Extrasistoli dopo l'esercizio

Le manifestazioni di extrasistole sono relativamente sicure, con l'eccezione dell'effetto sui pazienti con malattie cardiovascolari. Extrasistole dopo l'esercizio fisico in questo caso svolgono il ruolo di un fattore di rischio molto serio.

L'aspetto di extrasistole è causato dalla comparsa di focolai di natura ectopica, caratterizzata da un alto livello di attività. Durante lo sforzo fisico, può verificarsi la comparsa di extrasistoli a causa di anomalie metaboliche o cardiache. Ma in questo modo è possibile esercitare un effetto schiacciante sulla situazione che sorge sulla base della disregolazione vegetativa.

Cosa aggrava e sviluppa la patologia

L'attività fisica può essere non solo un personaggio sportivo, ma anche ogni giorno. I fattori che influenzano lo sviluppo della patologia sono i seguenti:

  • Trasporto di oggetti pesanti, corsa e altre attività elevate;
  • Sovraccarico psico-emotivo e situazioni stressanti;
  • Abuso di bevande al caffè, bevande energetiche, tè, alcolici, fumo;
  • Gravidanza, cambiamenti ormonali all'inizio della menopausa, aborto e altre situazioni che influiscono drasticamente sulla ristrutturazione del corpo femminile;
  • Dopo i pasti, soprattutto quando si mangia prima di coricarsi;
  • Con un sovradosaggio di glicosidi cardiaci.

Extrasistoli e sport con l'approccio giusto possono essere combinati. Ma poiché le cause delle deviazioni evolutive sono sempre molto individuali, è obbligatorio consultare uno specialista prima dello sforzo fisico e successivamente.

Frequenza cardiaca dopo l'esercizio

Battiti cardiaci straordinari dopo il carico fisico possono essere diversi. Possibile e singolo (fino a 5), ​​multiplo (oltre 5), salvo (quando ci sono diversi tagli di fila), accoppiato (simultaneamente).

Ci sono anche diverse situazioni riguardanti i tempi della manifestazione della patologia. Ci possono essere presto extrasistoli, intercalari e in ritardo. In ciascuno di questi casi, la riduzione avviene in periodi diversi. Molto più spesso di altri ci sono extrasistoli ventricolari.

Se c'è disagio nello sport

Spesso le manifestazioni cliniche della malattia possono essere assenti e sono visibili solo sul cardiogramma. Allo stesso tempo, è proprio dopo l'attività fisica (anche solo dopo una tosse forte prolungata) che la patologia può farsi sentire chiaramente - c'è una sensazione di un battito cardiaco intenso, che tuttavia si calma abbastanza rapidamente.

Quelle persone che, oltre alla patologia, hanno ancora una cardiopatia organica aggravante o distonia vegetativa-vascolare, riducono marcatamente la tollerabilità di extrasistoli ei sintomi sono più pronunciati. Le manifestazioni possono essere di tale natura:

  • La sensazione di una spinta forte dentro e come se il cuore stesse girando;
  • Interruzioni nel lavoro del cuore e perfino sbiadire;
  • Forte dolore a breve termine all'apice del cuore;
  • Disagio e dolore leggero a lunga durata nel cuore;
  • Le vene cervicali possono gonfiarsi;
  • Fatica fisicamente possibile, pallore e sudorazione eccessiva;
  • Possono verificarsi dispnea e febbre;
  • Le manifestazioni di ansia e paura della morte, mancanza di aria;
  • Frequenti cambiamenti di umore e irritabilità.

Se, dopo aver praticato sport o sforzi fisici, gli extrasistoli diventano più frequenti, possono verificarsi vertigini. Il fatto è che a causa dell'alta frequenza della manifestazione delle contrazioni cardiache, il rilascio di sangue diminuisce e questo provoca la comparsa di ipossia che colpisce il cervello. In questo caso, se non si presta tempestivamente il primo soccorso e non si prescrive il corretto trattamento farmacologico, le vertigini possono svilupparsi in svenimento.

È possibile impegnarsi in attività fisica

Per determinare in modo affidabile se una persona può praticare sport con questa patologia, dovrebbe essere fatta una diagnosi per ogni caso specifico. È importante determinare la frequenza di extrasistoli, natura e montaggio quotidiano. La diagnosi si basa su dati diagnostici. La diagnostica può includere:

  • Condurre ECG;
  • Ascoltando il cuore;
  • ultrasuoni;
  • Mettere in discussione il paziente;
  • Un numero di esami e analisi supplementari sono prescritti individualmente.

Utilizzando un ECG, è spesso impossibile rilevare una malattia se non ci sono violazioni al momento dell'esame. In una tale situazione, una montatura Holter aiuterà a vedere un'immagine più chiara. Solo dopo una diagnosi accurata, un trattamento e sotto costante supervisione medica possiamo parlare di sport con extrasistoli.

Che tipo di stile di vita può influenzare positivamente

Quando extrasistoli sono estremamente importanti per stabilire una corretta alimentazione. I medici sicuramente migliorano il benessere di quei pazienti che includevano abbastanza alimenti con potassio e magnesio nella loro dieta. Se non ci sono problemi con i reni, devi mangiare ogni giorno zucca, albicocche secche, banane, uvetta, patate, noci e prugne secche. È anche importante abbandonare tutti i tipi di bevande e mezzi che hanno un effetto stimolante sul sistema nervoso.

Portando a sovraccarichi del sistema nervoso, tali agenti influenzano l'aumento delle convulsioni. Prima di tutto, stiamo parlando di tè, caffè, bevande alcoliche ed energia. Inoltre, è importante limitare il consumo di cibi grassi con un alto contenuto di grassi animali. Piatti e dolci speziati esacerbano anche le malattie cardiache. È necessario monitorare lo stato emotivo, evitare lo stress, dormire a sufficienza, normalizzare il peso corporeo. In ogni caso è necessaria l'attività fisica, ma è meglio evitare carichi pesanti. Le passeggiate frequenti e regolari all'aria aperta sono le migliori.

Attività sportive presso extrasistoli

Durante le attività sportive, l'extrasistolia si verifica più frequentemente rispetto allo stato normale. Ci sono alcuni motivi per questo - ci possono essere menomazioni funzionali e cambiamenti organici. Da questo articolo imparerai tutte le cause e le manifestazioni della malattia, oltre al tipo di sport che puoi praticare.

Caratteristiche dei battiti che si alzano negli atleti

Per prima cosa devi capire che cos'è il battito. Il nome deriva dal concetto di "extrasistole", che denota l'inadeguatezza dei battiti del cuore, che sono causati da impulsi che si verificano prematuramente. Gli impulsi sono generati nel nodo del seno dell'atrio destro, ma con disturbi del ritmo si verificano in altre parti del cuore - gli atri, i ventricoli, la regione atrioventricolare. In poche parole, l'extrasistola è un tipo di aritmia.

Perché la malattia si verifica negli atleti? Sembrerebbe essere un paradosso, come per il normale funzionamento del sistema cardiovascolare, al contrario, si raccomanda un'attività fisica attiva. Ma in realtà, l'allenamento dovrebbe essere moderato. Se l'atleta ha un'intensità proibitiva, il numero di battiti cardiaci aumenta in modo significativo, superando il tasso consentito. In questi casi, il muscolo cardiaco non ha il tempo di rilassarsi tra le contrazioni accelerate, sullo sfondo di cui si verificano interruzioni.

Succede in questo modo: il cuore deve alternativamente contrarsi e rilassarsi, ma con un notevole sforzo fisico può contrarsi solo quando la tensione aumenta. Di conseguenza, non c'è tempo per rilassarsi.

Automaticamente il cuore inizia a funzionare in una modalità statico-dinamica, cioè senza l'azione rilassante dei muscoli funzionanti. Durante tale sovratensione, l'afflusso di sangue è compromesso quando il sangue penetra nel cuore durante la contrazione e si ritira quando è rilassato. Pertanto, l'ipossia inizia a svilupparsi, in cui si verifica la fame di ossigeno.

Dopo che le cellule non ricevono più ossigeno, e con esso i nutrienti, si forma la glicolisi anaerobica durante la quale si forma l'acido lattico. Questo porta a processi di acidificazione con ioni idrogeno.

Un allenamento intensivo troppo frequente sviluppa un'ulteriore necrosi delle cellule, cioè la loro estinzione, a seguito della quale può comparire un microinfarto, insufficienza cardiaca, ictus. Se si sospende l'attività fisica, i miocardiociti vengono ripristinati, se si continua - si estinguono senza la possibilità di rigenerarsi.

Tali cellule vengono trasformate in tessuti connettivi che non possono essere allungati. Di conseguenza, non saranno in grado di contrarre e trasmettere impulsi elettrici. Questa condizione ha il nome di "cuore dello sport". Se parliamo in termini medici, è la distrofia del muscolo cardiaco (miocardio).

Scopri di più su ciò che caratterizza il cuore dello sport da questo video:

motivi

La violazione in questione potrebbe essere funzionale, in altre parole, irragionevole. Un tipo organico di aritmia si verifica sullo sfondo di cambiamenti nel miocardio, distorsioni della parete, dilatazione della cavità, disturbi reumatici e sclerotici, ecc.

Il più delle volte, gli atleti hanno un'aritmia irragionevole, ma mentre i carichi eccessivi continuano, entra nella fase del danno organico.

Ci sono anche fattori che contribuiscono allo sviluppo dei battiti:

  • frequenti esplosioni psico-emotive;
  • disturbi del riflesso e sistema nervoso vegetativo;
  • abuso di bevande contenenti caffeina;
  • squilibrio elettrolitico;
  • lesioni neuroumorali.

Come manifestato:

  • palpitazioni cardiache;
  • tremori interni nel cuore;
  • cuore che affonda;
  • dolore e disagio nello sterno;
  • gonfiore delle vene nel collo;
  • sbiancamento della pelle;
  • sudorazione eccessiva;
  • grave debolezza;
  • mancanza di respiro;
  • ansia;
  • vertigini;
  • svenimento.

È possibile praticare sport con extrasistoli?

Per determinare se è possibile praticare sport, è necessario sottoporsi a un esame completo per identificare il tipo di battiti, il grado di lesione, la severità e la presenza di complicanze e comorbidità. La malattia è di 3 tipi principali:

  1. Il tipo atriale è caratterizzato da impulsi straordinari generati nell'atrio. Testimonia a tali malattie come la pericardite, l'ischemia, la malformazione, l'ipertensione.
  2. Forma ventricolare atriale - gli impulsi si verificano nei nodi che si trovano tra i ventricoli e l'atrio.
  3. Tipo ventricolare: la generazione di impulsi si verifica nei ventricoli. Questa è la forma più pericolosa, poiché precede gravi disturbi patologici del sistema cardiovascolare. La principale complicazione è la fibrillazione.

Dalla natura delle contrazioni del cuore dopo aver giocato a sport, i battiti possono essere suddivisi nei seguenti tipi:

  • singolo - fino a 5 riduzioni straordinarie al minuto;
  • multiplo - da 6 tagli e sopra;
  • salvo - diverse riduzioni di fila;
  • doppio - riduzioni straordinarie simultanee.

Ad oggi, vi è una gradazione di battiti cardiaci appositamente compilata, in base alla quale i medici vengono guidati, emettendo il permesso per lo sport:

  1. Il numero di tagli al minuto raggiunge uno.
  2. HR al secondo - un massimo di 5.
  3. Forma polimorfica, in cui ci sono diversi battiti prematuri.
  4. Doppia e salva vista.
  5. Early extrasystole.

Che sport è permesso?

Permesso di impegnarsi in questo tipo di attività sportive, ma la formazione dovrebbe essere parsimoniosa:

  • fitness e ginnastica;
  • correndo in un ritmo calmo;
  • nuoto;
  • camminare o camminare;
  • cyclette, ciclismo;
  • sci.

Possibili conseguenze

Se continui a impegnarti in un allenamento intensivo in presenza di battiti, si verificano processi irreversibili nel sistema cardiovascolare. Di conseguenza, se la malattia è di natura organica. Ci sono tali conseguenze:

  • aterosclerosi coronarica;
  • flutter atriale;
  • fibrillazione atriale;
  • tachicardia parossistica;
  • fibrillazione ventricolare;
  • fibrillazione ventricolare;
  • miocardite;
  • ictus e infarto miocardico;
  • insufficienza cardiaca;
  • arresto cardiaco e morte.

Se ti trovi in ​​almeno qualche segno di battito, prima di continuare ad allenarti, assicurati di visitare un terapista e poi un cardiologo. È assolutamente necessario essere esaminati e iniziare un trattamento tempestivo. Solo in questo caso ti verrà mostrato lo sport.

Extrasistole durante l'esercizio

Extrasistole è un tipo di aritmia. Sull'ECG, è registrato come una depolarizzazione prematura del cuore o delle sue singole camere. Su un cardiogramma, sembrano un brusco cambiamento nelle onde ST e T (la linea sembra improvvisamente cadere). Extrasistoli si trovano nel 65-70% della popolazione mondiale, ma le loro cause sono diverse.

La malattia può manifestarsi dopo tensioni nervose o sforzi fisici o in varie malattie cardiache. Ad esempio, i battiti prematuri ventricolari possono verificarsi come co-fattore in varie lesioni del muscolo cardiaco.

Le persone sane possono avere 200 extrasistoli sopraventricolari e ventricolari al giorno. Ci sono casi in cui i pazienti assolutamente sani hanno avuto diverse migliaia di extrasistoli.

Da soli, sono assolutamente sicuri, ma per le malattie del sistema cardiovascolare, extrasistoli sono un ulteriore fattore sfavorevole, quindi il trattamento di extrasistoli è obbligatorio.

classificazione

Dalla natura della comparsa di extrasistoli sono suddivisi in fisiologico, funzionale e organico. Considerali in dettaglio.

L'extrasistola fisiologica si verifica nelle persone sane a causa di emozioni negative, tensione nervosa, sforzo fisico o durante la disfunzione autonomica. Ciò è dovuto al ritmo sempre crescente della vita moderna, alle richieste esagerate delle istituzioni educative e al lavoro. In questo caso, il paziente ha bisogno di riposo e riposo.

L'extrasistola funzionale si osserva nei fumatori o negli amanti delle bevande contenenti caffeina: tè e caffè forti.

Ci sono anche extrasistoli psicogeni, che sono caratteristici di persone con depressione latente. Sorgono con sbalzi d'umore, al risveglio, sul modo di lavorare o mentre aspettano situazioni di conflitto. Come nel caso di extrasistoli fisiologici, il paziente ha bisogno di riposo, un cambiamento di scenario, emozioni positive e, se possibile, una vacanza.

Gli extrasistoli organici compaiono dopo 50 anni e sono più spesso accompagnati da altre malattie cardiache, vari disturbi del sistema endocrino o intossicazione cronica. In questo caso, gli extrasistoli si osservano dopo uno sforzo fisico e a riposo scompaiono quasi completamente. I pazienti non sentono alcun disagio. Su un ECG, questi extrasistoli sono atriali, atrioventricolari, ventricolari, politopici o di gruppo. Particolarmente pericoloso è il battito ventricolare prematuro, poiché spesso accompagna gravi malattie cardiache.

Dal numero di focolai, extrasistoli sono divisi in monotipico e politopico. Qualche volta i pazienti hanno bigeminy - un'alternanza di ekstrasistol e contrazione ventricular normale. Se, dopo due contrazioni normali, un extrasistole segue ogni volta, questa è la trigeminia.

Anche le extrasistoli sono divise per luogo di occorrenza:

  • atriale;
  • ventricolare;
  • atrioventricolare.

Considerali in dettaglio.

Gli extrasistoli atriali sono principalmente associati a lesioni organiche del cuore. Con un aumento del numero di contrazioni, il paziente può sperimentare complicanze come tachicardia parossistica o fibrillazione atriale.

A differenza di altri, un'aritmia extrasistolica inizia quando il paziente si trova in una posizione orizzontale. I primi eventi straordinari dell'onda P saranno visibili sull'ECG, immediatamente seguiti da un normale complesso QRS, pause compensative incomplete e non vi saranno cambiamenti nel complesso ventricolare.

Extrasistoli ventricolari sono molto più comuni. Sull'ECG, l'eccitazione non verrà trasmessa agli atri, il che significa che non influenzerà il loro ritmo di contrazione. Inoltre, saranno osservate pause compensatorie, la cui durata dipenderà dal momento dell'inizio di extrasistoli.

Le extrasistoli di tipo ventricolare sono le più pericolose perché possono entrare in tachicardia. Se il paziente ha un infarto miocardico, tali extrasistoli possono verificarsi in tutti i punti del muscolo cardiaco e persino portare alla fibrillazione ventricolare. I sintomi di extrasistole si manifestano sotto forma di "sbiadisc" o "spinta" nel petto.

Sull'ECG, gli extrasistoli ventricolari sono accompagnati da pause compensatorie, il complesso ventricolare si verifica prematuramente senza un'onda P, e l'onda T sarà diretta nella direzione opposta dal complesso QRS di extrasistoli.

Extrasistoli atrioventricolari sono estremamente rari. Possono iniziare con l'eccitazione dei ventricoli o con la stimolazione simultanea degli atri e dei ventricoli.

cause di

Le cause di extrasistoli dipendono dalla loro natura e sono suddivisi in:

  • malattie cardiache: difetti, attacchi di cuore;
  • abuso di alcol;
  • stress costante, tensione nervosa, stato depressivo;
  • stress fisico sul corpo;
  • farmaci (spesso la malattia si verifica a causa dell'uso di farmaci prescritti per l'asma bronchiale).

I sintomi della malattia

L'aritmia extrasistolica può passare senza sintomi pronunciati. I pazienti che soffrono di distonia vegetativa-vascolare, soffrono peggio di, per esempio, i pazienti con lesioni organiche del cuore.

I battiti prematuri ventricolari sono percepiti come una spinta o un colpo al petto. Ciò è dovuto a una forte riduzione dei ventricoli dopo una pausa compensatoria. I pazienti possono sentire le interruzioni nel lavoro del cuore, le sue "infradito". Alcuni paragonano i sintomi di extrasistoli ventricolari con cavalcate sulle montagne russe.

L'aritmia funzionale extrasistolica è spesso accompagnata da attacchi di debolezza, sudorazione, vampate di calore e disagio.

Si possono verificare capogiri in pazienti con segni di aterosclerosi e, in caso di violazione della circolazione cerebrale, possono verificarsi svenimento, afasia e paresi. Nelle malattie ischemiche del cuore, i battiti possono essere accompagnati da ictus.

trattamento

Il trattamento di extrasistoli deve essere accompagnato da una diagnosi accurata, che determinerà il luogo e la forma di extrasistoli. Se un'aritmia extrasistolica non è provocata da alcuna anomalia patologica o non è di natura psico-emozionale, non è richiesto alcun trattamento.

Se la malattia è causata da disordini nel sistema endocrino, digestivo e cardiovascolare, il trattamento con extrasistoli deve iniziare con misure finalizzate alla loro eliminazione.

L'aiuto del neurologo sarà necessario se la malattia si manifesta sullo sfondo di fattori neurogenici. Al paziente vengono prescritti sedativi, vari preparati a base di erbe sedative e riposo completo.

I battiti prematuri ventricolari funzionali non rappresentano una minaccia per la vita del paziente, tuttavia, se si sviluppa con lesioni organiche del cuore, la probabilità di morte improvvisa aumenterà di 3 volte.

I battiti prematuri ventricolari devono essere trattati con ablazione con radiofrequenza. Al paziente viene prescritta una dieta arricchita con potassio, fumo, alcol e caffè è vietata. Il trattamento farmacologico è prescritto solo se al paziente non viene osservata una dinamica positiva: sedativi e β-bloccanti. È necessario prendere medicine da piccole dosi e sotto la stretta supervisione di un dottore.

Se sei preoccupato per i sintomi di extrasistole, contatta immediatamente il cardiologo e sottoponilo a un esame approfondito. Ricorda che gli extrasistoli funzionali non sono pericolosi, ma i battiti prematuri ventricolari possono segnalare problemi cardiaci più gravi che richiedono attenzione immediata.

Si prega di aiutare a capire la ragione per i battiti che sorgono improvvisamente e per fare la conclusione corretta sulla situazione. Ho 35 anni, non sono un atleta, ma senza cattive abitudini, non c'è l'ipertensione. Qualche mese fa, con uno sforzo fisico moderato, per la prima volta nella mia vita ho sentito che ogni tanto trattenevo il respiro. All'inizio, non prestò attenzione, ma poi, già stremato dalla fatica improvvisa e misurando il suo polso (in quel momento era circa 125-130, che era normale per quel carico), notò che la respirazione era la stessa di un battito cardiaco mancante. C'erano 2-3 passaggi al minuto e dopo la cessazione del carico e compresse di validol si fermò dopo mezz'ora. Dopo questo incidente, ho notato che il fenomeno ricorre ogni volta con un carico, inoltre, il corpo ha cominciato rapidamente a stancarsi rapidamente. Letteralmente, prima di questo incidente, potevo correre attraverso i piani in 2-3 passi senza ansimare per respirare, ma dopo essere diventato difficile salire su un piano, apparve mancanza di respiro. All'improvviso, improvvisamente una sera. Dolori al petto come no. Ho un'aritmia respiratoria sin dall'infanzia, e saltare un battito si verifica esattamente alla fine dell'espirazione, quando il ritmo diventa relativamente più lento. Di solito, quando ho un carico, l'impulso diventa frequente e appiattito, l'aritmia è quasi impercettibile, e quindi l'impulso è frequente, e alla scadenza diventa ancora lento ed echeggiante come se fosse a riposo, e alla fine dell'espirazione - a volte un guasto, dopo un errore di nuovo, rispettivamente, il carico è veloce. Mi sono iscritto con un medico, il mio cuore (ECG, ECG con un carico, ecografia del cuore), polmoni (raggi X), allergia (test), ENT sono stati controllati. Nessuna deviazione trovata. In ogni caso, mi ha detto il medico di casa, che mi ha mandato dagli specialisti e ha ricevuto risultati da loro. Il medico di famiglia lo spiegò con stress e / o iperventilazione. Non ho fatto il monitoraggio (non so perché, forse non lo consideravano necessario, anche se posso portarmi completamente in questo stato se lo si desidera, basta accovacciarsi per 5 minuti tenendo in mano qualcosa di pesante). Su un ecg con un carico (bicicletta), l'impulso era alla fine della procedura 180 e non c'erano interruzioni. Ma questo si verifica in base alle mie osservazioni più rapidamente, se pieghi molto, sollevare / abbassare / indossare pesante, cioè, muovi le braccia o il busto. Non appena sento la prima mancanza d'aria, interrompo il carico e questo non si ripete. Forse altre 2-3 volte e basta.

Cerco di non dare carichi ultimamente, ma ancora non funziona sempre, e queste interruzioni, e specialmente questa improvvisa debolezza, sono deprimenti. Capisco che non ho fornito i risultati del test, ma non è in Russia ed è abbastanza difficile prenderli nelle mie mani. È possibile dire qualcosa con la descrizione?

Ciao, Anton Vladimirovich! Sono preoccupato per extrasistoli fortemente percepiti, compaiono durante la corsa, nuoto veloce, o se inizio a diventare molto nervoso, (sono molto nervoso), anche una costante sensazione di pressione nell'area del seno sinistro. Un anno fa è stata esaminata a Kazan. 1. elettrocardiografia - ritmo sinusale con una frequenza cardiaca di 61 al minuto. La direzione normale dell'asse elettrico del cuore, l'angolo di alfa +70 gradi. 2. Conclusione di ecocardiografia: prolasso della valvola mitrale di 1 grado con leggero rigurgito. Le dimensioni delle cavità del cavo e la funzione contrattile del ventricolo sinistro sono normali. 3. Test di carico con tradmil o cicloergometro-conclusione: il test di carico è stato eseguito con il paziente secondo il protocollo BRUCE entro le 06:58 min. Il campione è stato interrotto al punto 9.9 Mets a causa del raggiungimento di una frequenza cardiaca submassimale di 172 / min. BP massimo 152/92 mmHg. Livello ECG s.ST-T senza dinamica significativa, nel primo minuto di riposo E / sistole ventricolare politopico sono stati registrati. L'INFERNO guarì a 5 minuti di riposo. Il test con carico misurato è negativo. 4. Monitoraggio quotidiano della conclusione della pressione arteriosa: gli indicatori del carico di pressione e della pressione sanguigna rientrano nell'intervallo di normalità durante l'intero periodo di monitoraggio L'abitabilità della pressione arteriosa è normale. Il ritmo giornaliero della pressione arteriosa viene interrotto dal tipo di "insufficiente grado di diminuzione della pressione sanguigna notturna" (non dipper). I valori massimi di SBP 132 mmHg e DAD 76 mmHg sono stati registrati senza sensazioni soggettive. Il SAD minimo è 88 mmHg a 03,46 h, la MAP minima è di 44 mmHg a 18,55 ore 5. Monitoraggio Holter - conclusione: ritmo sinusale, frequenza cardiaca 74 battiti / min Sono stati registrati ventricolo singolo (26 / giorno) e sopraventricolare (4 / giorno). a) Extrasistoli L'accelerazione massima del ritmo sinusale è di 169 battiti / min. celebrato alle 7:36 pm (saliamo al 2 ° piano con un'indicazione di mancanza di respiro). Con una frequenza cardiaca minima di 44 battiti / min. (alle 04:36 h.) L'intervallo QT è 453 ms Il livello del segmento ST e l'onda T durante il periodo di monitoraggio senza dinamica significativa. Secondo l'analisi dell'HRV, il normale livello di base del funzionamento del nodo sinusale, la funzione di dispersione e la concentrazione del ritmo rientrano nell'intervallo normale. TsI-1,5 è un profilo circadiano rinforzato della frequenza cardiaca. Trattamento: 1. Occupazione sporto. 2. Magne B6. 3. Il deserto Rilevato da un neurologo, la conclusione dell'IRR. Per favore, dimmi se posso esercitare? E ho bisogno di ulteriori trattamenti o test? Grazie in anticipo.

Classificazione di extrasistoli

In medicina, ci sono diverse categorie in cui i battiti sono divisi: per causa, per posizione e per frequenza di comparsa di extrasistoli (disturbi del ritmo).

Sulla localizzazione di extrasystole avviene:

• Supraventricolare o sopraventricolare - eccitazioni atriali straordinarie con scarico del nodo del seno. Questo tipo di extrasistole combina extrasistoli atriali e sinusali da una giunzione atrioventricolare.
Atriale - contrazione prematura del cuore da impulsi provenienti dagli atri;
Nodulare (sinus) - impulsi sinusali prematuri;
• Ventricolare - insorge in connessione con eccitazioni premature dal sistema di conduzione ventricolare.

Extrasistolie possono essere rare e frequenti, da 4 a 40 contrazioni cardiache, singole o di gruppo, 2-5 di fila, così come salvo, 5-7 extrasistoli e sotto forma di aloritmia, cioè alternanza di un normale complesso di battito cardiaco con un complesso di parecchie extrasistoli in una riga.

Le aloritmie sono di tre tipi: bigeminia - extrasistolica, seguendo ogni normale contrazione, dopo due normali - trigemini, dopo tre - quadrigemini.

Dal numero di fonti di aritmia come una malattia è divisa in tipi come politropico, cioè multiplo e monotropico o singolo.

Per il numero di extrasistoli che si sono verificati entro un'ora, extrasistoli ventricolari, come il più pesante, sono divisi in 6 gruppi secondo la classificazione degli scienziati di Laun e Wolf.

1. fino a 30 extrasistoli per ora di monitoraggio;
2. più di 30 extrasistoli all'ora;
3. extrasistole polimorfica;
4. a. coppia extrasistole;
b. gruppo extrasistoli, che porta alla tachicardia ventricolare;
5. extrasistoli ventricolari precoci di tipo R su T (secondo i dati dell'elettrocardiogramma).

Le categorie 4a, 4b, 5 secondo gli standard medici sono extrasistoli di alta gradazione, cioè possono essere pericolosi per la vita a causa del lancio di patologie come la tachicardia ventricolare o la fibrillazione ventricolare e oltre all'arresto cardiaco

Secondo l'eziologia di extrasistole diviso sui seguenti tipi:

- organico - il tipo più complesso e grave di disturbi del ritmo cardiaco causati da cambiamenti trofici del miocardio, malattia ischemica o difetti cardiaci, insufficienza coronarica e cardiosclerosi;
- tossici - associati a cambiamenti patologici nei tessuti e nei disordini metabolici nel muscolo cardiaco dovuti all'esposizione ad alcol, caffè, droghe e altri farmaci tossici e narcotici;
- forma funzionale o vegetativa - si pone in relazione a disturbi neurogeni, disfunzioni vascolari, nevrosi e forte stress psico-emotivo, oltre a essere provocati da patologie gastrointestinali, con osteocondrosi e disturbi ormonali;
- idiopatico - extrasistole in una persona sana, senza ragioni specifiche per questo, accade nella parte ventricolare del cuore.

Tutte le categorie di extrasistoli possono essere diagnosticate utilizzando l'ecocardiografia, ma non tutte sono palpabili e alcune non richiedono nemmeno un trattamento sostanziale. Il cardiologo aiuterà a capire le ragioni e prescriverà un trattamento efficace.

Segni e sintomi di extrasistole

I disturbi del ritmo cardiaco sono abbastanza comuni, anche nelle persone sane, ma la maggior parte di essi sono il risultato di numerosi processi patologici nel corpo, tra cui lesioni al torace e malattie cardiovascolari con un decorso grave.

Non è difficile determinare un extrasistole, nonostante il fatto che non sia praticamente evidente ai primi sintomi. Gli attacchi sono caratterizzati da spinte di cuore, sbiadimento e dolore nella regione del cuore. Uno dei principali segni di aritmia è vertigini.

I pazienti con patologie cardiovascolari si sentono extrasistole sotto forma di svanimento del cuore, una forte scossa e il sangue scorrono alla testa.

La sintomatologia si amplifica dopo attività fisiche e facendo sport, a riposo praticamente non è rintracciabile. Ma ai primi segni di extrasistole, si dovrebbe consultare un medico e fare un ECG.

Complicazioni causate da extrasistole

Extrasistole appare raramente da zero, meno dell'1% dei casi, il più delle volte un disturbo del ritmo cardiaco è il risultato di una grave malattia.

La comparsa di extrasistole dopo i 40 anni indica più spesso aterosclerosi coronarica. Frequenti extrasistoli di gruppo di emergenza sono un segno di infarto miocardico o miocardite.

Gli extrasistoli organici sono le specie più pericolose, in quanto causano complicazioni sotto forma di infarto miocardico.

Nel tempo, i gruppi extrasistoli possono trasformarsi in forme più complesse di aritmie cardiache: flutter atriale, tachicardia parossistica o fibrillazione atriale. I battiti prematuri ventricolari sono pericolosi per lo sviluppo di fibrillazione ventricolare e morte improvvisa, cioè arresto cardiaco.

Frequenti extrasistoli portano a conseguenze come l'insufficienza cardiaca e cambiamenti nella struttura dei ventricoli e la loro fibrillazione, cioè il lavoro irregolare, che alla fine porta alla morte.

Cause di extrasistole

Per il verificarsi di aritmie cardiache provoca una grande varietà, dalla malnutrizione alle malattie cardiache, come l'ischemia e l'insufficienza cardiaca. I fattori possono essere identificati seguendo gruppi di cause di aritmie cardiache:

• patologie cardiologiche quali cardiosclerosi, stenosi dei vasi cardiaci, insufficienza coronarica, cardiopatie, cardiopatia ischemica, infarto miocardico, miocardite;
• effetti tossici di alcol, nicotina, caffeina;
• disregolazione del sistema nervoso autonomo, responsabile delle funzioni di respirazione, digestione e battito cardiaco;
• motivi medici per l'assunzione incontrollata di farmaci che colpiscono il muscolo cardiaco;
• ipossia: privazione dell'ossigeno dovuta a malattie come bronchite o anemia;
• disturbi ormonali (ad esempio, diabete);
• battiti prematuri ventricolari idiopatici in assenza di motivi visibili dopo l'esame.

Il motivo può essere uno o più contemporaneamente, così come i tipi di disturbi del ritmo cardiaco in una persona. Nei bambini, la principale causa di extrasistoli non è la malattia cardiaca, ma i disturbi del regolamento nervoso nella distonia vegetativa-vascolare. Durante la gravidanza con la crescita del feto nel corpo della donna, si verificano cambiamenti ormonali significativi, il carico sul cuore aumenta in modo significativo, si sposta verso l'alto dall'utero allargato, la necessità di sostanze minerali aumenta più volte. Tutto questo in assenza di controllo totale da parte del ginecologo e assunzione regolare di vitamine può portare a extrasistoli ventricolari.

Diagnosi di extrasistole

Per fare una diagnosi accurata di aritmia, è necessario contattare un cardiologo esperto. La prima cosa che viene fatta alla reception è una storia di malattie passate, ereditarietà e lamentele esistenti e di salute del paziente. Il passo successivo è un esame generale e l'ascolto del cuore con un fonendoscopio per rilevare i cambiamenti nel ritmo e nella frequenza cardiaca. Quando si tocca, il medico determina il cambiamento delle dimensioni del cuore. Successivamente, il cardiologo invia il paziente agli studi di laboratorio e hardware:

• completa analisi del sangue e analisi delle urine, nonché test ormonali;
• elettrocardiogramma (ECG);
• Holter ECG (monitoraggio) - monitoraggio della frequenza cardiaca durante il giorno con un dispositivo speciale.
• ecocardiografia (ecografia del cuore);
• La risonanza magnetica (MRI) - viene assegnata con un ECG non informativo e per il rilevamento di malattie di altri organi che hanno causato un disturbo del ritmo cardiaco.

Una diagnosi accurata consente al cardiologo di orientarsi nelle cause della malattia, determinare il tipo di extrasistole e assegnare un trattamento adeguato ed efficace.

Metodi di trattamento

La terapia dell'aritmia è prescritta in base al tipo, alla frequenza e alla posizione del battito cardiaco irregolare. Secondo i dati di Suvorov A.V., l'autore del libro "Elettrocardiogramma clinico", "extrasistoli singoli e rari non richiedono trattamento. Frequente extrasistole altera in modo significativo la circolazione cerebrale e coronarica e riduce il volume minuto e ictus di sangue. " Se il paziente non ha malattie cardiache, è sufficiente prendere misure preventive sotto forma di sforzo fisico, aderenza al regime quotidiano, aria fresca e corretta alimentazione.

Per il gruppo, frequenti e palestrati extrasistoli richiedono trattamento ospedaliero e farmaci antiaritmici. Il trattamento è principalmente finalizzato a fermare la malattia di base che ha causato il battito cardiaco. Quasi tutti i farmaci prescritti sono volti a ridurre la frequenza cardiaca. Ma quando l'aritmia procede contro lo sfondo della bradicardia in base al tipo di impulsi di intercalazione, tali preparazioni sono inopportune e possono aggravare la situazione. Pertanto, è estremamente importante conoscere la causa esatta del disturbo e le malattie associate.

Per il trattamento di extrasistoli ventricolari e soprasettoriali, calcio-bloccanti, coronarolitici, farmaci adrenolitici, farmaci antiaritmici e preparati di potassio sono prescritti per regolare il bilancio ionico delle cellule. Con una combinazione di ischemia e ipossia, vengono prescritte vitamine e acidi grassi per nutrire il muscolo cardiaco.

Ci sono anche casi gravi di extrasistole, quando la terapia farmacologica è impotente, quindi i chirurghi riprendono il combattimento per la vita del paziente. Interventi chirurgici come l'ablazione con catetere a radiofrequenza di focolai ectopici, cioè l'inserimento di un tubo catetere nella cavità atriale e la conduzione di un elettrodo per cauterizzare una porzione modificata del cuore, vengono eseguiti. Un'operazione a cuore aperto viene eseguita anche con l'escissione di focolai ectopici, in cui si verificano ulteriori impulsi. Il trattamento chirurgico dei disturbi del ritmo viene spesso eseguito con il trattamento della patologia sottostante. Tale assistenza tempestiva aiuta a salvare la vita del paziente.

Medicina popolare

Per il trattamento dei disturbi del cuore, più comunemente noto come aritmia, viene spesso usato il modo popolare di utilizzare varie infusioni e decotti di piante ed erbe. Il più efficace nel trattamento di aritmie e tachicardie, come manifestazioni di extrasistoli, ha i seguenti preparati preparati a casa:

• un'infusione di rafano nero con miele aiuta a migliorare la circolazione sanguigna;
• decotto di melissa è anche più efficace in caso di aritmia;
• il biancospino sotto forma di decotto o infusione alcolica aiuta con tachicardia e aritmie di tutte le localizzazioni;
• Una miscela di limoni, miele e albicocche dovrebbe essere presa in un cucchiaio al giorno;
• l'infusione dalla radice di lastoke o sedano di montagna allevia il dolore al cuore;
• Il decotto alle erbe di Adone viene utilizzato per normalizzare il battito cardiaco nella fibrillazione atriale e nella tachicardia;
• pulire i vasi da una miscela di aglio e limone;
• una miscela molto efficace di cipolle e mele negli intervalli tra i pasti.

Il trattamento dei rimedi popolari ha eccellenti effetti analgesici e sedativi, ha senso prenderli con sintomi minori. Ma nel caso in cui la causa di extrasistole è una malattia cardiaca o la condizione è accompagnata da dolore, è necessario contattare un cardiologo.

Prevenzione di extrasistole

A causa del fatto che ci sono molte ragioni per il verificarsi dei ritmi cardiaci, ma tutti si riducono a uno stile di vita e una dieta malsana, così come lo stress, le raccomandazioni per la prevenzione dei battiti sono anche abbastanza semplici e generali. In primo luogo, la normalizzazione del sonno e del riposo, rafforza il sistema nervoso e consente di diventare una persona più resistente allo stress. Sport, yoga, jogging, nuoto aiuteranno a rafforzare il muscolo cardiaco e normalizzare la circolazione sanguigna.

Mangiare solo cibi sani rimuovendo i grassi trans dal colesterolo dalla dieta, aggiungendo il maggior numero possibile di verdure fresche e frutta con il contenuto di fibre migliorerà il metabolismo e contribuirà a ridurre l'uso di droghe. Per evitare il tipo tossico di extrasistole, vale la pena rifiutare il consumo eccessivo di alcol, tè, caffè e fumo.

La maggior parte degli extrasistoli, come altre patologie cardiache, viene acquisita, si prende cura di te stesso e seguendo semplici consigli aiuterà ad evitarli e a vivere il più a lungo possibile e attivamente.

Esercizio per aritmie cardiache

battiti

Extrasistoli: questa è l'aritmia più comune. Extrasistoli si verificano sia nei pazienti che in soggetti sani. Una causa comune è lo stress, il lavoro eccessivo, sotto l'influenza di caffeina, tabacco e alcol.

Fino a 200 extrasistoli sopraventricolari e 200 ventricolari al giorno sono considerati la norma statistica per una persona sana. Alcune persone sane hanno molti più extrasistoli - fino a diverse decine di migliaia al giorno.

Da soli, extrasistoli sono completamente sicuri. Si chiamano "aritmie cosmetiche". Tuttavia, negli individui con cardiopatia organica (cardiosclerosi postinfartuale, ipertrofia miocardica), la presenza di extrasistoli è un ulteriore fattore prognostico negativo.

Extrasistole - diagnosi differenziale

Extrasistoli - contrazioni premature del cuore a causa della comparsa di un impulso al di fuori del nodo del seno.

La diagnosi differenziale eziologica di extrasistoli è difficile, soprattutto se gli extrasistoli sono la sindrome principale o quando la malattia inizia con extrasistoli e non ci sono altri segni.

È consigliabile distinguere tra extrasitolo e funzionale e organico.

Functional Extrasystoles

- si verificano in persone giovani e sane, ma spesso con disturbi nevrotici o segni di disfunzione autonomica.

Appaiono a riposo, con emozioni negative, dopo che lo sforzo fisico può fermarsi.

Il più delle volte, il paziente sente extrasistoli, che diventa un ulteriore fattore di stress.

Secondo l'ECG, gli extrasistoli sono di solito gastrici, monotopici, non ci sono cambiamenti postextrasistolici nell'intervallo ST e onda T.

Extraterrestri organiche

- di solito si verificano in persone di età superiore ai 50 anni, con un esame approfondito in grado di rilevare i segni di malattie cardiache, intossicazione cronica, disturbi endocrini.

Extrasistoli compaiono dopo lo sforzo fisico, scompaiono o si restringono a riposo. I pazienti nella maggior parte dei casi non li sentono.

Elettrocardiograficamente, questi sono diversi extrasistoli nel soggetto - atriale, atrioventricolare, ventricolare, politopico, di gruppo.

Le extrasistoli di alta gradazione sono quasi sempre organiche.

Gli extrasistoli funzionali si osservano nei fumatori, persone che consumano grandi quantità di tè o caffè forti.

I cosiddetti extrasistoli "psicogeni" sono in pazienti con depressione latente e larpica. Si verificano principalmente o solo al mattino in accordo con gli sbalzi d'umore quotidiani, al risveglio, sulla strada da percorrere, soprattutto in previsione di situazioni di conflitto significative per il paziente.

Fermati quando cambi la situazione, durante i periodi di recupero emotivo, durante le vacanze.

Convenzionalmente, extrasistoli funzionali possono essere attribuiti a quelli che si sviluppano a seguito di patologici riflessi viscero-cardiaci - in pazienti con una malattia della cavità addominale, dei polmoni e del mediastino.

Infine, ci si può convincere dell'origine riflessa di un extrasistolo quando scompare dopo che il paziente è guarito dalla malattia sottostante, il che non è sempre possibile.

Va sottolineato che la diagnosi di extrasistole funzionale può essere fatta solo dopo un esame approfondito del paziente per escludere cause organiche.

Le cause più probabili di battiti prematuri organici isolati in giovane età sono miocardite, in soggetti di mezza età e anziani - cardiopatia ischemica, cardiosclerosi aterosclerotica; in tutti i casi di extra-persistente, la tirotossicosi deve essere ricordata.

Extrasistole come sindrome principale è caratteristica delle forme focali leggere di miocardite. Altri segni del suo bisogno di cercare attentamente.

Questi includono, in primo luogo, le istruzioni del paziente sulla malattia respiratoria acuta trasferita poco prima della comparsa di extrasistoli della malattia respiratoria acuta, tonsillite.

Usando l'ecografia, puoi identificare i primi segni di una violazione della contrattilità miocardica.

Grande importanza è attribuita alla diagnostica enzimatica - nei pazienti con miocardite aumenta naturalmente l'attività di alcuni enzimi e isoenzimi - LDH e LDH1, CK e MV-CK.

Se l'extrasistola è la manifestazione principale della malattia coronarica, è necessario cercare manifestazioni atipiche di angina pectoris, segni di nutrizione miocardica all'ECG, specialmente durante il monitoraggio, dopo l'ergometria del ciclo, la stimolazione transesofagea, alcuni test farmacologici.

Se sospetti la tireotossicosi, dovresti studiare il contenuto degli ormoni tiroidei T3 e T4, che ti consentono di confermare o escludere immediatamente questa diagnosi.

terapia

Con l'uso di farmaci antiaritmici, si possono eliminare extrasistoli, ma dopo la sospensione dei farmaci, vengono ripresi extrasistoli.

Inoltre, soprattutto, nelle persone con lesioni organiche del cuore sullo sfondo del trattamento efficace delle aritmie con farmaci antiaritmici, è stato riscontrato un aumento della mortalità di più di 3 volte! Solo nel trattamento di beta-bloccanti o amiodarone non si è verificato alcun aumento del rischio di mortalità. Tuttavia, un certo numero di pazienti ha avuto complicanze, tra cui quelle potenzialmente letali.

Allo stesso tempo, la nomina dei beta-bloccanti ha un effetto antiaritmico piuttosto debole, e la somministrazione di amiodarone è altamente efficace, ma è accompagnata dal frequente verificarsi di effetti collaterali.

Efficacia e sicurezza dell'uso di preparati di potassio e magnesio o dei cosiddetti. I farmaci "metabolici" non sono completamente stabiliti.

Extrasistoli atriali

Una straordinaria onda P non sinusale, seguita da un complesso QRS normale o aberrante. L'intervallo PQ è 0,12-0,20 s. L'intervallo PQ di un primo extrasistolo può superare 0,20 s. Cause: ci sono nelle persone sane, con fatica, stress, nei fumatori, sotto l'azione della caffeina e dell'alcool, con lesioni organiche del cuore, cuore polmonare. La pausa compensatoria è solitamente incompleta (l'intervallo tra le onde P pre e post-extrasistolica è inferiore al doppio del normale intervallo PP).

Extrasistoli atriali bloccati

Una straordinaria onda P non sinusale, che non è seguita da un complesso QRS. Attraverso il nodo AV "atrioventricolare", che si trova nel periodo di refrattarietà, non viene eseguito l'extrasistolo atriale. L'onda P extratrasuasica si sovrappone a volte all'onda T ed è difficile riconoscerla; in questi casi, l'extrasistolo atriale bloccato viene scambiato per blocco seno-atriale o arresto del nodo sinusale.

AV-node extrasistoli

Un complesso QRS straordinario con onda P retrograda (negativo nelle derivazioni II, III, aVF), che può essere registrato prima o dopo il complesso QRS o stratificato su di esso. La forma del complesso QRS è ordinaria; con una conduzione aberrante potrebbe assomigliare ad un extrasistole ventricolare. Cause: ci sono in individui sani e con lesioni organiche del cuore. La fonte di extrasistoli è il nodo AV "atrioventricolare". Una pausa compensativa può essere completa o incompleta.

Extrasistoli ventricolari

Complesso QRS straordinario, ampio (0,12 s) e deformato. Il segmento ST e l'onda T sono discordanti rispetto al complesso QRS. L'onda P può non essere associata a extrasistoli (dissociazione atrioventricolare) o essere negativa e seguire il complesso QRS (onda P retrograda). La pausa compensatoria è in genere completa (l'intervallo tra l'onda P pre- e post-extrasistolica è pari al doppio dell'intervallo PP normale).

Riabilitazione cardiaca a Buteyko

Due anni fa, io e mia moglie, come al solito, trascorrevamo l'estate nel villaggio di Bredki, che si nascondeva nelle foreste nord-occidentali della regione di Tver. Le bacche e i funghi erano apparentemente invisibili. E ci siamo impegnati instancabilmente a raccogliere e raccogliere questi doni della natura.

E ora che l'estate è finita, abbiamo iniziato a prepararci per la partenza a casa. Riuniti e cosa vediamo? Serbatoi e sacchetti di cellophane in zaini con funghi al latte, onde e finferli di salatura straordinaria, secchi chiusi ermeticamente con fragole e mirtilli "vivi". Scatole spaziose con mirtilli rossi a manovella. Vasche con funghi secchi ed erbe aromatiche. Solo 30 posti.

Ahimè, all'ora stabilita la macchina, precedentemente concordata, non viene. E questo significa che dovrai andare sul cambio. Con le avventure arriviamo alla stazione, quindi - il treno, quindi, già a Mosca, si precipita da lui al taxi. Quindi arriviamo a casa. Con difficoltà portiamo i nostri bagagli al nostro secondo piano.

Sotto la doccia, faccio male. Molto vertiginoso. Mia moglie mi prende solo le mani e mi mette sul divano. Sento che il rapido aumento dell'impulso, poi il suo forte rallentamento. Il cuore cade nel petto e funziona come un motore trattore difettoso. L'ambulanza mi porta, mentre è ancora calda, all'ospedale.

Diagnosi di medici - fibrillazione atriale. Ai vecchi tempi, la chiamavano "delusioni del cuore" (che associazione di grande successo con i miei tratti negativi!). Questa malattia è caratterizzata da fibrillazione atriale (fibrillazione atriale) e incongruenza delle contrazioni atriali e ventricolari del cuore. È caratterizzato da crisi spontanee, che si alternano con intervalli di luce del ritmo sinusale regolare.

I dottori sono riusciti rapidamente a rimuovere gli attacchi di aritmia e iniziare il mio "motore", quindi il secondo giorno sono sceso dal letto. Tre settimane dopo ero a casa e potevo svolgere autonomamente un corso di riabilitazione.

Le ragioni principali della mia malattia erano ovvie. Dopo l'inseguimento dei doni della foresta e le prove finali della strada, c'era un evidente sovraffollamento fisico e psico-emotivo. Inoltre, tutti gli eventi si sono svolti sullo sfondo dei cambiamenti aterosclerotici guadagnati da tanto tempo nel cuore (a volte si sono fatti sentire con dolore anginoso minore). In breve, è diventato chiaro che ulteriori "battute" con il cuore sono cattive, e per la riabilitazione ci vorrà tutta una serie di misure.

Iniziato con il potere. Limitato fortemente l'uso di burro e sale, poiché il sodio è un antagonista del potassio, così necessario per le collisioni cardiache. Si concentrò sull'uso di prodotti contenenti potassio: patate al forno, albicocche secche, banane, albicocche, mirtilli.

Per rimuovere il colesterolo in eccesso, ho introdotto la crusca nella mia dieta, aggiungendoli ai cereali. Ho provato a mangiare più verdure e verdure. Ogni giorno mangia aglio (2-3 chiodi di garofano). Le sue proprietà detergenti sono ampiamente conosciute.

Lingonberry molto utile. L'ho usato in diverse versioni (come contorno per piatti di carne e pesce, solo con il tè). Con il suo aiuto, ha ridotto il livello di protrombina da 100 unità (limite superiore per gli uomini) a 80, rendendo il sangue più sottile. E solo per un mese senza aspirina.

Medicina connessa e fitoterapica. Abbiamo raccolto molte erbe medicinali nel villaggio. Usato una tale collezione: menta - 10 g, piantaggine - 20 g, motherwort - 20 g, foglia di mirtillo rosso - 20 g, immortelle - 20 g, semi di lino - 20 g, rosa selvatica (pestate) - 50 g 2 cucchiai. cucchiaio preparato la miscela la sera in un thermos da mezzo litro e lasciato a languire durante la notte. Mezzo bicchiere di brodo caldo beveva 3 volte al giorno 15-20 minuti prima dei pasti. L'anno seguente, in estate nel villaggio, preparò delle insalate dalle foglie di sny, lonjun e tarassaco (con l'aggiunta di uova e cipolle bollite) e mangiò fragole e mirtilli senza restrizioni.

Passo ora alla mia terapia motorio-respiratoria, che, a mio parere, ha svolto uno dei ruoli decisivi nella mia riabilitazione.

Sulle pagine del nostro diario, mi sono ripetutamente dichiarato un sostenitore di lunga data del sistema respiratorio di K. Buteyko. Il fatto è che l'ipossia (mancanza di ossigeno), creata da difficoltà artificiale nella respirazione, dilata i vasi sanguigni a causa dell'eccessiva saturazione del sangue con anidride carbonica. E nel mio caso era importante eliminare gli spasmi vascolari, il trattamento e la prevenzione affidabile della fibrillazione atriale.

Usando le idee di K. Buteyko, ho sviluppato e ho iniziato a utilizzare tre algoritmi di respirazione nella camminata quotidiana.

Peso leggero: 3 + 6 + 6 + 3. Decifro: per 3 passi - un respiro completo, per 6 passi - una pausa (trattenendo il respiro), altri 6 passi - un'espirazione completa e poi per 3 passi - una pausa.

Media difficoltà 3 + 6 + 6 + 6. Qui la pausa finale è aumentata rispetto all'algoritmo precedente a 6 passi.

Difficile: 3 + 8 + 8 + 3. Per 3 passi - un respiro completo, per 8 passi - una pausa, altri 8 passi - un'espirazione completa e poi per 3 passi - una pausa.

Iniziato, ovviamente, con i primi due algoritmi. E due mesi dopo ha impregnato l'ultima combinazione di movimenti e respirando a camminare. Eseguì tutti gli esercizi di respirazione fino a quando sentì il bisogno di respirare, quello che fece, senza ricorrere all'iperventilazione, ma a spese del respiro tranquillo e trattenuto secondo K. Buteyko.

Tre mesi dopo essere stato dimesso dall'ospedale, ho iniziato un vero e proprio allenamento aerobico, consistente in un'alternanza alla normale camminata e al jogging nella respirazione nasale. Allo stesso tempo, nella camminata, veniva spesso usato il primo algoritmo di respirazione. In fuga, come sempre, per 3 passi - inspira, per 4 - espira. Questi allenamenti misti durano dai 30 ai 40 minuti trascorsi ogni altro giorno.

Gradualmente, ho ampliato la lista degli esercizi aerobici. Stavano pedalando e sciando sulla pianura, nuotando a casa - aerobica in acqua nella sua piscina personale con acqua di mare (il mio articolo "Fare il bagno in piscina", pubblicato in FiS, 2004, n. 10) e fare jogging con bastoncini da sci (il mio articolo "Dall'autunno all'inverno, sui bastoncini da sci", FiS, 2006, n. 10).

Questo, infatti, pone fine alla storia della fibrillazione atriale. Uso gli algoritmi di respirazione di cui sopra e ora è una buona cosa preventiva, testata sul mio stesso cuore.

È vero, l'anno scorso ha dovuto fare la conoscenza di un altro tipo di aritmia cardiaca. Non importa quanto ridicolo (ma piuttosto triste!), La causa è stata uno dei miei tentativi infruttuosi di convincere mia moglie dei benefici del respiro secondo Buteyko. Per testare, ad esempio, quando ha un'emicrania, beh, abbastanza facile, a mio parere, l'algoritmo di respirazione è 3 + 4 + 4 + 3.

"Galya," le dico per una passeggiata, "è così semplice. Non ti offro un lungo respiro. Guarda, lo farò adesso. " Dopo il solito inalare, mi fermo per 30 passi lenti. Reazione da parte della moglie zero. Avendo avuto un respiro veloce, eseguo 40 passi senza fretta. Ma ancora una volta, nessuna reazione! Gli argomenti, a quanto pare, non sono convincenti.

Poi, dopo aver fatto un respiro profondo, mi avventuro 50 passi. Mia moglie è in qualche modo sorpresa dalla mia vitalità. Mi sento male Sento alcune interruzioni nel lavoro del cuore e mancanza di respiro. Capisco che ho fatto un errore fondamentale su cui, in effetti, K. avvertiva Buteyko. È pericoloso respirare profondamente dopo una lunga pausa. Io, dopo tre appassionate e scommesse e visite successive (con un crescente debito di ossigeno!), Ho in qualche modo perso la mia vigilanza.

Un elettrocardiogramma ha rivelato un'immagine di battiti di tensione. In questa patologia cardiaca, un ulteriore follow-up è seguito da una normale sistole (cioè, contrazione del cuore o dei suoi reparti). Una sorta di "upstart". Questo è l'extrasistole. E dietro di esso, di solito arriva una pausa compensativa. Più a lungo, poiché dopo extrasistoli, un'altra contrazione del cuore si abbassa.

Palpazione (ad esempio, sentendo il polso sulla mia mano sinistra), ho iniziato a sentire l'extrasistole anche con uno sforzo apparentemente mite. Con una leggera accelerazione nel camminare o salire lentamente le scale fino al secondo piano.

"Bene, lo sfortunato sperimentatore, il divulgatore delle idee di Buteykov," mi sono fatto flagellare ", non ci sono molti poemi epici con fibrillazione atriale?" Ora combatti con l'extrasistolica! "

Ho usato di nuovo quasi l'intero arsenale di strumenti coinvolti nel trattamento della fibrillazione atriale, ma qualcosa è stato corretto e aggiunto.

In erboristeria includevano il biancospino, di cui si conoscono le proprietà antiaritmiche sin dai tempi dell'antico medico romano Dioscoride. In estate nel villaggio prinalg su fragole, che è anche utile per extrasistoli.

Approfittando del fatto che un extrasistolo può essere "catturato" dalla palpazione, ho iniziato ogni giorno a svolgere una serie di esercizi, coordinando i movimenti con il ritmo del cuore ancor prima del primo extrasistole.

Quindi, proviamo per l'impulso sul collo o sulla mano sinistra (bene, che gli extrasistoli non ci sono ancora!) E procediamo ad eseguire semplici esercizi.

1. In piedi, gambe unite, piegando leggermente le ginocchia. Gli alti si alzano sulle dita dei piedi, si allungano "verso la corda" verso l'alto, seguiti dalla modalità accentata del metronomo impostata dal cuore, che si abbassa sui talloni e si piega leggermente sulle ginocchia, mandando in modo sorprendente il flusso di sangue al cuore. Porzione dopo porzione! Ritmicamente! Blocco di extrasistoli di generazione spontanea.

2. In piedi, gambe unite. Poluprica superficiale.

3. In piedi, le gambe divaricate, la mano sinistra è messa da parte (la mano destra è sul polso). Gira il busto a destra e a sinistra.

4. In piedi, gambe divaricate. Sporgendosi in avanti e tornando a e. n.

5. Steso sulla schiena. "Bicicletta".

Nel ritmo sinusale, puoi eseguire altri semplici esercizi, così come camminare su un terreno piatto e leggermente accidentato.

Nella sua terapia respiratoria secondo Buteyko, si è limitato ad usare i primi due algoritmi: 3 + 6 + 6 + 3 e 3 + 6 + 6 + 6. E il secondo algoritmo è stato trasferito solo dopo il mastering - senza extrasistoli - il primo.

• Nel camminare terapeutico e ricreativo, ha usato con successo il metodo della respirazione intermittente (parziale) del medico biy V. Durymanov. La combinazione di questo respiro e dei passi sembrava così. Un breve respiro intermittente (ma alla fine - completamente diaframmatico-toracico) attraverso il naso è stato fatto in tre fasi, e l'esalazione completa accentata ("per lasciare che la pancia si attacchi alla schiena") attraverso una bocca leggermente aperta - quattro. Le pause durante e dopo l'inspirazione e l'espirazione sono state riempite con tre passi di cammino. Schematicamente, l'intero algoritmo della respirazione intermittente può essere rappresentato come segue: 1/3 inalazione + 3 passi su una pausa + 1/3 inalazione + 3 passi su una pausa + 1/3 inalazione + 3 passi su una pausa + 1/4 espirazione + 3 passi su una pausa + 1 / 4 esalazioni + 3 passi in una pausa + 1/4 esalazioni + 3 passi in una pausa + 1/4 esalazioni + 3 passi in pausa, ecc.

Sei mesi dopo, sono tornato al mio solito livello di attività motoria. Non avevo più bisogno di tenere il dito sul polso durante la ricarica o il riscaldamento, poiché avevo già sperimentato ogni esercizio "per forza". Non dovrebbe aver provocato la comparsa di una extrasistola né dal ritmo dei movimenti né dall'entità dello sforzo fisico. Alla fine, incapace di resistere a attacchi metodici e persistenti, il mio extrasistole è scomparso da qualche parte.

È su questa nota ottimistica che sto completando la mia, spero, storia istruttiva su come puoi guadagnare abbastanza facilmente e rapidamente (a causa di circostanze di forza maggiore o la tua frivolezza) gravi disturbi cardiaci, e poi lungo e lontano da facile, minuzioso e lavoro quotidiano per sbarazzarsi di loro. Come non perdere il cuore e comunque assicurati che l'aritmia cessi di sfarfallare, e il polso - di cadere. Io, fortunatamente, ci sono riuscito.

Agosto REVZON Candidato di scienze pedagogiche

EXTRASISTOLIA: significato clinico, diagnosi e trattamento

Extrasistoli sono chiamati complessi prematuri (contrazioni premature) rilevati su un ECG. Il meccanismo di comparsa di complessi prematuri è diviso in extrasistoli e parasistoli. Le differenze tra extrasistoli e parasistoli sono puramente elettrocardiografiche o elettrofisiologiche. Il significato clinico e le misure terapeutiche per extrasistoli e parasistoli sono esattamente gli stessi. Secondo la localizzazione della fonte delle aritmie, le elettrosistole sono suddivise in sopraventricolare e ventricolare.

Le extrasistoli sono senza dubbio il disturbo del ritmo cardiaco più comune. Sono spesso registrati in individui sani. Quando si esegue il monitoraggio giornaliero dell'ECG, gli extrasistoli "normali" statistici contano fino a circa 200 extrasistoli sopraventricolari e fino a 200 extrasistoli ventricolari al giorno. Le extrasistoli possono essere singole o doppie. Tre o più extrasistoli di fila sono chiamati tachicardia ("tachicardia da jogging", "brevi episodi di tachicardia instabile"). La tachicardia instabile è chiamata episodi di tachicardia con una durata inferiore a 30 s. A volte per designare 3-5 extrasistoli in una riga, viene utilizzata la definizione di "gruppo" o "salvo" extrasistoli. Extrasistoli molto frequenti, specialmente "jog" appaiati e ricorrenti di tachicardia instabile, possono raggiungere il grado di tachicardia continuamente ricorrente, in cui dal 50 al 90% delle contrazioni durante il giorno sono complessi ectopici e le contrazioni sinusali sono registrate come singoli complessi o brevi episodi a breve termine del seno ritmo.

Nel lavoro pratico e nella ricerca, l'attenzione si concentra sui battiti prematuri ventricolari. Una delle classificazioni più conosciute delle aritmie ventricolari è la classificazione di B. Lown e M. Wolf (1971).

  • Raro solitario monomorfico extrasistoli - meno di 30 all'ora.
  • Frequenti extrasistoli: più di 30 all'ora.
  • Extrasistoli polimorfici.
  • Forme ripetute di extrasistoli: 4A - coppia, 4B - gruppo (compresi episodi di tachicardia ventricolare).
  • Extrasistoli ventricolari precoci (tipo "R su T").

Si è ipotizzato che le alte gradazioni di extrasistoli (gradi 3-5) siano le più pericolose. Tuttavia, in ulteriori studi è stato trovato che il valore clinico e prognostico di extrasistoli (e parasistoli) è quasi interamente determinato dalla natura della malattia di base, dal grado di cardiopatia organica e dallo stato funzionale del miocardio. Nelle persone senza segni di danno miocardico con normale funzione contrattile del ventricolo sinistro (frazione di eiezione superiore al 50%), i battiti, inclusi episodi di tachicardia ventricolare instabile e persino tachicardia ricorrente continua, non influenzano la prognosi e non sono in pericolo di vita. Le aritmie in individui senza segni di cardiopatia organica sono dette idiopatiche. Nei pazienti con lesioni organiche del miocardio (cardiosclerosi postinfartuale, dilatazione e / o ipertrofia ventricolare sinistra), la presenza di extrasistolo è considerata un segno prognostico aggiuntivo sfavorevole. Ma anche in questi casi, gli extrasistoli non hanno un valore prognostico indipendente, ma riflettono il danno miocardico e la disfunzione del ventricolo sinistro.

Nel 1983, J. T. Bigger propose una classificazione prognostica delle aritmie ventricolari.

  • Aritmie sicure - eventuali extrasistoli ed episodi di tachicardia ventricolare instabile che non causano disturbi emodinamici in individui senza segni di cardiopatia organica.
  • Aritmie potenzialmente pericolose sono le aritmie ventricolari che non causano disturbi emodinamici nelle persone con cardiopatia organica.
  • Le aritmie potenzialmente letali ("aritmie maligne") sono episodi di tachicardia ventricolare sostenuta, aritmie ventricolari accompagnate da disturbi emodinamici o fibrillazione ventricolare. I pazienti con aritmie ventricolari pericolose per la vita, di regola, presentano una marcata lesione organica del cuore (o "cardiopatia elettrica", ad esempio, sindrome dell'intervallo prolungato Q-T, sindrome di Brugada).

Tuttavia, come notato, i battiti prematuri ventricolari non hanno valore prognostico indipendente. Da soli, extrasistoli sono nella maggior parte dei casi sicuri. Gli extrasistoli sono anche chiamati aritmie "cosmetiche", sottolineando così la sua sicurezza. Anche il "jogging" di tachicardia ventricolare instabile viene anche definito aritmia "cosmetica" e si chiama "ritmi scorrevoli entusiasti" (R. W. Campbell, K. Nimkhedar, 1990). In ogni caso, il trattamento con extrasistole con farmaci antiaritmici (AAP) non migliora la prognosi. In diversi ampi studi clinici controllati, è stato rilevato un marcato aumento della mortalità generale e della frequenza della morte improvvisa (2-3 volte o più) in pazienti con cardiopatia organica mentre ricevevano AARP di classe I nonostante l'effettiva eliminazione di extrasistoli e episodi di tachicardia ventricolare. Lo studio più famoso, in cui per la prima volta è stata rivelata una discrepanza nell'efficacia clinica dei farmaci e il loro effetto sulla prognosi, è lo studio CAST. In uno studio su CAST (uno studio sulla soppressione delle aritmie cardiache) in pazienti dopo infarto miocardico, sullo sfondo dell'eliminazione efficace di extrasistoli ventricolari con farmaci di classe I C (flekainid, enkainid e moritsizin), un aumento significativo della mortalità totale di 2,5 volte e la frequenza di morte improvvisa in 3,6 volte rispetto ai pazienti trattati con placebo. I risultati dello studio costretti a riconsiderare la tattica del trattamento non solo dei pazienti con disturbi del ritmo, ma anche dei pazienti cardiaci in generale. Lo studio CAST è uno dei principali nello sviluppo della "medicina basata sull'evidenza". Solo nei pazienti con β-bloccanti adrenergici e amiodarone, la mortalità è stata ridotta nei pazienti con cardiosclerosi post-infarto, insufficienza cardiaca o pazienti rianimati. Tuttavia, gli effetti positivi dell'amiodarone e soprattutto dei beta-bloccanti non dipendono dall'effetto antiaritmico di questi farmaci.

La diagnosi di aritmia (così come qualsiasi altra variante dei disturbi del ritmo) è la ragione dell'esame, mirata principalmente a identificare una possibile causa di aritmie, malattie cardiache o patologia extracardiaca e determinare lo stato funzionale del miocardio.

AARP non è curato per l'aritmia, ma lo elimina solo per il periodo di assunzione dei farmaci. Allo stesso tempo, le reazioni avverse e le complicanze associate all'assunzione di quasi tutti i farmaci possono essere molto più sgradevoli e pericolosi dei battiti. Quindi, di per sé, la presenza di battiti (indipendentemente dalla frequenza e dalla "gradazione") non è un'indicazione per la nomina di AARP. Gli extrasistoli asintomatici o oligosintomatici non richiedono un trattamento speciale. Tali pazienti hanno mostrato un follow-up clinico con ecocardiografia circa 2 volte all'anno per identificare possibili cambiamenti strutturali e deterioramento dello stato funzionale del ventricolo sinistro. L. M. Makarov e O. V. Gorlitskaya (2003) durante il follow-up a lungo termine di 540 pazienti con extrasistoli frequenti idiopatici (oltre 350 extrasistoli all'ora e più di 5000 al giorno) hanno rivelato un aumento delle cavità cardiache ("cardiomiopatia aritmogena") nel 20% dei pazienti. E più spesso, è stato notato un aumento delle cavità del cuore in presenza di battiti atriali.

Indicazioni per il trattamento dell'aritmia:

  • molto frequente, di regola, ekstrasistola di gruppo, causando violazioni dinamiche haemo;
  • pronunciate intolleranze soggettive sensazioni interruzioni nel lavoro del cuore;
  • identificazione con studio ecocardiografico ripetuto sul deterioramento dello stato funzionale del miocardio e cambiamenti strutturali (diminuzione della frazione di eiezione, dilatazione del ventricolo sinistro).

Trattamento di aritmia

È necessario spiegare al paziente che gli extrasistoli oligosintomatici sono sicuri e che assumere farmaci antiaritmici può essere accompagnato da spiacevoli effetti collaterali o addirittura causare complicazioni pericolose. Prima di tutto, è necessario eliminare tutti i fattori potenzialmente aritmogenici: alcol, fumo, tè forte, caffè, assunzione di farmaci simpaticomimetici, stress psico-emotivo. Dovrebbe iniziare immediatamente a rispettare tutte le regole di uno stile di vita sano.

Se ci sono indicazioni per la nomina di AARP in pazienti con cardiopatia organica, vengono utilizzati beta-bloccanti, amiodarone e sotalolo. Nei pazienti senza segni di cardiopatia organica, oltre a questi farmaci, si utilizza AARP classe I: Etatsizin, Allapinin, Propafenon, Kinidin Durules. Etatsizin viene prescritto 50 mg 3 volte al giorno, Allapinina 25 mg 3 volte al giorno, Propafenone 150 mg 3 volte al giorno, Kinidin Durules 200 mg 2-3 volte al giorno.

Il trattamento dell'aritmia viene eseguito per tentativi ed errori, in modo coerente (3-4 giorni), valutando l'effetto dell'assunzione di farmaci antiaritmici in dosi giornaliere medie (tenendo conto delle controindicazioni), scegliendo il più adatto per questo paziente. Possono essere necessarie diverse settimane o addirittura mesi per valutare l'effetto antiaritmico dell'amiodarone (l'uso di dosi più elevate di amiodarone, ad esempio 1200 mg / die, può ridurre questo periodo a diversi giorni).

L'efficacia dell'amiodarone nella soppressione di extrasistoli ventricolari è del 90-95%, del sotalolo - 75% e dei farmaci di classe I - dal 75 all'80% (B. N. Singh, 1993).

Il criterio dell'efficacia dell'AAP - la scomparsa del senso di interruzione, il miglioramento della salute. Molti cardiologi preferiscono iniziare la selezione dei farmaci con la nomina dei beta-bloccanti. Nei pazienti con lesioni organiche del cuore in assenza dell'effetto di beta-bloccanti usato Amiodarone, anche in combinazione con il primo. Nei pazienti con extrasistole sullo sfondo della bradicardia, la selezione del trattamento inizia con la somministrazione di farmaci che accelerano la frequenza cardiaca: si può provare a prendere pindololo (Visken), aminofillina (Teopek) o farmaci di classe I (Etatsizin, Allapinin, Kinidin Durules). La somministrazione di farmaci anticolinergici come la belladonna o simpaticomimetici è meno efficace ed è accompagnata da numerosi effetti collaterali.

In caso di fallimento della monoterapia, viene valutato l'effetto delle combinazioni di vari AAP in dosi ridotte. Le combinazioni di AAP con beta-bloccanti o amiodarone sono particolarmente popolari.

Esistono prove che l'assunzione contemporanea di β-bloccanti (e amiodarone) neutralizza l'aumento del rischio di assumere farmaci antiaritmici. Nello studio CAST in pazienti dopo infarto miocardico, che, insieme ai farmaci di classe I C, assumevano beta-bloccanti, non vi era alcun aumento della mortalità. Inoltre, è stata trovata una riduzione del 33% nella frequenza della morte aritmica!

Particolarmente efficace è la combinazione di β-bloccanti e amiodarone. Sullo sfondo di tale combinazione, c'è stata una diminuzione ancora maggiore della mortalità rispetto a ciascun farmaco separatamente. Se la frequenza cardiaca supera 70-80 battiti / min a riposo e l'intervallo P-Q è entro 0,2 s, allora non vi è alcun problema con la somministrazione contemporanea di amiodarone e beta-bloccanti. In caso di bradicardia o blocco AV I - II grado, per la nomina di amiodarone, bloccanti β-adrenergici e loro combinazione, è necessario l'impianto di un pacemaker funzionante in modalità DDD (DDDR). Ci sono segnalazioni di aumento dell'efficacia della terapia antiaritmica con l'associazione di AARP con ACE-inibitori, bloccanti dei recettori dell'angiotensina, statine e acidi grassi omega-3-insaturi.

Esistono alcune controversie sull'uso di amiodarone. Da un lato, alcuni cardiologi prescrivono l'amiodarone come ultima risorsa solo se non vi è alcun effetto da altri farmaci (assumendo che l'amiodarone spesso causi effetti collaterali e richieda un lungo "periodo di saturazione"). D'altra parte, potrebbe essere più razionale iniziare la selezione della terapia con l'amiodarone come farmaco più efficace e conveniente per la somministrazione. L'amiodarone in dosi di mantenimento basse (100-200 mg al giorno) raramente causa gravi effetti collaterali o complicazioni ed è ancora più sicuro e meglio tollerato della maggior parte degli altri farmaci antiaritmici. In ogni caso, in presenza di lesioni organiche del cuore, la scelta è piccola: beta-bloccanti, amiodarone o sotalolo. Se non vi è alcun effetto dall'assunzione di amiodarone (dopo il "periodo di saturazione" - almeno 600-1000 mg / giorno per 10 giorni), è possibile continuare a prenderlo in una dose di mantenimento di 0,2 g / die e, se necessario, valutare l'effetto dell'aggiunta sequenziale farmaci di classe I C (Etatsizin, Propafenon, Allapinin) a mezza dose.

Nei pazienti con insufficienza cardiaca si può osservare una marcata riduzione del numero di extrasistoli durante l'assunzione di ACE-inibitori e Veroshpiron.

Va notato che il monitoraggio giornaliero dell'ECG per valutare l'efficacia della terapia antiaritmica ha perso significato, poiché il grado di soppressione di extrasistoli non influenza la prognosi. Nello studio CAST, un marcato aumento della mortalità è stato notato sullo sfondo del raggiungimento di tutti i criteri per un completo effetto antiaritmico: una diminuzione del numero totale di extrasistoli di oltre il 50%, extrasistoli associati - non inferiore al 90% e completa eliminazione degli episodi di tachicardia ventricolare. Il criterio principale per l'efficacia del trattamento è migliorare il benessere. Questo di solito coincide con una diminuzione del numero di extrasistoli e la determinazione del grado di soppressione di extrasistoli non ha importanza.

In generale, la sequenza di selezione AAP in pazienti con cardiopatia organica, nel trattamento delle aritmie ricorrenti, inclusi i battiti, può essere rappresentata nella seguente forma.

  1. beta-bloccante, amiodarone o sotalolo.
  2. Amiodarone + β-bloccante.
  3. Combinazioni di droghe:
    • beta-bloccante + farmaco di classe I;
    • amiodarone + farmaco di classe I C;
    • sotalolo + farmaco di classe I C;
    • amiodarone + beta-bloccante + farmaco di classe I

Nei pazienti senza segni di cardiopatia organica, è possibile utilizzare qualsiasi farmaco in qualsiasi sequenza o utilizzare lo schema proposto per i pazienti con cardiopatia organica.

Breve descrizione di AARP

p-bloccanti. Dopo lo studio CAST e la pubblicazione dei risultati di una meta-analisi di studi sull'uso di AAP di Classe I, in cui è stato dimostrato che quasi tutti gli AAP di Classe I possono aumentare la mortalità in pazienti con cardiopatia organica, i beta-bloccanti sono diventati i farmaci antiaritmici più popolari.

L'effetto antiaritmico dei bloccanti β-adrenergici è dovuto precisamente al blocco dei recettori β-adrenergici, cioè una diminuzione degli effetti simpatico-surrene sul cuore. Pertanto, i bloccanti β-adrenergici sono i più efficaci per le aritmie associate agli effetti simpatico-adrenalinico - le cosiddette "arecmie adrenergiche" o "catecolamine-dipendenti". L'insorgenza di tali aritmie è solitamente associata a sforzo fisico o stress psicoemozionale.

Le aritmie dipendenti dalla catecolamina nella maggior parte dei casi sono simultaneamente dipendenti dalla tachicardia, cioè si verificano quando viene raggiunta una determinata frequenza cardiaca critica, ad esempio durante l'esercizio, battiti prematuri ventricolari frequenti o tachicardia ventricolare si verificano solo quando il ritmo sinusale raggiunge 130 contrazioni al minuto. Mentre riceve una dose sufficiente di β-bloccanti adrenergici, il paziente non sarà in grado di raggiungere una frequenza di 130 battiti al minuto a qualsiasi livello di attività fisica, prevenendo così il verificarsi di aritmie ventricolari.

I beta-bloccanti sono i farmaci di scelta per il trattamento delle aritmie nelle sindromi congenite di allungamento dell'intervallo Q-T.

Nelle aritmie non correlate all'attivazione del sistema nervoso simpatico, i β-bloccanti sono molto meno efficaci, ma l'aggiunta di β-bloccanti spesso aumenta significativamente l'efficacia di altri farmaci antiaritmici e riduce il rischio di un effetto aritmogena della classe AARP I. Le preparazioni di classe I in combinazione con i beta-bloccanti non aumentano la mortalità in pazienti con lesione cardiaca (studio CAST).

Con le cosiddette aritmie "vagali", i β-bloccanti hanno un effetto aritmogenico. Le aritmie "vaginali" si verificano a riposo, dopo aver mangiato, durante il sonno, sullo sfondo di una diminuzione della frequenza cardiaca (aritmie "bradyzavisimy"). Allo stesso tempo, in alcuni casi, quando aritmie dipendenti da bradis, pindololo (Visken) è efficace - un β-bloccante con attività simpaticomimetica interna (ICA). Oltre al pindololo, i bloccanti β-adrenergici con ICA includono oxprenololo (Trazicor) e acebutololo (Sectral), ma nella misura massima l'attività simpaticomimetica interna è espressa in pindololo.

Le dosi di β-bloccanti regolano secondo l'effetto antiaritmico. Un ulteriore criterio per il β-blocco sufficiente è una riduzione della frequenza cardiaca a 50 battiti / min a riposo. Negli anni precedenti, quando il propranololo era il principale bloccante β-adrenergico (Anaprilin, Ozidan), ci sono casi di uso efficace di propranololo nelle aritmie ventricolari in dosi fino a 960 mg / die o più, per esempio, fino a 4 g al giorno! (R. L. Woosley ed altri 1979).

Amiodarone. Compresse di amiodarone 0,2 g (il farmaco originale è Cordarone) ha le proprietà di tutte e quattro le classi di AARP e, inoltre, ha un moderato effetto di blocco. L'amiodarone è indubbiamente il più efficace tra i farmaci antiaritmici esistenti. Viene anche chiamato "farmaco aritmolitico".

Lo svantaggio principale dell'amiodarone è l'alta incidenza di effetti collaterali extracardiaci, che si riscontrano nel 10-75% dei pazienti con uso prolungato. Tuttavia, la necessità di annullare l'amiodarone si verifica nel 5-25% (J. A. Johus et al 1984, J. J. Best ed altri 1986, W.M. Smith ed altri 1986). I principali effetti collaterali dell'amiodarone comprendono fotosensibilità, decolorazione della pelle, compromissione della funzionalità tiroidea (sia ipotiroidismo e ipertiroidismo), aumento dell'attività delle transaminasi epatiche, neuropatia periferica, debolezza muscolare, tremore, atassia, disturbi visivi. La maggior parte di questi effetti indesiderati è reversibile e scompare dopo la sospensione o con una diminuzione della dose di amiodarone. L'ipotiroidismo può essere controllato assumendo levotiroxina. L'effetto collaterale più pericoloso dell'amiodarone è il danno ai polmoni ("danno da amiodarone ai polmoni") - l'insorgenza di polmonite interstiziale o, meno comunemente, fibrosi polmonare. Nella maggior parte dei pazienti, il danno polmonare si sviluppa solo con la somministrazione a lungo termine di dosi di mantenimento relativamente ampie di amiodarone - più di 400 mg / die. Tali dosi sono usate raramente in Russia. La dose di mantenimento di amiodarone in Russia è solitamente di 200 mg / die o anche meno (200 mg al giorno 5 giorni a settimana). B. Clarke e colleghi (1985) riportano solo tre casi su 48 osservazioni del verificarsi di questa complicanza durante il trattamento con amiodarone alla dose di 200 mg al giorno.

L'efficacia di dronedarone, un derivato di amiodarone senza iodio, è attualmente allo studio. Prove preliminari non suggeriscono effetti collaterali extracardiaci in dronedarone.

Sotalolo. Le compresse di Sotalol (Sotalex, Sotagexal) 160 mg sono utilizzate in una dose giornaliera media di 240-320 mg. Iniziare con l'appuntamento di 80 mg 2 volte al giorno. Con aritmie refrattarie, il sotalolo viene talvolta usato fino a 640 mg / die. L'effetto di blocco β-adrenergico di sotalolo appare da una dose di 25 mg.

Durante l'assunzione di sotalolo, aumenta il rischio di sviluppare tachicardia ventricolare di tipo "pirouette". Pertanto, la ricezione di sotalolo è auspicabile per iniziare in ospedale. Quando si prescrive sotalolo, è necessario controllare attentamente l'intervallo Q-T, specialmente durante i primi 3 giorni. L'intervallo Q-T corretto non deve superare 0,5 s. In questi casi, il rischio di sviluppare tachicardia da piroette è inferiore al 2%. Con un aumento della dose di sotalolo e il grado di allungamento dell'intervallo Q - T, il rischio di sviluppare tachicardia a pirouette aumenta significativamente. Se l'intervallo Q-T corretto supera 0,55 s, il rischio di tachicardia a pirouette raggiunge l'11%. Pertanto, quando si estende l'intervallo Q-T a 0,5 s, è necessario ridurre la dose di sotalolo o annullare il farmaco.

Gli effetti collaterali di sotalolo corrispondono ai tipici effetti collaterali dei beta-bloccanti.

Etatsizin. Etatsizin compresse 50 mg. La droga domestica più studiata (creata nell'URSS). È stato utilizzato per il trattamento delle aritmie dal 1982. Il rapido raggiungimento dell'effetto clinico rende possibile utilizzare con successo Etatsizin in individui senza cardiopatia organica per trattare i disturbi del ritmo ventricolare e sopraventricolare: extrasistole, tutte le tachiaritmie parossistiche e croniche, compresa la fibrillazione atriale, con la sindrome di Lupo sindrome di Parkinson-White. L'etatsizina è più efficace nei pazienti con aritmie notturne, così come in extrasistoli ventricolari La dose media giornaliera di Etatsizin è di 150 mg (50 mg 3 volte al giorno). La dose giornaliera massima è di 250 mg. Quando prescrive l'etatsizina per prevenire la recidiva di fibrillazione atriale, tachicardie sopraventricolari e ventricolari, la sua efficacia, di regola, supera quella di altre APP di classe I. Il farmaco è ben tollerato, la necessità di annullamento si verifica in circa il 4% dei pazienti. I principali effetti collaterali: vertigini, mal di testa, "intorpidimento" della lingua, una violazione della fissazione dell'occhio. Di solito, le reazioni avverse sono osservate relativamente raramente e la loro gravità diminuisce dopo la prima settimana di assunzione di Etatsizin.

VFS. La medicina domestica Allapinin, compresse da 25 mg (creata anche nell'Unione Sovietica) è stata utilizzata nella pratica clinica dal 1986. Sono prescritte 25-50 mg 3 volte al giorno. La dose giornaliera massima è di 300 mg. Allapinina è abbastanza efficace nelle aritmie sopraventricolari e ventricolari. Gli effetti collaterali principali sono vertigini, mal di testa, fissazione dello sguardo alterata. La necessità di cancellare si verifica in circa il 6% dei pazienti. Una delle caratteristiche della allapinina e teoricamente il suo svantaggio è la presenza dell'azione β-adrenostimolante.

Propafenone (Ritmonorm, Propanorm), compresse da 150 mg, fiale da 10 ml (35 mg). Assegna 150-300 mg 3 volte al giorno. Se necessario, aumentare la dose a 1200 mg / die. Il propafenone, oltre a rallentare, allunga leggermente i periodi refrattari in tutte le parti del cuore. Inoltre, il propafenone ha un piccolo effetto bloccante β-adrenorecettore e proprietà di antagonisti del calcio.

I principali effetti collaterali del propafenone includono vertigini, fissazione dello sguardo alterata, atassia, nausea, sapore metallico in bocca.

Chinidina. Attualmente, in Russia usano principalmente i duroni di Kinidin, tabella. a 0,2 g La dose singola è 0,2-0,4 g, la dose giornaliera media è compresa tra 0,6 e 1,0 g La dose massima giornaliera di chinidina negli anni precedenti (quando la chinidina era il principale farmaco antiaritmico) ha raggiunto il 4, 0 g! Attualmente tali dosi non vengono utilizzate e la dose giornaliera massima approssimativa di chinidina può essere considerata di 1,6 g.

In piccole dosi (600-800 mg / die), la chinidina è ben tollerata. Gli effetti collaterali di solito si verificano con dosi più elevate. Gli effetti indesiderati più frequenti durante l'assunzione di chinidina comprendono la disfunzione del tratto gastrointestinale: nausea, vomito, diarrea. Meno comuni sono mal di testa, vertigini, ipotensione ortostatica. La complicazione più pericolosa della chinidina è l'insorgenza di tachicardia ventricolare di tipo "pirouette". Secondo la letteratura, questa complicanza si verifica nell'1-3% dei pazienti che assumono chinidina.

P.H. Janashia. dottore in medicina, professore

S.V. Shlyk. dottore in medicina, professore

N. M. Shevchenko. dottore in medicina, professore

Pinterest