inserendo un catetere attraverso il quale scorre la corrente elettrica ad alta frequenza. Dopo una procedura poco invasiva, la persona non sentirà gli attacchi di fibrillazione atriale.

    Fermare il parossismo di OP

    Quando appare per la prima volta un parossismo di AF, dovrebbe essere fatto un tentativo per fermarlo.

    La scelta di un farmaco antiaritmico per l'edema medico della forma parossistica della fibrillazione atriale dipende fortemente dalla natura della principale malattia letale, dalla durata dell'esistenza di fibrillazione atriale, dalla presenza o dall'assenza di indicatori di insufficienza ventricolare sinistra acuta e insufficienza coronarica.

    Per la cardioversione indotta da farmaci della forma parossistica della FP, sia i farmaci antiaritmici con comprovata efficacia relativa alla classe I (flekainid, propafenone) o III (dofetilide ibutilide, nibentan, amiodarone), o cosiddetti farmaci antiaritmici meno efficaci o non sufficientemente studiati della classe I ( procainamina, chinidina). È vietato utilizzare glicosidi cardiaci e sotalolo per il sollievo della FA parossistica.

    Se il parossismo dell'OP dura meno di 48 ore, può essere sospeso senza una preparazione completa anticoagulante, ma la somministrazione di 4000-5000 U di eparina non frazionata per via endovenosa o eparina a basso peso molecolare (nadroparina calcio 0,6 o enoxaparina sodio 0,4 p / c è giustificata) ).

    Se il parossismo della fibrillazione atriale dura più di 48 ore, il rischio di complicanze tromboemboliche aumenta drasticamente; In questo caso, prima di ripristinare il ritmo sinusale, dovrebbe essere iniziata una terapia anticoagulante a tutti gli effetti (warfarin). Insieme a questo, è necessario tener conto che il FP può terminare spontaneamente (la forma parossistica) molto prima che con l'aiuto di warfarin sarà possibile raggiungere il valore terapeutico dell'INR pari a 2.0-3.0.

    In tali casi, prima di ripristinare il ritmo sinusale, è consigliabile iniziare una terapia simultanea con warfarin e LMWH (nadroparina, enoxaparina alla dose di 0,1 mg / kg ogni 12 ore); LMWH viene annullato solo quando viene raggiunto il livello terapeutico di INR.

    Disturbi emodinamici gravi (shock, collasso, angina pectoris, edema polmonare) durante il parossismo della FA richiedono una terapia elettropulsiva immediata. In caso di intolleranza o di inefficienza ripetuta (nella storia) dei farmaci aptiaritmici, la riduzione del parossismo viene eseguita anche mediante terapia elettropulsiva.

    Il primo nella vita di una somministrazione endovenosa di un farmaco antiaritmico viene eseguito sotto il controllo del monitoraggio ECG. Se nella storia ci sono informazioni sull'efficacia di qualsiasi agente antiaritmico, è preferibile.

  • Procainamide (procainamide) viene iniettato per via endovenosa, in una lenta dose in streaming di 1000 mg per 8-10 minuti (10 ml di soluzione al 10% diluita a 20 ml con soluzione isotonica di cloruro di sodio) o per via endovenosa (se vi è una tendenza all'ipotensione arteriosa, quando introdotta) sotto monitoraggio continuo dell'inferno, della frequenza cardiaca e dell'ECG.

    Al momento del recupero del ritmo sinusale, la somministrazione del farmaco viene interrotta. In connessione con la possibilità di abbassare l'Inferno, deve essere introdotto nella posizione orizzontale del paziente, avendo accanto una siringa con 0,3-0,5 ml di una soluzione all'1% di fenilefrina (mezaton).

    L'efficacia della procainamide in relazione all'arresto della forma parossistica della FA nei primi 30-60 minuti dopo la fine della somministrazione è relativamente bassa e forma dal 40 al 50%. La somministrazione ripetuta del farmaco in una dose di 500-1000 mg è possibile solo in un ospedale.

    Uno degli effetti collaterali rari ma potenzialmente letali dell'uso di procainamide per l'interruzione della FA può essere la variazione della FA nel flutter atriale con un alto tasso di conduzione ventricolare e lo sviluppo del collasso aritmogenico.

    Se questo fatto è noto dalla storia del paziente, prima di iniziare la procainamide, si consiglia di iniettare 2,5-5,0 mg per via endovenosa di verapamil (isoptin), tenendo presente che può anche portare a ipotensione arteriosa.

    Gli effetti collaterali della procainamide includono:

    • effetti aritmogenici, aritmie ventricolari dovute all'allungamento del gap Q-T;
    • decelerazione della conduzione antrioventricolare, conduzione intraventricolare (compaiono più spesso nel miocardio danneggiato, manifestarsi sull'ECG allargando i complessi ventricolari e bloccando il fascio del fascio di His);
    • ipotensione arteriosa (dovuta ad una diminuzione della forza delle contrazioni cardiache e all'azione vasodilatatrice);
    • vertigini, debolezza, alterazione della coscienza, depressione, assurdità, allucinazioni;
    • reazioni allergiche.

    Controindicazioni all'uso di procainamide: ipotensione, shock cardiogeno, CHF; blocco senoatriale e AV di II e III grado, disturbi della conduzione intraventricolare; allungare il gap Q-T e le indicazioni degli episodi di tachicardia a pirouette nella storia; grave insufficienza renale; lupus eritematoso sistemico; ipersensibilità al farmaco.

  • Nibentan, una droga antiaritmica di classe III domestica, esiste solo nella forma di una soluzione.

    Per interrompere la forma parossistica della fitogenesi, nibentan viene somministrato per via endovenosa, a gocce o lentamente, ad una dose di 0,125 mg / kg (10-15 mg) sotto costante monitoraggio ECG, che viene eseguito per almeno 4-6 ore dopo la fine della somministrazione del farmaco ed esteso a 8 ore all'origine aritmie ventricolari.

    Con l'inefficacia della prima iniezione di nibentan, è possibile ri-somministrare il farmaco in 20 minuti nella stessa posizione. L'efficacia di nibentan in relazione alla sospensione della forma parossistica della FA nei primi 30-60 minuti dopo la fine dell'introduzione forma circa l'80%.

    Poiché è possibile lo sviluppo di tali effetti proaritmici, come il VT polimorfico di tipo pirouette, l'uso di nibentan è possibile solo negli ospedali, in condizioni di unità di osservazione intensiva e unità di cardioreanimazione. Nibentan non deve essere usato nella fase preospedaliera da medici di squadre di ambulanze e in policlinici.

  • L'amiodarone, nel caso in cui si tenga conto delle peculiarità della sua farmacodinamica, non ha la possibilità della vita quotidiana raccomandata come mezzo per ripristinare rapidamente il ritmo sinusale in pazienti con forma parossistica di FA. Il suo grande effetto inizia in 2-6 ore.

    Per arrestare la forma parossistica della FP, l'amiodarone viene prima somministrato per via endovenosa in bolo alla velocità di 5 mg / kg e quindi continua ad essere somministrato con una goccia di 50 mg / h. Con un tale schema per l'introduzione di amiodarone nel 70-80% dei pazienti con forma parossistica di FA, il ritmo sinusale viene ripristinato durante le prime 8-12 ore. Le malattie della ghiandola tiroidea non interferiscono con una singola iniezione del farmaco.

  • Propafenone (su / nell'introduzione di 2 mg / kg per 5 minuti, se necessario, reintroduzione della metà della dose iniziale in 6-8 ore). In un numero di pazienti senza importanti lesioni organiche del cuore, l'assunzione simultanea di 300-450 mg di propafenone all'interno può essere utilizzata con successo per il sollievo indipendente del parossismo dell'OP a livello ambulatoriale (il principio della pillola nella tasca della pillola).

    Ma prima di consigliare al paziente un tale metodo di eliminazione della FA, la sua efficacia e sicurezza (assenza di proaritmia ventricolare, pause e bradicardia alla fine dell'assunzione di propafenone) dovrebbero essere testate più volte in condizioni stazionarie.

  • Chinidina 0,2 (forma prolungata), 1 pillola una volta ogni 6-8 ore, nella quantità di non più di 0,6 al giorno.
  • Ibutilide (in / nell'introduzione di 1 mg per 10 minuti, se necessario, reintroduzione della stessa dose), o dofetilide (125-500 mg per via orale, a seconda del livello di filtrazione glomerulare), o flecumin (in / nell'introduzione di 1,5- 3,0 mg / kg per 10-20 minuti o ingestione alla dose di 300 mg); Tutti e tre i farmaci non sono ancora disponibili in Russia.

    Nelle sindromi prima dell'eccitazione dei ventricoli (WPW, CLC), nelle forme acute di IHD, gravi danni al miocardio ventricolare (ipertrofia 14 mm, EF 30%), i farmaci MA vengono somministrati per mezzo di amiodarone o procainamide. La stimolazione transesofagea del cuore per fermare la FA è inefficace.

    Trattamento farmacologico

    Se il sequestro non si ferma da solo, è auspicabile che il rilievo di una forma parossistica di fibrillazione atriale, quando è sorto per la prima volta, abbia luogo in ospedale. Ciò eviterà le complicazioni causate dalla fibrillazione atriale.

    Quando un paziente ha già convulsioni ricorrenti, la cui durata e frequenza possono ancora essere caratterizzate come parossismi, il medico prescrive farmaci a casa. Può includere tali attività:

    1. Cardioversione medica (il ritmo sinusale viene ripristinato con l'aiuto di droghe). Può essere tenuto:
      • Propafenom,
      • amiodarone,
      • kordaronom,
      • Novokainamidom.
    2. Prevenzione delle crisi ricorrenti. In questo caso, anche Propafenone è efficace, il cui effetto inizia già 1 ora dopo l'assunzione del farmaco e dura circa 10 ore.
    3. Monitoraggio della frequenza cardiaca. Condotto usando farmaci antiaritmici:
      • glicosidi cardiaci
      • antagonisti del calcio,
      • beta-bloccanti e altri farmaci.
    4. Il controllo del tromboembolismo può verificarsi in qualsiasi parte del sistema vascolare del corpo, ma più spesso nelle cavità del cuore e delle arterie polmonari, viene effettuato con l'aiuto della terapia anticoagulante, farmaci di azione diretta e indiretta, così come quelli che sopprimono i fattori di coagulazione del sangue, in generale, aiutano a fluidificare il sangue. Il trattamento può essere effettuato:
      • eparina,
      • Fraksiparinom,
      • fondaparinux,
      • warfarin,
      • Pradaksanom,
      • Ksareltonom.
    5. Terapia metabolica. Ha un effetto cardioprotettivo e protegge il miocardio dall'insorgenza della condizione ischemica. Viene eseguito:
      • Asparkamom,
      • kokarboksilazu,
      • Riboxinum,
      • mildronat
      • Preduktalom,
      • Mexicor.

    Cardioversione elettrica

    La terapia è spesso di emergenza se il paziente ha insufficienza cardiaca acuta tra fibrillazione atriale e cardioversione indotta da farmaci non produce risultati. La procedura è un effetto esterno della scarica elettrica in corrente continua, che è sincronizzata con il lavoro del cuore sull'onda R.

    Viene eseguito in anestesia generale. Il successo del metodo per il recupero dei pazienti è del 60-90%, le complicazioni sono piuttosto rare. Spesso si verificano durante o immediatamente dopo la cardioversione.

    Metodi chirurgici

    Se l'assunzione di farmaci e metodi electropulse non ha dato il risultato desiderato, o la malattia ha una tendenza a recidiva frequente, viene eseguita la chirurgia - un metodo estremo e piuttosto complicato. Consiste nella rimozione di focolai patologici con un laser.

    Esistono diversi tipi di operazioni:

    • Con l'apertura del torace - il modo tradizionale, che è stato usato da molti medici per decenni. Richiede un lungo periodo di recupero;
    • Senza aprire il torace - l'operazione viene eseguita attraverso una puntura, fatta con la disponibilità di moderne attrezzature in tutti i centri cardiologici. Il tipo di intervento più progressivo e più sicuro;
    • Installazione di un cardioverter - il dispositivo non funziona sempre, ma si accende solo in caso di malfunzionamento del cuore. Tale operazione è piuttosto costosa, i prezzi partono da 2 mila dollari.

    Il trattamento chirurgico viene utilizzato solo se altri metodi sono impotenti, o la malattia progredisce, provocando lo sviluppo di complicazioni ad altri organi.

    La fibrillazione atriale parossistica è una patologia pericolosa che può portare a gravi conseguenze. Il beneficio di questa malattia oggi è diagnosticato rapidamente e trattato con successo, ma l'inganno è anche nel fatto che per il paziente i disturbi possono procedere senza sintomi.

    Cioè, la patologia si sviluppa e il trattamento tempestivo non è prescritto, quindi vale la pena visitare regolarmente il medico e fare un ECG per notare anomalie nelle prime fasi.

    dieta

    Nella fibrillazione atriale, il paziente deve mangiare cibi ricchi di vitamine, oligoelementi e sostanze che possono abbattere i grassi. Hanno in mente:

    • aglio, cipolla;
    • agrumi;
    • miele;
    • mirtillo, viburno;
    • anacardi, noci, arachidi, mandorle;
    • frutta secca;
    • prodotti a base di latte fermentato;
    • chicchi di grano germogliati;
    • oli vegetali

    Dalla dieta dovrebbe essere escluso:

    • cioccolato, caffè;
    • alcol;
    • carne grassa, strutto;
    • piatti a base di farina;
    • carne affumicata;
    • cibo in scatola;
    • ricchi brodi di carne.

    L'aceto di mele aiuta a prevenire i coaguli di sangue. 2 cucchiaini. è necessario diluire in un bicchiere di acqua calda e aggiungere un cucchiaio di miele lì. Bere mezz'ora prima dei pasti. Il corso profilattico dura 3 settimane.

    Complicazioni parossistiche

    La principale complicanza della PFPP può essere l'ictus o la cancrena a causa di una possibile trombosi arteriosa. Molte persone, soprattutto dopo un attacco durato più di 48 ore, hanno probabilmente una trombosi, che provocherà un ictus. A causa della contrazione caotica delle pareti atriali, il sangue circola a una velocità enorme.

    Dopo di ciò, il trombo si attacca facilmente al muro dell'atrio. In questo caso, il medico prescrive farmaci speciali per prevenire la formazione di coaguli di sangue.

    Se la forma parossistica della fibrillazione atriale si sviluppa in uno permanente, allora vi è la probabilità di sviluppare insufficienza cardiaca cronica.

    raccomandazioni

    Uno stile di vita sano, un'attività fisica regolare e una dieta appropriata sono la chiave per una vita piena con AF. Trattare le malattie che contribuiscono allo sviluppo della fibrillazione atriale, come l'ipertensione, le malattie della tiroide e l'obesità, può aiutare a ridurre i fattori di rischio per gli episodi di fibrillazione atriale.

    Evitare stimolanti come caffeina e nicotina e consumo eccessivo di alcol: questo ti aiuterà a prevenire i sintomi aggiuntivi della fibrillazione atriale parossistica, ne parli con il medico e pianifichi controlli regolari.

    Al fine di prevenire un attacco, non devi smettere di prendere i farmaci prescritti dal medico, non ridurre la dose prescritta. È necessario ricordare quali medicine sono prescritte dal dottore Uno dovrebbe sempre avere cardiograms a portata di mano.
    Rivolgiti al tuo medico quando è necessario venire per i controlli e non lasciarli sfuggire.

    Se l'attacco è iniziato, assicurarsi che entri l'aria fresca (disfare i vestiti, aprire la finestra). Prendi la posizione più comoda (è meglio sdraiarsi). Puoi prendere un sedativo (Corvalol, Barboval, Valocordin). Devi chiamare immediatamente le cure mediche di emergenza.

    Le persone inclini a questa malattia dovrebbero essere monitorate da un cardiologo. Non automedicare, soprattutto se la fibrillazione atriale è la diagnosi.

    La prevenzione primaria della fibrillazione atriale comporta il trattamento adeguato dell'insufficienza cardiaca e dell'ipertensione arteriosa.

    La profilassi secondaria consiste di:

    • conformità alle raccomandazioni mediche;
    • conduzione di cardiochirurgia;
    • limitare lo stress mentale e fisico;
    • rifiuto di bevande alcoliche, fumo.

    Inoltre, il paziente dovrebbe:

    • mangiare razionalmente;
    • controllo del peso corporeo;
    • monitorare i livelli di zucchero nel sangue;
    • non assumere farmaci non controllati;
    • misurazione giornaliera della pressione arteriosa;
    • trattare l'ipertiroidismo e l'ipotiroidismo.
  • Pinterest