Una descrizione completa dell'aterosclerosi cerebrale: cause, trattamento, prognosi

Da questo articolo imparerai: come e perché si sviluppa lo sviluppo della malattia aterosclerotica dei vasi cerebrali, le manifestazioni e le conseguenze della patologia, quali metodi di trattamento esistono e quanto sono efficaci.

Aterosclerosi dei vasi sanguigni nel cervello - restringimento o blocco dei vasi sanguigni arteriosi che portano il sangue al cervello dalle placche di colesterolo. Il risultato di tali cambiamenti è il deterioramento dell'afflusso di sangue al cervello, l'interruzione della sua normale struttura e la perdita di funzione. Nell'85-90% dei casi, le persone di età superiore ai 45-50 anni sono ammalate.

I sintomi e le conseguenze causate dall'aterosclerosi dei vasi cerebrali sono molteplici: da vertigini periodiche e perdita di memoria ad un ictus (morte di una parte del tessuto cerebrale) con grave disabilità dei pazienti (paralisi, perdita di capacità di camminare e auto-cura di base).

La malattia si sviluppa gradualmente per diversi mesi o addirittura anni. Nell'80-90% dei pazienti, le prime manifestazioni di aterosclerosi delle arterie cerebrali non interrompono la condizione generale e il modo di vita abituale. Se, dopo la loro comparsa, contattate uno specialista, la progressione della malattia e i disturbi irreversibili della circolazione cerebrale (ictus) possono essere prevenuti. Trattamento farmacologico, per tutta la vita sotto forma di corsi periodici 2-3 volte l'anno. Nel 20-30% dei casi è necessario un intervento chirurgico.

Il neuropatologo si occupa del trattamento. Se è necessario un intervento chirurgico, è coinvolto un neurochirurgo vascolare o endovascolare. La cura completa è impossibile, per prevenire la progressione dei cambiamenti patologici nei vasi e per normalizzare il flusso sanguigno cerebrale è possibile.

L'essenza, fasi della malattia

L'aterosclerosi dei vasi cerebrali è una malattia cronica, che si basa sulla distruzione della parete vascolare da placche di colesterolo - depositi eccessivi di colesterolo sotto forma di noduli. Queste placche sporgono nel lume del vaso, causando un restringimento del lume, perdita di forza ed elasticità del muro. La malattia colpisce solo le arterie - le navi che portano sangue arricchito con ossigeno e sostanze nutritive al cervello.

I cambiamenti patologici nelle arterie cerebrali nell'aterosclerosi si verificano in più fasi e sono soggetti a progressione graduale:

  1. Eccesso di colesterolo (grassi aterogenici, lipidi) nel sangue - ipercolesterolemia, iperlipidemia.
  2. Inzuppare le pareti interne delle arterie del cervello con inclusioni di colesterolo, il loro accumulo sotto forma di noduli, placche.
  3. Infiammazione nella parete vascolare, formazione di cicatrici dense, aumento delle dimensioni delle placche di colesterolo, trasformazione in aterosclerotico.
  4. La deposizione di calcio sulla superficie delle placche, le loro rotture, che provoca la formazione di coaguli di sangue.
  5. Restringimento o obliterazione (completa sovrapposizione) del lume delle arterie da placche e coaguli di sangue, ridotta forza, rischio di rottura spontanea della nave.
  6. Diminuzione del flusso sanguigno arterioso, alterata circolazione sanguigna o necrosi (ictus) del cervello.

Cause e fattori di rischio

L'aterosclerosi dei vasi cerebrali ha una sola causa immediata di sviluppo: livelli elevati di colesterolo nel sangue e altri grassi aterogenici (lipoproteine ​​a bassa densità, trigliceridi). Tale disordine metabolico può manifestarsi solo in un numero limitato di persone (circa il 30-40%). Le persone con un aumentato rischio di sviluppare la malattia sono chiamate un gruppo a rischio:

  • età oltre 45 anni;
  • l'obesità;
  • ipertensione (pressione alta);
  • la presenza di aterosclerosi cerebrale in parenti stretti;
  • diabete mellito;
  • fumo di tabacco;
  • abuso sistematico di alcol;
  • stile di vita sedentario;
  • aumento della coagulazione del sangue (coaguli di sangue).

Nel 50-60% dei pazienti, l'aterosclerosi delle arterie cerebrali è combinata con una lesione simile di vasi di altra localizzazione (arterie coronarie del cuore, aorta, arti inferiori, reni, intestino). Pertanto, i disturbi e i sintomi caratteristici del sistema nervoso in combinazione con l'aterosclerosi dei vasi di qualsiasi localizzazione dovrebbero essere allarmanti in relazione alle lesioni aterosclerotiche delle arterie cerebrali.

Sintomi ed effetti dell'aterosclerosi cerebrale

Di per sé, l'aterosclerosi nel cervello non è pericolosa e non si manifesta. Pericolo e sintomi negativi provocano malattie e disturbi della circolazione cerebrale, provocati dall'aterosclerosi.

Manifestazioni e segni di aterosclerosi dei vasi cerebrali possono essere acuti (prima si sono verificati) e cronici (osservati per diversi mesi, anni). I tipi e le manifestazioni di tale patologia sono riportati nella tabella:

Caratteristiche del decorso della malattia, da cui dipendono i sintomi

Nel 25-30% dei pazienti, l'aterosclerosi può svilupparsi in un periodo di 10-15 anni senza causare disturbi nella circolazione cerebrale, mentre in tali pazienti tutte le arterie sono influenzate a vari livelli dal processo aterosclerotico. Nel 15-20% dei pazienti dopo pochi mesi o anni si verificano gravi disturbi circolatori nel cervello, che portano alla disabilità quando il processo patologico interessa solo un'arteria.

I sintomi dell'aterosclerosi delle arterie cerebrali e il tempo della loro insorgenza dipendono da tali fattori:

    1. Il grado di aumento del colesterolo - più è alto, più l'aterosclerosi progredisce più velocemente.
    2. Il tempo dell'esistenza di colesterolo in eccesso su 5 anni - il rischio di aterosclerosi cerebrale aumenta del 50-60%.
    3. Caratteristiche individuali delle arterie cerebrali ramificate e loro diametro. Ad esempio, se sono del tipo di tronco (diverse arterie sono responsabili dell'intero flusso sanguigno) o si allontanano l'un l'altro ad angolo retto - la progressione dell'aterosclerosi è rapida ei disturbi della circolazione cerebrale sono precoci e gravi.
    4. Mancanza di connessioni tra la carotide e i sistemi arteriosi vertebrali del cervello - separazione del circolo di Willis, assenza di collaterali. Ciò aumenta il rischio di disturbi della circolazione cerebrale severa e precoce del 60-70%.
  1. Quali arterie sono colpite - ogni vaso è responsabile del flusso di sangue verso un'area specifica del cervello: l'arteria cerebrale anteriore al lobo frontale, il medio-parietale-temporale, il dorso - all'occipitale e il cervelletto. Molto spesso (55-65%) il bacino dell'arteria cerebrale media è interessato.

Metodi diagnostici validi

I sospetti di aterosclerosi dei vasi cerebrali devono essere confermati o confutati. A tale scopo vengono utilizzati test di diagnostica di laboratorio (analisi del sangue) e strumentali (studi di hardware):

  • Analisi biochimica dello spettro lipidico del sangue: colesterolo, trigliceridi, LDL (lipoproteine ​​a bassa densità). Per questo è necessario donare il sangue da una vena. L'analisi non conferma la diagnosi di aterosclerosi, ma determina solo se una persona è a rischio di questa malattia: se gli standard sono superati da almeno uno degli indicatori indicati. Nel 50% dei pazienti con sintomi evidenti di aterosclerosi, i parametri studiati rientrano nel range di normalità.
  • Doppler ad ultrasuoni, scansione duplex di vasi cerebrali. Il metodo è più informativo per lo studio delle sole grandi arterie cerebrali.
  • Angiografia delle arterie cerebrali - l'introduzione di un mezzo di contrasto direttamente nel sistema arterioso del collo. Ogni nave grande e piccola viene contrastata e diventa visibile sul film a raggi X, monitor a raggi X. Questo è il metodo più affidabile nella diagnosi di aterosclerosi.
  • La tomografia cerebrale (TC o RM) con somministrazione endovenosa di un mezzo di contrasto è un metodo diagnostico buono, veloce e affidabile, che mostra lo stato di tutti i vasi cerebrali.
Metodi diagnostici per l'aterosclerosi cerebrale

Trattamento moderno

Il complesso di misure terapeutiche per l'aterosclerosi delle arterie del cervello:

  1. dieta alimentare;
  2. correzione farmacologica del metabolismo del colesterolo;
  3. ridotta viscosità del sangue;
  4. migliore apporto di sangue al cervello;
  5. correzione della pressione sanguigna;
  6. un intervento chirurgico.

Il trattamento dovrebbe durare per tutta la vita sotto forma di cicli alternati di terapia con vari tipi di farmaci, 2-3 volte l'anno. Poiché l'aterosclerosi è una malattia di fondo, un precursore dei disturbi della circolazione cerebrale, l'obiettivo principale della terapia non è tanto curarlo quanto prevenire progressione e complicanze. Il pieno recupero è possibile solo nella fase delle modifiche iniziali.

1. Alimentazione dietetica

Limitando la quantità di colesterolo consumata con il cibo, è possibile ridurre la sua concentrazione nel sangue. L'aterosclerosi dei vasi cerebrali, i grassi di origine animale, i cibi fritti, i cibi affumicati sono proibiti. La base della dieta - prodotti contenenti acidi grassi omega-3 (verdure e frutta, pesce, semi di lino e olio d'oliva, noci).

2. Correzione medica del metabolismo del colesterolo

Per ridurre la concentrazione di droghe usate di colesterolo:

    1. Antichità: Simvastatina, Lovastatina, Atorvastatina, Atoris. È stato scientificamente dimostrato che la somministrazione sistematica in modo affidabile (del 40%) riduce il rischio di ictus ischemico e altri disturbi della circolazione cerebrale. È sufficiente una singola dose del farmaco al giorno.
Le antichità sono utilizzate per ridurre la concentrazione di colesterolo
  1. Gli acidi grassi omega-3 sono la sostanza più potente di origine naturale contro l'aterosclerosi dei vasi sanguigni, comprese le arterie del cervello. È meglio conservare omega-3 con il cibo (olio di semi di lino, pesce giallo, noci). Ci sono anche droghe e integratori alimentari.
  2. Vitamina E (tocoferolo). Di per sé, mostra un debole effetto contro l'aterosclerosi, ma in combinazione con altri farmaci i suoi effetti curativi sono migliorati.

3. Sanguinamento del sangue

Qualsiasi stadio di arteriosclerosi cerebrale - un'indicazione per ricevere farmaci che fluidificano il sangue:

  • Acido acetilsalicilico, Aspirina, Cardiomagnile, Magnicore, Lospirina;
  • Clopidogrel, Tromboneta, Plavix, Plagril;
  • Warfarin, Sincumar. Più appropriato nei pazienti con gravi sintomi di aterosclerosi cerebrale, complicata da qualsiasi tipo di disturbo della circolazione cerebrale.

4. Migliorare la nutrizione cerebrale

I preparati di questo gruppo non influenzano il decorso dell'arteriosclerosi cerebrale, ma permettono alle cellule nervose di non perdere la loro funzione sullo sfondo dei disturbi circolatori:

  • Normalizzatori di microcircolazione: Cavinton, Trental, Cerebrolysin, Plestasol;
  • Cerebroprotettori: Zinnarizin, Fezam, Cerakson, Sermion, Neurakson;
  • Nootropi: Tiocetam, Nootropil, Piracetam, Cortexin.

5. Controllo della pressione arteriosa

La graduale normalizzazione della pressione alta e il suo mantenimento a un livello normale (non superiore a 140/90) rallenta l'esacerbazione dei cambiamenti aterosclerotici nei vasi cerebrali del 30-40%. Ciò è indicato dalla ricezione di appropriati antipertensivi: Bisoprololo, Berlipril, Liprasid, Valsacor. Sono prescritti da un medico generico o da un cardiologo.

Controlli della pressione arteriosa

6. Trattamento chirurgico: indicazioni ed efficacia

Nell'aterosclerosi delle arterie del cervello, vengono eseguiti due tipi di operazioni sui vasi: endovascolari (attraverso una puntura) e aperti (attraverso un'incisione). Indicazioni per il trattamento chirurgico: restringimento limitato o limitato (fino a 1 cm) superiore al 50% da 1 a 3 vasi principali del cervello. Con lesioni multiple uniformi delle arterie, l'operazione non è pratica. Le indicazioni si verificano nel 45% dei pazienti. Possono essere determinati solo dopo angiografia o tomografia del cervello.

Chirurgia endovascolare

Gli interventi endovascolari sono un metodo veramente efficace per prevenire le conseguenze dell'aterosclerosi avanzata (ictus ischemico).

L'essenza dell'operazione: forare un'arteria nella coscia o nella spalla, l'introduzione nel lume di un catetere sottile, che, sotto il controllo di apparecchiature informatiche, viene eseguito sul vaso ristretto del cervello. In questa zona è installato uno stent (molla) per eliminare il restringimento.

Operazione tradizionale

Gli interventi aperti sulle navi situate nella cavità cranica non sono tecnicamente fattibili. Così puoi eliminare le placche aterosclerotiche sulle arterie carotidi del collo. Viene utilizzata la rimozione diretta delle placche rotte dal lume arterioso (chirurgia dell'endarterectomia) o la sostituzione del sito modificato con una protesi artificiale (chirurgia di bypass, protesi vascolari).

Previsione molto probabile

Le statistiche sulla malattia dell'arteriosclerosi cerebrale sono tali:

  • Nel 50-60% dei pazienti di età compresa tra 40 e 55 anni, i sintomi della malattia terminano con ictus ischemico a causa di un restringimento acuto di una grande nave. Le conseguenze per il 45-55% di queste sono disabilità o morte profonde.
  • Circa l'80% dei pazienti con aterosclerosi cerebrale oltre i 65 anni soffre di disturbi cronici o transitori della circolazione cerebrale. Il 30% di loro ha successivamente un ictus.
  • Nel 5-7% delle persone, la malattia è asintomatica e non ha conseguenze.

Questi dati suggeriscono che i sintomi dell'aterosclerosi compaiono in giovane età, più difficili sono le conseguenze e peggio la prognosi. Se il problema viene rilevato in una fase iniziale, nel 30-45% dei casi può essere risolto con un trattamento chirurgico endovascolare. Nelle persone di età superiore a 60 anni, la vasocostrizione è allentata: nell'80% dei casi, i farmaci migliorano la circolazione del sangue nel cervello.

Aterosclerosi dei vasi cerebrali - sintomi e trattamento

L'aterosclerosi è una malattia pericolosa che colpisce i vasi sanguigni del cervello. Quando sul rivestimento interno delle arterie si formano foci di depositi di colesterolo, causano un restringimento del lume dei vasi fino al completo blocco.

Con un blocco lentamente crescente, i sintomi dell'arteriosclerosi cerebrale determinano il grado di insufficiente apporto di sangue al cervello. Con il blocco rapido del lume delle arterie da parte di un trombo o il contenuto di una placca di colesterolo disintegrato, si formano foci di necrosi.

Il problema dell'aterosclerosi è che il periodo iniziale della malattia non è praticamente percepito, anche la stenosi dei vasi per 2/3 non dà un'immagine vivida della malattia, ma provoca solo lievi vertigini e acufeni, che una persona incolpa per lo stress o il superlavoro.

In questo articolo parleremo delle cause dell'arteriosclerosi cerebrale, dei sintomi e dei trattamenti topici. Inoltre, considerare gli aspetti della dieta per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

Cause di aterosclerosi

Perché si verifica l'arteriosclerosi cerebrale e che cos'è? In una fase iniziale del processo patologico associato al metabolismo dei lipidi, il colesterolo inizia ad accumularsi sulla superficie di una parete vascolare precedentemente danneggiata. Gradualmente, su questo ammasso vengono depositati sali di calcio e filamenti di un tessuto connettivo non formato, e quindi la superficie della placca aterosclerotica inizia ad acquisire una forma convessa irregolare.

Restringendo il lume della nave, l'escrescenza del colesterolo complica il passaggio del sangue e crea i prerequisiti per il verificarsi di vortici turbolenti del flusso sanguigno. Questo porta alla distruzione di piastrine e leucociti, così come la formazione graduale di un coagulo di sangue. In condizioni sfavorevoli per il corpo, può staccarsi e bloccare l'arteria cerebrale. Allo stesso tempo, il colesterolo acuto nei vasi cerebrali può provocare placca acuta di colesterolo e portare alla obliterazione.

In poche parole, l'aterosclerosi si sviluppa a causa di una violazione nel corpo del metabolismo dei grassi. Come risultato, placche aterosclerotiche si formano dal "colesterolo cattivo" sull'intima dei vasi sanguigni.

Anche le cause che contribuiscono al verificarsi della malattia sono:

  • stile di vita sedentario (ipodynamia);
  • violazione dei processi metabolici;
  • fattore genetico (ereditarietà);
  • la presenza di malattie endocrine;
  • cattive abitudini (fumo, alcool);
  • dieta malsana (la predominanza nella dieta di grassi e colesterolo).

Tuttavia, la causa principale dell'aterosclerosi cerebrale è la deposizione di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni e la formazione di placche aterosclerotiche. È noto che lo sviluppo morfologico della malattia è diviso in più fasi, di cui parleremo in seguito.

Segni di

Alcuni segni di aterosclerosi dei vasi cerebrali comprendono il seguente quadro sintomatico:

  • Insonnia, incubi notturni, difficoltà di sollevamento e difficoltà ad addormentarsi;
  • Perdita di sensibilità a metà corpo;
  • Grave mal di testa ricorrenti;
  • Cambio di andatura, passi incerti e traballanti;
  • Cambiamento di parola, visione, tinnito;
  • Irritazione, depressione, pianto e ansia;
  • Vampate di calore e sudorazione del viso;
  • Affaticamento, debolezza e confusione;
  • Tremando del mento e degli arti;
  • Problemi di memoria;
  • Asimmetria facciale

I sintomi di cui sopra non sono una diagnosi. Per confermare o smentire l'aterosclerosi, è necessario contattare un neurologo o, come minimo, controllare il livello di colesterolo mediante un'analisi appropriata.

Sintomi di arteriosclerosi cerebrale

Nel caso dello sviluppo dell'aterosclerosi dei vasi cerebrali, i sintomi iniziali sono i dolori dell'intera superficie della testa, che a volte appaiono prima, e poi aumentano la loro intensità e durata.

Ci sono cambiamenti nel processo di addormentarsi e dormire: insonnia, sonno agitato, incubi, sonnolenza diurna. I pazienti hanno notato affaticamento costante, prestazioni ridotte. Il carattere e le abitudini cambiano: il costante cambiamento di umore, irritabilità, pianto, insoddisfazione per la vita e tutti gli altri sono possibili. A volte c'è una mancanza di coordinazione e lentezza di alcuni movimenti.

Per molte persone, i sintomi dell'aterosclerosi si manifestano in modi diversi, inoltre, questa malattia può essere classificata come doppiamente pericolosa, per la ragione che è piuttosto difficile da rilevare. E non è una diagnosi lunga e difficile, ma il fatto che molte persone preferiscano non prestare attenzione ai segni della malattia, il più delle volte sono accusati di mal di testa, stanchezza ed emicrania.

palcoscenico

Sulla base del decorso e della progressione dei suddetti sintomi di aterosclerosi cerebrale, ci sono diverse fasi:

  1. La fase iniziale. Non ha sintomi pronunciati, ma la persona che monitora la propria salute noterà cambiamenti, come il superlavoro dopo uno sforzo fisico minore, vertigini, cefalea ricorrente, perdita di memoria ed efficienza. Tali sintomi compaiono spesso nel pomeriggio, ma dopo il riposo o il sonno passano da soli.
  2. Stadio di progressione. In questa fase, le persone tendono a sovrastimare la propria forza e abilità, incolpare gli altri per i loro fallimenti. C'è un aumento dei sintomi del primo stadio. Ansia, depressione, sospettosità si uniscono a loro. Le vertigini, lo squilibrio dell'andatura, il tremito delle dita o della testa, il parlare offuscato o il bavaglio durante il pasto sono annotati di volta in volta.
  3. Stadio di decompensazione. Grave aterosclerosi dei vasi cerebrali, caratterizzata da perdita di memoria, capacità di pensare e mantenersi. In questa fase sono comuni la paralisi e l'ictus. Richiede cure esterne.

L'aterosclerosi cerebrale può portare a una compromissione cronica della circolazione cerebrale e allo sviluppo di encefalopatia dyscirculatory, oltre a sottolineare i disturbi circolatori cerebrali transitori (attacco ischemico transitorio) e gli ictus.

diagnostica

Attualmente, per determinare la stadiazione della malattia, ricorrere agli ultrasuoni:

  1. Angiografia dei vasi cerebrali - questo metodo è già in aggiunta con una diagnosi confermata, quando lo stato della sigillatura delle pareti viene valutato introducendo una sostanza speciale in un vaso sanguigno.
  2. Doppler transcranico o ecografia dei vasi intracranici del cervello.
  3. Scansione duplex o ecografia dei vasi extracranici.

Questi metodi sono sicuri e in combinazione con i principali studi di laboratorio (OAK, OAM, analisi del sangue biochimico), che consentono di calcolare un indicatore dei livelli di colesterolo, fornire informazioni complete sulle condizioni del paziente.

prevenzione

Il mezzo più efficace per prevenire l'aterosclerosi del cervello è la dieta, evitando cattive abitudini e uno stile di vita attivo. Le persone che sono predisposte a questa malattia trarranno beneficio dall'eliminazione degli alimenti contenenti colesterolo, sostituendo i grassi animali con grassi vegetali, inclusi latticini, carne magra, verdura e frutta nella dieta. È necessario limitare il consumo di cibi salati, grassi, ricchi e fritti.

Prodotti come cavoli di mare, legumi, cavolfiori, noci e uvetta, melanzane, mele cotogne, pompelmi, ciliegie mature e cocomeri saranno utili nella dieta.

Trattamento dell'arteriosclerosi cerebrale

Lo schema per il trattamento dell'aterosclerosi è un processo lungo e molto spesso lungo tutta la vita. A questo proposito, gli obiettivi della terapia sono:

  • riduzione delle manifestazioni ischemiche;
  • ripristino di una parte delle cellule e delle loro funzioni;
  • prevenire le gravi conseguenze dell'ictus;
  • cambiamenti nel metabolismo dei grassi per il ritiro del colesterolo "cattivo".

Il neurologo si occupa della soluzione di questi problemi, i suoi compiti includono l'identificazione di persone con problemi simili, la valutazione della gravità della malattia e l'implementazione della terapia conservativa. Prima di tutto, è progettato per migliorare l'apporto di sangue al cervello, per diventare la prevenzione della trombosi arteriosa.

Trattamento farmacologico

I moderni metodi di trattamento farmacologico mirano ad eliminare gli effetti dell'aterosclerosi dei vasi cerebrali e ripristinare la normale funzionalità delle navi e delle arterie. Per questo sono assegnati:

  1. Le statine (liprimar, atoris, zokor, mertinil, ecc.) Riducono il livello di colesterolo nel sangue alla normalità e aiutano la placca aterosclerotica a stabilizzarsi e non ad aumentare di dimensioni.
  2. Fibrati (fenofibrato) - trigliceridi inferiori. Accettato dai corsi, controllo del trattamento dopo 1-2 mesi di ammissione costante.
  3. Acido nicotinico, così come i suoi derivati ​​- questi farmaci possono talvolta essere utilizzati nel trattamento dell'aterosclerosi dei vasi cerebrali.
  4. I sequestranti degli acidi biliari (colestide) sono resine a scambio ionico: possono legare gli acidi grassi nell'intestino e non permetterne l'assorbimento.
  5. Ezetemib - impedisce l'assorbimento attivo del colesterolo nell'intestino.
  6. Farmaci antipertensivi - pillole che riducono la pressione sanguigna. Dovrebbero essere presi ogni giorno.
  7. Gli agenti antipiastrinici (ass trombotico, cardiomagnetico) sono farmaci che favoriscono il diradamento del sangue, che riduce il rischio di coaguli di sangue.
  8. Le vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina A - hanno un effetto tonico e appartengono ai mezzi della terapia adiuvante.

Dopo l'esame, il medico curante prescriverà i farmaci appropriati. L'assunzione di farmaci sarà piuttosto lunga e in alcuni casi dovranno essere prese per tutta la vita. Pertanto, prima di assumere i farmaci è necessario leggere attentamente le istruzioni e i possibili effetti collaterali.

Intervento chirurgico

Con l'inefficacia del trattamento farmacologico, l'intervento chirurgico è possibile. L'indicazione è l'esame ecografico, durante il quale ha rivelato il restringimento del lume dell'arteria cerebrale del 70%. Richiede il parere di un chirurgo che sceglierà il tipo di operazione.

L'endoarterectomia carotidea più comunemente usata, in cui la parete della nave interessata viene sezionata, il trombo viene rimosso, l'arteria viene ripristinata mediante sutura. Inoltre, recentemente è apparso un nuovo tipo di operazione - angioplastica. Un catetere viene introdotto nell'arteria, che espande la nave, di conseguenza, il flusso sanguigno viene ripristinato e viene spinta la placca di colesterolo.

In alcuni casi, può essere utilizzato lo stent. Per fare questo, una struttura metallica è installata nel vaso, che raddrizza l'arteria e mantiene la sua forma.

dieta

Il successo e la produttività del trattamento dell'aterosclerosi dipendono direttamente dall'aderenza alla dieta. Molto spesso, questa malattia colpisce persone in sovrappeso. Per evitare complicazioni del decorso della malattia e accelerare il recupero, è necessario fare una dieta una dieta di stile di vita.

Gli alimenti ricchi di colesterolo dovrebbero essere esclusi dalla dieta:

  • Carne e pesce grassi;
  • Bevande alcoliche;
  • Cioccolato, torte, muffin, cacao;
  • Minestre e brodi ricchi di grassi;
  • Fegato, cervello, rene;
  • Tutti i tipi di grassi e grassi animali;
  • Piatti piccanti e salati;
  • Caffè, tè nero forte.

Invece di grassi animali, puoi mangiare grassi liquidi di origine vegetale. Oli particolarmente utili contenenti acidi grassi polinsaturi del gruppo Omega: Omega-3, Omega-6, Omega-9. Sono ricchi di semi di lino e olio d'oliva. Nonostante l'alto contenuto calorico, questi prodotti aiutano a pulire e rafforzare i vasi sanguigni, a restituirli elasticità, a normalizzare i processi metabolici.

Aderiamo al regime

Un paziente di qualsiasi età ha bisogno di esercizio fisico, un buon esercizio fisico. Lunghe passeggiate, nuoto, lezioni nel gruppo Salute sono utili. Non è raccomandato l'allenamento per la forza. Sulla cyclette è necessario impostare la modalità di risparmio.

Il paziente ha bisogno di emozioni positive. Si libereranno degli effetti negativi dello stress della vita. Nella cerchia familiare, è necessario provvedere ai doveri e ai consigli di una persona anziana. La sua conoscenza ed esperienza dovrebbero essere apprezzate dai suoi parenti.

prospettiva

Dovrebbe essere chiaro che l'aterosclerosi cerebrale è classificata come una malattia cronica, quindi il trattamento è spesso per tutta la vita. A seconda della tempestività della diagnosi e dell'inizio della terapia, dipenderà anche la prognosi.

Nella pratica dei neurologi sono note estese forme di aterosclerosi dei vasi cerebrali, che tuttavia consentivano alle persone non solo di vivere a lungo, ma anche di rimanere efficienti. Tuttavia, ci sono casi in cui la prima manifestazione clinica di questa malattia termina in un ictus ed è fatale per una persona.

Pertanto, il medico svolge un ruolo così importante nella diagnosi tempestiva della malattia e del suo trattamento qualificato.

Cos'è l'arteriosclerosi cerebrale, i suoi sintomi e il trattamento?

Tra tutti i tipi di malattie del sistema cardiovascolare, l'aterosclerosi dei vasi cerebrali occupa un posto speciale. Questa è una malattia estremamente pericolosa, il cui trattamento è necessario per iniziare quando compaiono i primi sintomi.

Se non si prende abbastanza seriamente questa patologia, si pone la probabilità di sviluppare complicanze così gravi come l'ischemia, l'infarto, l'ictus e altre condizioni pericolose per la salute e la vita umana.

Descrizione della malattia e sua prevalenza

L'aterosclerosi dei vasi cerebrali è una malattia caratterizzata da un restringimento delle pareti delle arterie a causa della crescita di placche aterosclerotiche su di esse. Molto spesso, la malattia si verifica a causa del fatto che nel metabolismo dei lipidi del corpo umano è disturbato. Allo stesso tempo, il tessuto connettivo inizia a crescere e i sali di calcio si depositano attivamente nel lume delle pareti vascolari.

Ciò porta al fatto che i vasi si restringono e talvolta sono completamente intasati. Nel cervello, possono verificarsi occlusioni vascolari multiple con depositi costituiti da placche di colesterolo.

Il pericolo di questa malattia sta nel suo sviluppo estremamente lento. Nelle fasi iniziali della malattia, una persona potrebbe non avvertire alcun sintomo sospetto e nel frattempo un processo pericoloso continua nel corpo, in cui gli organi interni ricevono meno nutrienti e ossigeno vitale.

Le placche aterosclerotiche che riempiono i vasi sanguigni sono costituite da calcio e grasso. Il principale gruppo di rischio per questa malattia è costituito da uomini e donne adulti dai 50 anni in su. Tra questi, l'aterosclerosi dei vasi cerebrali si verifica molto spesso - in ogni sesta persona.

Cause e fattori di rischio

La causa principale dell'aterosclerosi dei grandi vasi cerebrali è che il normale metabolismo del grasso corporeo viene interrotto, il che porta all'accumulo di colesterolo nei vasi. Il fattore età della malattia è spiegato dal fatto che nei giovani un eccesso di colesterolo viene espulso con successo dall'organismo. I casi più vecchi sono molto peggiori: il colesterolo si accumula e forma placche aterosclerotiche.

Gli scienziati non hanno ancora espresso un'opinione comune sulle ragioni specifiche per lo sviluppo di questa patologia. Ci sono solo una serie di fattori che contribuiscono alla comparsa di aterosclerosi:

  • disordini metabolici;
  • malfunzionamenti nelle ghiandole endocrine - in particolare, la ghiandola tiroidea;
  • predisposizione genetica;
  • malattie sistemiche - per esempio, il diabete;

  • l'obesità;
  • fumo e abuso di alcool;
  • stati stressanti frequenti;
  • ipertensione;
  • mancanza di attività fisica, stile di vita sedentario;
  • dieta malsana - mangiare grandi quantità di cibi grassi, eccesso di cibo costante, mancanza di dieta di verdure, frutta e verdura;
  • aumento della coagulazione e della viscosità del sangue.
  • Forme della malattia

    Ci sono due forme principali di aterosclerosi del cervello: progressiva e cerebrale.

    progressivo

    Questo tipo di malattia è caratterizzato da:

    • deterioramento della memoria
    • affaticamento,
    • scarsa concentrazione,
    • mal di testa
    • cambiamenti emotivi, fino a stati depressivi prolungati,
    • disturbi del sonno
    • svenimento,
    • vertigini, che possono verificarsi durante un brusco aumento da una posizione seduta o sdraiata.

    Se l'aterosclerosi è progressiva, si sviluppa molto rapidamente e in nessun caso si può ritardare il trattamento. Questa forma della malattia può influenzare lo stato mentale del paziente.

    cerebrale

    Questa forma della malattia colpisce il sistema nervoso centrale, interrompendo la sua funzionalità. Il grado di influenza sul sistema nervoso centrale dipende da quanto fortemente i vasi cerebrali sono interessati. L'apporto di sangue al cervello diminuisce, si verifica la fame di ossigeno, a causa della quale i neuroni cessano di funzionare normalmente.

    I segni dell'aterosclerosi cerebrale dipendono direttamente da quale parte del cervello è interessata. Tra questi ci sono: disturbi della memoria, tremori alle gambe o alle braccia, mal di testa, stato depressivo, insonnia, aumento della sudorazione, deterioramento delle capacità intellettuali, problemi di udito e visione, fotofobia.

    palcoscenico

    Questa malattia vascolare si sviluppa in più fasi, ognuna delle quali è accompagnata da sintomi propri:

    • Il primo stadio. I segni pronunciati non sono osservati. È possibile notare solo un aumento della fatica, anche con un leggero sforzo fisico, a volte vertigini, rari dolori alla testa. Diventa difficile per una persona ricordare alcune cose semplici. I sintomi compaiono quasi sempre nel tardo pomeriggio, ma dopo il sonno scompaiono completamente.
    • Il secondo stadio. I sintomi si verificano molto più spesso, ad esempio fenomeni come tremore degli arti, forti oscillazioni dell'umore, stato emotivo depresso, problemi con il linguaggio.
    • Terzo stadio. In questa fase, ci sono già gravi lesioni dei vasi sanguigni del cervello, che si manifestano in frequenti casi di perdita di memoria, incapacità di svolgere semplici attività quotidiane, tremori alle mani e insufficienza cardiaca.

    Mentre progredisce, l'aterosclerosi porta al fatto che il paziente non è in grado di ricordare alcune nuove informazioni, ma ricorda abbastanza facilmente gli eventi del passato. Una persona perde il controllo sulle sue azioni. Ci sono casi in cui può accendere l'acqua o il gas, e poi andare fuori.

    Le persone con gravi stadi di aterosclerosi possono facilmente perdersi anche in ambienti familiari, poiché perdono il riferimento nello spazio. I pazienti spesso non riescono a ricordare che giorno sia o addirittura un anno. Tali pazienti devono necessariamente essere sotto la supervisione di persone care o in speciali istituzioni mediche.

    Cosa è pericoloso e possono esserci complicazioni?

    Come risultato dello sviluppo dell'aterosclerosi, il lume dei vasi cerebrali si restringe, il che porta ad una insufficiente saturazione delle cellule con ossigeno. Se questa condizione è cronica, il tessuto cerebrale inizia a parzialmente atrofia, si verificano disturbi mentali ed emotivi.

    Ma il più grande pericolo nell'aterosclerosi è la possibilità di un ictus. Si verifica quando la pressione all'interno dei vasi del cervello raggiunge il suo valore di picco, le pareti del vaso non si alzano e scoppiano, il che porta a sanguinamento nel cervello.

    Primi segni

    Qualsiasi forma di aterosclerosi ha manifestazioni cliniche comuni:

    • tinnito;
    • mal di testa;
    • insonnia;
    • ansia, irritabilità, nervosismo;
    • stanchezza;
    • debolezza e sonnolenza durante il giorno;
    • scarsa concentrazione di attenzione;
    • problemi di memoria;
    • menomazione della parola, difficoltà a deglutire il cibo.

    Che medico tratta e quando contattarlo?

    Ai primi segni di aterosclerosi, un bisogno urgente di contattare un cardiologo. Prima vengono prese le misure per curare, maggiore è la probabilità di un esito positivo.

    Se una persona inizia a sentire una fatica inspiegabile anche con sforzi minimi, rumore o zone nelle orecchie, frequenti attacchi di vertigini e mal di testa che non vanno via sotto l'influenza di analgesici - non si dovrebbe ritardare e consultare il proprio medico.

    Tutti i dettagli sull'aterosclerosi degli arti inferiori possono essere trovati in un articolo a parte - i primi sintomi e molto altro.

    E in questo articolo imparerai tutto sul trattamento dell'aterosclerosi cerebrale con rimedi popolari - è sicuro e cosa puoi usare.

    diagnostica

    Utilizzando metodi diagnostici moderni, è possibile identificare rapidamente l'aterosclerosi cerebrale negli esseri umani. I seguenti esami sono generalmente prescritti:

    • scansione ad ultrasuoni dei vasi sanguigni;
    • un esame del sangue per il colesterolo;
    • tomografia delle arterie cerebrali;
    • angiografia;
    • risonanza magnetica;
    • Ultrasuoni del cuore e degli organi interni.

    Maggiori informazioni sulla malattia, vedi il video:

    Metodi di trattamento

    L'aterosclerosi è una malattia complessa e il suo trattamento deve essere complesso. Oltre a prendere farmaci, prescrivono una dieta speciale e un esercizio quotidiano, che migliora la circolazione sanguigna e rafforza il corpo.

    medicazione

    Farmaci che sono prescritti per l'aterosclerosi:

    • Vasodilatatori: Cinnarizina, Nimodipina, Corinfar, Cavinton, Eufillin, Papaverina, Isoptin, Vinpocetina, Acido nicotinico, Adalat.
    • Farmaci che rafforzano le pareti delle arterie: selenio, diidroquerticina, potassio.
    • Mezzi per abbassare il colesterolo: Simvastatina, Tsifrofibrat, Lovastatina, Atorvastatina, Tsenofibrat.

    Oltre a questi, possono essere prescritti tranquillanti e candidati alla depressione. Quando espresso mal di testa prescrivere un corso di analgesici. Un altro articolo dice di più sui farmaci per il trattamento dell'aterosclerosi cerebrale.

    dieta

    La dieta nel trattamento di questa malattia dovrebbe anche essere regolata. È necessario escludere un numero di prodotti e piatti contenenti una grande quantità di colesterolo, vale a dire:

    • carni grasse;
    • prodotti lattiero-caseari in cui il tenore di materia grassa supera l'1%;
    • zucchero, miele, pasticcini dolci.

    La preferenza dovrebbe essere data ai seguenti prodotti:

    • porridge (farina d'avena), gelatina;
    • purea di biancospino;
    • frutta dolce, verdura;
    • ricotta a basso contenuto di grassi - può essere consumata non più di 150 grammi al giorno;
    • cavolo marino e alghe marine - sono ricchi di vitamine e microelementi che migliorano l'apporto di sangue ai vasi sanguigni del cervello.

    Previsioni e misure preventive

    La prevenzione dell'aterosclerosi delle arterie del cervello è una parte essenziale del trattamento, con la quale è possibile prevenire le complicazioni della malattia e migliorare il proprio benessere. Prima di tutto, è necessario seguire rigorosamente tutte le prescrizioni del medico, rinunciare alle sigarette e ridurre al minimo l'uso di bevande alcoliche.

    Con un trattamento tempestivo, la prognosi di questa malattia è molto favorevole. Un'adeguata terapia, l'osservanza di tutte le raccomandazioni mediche e uno stile di vita sano aiuteranno a far fronte con successo alla malattia e prevenire possibili complicazioni.

    Aterosclerosi dei vasi cerebrali: sintomi e trattamento

    Aterosclerosi dei vasi sanguigni nel cervello - restringimento o blocco dei vasi sanguigni arteriosi che portano il sangue al cervello dalle placche di colesterolo. Il risultato di tali cambiamenti è il deterioramento dell'afflusso di sangue al cervello, l'interruzione della sua normale struttura e la perdita di funzione. Nell'85-90% dei casi, le persone di età superiore ai 45-50 anni sono ammalate.

    La malattia si sviluppa gradualmente per diversi mesi o addirittura anni. Nell'80-90% dei pazienti, le prime manifestazioni di aterosclerosi delle arterie cerebrali non interrompono la condizione generale e il modo di vita abituale. Se, dopo la loro comparsa, contattate uno specialista, la progressione della malattia e i disturbi irreversibili della circolazione cerebrale (ictus) possono essere prevenuti. Trattamento farmacologico, per tutta la vita sotto forma di corsi periodici 2-3 volte l'anno. Nel 20-30% dei casi è necessario un intervento chirurgico.

    Cos'è?

    L'aterosclerosi è una malattia caratterizzata da restringimento delle pareti delle arterie a causa di placche aterosclerotiche che crescono su di esse. Molto spesso, la malattia si verifica a causa del fatto che nel metabolismo dei lipidi del corpo umano è disturbato. Allo stesso tempo, il tessuto connettivo inizia a crescere e i sali di calcio si depositano attivamente nel lume delle pareti vascolari.

    Quali sono le cause dell'aterosclerosi?

    L'insorgenza di aterosclerosi cerebrale si verifica a causa di una violazione del metabolismo dei grassi. Contribuisce a questo colesterolo alto nel corpo umano. Questa sostanza penetra nei vasi sanguigni e forma placche di colesterolo.

    Cause che contribuiscono alla comparsa della malattia:

    1. Dipendenza da cibi grassi e ricchi di colesterolo
    2. Obesità e diabete
    3. Abuso di fumo e alcol
    4. ipertensione arteriosa
    5. Contraccettivi orali da molto tempo
    6. eredità
    7. Stile di vita sedentario
    8. Stress frequente

    Frutti di mare e pesce sono considerati prodotti anti-sclerotici. La mancanza di loro nella dieta influisce anche sull'aumento del colesterolo. I cambiamenti patologici nelle arterie cerebrali nell'aterosclerosi si verificano in più fasi e sono soggetti a progressione graduale:

    1. Eccesso di colesterolo (grassi aterogenici, lipidi) nel sangue - ipercolesterolemia, iperlipidemia.
    2. Inzuppare le pareti interne delle arterie del cervello con inclusioni di colesterolo, il loro accumulo sotto forma di noduli, placche.
    3. Infiammazione nella parete vascolare, formazione di cicatrici dense, aumento delle dimensioni delle placche di colesterolo, trasformazione in aterosclerotico.
    4. La deposizione di calcio sulla superficie delle placche, le loro rotture, che provoca la formazione di coaguli di sangue.
    5. Restringimento o obliterazione (completa sovrapposizione) del lume delle arterie da placche e coaguli di sangue, ridotta forza, rischio di rottura spontanea della nave.
    6. Diminuzione del flusso sanguigno arterioso, alterata circolazione sanguigna o necrosi (ictus) del cervello.

    Nel 50-60% dei pazienti, l'aterosclerosi delle arterie cerebrali è combinata con una lesione simile di vasi di altra localizzazione (arterie coronarie del cuore, aorta, arti inferiori, reni, intestino).

    sintomi

    Con lo sviluppo dell'aterosclerosi dei vasi cerebrali, i sintomi compaiono quando l'afflusso di sangue è disturbato del 50%. Il cervello si protegge con una rete di arterie ausiliarie (collaterali). Sono in uno stato dormiente per lungo tempo, ma "prendono vita" poiché il flusso sanguigno è disturbato nelle principali vasche di alimentazione.

    I principali segni di aterosclerosi dipendono dal grado di danno. Condizionalmente ci sono diversi periodi del processo patologico.

    Lo stadio delle manifestazioni iniziali è caratterizzato da:

    • rapido affaticamento;
    • malessere generale;
    • arrossamento caratteristico del viso;
    • disturbi del sonno;
    • la comparsa di acufene;
    • mosche lampeggianti davanti ai suoi occhi;
    • sudorazione eccessiva;
    • mal di testa, aggravato dallo stress fisico e mentale;
    • problemi di concentrazione;
    • minor deficit di memoria;
    • aumentata irritabilità;
    • lo sviluppo di un'andatura instabile con una leggera zoppia.

    Il quadro clinico diventa più luminoso nella seconda metà della giornata o quando vi è una mancanza di ossigeno - ad esempio, mentre si sta in una stanza chiusa e soffocante. In questa fase, i sintomi scompaiono quasi completamente dopo un buon riposo.

    Per la fase di progressione peculiare:

    • vertigini;
    • condizione di allarme;
    • sospettosità;
    • depressione frequente;
    • rafforzare il quadro clinico del primo stadio;
    • camminata traballante;
    • prestazioni ridotte (sia fisiche che mentali);
    • propensione a sovrastimare le proprie capacità;
    • disturbi del linguaggio - in particolare, la sua vaghezza;
    • frequenti bavagli durante i pasti.

    Il terzo stadio è lo stadio del decompensation. I principali segni della sua comparsa:

    • diminuzione dell'intelligenza, compresa la perdita della capacità di pensare;
    • grave compromissione della memoria;
    • incapacità di servizio, a causa della quale è necessario un aiuto esterno;
    • sviluppo di un attacco ischemico transitorio.

    Gli attacchi ischemici ai segni esterni sono simili a un ictus, ma sono di breve durata - passano per lo più durante il giorno.

    diagnostica

    Una corretta diagnosi nelle prime fasi rende possibile sconfiggere questa terribile malattia. Sintomi come disturbi della parola e attività motoria, compromissione dell'udito e della vista, diminuzione della sensibilità lo indicano. Il trattamento non tempestivo può portare allo sviluppo di ictus, infarto e demenza.

    La diagnosi di aterosclerosi viene effettuata in base ai risultati di studi speciali e una storia completa del paziente. Stabilire la diagnosi usando indicazioni ecografiche del cervello. In alcuni casi, viene eseguita l'angiografia delle navi. Durante di esso, un catetere speciale viene inserito nell'arteria. Anche nel processo di diagnosi può condurre la ricerca EEG e MRI.

    Trattamento per aterosclerosi

    Il complesso di misure terapeutiche per l'aterosclerosi delle arterie del cervello:

    • dieta alimentare;
    • correzione farmacologica del metabolismo del colesterolo;
    • ridotta viscosità del sangue;
    • migliore apporto di sangue al cervello;
    • correzione della pressione sanguigna;
    • un intervento chirurgico.

    Il trattamento dovrebbe durare per tutta la vita sotto forma di cicli alternati di terapia con vari tipi di farmaci, 2-3 volte l'anno. Poiché l'aterosclerosi è una malattia di fondo, un precursore dei disturbi della circolazione cerebrale, l'obiettivo principale della terapia non è tanto curarlo quanto prevenire progressione e complicanze. Il pieno recupero è possibile solo nella fase delle modifiche iniziali.

    Trattamento farmacologico

    Nominato esclusivamente da un medico in base ai risultati dei singoli test. Per coloro che si stanno chiedendo come trattare ancora l'aterosclerosi, sarà utile leggere la letteratura di soggetto serio.

    Nella moderna medicina russa, lo scopo più comune dei seguenti farmaci:

    • Se il contenuto proteico della protrombina nel sangue e la sua coagulabilità aumentano, la profilassi viene prescritta aspirina cardio o cardiomagnile.
    • Per migliorare il flusso sanguigno, è periodicamente necessario utilizzare farmaci che dilatano i vasi sanguigni e alleviano gli spasmi: Actovegin, Cavinton, carillon.
    • Le droghe dell'azione direzionale in questi casi sono statine, tuttavia sono prescritte esclusivamente dal medico dopo aver studiato lo spettro lipidico e il suo monitoraggio costante durante l'assunzione di questi farmaci.
    • Inoltre, i sedativi sono utilizzati per normalizzare il background emotivo, i farmaci omeopatici possono essere utilizzati, con stati depressivi pronunciati e disturbi del sonno, antidepressivi e ipnotici sono indicati. Come analgesici per il mal di testa, è consigliabile utilizzare agenti medicinali con effetto antispasmodico (spazmalgon).

    Le procedure fisioterapeutiche, ad esempio l'idroterapia che utilizza ossigeno, radon o bagni carbonici, hanno un buon effetto sul corpo. Il riposo nei sanatori influenzerà favorevolmente lo stato generale di salute.

    Rimedi popolari

    Per facilitare il benessere, puoi ricorrere all'aiuto di rimedi popolari - molti di loro sono sempre a portata di mano. Ecco alcuni consigli semplici:

    1. Prova a bere un po 'di olio vegetale durante il giorno (un paio o tre cucchiai saranno sufficienti).
    2. Mescolare il miele delle api e l'aglio tritato, e quindi utilizzare questa miscela in un cucchiaino prima di mangiare.
    3. Utilizzare quotidianamente un cucchiaio di succo di patate appena spremuto.
    4. Mangia più cipolle crude.
    5. Mangia bene, fai attenzione alla mancanza di cibi grassi nella tua dieta.

    Ci sono ricette più complesse di guaritori tradizionali. Qui devi mescolare diversi ingredienti:

    • Mescolare in uguali proporzioni albicocche secche, uvetta, fichi, prugne e rosa selvatica. Metti l'acqua fredda nel frigo durante la notte. Il frullatore trita il composto e usa questa pappa ogni giorno in un cucchiaio. Il corso è di 30 giorni.
    • La radice di rafano deve essere massaggiata con una cazzuola (250 g), versata in una casseruola, versare acqua calda (3 litri) e far bollire. Dopo 20 minuti, il brodo viene rimosso dal fuoco. Raffreddare il composto e rimuovere i resti di rafano da esso, bere tre volte al giorno per mezzo bicchiere.
    • L'aterosclerosi del cervello è corretta anche dai rimedi popolari basati su varie erbe curative e ingredienti a base di erbe. I più preziosi sono mais, grano saraceno, foglie di fragola, piantaggine, cenere di montagna.
    • Tritare una cipolla grande e mescolare con un bicchiere di zucchero. Nascondi per 3 giorni in una stanza buia. Prendi la pappa dopo 3 ore un cucchiaio. Il corso deve essere allungato per 3 mesi.

    Ecco alcune ricette:

    • Fiori di grano saraceno (cucchiaio) vengono versati con acqua bollente (400 g) e vengono puliti in un luogo semi-buio. È necessario attendere che il brodo si raffreddi completamente, quindi filtrarlo e usarlo 150 volte al giorno, tre volte al giorno.
    • Le foglie secche della piantaggine vengono bollite con acqua bollente (250 g). Il brodo risultante viene infuso per circa 15 minuti ed è bevuto a piccoli sorsi (prima dei pasti - 40 minuti).
    • Taglia una foglia di fragola, versaci sopra dell'acqua bollente. 20 minuti, il decotto dovrebbe essere infuso, dopo di che si può bere. Frequenza - quattro volte al giorno. Dose - un cucchiaio.

    Nella prevenzione delle complicazioni pericolose, la prevenzione dei depositi di grasso nella parete vascolare svolge un ruolo significativo. Dopo 40 anni, è necessario monitorare quotidianamente la concentrazione di grassi e carboidrati nel menu. Rinunciare a cattive abitudini, perché prima o poi porteranno alla malattia.

    dieta

    Un punto importante di trattamento è seguire un certo tipo di dieta. Al paziente non è raccomandato l'uso di cibi ricchi di colesterolo. Questi includono grassi di origine animale, latticini ad alto contenuto di grassi, cibi dolci e ipercalorici e condimenti che aumentano l'appetito. In presenza di eccesso di peso dovrebbe ridurre la caloria giornaliera e aumentare la quantità di cibo consumato da frutta e verdura.

    Alcune restrizioni sono necessarie per il consumo di formaggi a basso contenuto di grassi, carne e pollame dietetici, liquori, uova (non più di 1-2 a settimana), caramelle sotto forma di miele, marmellata e zucchero. Il cibo per l'aterosclerosi delle navi comprende tacchino e vitello (varietà a basso contenuto di grassi), verdura, bacche e frutta, tutti i tipi di pasta, cereali, tè leggero, tisane, composte e gelatina.

    La cottura deve essere bollente o al vapore. A volte puoi cuocere carne o pesce nel forno. Ad alte pressioni, si raccomanda di limitare l'assunzione di sale e acqua. C'è un bisogno spesso e in piccole porzioni (4-5 volte al giorno). In presenza di eccesso di peso, si raccomanda di condurre giorni di digiuno, se non ci sono controindicazioni specifiche a questo.

    Ulteriori raccomandazioni

    Per prevenire lo sviluppo di aterosclerosi cerebrale, le raccomandazioni mediche dovrebbero essere rigorosamente seguite, tra cui:

    • osservanza di una dieta ipocalorica;
    • consumo di alimenti ricchi di vitamine;
    • eseguire esercizi speciali di benessere;
    • farmaci costanti e del corso;
    • smettere di fumare e consumo di alcol;
    • controllo regolare del peso e della pressione arteriosa;
    • ogni giorno cammina all'aria aperta.

    I pazienti che soffrono di disturbi della memoria sono invitati a fare un piano d'azione per il giorno, così come registrare tutte le informazioni necessarie e mantenere l'attività intellettuale (ascoltare programmi musicali e radiofonici di interesse, leggere, guardare la TV, memorizzare poesie, comunicare con parenti e amici). È necessario che tali pazienti mantengano uno stile di vita indipendente il più a lungo possibile, per svolgere le faccende domestiche praticabili e per mantenere l'attività fisica.

    prospettiva

    La prognosi dell'aterosclerosi cerebrale è molto variabile. Molto dipende dall'età del paziente, dalla tempestività delle misure mediche avviate, dalla capacità di eliminare completamente i fattori di rischio esistenti. Le complicazioni più gravi dell'aterosclerosi dei vasi cerebrali sono l'ictus e la demenza, a causa della quale c'è una grave invalidità del paziente e la morte è possibile.

    Pinterest