Ischemia subendocardica

L'incidenza delle malattie cardiovascolari sta crescendo rapidamente, acquisendo la natura di un'epidemia. Anche i tassi di mortalità derivanti da questi problemi stanno aumentando, il che rende il problema del trattamento e soprattutto della prevenzione il più importante nella società moderna. La cardiopatia coronarica, come una delle manifestazioni dell'aterosclerosi vascolare, ha diverse forme. Uno di questi è chiamato ischemia subendocardica. Qual è il significato di un termine complesso e cosa fare se il medico ha fatto una diagnosi del genere?

Il concetto di "ischemia miocardica" e dei suoi tipi

Per ischemia si intende una mancata corrispondenza tra la domanda di ossigeno di organi o tessuti per la sua fornitura, a seguito della quale si sviluppa l'ipossia. L'ossigeno ai tessuti e il sangue forniscono i vasi arteriosi. Se la loro permeabilità è disturbata, il flusso sanguigno e, di conseguenza, la quantità di ossigeno diminuisce. Se l'organo svolge un lavoro meccanico costante, come il miocardio del cuore, ha bisogno della rapida eliminazione dell'ischemia, altrimenti potrebbero verificarsi cambiamenti irreversibili (necrosi).

  • epicard (esterno);
  • miocardio (medio);
  • endocardio (interno).

Sulla base di ciò, l'ischemia può essere localizzata sotto il globulo della parete esterna (subepicardialmente) del miocardio, sotto l'interno (subendocardico) o attraverso l'intera parete (transmuralmente). Le zone subendocardiche sono molto più sensibili all'ischemia rispetto ad altre, a causa del fatto che le arterie coronarie si avvicinano al muscolo cardiaco dall'epicardio. Sotto l'endocardio ci sono le arterie del più piccolo calibro. Pertanto, gli strati subepicardici dell'erogazione del sangue sono più potenti, ma l'ischemia di queste zone è sempre più significativa. Inoltre, gli strati esterno e interno del miocardio sono sempre sottoposti a una maggiore compressione con contrazioni del cuore rispetto a quelli centrali.

L'ischemia subendocardica è transitoria (transitoria) in natura e limitata a una piccola porzione del miocardio. Provoca la comparsa di una carica negativa di cardiomiociti. Il processo di formazione e propagazione di un impulso elettrico nel cuore avviene, grazie al sistema di conduzione cardiaca. Durante il passaggio di questo impulso attraverso il miocardio, si verificano complessi processi bioelettrici nelle cellule:

L'ischemia subendocardica influenza i processi di ripolarizzazione senza modificare la depolarizzazione. L'ischemia subepicardica si estende all'endocardio e all'epicardio, coprendo un'area più ampia del miocardio.

motivi

La causa principale dell'ischemia nella zona subendocardica è l'aterosclerosi dei vasi coronarici, in cui i lipidi si depositano nella parete dell'arteria. Si formano delle placche che restringono il lume. Inoltre, con le fluttuazioni della pressione sanguigna, un considerevole sforzo fisico, il coperchio di una tale placca può rompersi, come risultato di tutte le condizioni per lo sviluppo della trombosi. Questo può portare a un blocco completo della nave.

Un altro meccanismo per lo sviluppo di un processo ischemico subendocardico può essere uno spasmo vascolare temporaneo che si verifica quando esposto a fattori avversi:

  • disturbi endocrini;
  • forte dolore;
  • esercizio eccessivo;
  • esposizione al freddo;
  • tumulto emotivo.

La maggior parte dei processi nel corpo che contribuiscono all'ischemia miocardica, sono dovuti a uno stile di vita improprio:

  • mancanza di esercizio;
  • abuso di cibi dolci e grassi;
  • il fumo;
  • stress cronico e disturbi del sonno.

Oltre alle lesioni aterosclerotiche delle arterie coronarie, la causa dell'ischemia subendocardica può essere una lesione vascolare organica che si sviluppa a causa di malattie sistemiche del tessuto connettivo, della sifilide o di altre patologie vascolari.

sintomi

Il primo sintomo di ischemia subendocardica può essere una pesantezza sgradevole nel torace dietro lo sterno. Ci può anche essere dolore nella regione toracica oppressiva, costrittiva o bruciante personaggio. Si irradia sulla scapola sinistra, sul braccio sinistro, sulla metà sinistra del collo e sulla mascella inferiore. La durata dell'attacco doloroso non supera i 15 minuti. È provocato da uno sforzo fisico o da uno sconvolgimento emotivo.

Altri sintomi di diminuzione dell'apporto di sangue alle zone subendocardiche del muscolo cardiaco:

  • mancanza di respiro;
  • la comparsa di debolezza generale;
  • sudorazione eccessiva;
  • nausea.

Esistono anche forme indolori di patologia, che sono spesso osservate nei pazienti con diabete mellito, poiché hanno perso sensibilità a causa della polineuropatia diabetica. Questa forma è molto pericolosa, perché è difficile identificarla presto. In questo caso, dovresti prestare attenzione ai cosiddetti equivalenti del dolore anginoso - l'improvvisa comparsa di mancanza di respiro, grave debolezza o sudorazione.

diagnostica

Diagnosticare l'ischemia miocardica subendocardica può essere sull'ECG. È importante rimuovere il film durante l'attacco di dolore, poiché nel periodo interictale non ci possono essere cambiamenti. In considerazione di ciò, con le tipiche lamentele di natura stenocardica, un medico può prescrivere il monitoraggio dell'ECG di Holter - fissando l'attività elettrica quotidiana del cuore. A volte vengono prescritti test provocatori (ergometria in bicicletta o test su tapis roulant) per registrare le forme latenti della malattia e determinare la gravità dell'angina.

L'ischemia subendocardica sull'ECG si manifesta con i tipici cambiamenti nell'onda T e nel segmento ST, che riflettono i processi di ripolarizzazione. L'ischemia subendocardica dovrebbe essere distinta dal danno subendocardico. Quando inizia, i cambiamenti nel segmento ST nella forma della sua depressione. Se la depressione ST appare durante l'ischemia, allora è transitoria.

Sulla base di quale parete del ventricolo sinistro è interessato, ci sarà una diversa immagine ECG sul film.

Con la sconfitta delle sezioni anteriori del miocardio, quale parte sarà più vicina alla parete toracica e, di conseguenza, all'elettrodo, nei conduttori del torace ci sarà un'onda T ad alta punta, l'apice diretto sopra l'isolina.

Questa T è anche chiamata "coronaria".

Con la sconfitta delle sezioni posteriori del ventricolo sinistro, che sono più distanti dalla parete toracica e dall'elettrodo, si registra un'onda T positiva con un'ampiezza ridotta nelle derivazioni del torace, a volte completamente levigata.

C'è anche un'espansione dell'onda T dovuta al rallentamento del passaggio dell'impulso attraverso il miocardio.

Trattamento e prevenzione

Il trattamento dell'ischemia subendocardica come manifestazione della cardiopatia coronarica è ridotto alla correzione dello stile di vita, così come al trattamento medico, che include:

  • farmaci antipiastrinici (Cardiomagnyl, Clopidogrel);
  • farmaci per abbassare il colesterolo - statine (Rosuvastatina, Atorvastatina);
  • antagonisti del calcio (amlodipina, lercanidipina);
  • farmaci antianginosi dal gruppo di nitrati (nitroglicerina, Isoket).

Con ipertensione arteriosa concomitante, la terapia antipertensiva (ACE-inibitori, beta-bloccanti, sartani) è necessariamente prescritta. Questi farmaci, così come i diuretici, sono indicati in presenza di insufficienza cardiaca al fine di ottenere un risarcimento per la malattia.

È auspicabile che i pazienti si sottopongano all'angiografia coronarica per identificare i siti di stenosi organica delle arterie. Questo aiuterà a risolvere il problema della necessità di un intervento chirurgico per prevenire lo sviluppo di infarto del miocardio.

I principali mezzi per prevenire l'ischemia del muscolo cardiaco sono:

  • regolare esercizio fisico moderato;
  • restrizione nella dieta di cibi grassi e dolci aumentando il consumo di frutta, verdura, cereali;
  • smettere di fumare;
  • esami regolari.

La diagnosi precoce di malnutrizione miocardica può prevenire gravi complicazioni dell'aterosclerosi (infarto, aritmie, insufficienza cardiaca), che portano alla disabilità del paziente e portano una minaccia diretta alla sua vita.

Cause e trattamento dell'ischemia subendocardica

L'ischemia è caratterizzata da insufficiente apporto di sangue al miocardio. Tuttavia, tale stato è considerato transitorio e di breve durata. Durante il suo sviluppo, si verificano vari disturbi elettrolitici e biochimici, sebbene la struttura della cellula stessa rimanga. L'ischemia scompare dopo la scomparsa dei processi.

È importante capire che l'ischemia colpisce precisamente il processo di ripolarizzazione ventricolare, che procede alle sezioni subepicardiche del miocardio dalle sezioni subendocardiche. Il miocardio acquisisce una carica negativa. Ischemia subendocardica significa che l'intero miocardio acquisisce una carica negativa, ma i processi di depolarizzazione non sono disturbati.

È necessario distinguere la forma subendocardica di ischemia da quella subepicardica. Nel primo caso, l'ischemia si sviluppa in un'area limitata, che è la zona subendocardica. Nel secondo caso, l'ischemia passa dall'endocardio all'epicardio.

motivi

Molto spesso, l'ischemia si sviluppa a causa dell'aterosclerosi o dello spasmo arterioso. Vale la pena notare che l'ischemia transitoria può verificarsi anche in una persona completamente sana, in quanto lo spasmo arterioso può verificarsi per motivi quali:

  • disturbi ormonali;
  • freddo;
  • dolore e così via.

Le cause immediate dell'aterosclerosi possono essere molto diverse, variando dall'età allo stile di vita irregolare. Poiché oggi l'aterosclerosi è una malattia abbastanza comune, l'ischemia sta diventando sempre più comune.

sintomi

I sintomi della malattia possono essere diversi. Molto spesso appaiono come segue:

  • dolori di natura bruciante o opprimente che possono passare nel braccio sinistro, nel collo e così via;
  • nausea;
  • la debolezza;
  • sentirsi a corto di fiato.

Di solito i primi sintomi sono sensazioni dolorose. È necessario prestare attenzione a questo il più presto possibile, poiché il successo precedente dipende dal trattamento fornito. Va anche tenuto presente che per alcuni pazienti l'ischemia può verificarsi senza alcun sintomo. Pertanto, è meglio sottoporsi regolarmente a una diagnosi.

diagnostica

Metodi diversi sono usati per diagnosticare l'ischemia. Sempre un punto molto importante è condurre il monitoraggio Holter. L'ischemia subendocardica è determinata da diversi punti.

Ad esempio, c'è un'onda T profondamente negativa, registrata a causa di un cambiamento nel processo di ripolarizzazione. Inoltre ci sono cambiamenti discordanti. Se si sviluppa ischemia degli strati subendocardici della parete anteriore, si nota un'onda T positiva in bassa ampiezza. La riduzione di questo dente è collegata, di nuovo, con ripolarizzazione. Si può individuare i segni caratteristici comuni di ischemia su un ECG:

  • depressione del segmento S-T;
  • onda T positiva a spillo alta;
  • polo negativo T.

trattamento

Il trattamento dell'ischemia comporta la creazione di condizioni che contribuiranno allo sviluppo di opportunità compensative. Ciò significa che la nave che ha subito modifiche deve essere sostituita da nuove navi che si adattano al corpo e girano attorno al vecchio letto. Questo può essere fatto con l'aiuto di procedure fisioterapiche, preparazioni mediche e interventi chirurgici. Se l'ischemia inizia ad essere acuta, vengono prescritti farmaci per il dolore.

È necessario controllare il sangue per una proprietà come la viscosità. Dopo aver controllato i sistemi di coagulazione e anticoagulanti, possono essere rilevate alcune anomalie, nel qual caso verranno prescritti preparati correttivi.

Tutti gli appuntamenti devono essere effettuati da un medico L'autotrattamento può peggiorare la situazione, perché quando prescrive farmaci e procedure, il medico prende in considerazione non solo lo stato del sistema cardiovascolare, ma anche l'organismo nel suo insieme. Nel processo di trattamento è molto importante mantenere uno stile di vita e una dieta sani. Le stesse misure sono incluse nella prevenzione dell'ischemia

prevenzione

La prima cosa che dovrebbe essere fatta da coloro che fumano, ma vuole evitare l'ischemia o il suo peggioramento, è necessario abbandonare questa abitudine. Inoltre, il corpo dovrebbe sperimentare un regolare esercizio fisico. Naturalmente, si dovrebbe affrontare questo problema in modo equilibrato ed è meglio discutere l'onere con uno specialista.

È altrettanto importante seguire una dieta. Una corretta alimentazione è sempre stata una garanzia di salute. Per quanto riguarda la nutrizione, è importante prestare attenzione al numero di calorie, che dipendono dall'intensità dell'attività fisica.

Di per sé, l'ischemia, se non progredisce e non peggiora, non è una minaccia potenzialmente pericolosa per l'uomo. Molto dipende dalla persona stessa e dal suo atteggiamento nei confronti della sua salute.

Segni e terapia dell'ischemia miocardica subepicardica

L'ischemia miocardica è un disturbo circolatorio nel muscolo cardiaco. Tale fenomeno è considerato temporaneo, ma può causare effetti estremamente negativi. Una delle forme di questa patologia è l'ischemia miocardica subepicardica. Cos'è e come trattare?

Cos'è l'ischemia miocardica subepicardica?

Il danno al muscolo cardiaco subepicardico si verifica a causa di insufficiente flusso di sangue nel miocardio. Si riferisce alla fase avanzata della malattia, caratterizzata da un aumento dell'area interessata. IHD della parete anteriore e posteriore è registrato su un ECG in un abduction settale e apicale.

Ischemia della regione anteriore e sue manifestazioni sul cardiogramma

L'ischemia miocardica subepiciale dell'area anteriore è caratterizzata dalla diffusione della lesione nell'area vicina all'elettrodo collegato all'ECG. Il recupero del ventricolo eccitato in questo caso avviene dall'endocardio all'epicardio.

In un elettrocardiogramma, questa forma di ischemia sembra un'onda T negativa, che ha un tipo esteso a causa del processo di ripolarizzazione lenta. Anche sull'ECG, si vede un aumento del segmento ST sopra la linea zero.

Segni di ischemia della zona inferiore sull'ECG

Con lo sviluppo della malattia coronarica nella parete inferiore del miocardio, il recupero della membrana del nervo ventricolare si verifica dall'epicardio all'endocardio. I segni della cardiopatia sul cardiogramma sono diversi dalle manifestazioni della precedente forma della malattia. L'ischemia subepicardica sull'ECG viene visualizzata sotto forma di un'onda T positiva, che è caratterizzata da nitidezza e ingrandimento. E il segmento ST diminuisce rispetto alla linea zero.

Cause di patologia

La ragione principale per lo sviluppo di qualsiasi forma di malattia ischemica del miocardio si trova in presenza di aterosclerosi e ipertensione arteriosa nel paziente. Molto raramente, gli episodi ischemici si verificano nelle persone con un sistema cardiovascolare sano.

Quando l'aterosclerosi nei vasi di una persona ci sono placche, a causa della quale il lume diminuisce gradualmente. Di conseguenza, il cuore riceve una quantità insufficiente di ossigeno. Quando la pressione sanguigna di un paziente sale, queste placche si rompono, le loro particelle si staccano, bloccando completamente il vaso. Di conseguenza, il flusso di sangue nel punto danneggiato si arresta, le cellule del miocardio non ricevono la nutrizione necessaria. Questa ischemia si sviluppa.

La comparsa di malattie cardiache si verifica sotto l'influenza di un numero di fattori negativi:

  • Stile di vita sedentario
  • Predisposizione ereditaria
  • Cattive abitudini
  • Stress, depressione
  • Esercizio eccessivo
  • Nutrizione impropria
  • Patologia del sistema endocrino.
  • Malattie infettive acute
  • Danno miocardico
  • Insufficienza del metabolismo nel corpo.
  • eccesso di peso corporeo.

PRESTARE ATTENZIONE. La probabilità di sviluppare ischemia aumenta significativamente con l'età. Pertanto, gli uomini all'età di 45 anni e le donne oltre i 65 anni sono a rischio. Questi pazienti dovrebbero sottoporsi a regolari esami del cuore.

sintomi

L'ischemia miocardica subepicardica è accompagnata da sintomi, la cui gravità dipende dal tipo specifico di patologia. Spesso procede in una forma indolore. I principali sintomi della malattia cardiaca:

  • Dolore al petto, che può avere un carattere diverso, intensità. In genere, i pazienti si lamentano di bruciore, dolore pressante, che irradia verso la parte sinistra del corpo.
  • L'emergere di una grave debolezza in tutto il corpo.
  • Mancanza di respiro, manifestata indipendentemente dal fatto che la persona sia a riposo o fisicamente caricata.
  • Nausea.
  • Ansia.

Il dolore nell'ischemia non dura a lungo, quindi le persone non prestano sempre attenzione a questo, scrivendo la solita indisposizione. Tuttavia, l'insorgenza della sindrome del dolore può essere un precursore di un infarto superiore, laterale, del setto, quindi, dopo l'insorgenza di un tale sintomo, vale la pena esaminare.

trattamento

Il trattamento dell'ischemia subepicardica della parete anteriore o posteriore è complesso. I metodi sono finalizzati all'eliminazione dei fattori che possono provocare lo sviluppo di questa malattia e al ripristino della circolazione sanguigna nel miocardio.

I pazienti durante la terapia sono tenuti a rispettare le seguenti raccomandazioni dei medici:

  • Abbandona le cattive abitudini.
  • Seguire una certa dieta per riportare i livelli di colesterolo nel sangue alla normalità, per fare in modo che verdure, frutta, latticini, carne magra e pesce vengano introdotti nella dieta.
  • Evita situazioni stressanti, ottieni più emozioni positive.
  • Non sforzare fisicamente il corpo. L'esercizio quotidiano e la camminata sono perfetti per i pazienti.

Come metodo principale di trattamento, i medici prescrivono farmaci o interventi chirurgici.

Trattamento farmacologico

Al fine di eliminare l'attacco di ischemia miocardica, viene utilizzata la nitroglicerina. Le persone che soffrono di bassa pressione sanguigna, questi farmaci dovrebbero essere presi con estrema cautela, in quanto contribuiscono a ridurre la pressione.

Inoltre prescritto fondi appartenenti al gruppo di bloccanti adrenergici. Aiutano a prevenire il restringimento dei vasi sanguigni, normalizzano la circolazione del sangue nel cuore. Se un paziente ha un'aritmia, è necessario bere farmaci aritmici.

Si consiglia di assumere farmaci che consentano di ripristinare i processi metabolici delle sostanze nelle cellule, per adattare il tessuto all'esistenza di una quantità insufficiente di ossigeno.

Inoltre, i medici raccomandano l'assunzione di statine per tutta la vita. Questi farmaci riducono la concentrazione di colesterolo nel sangue, che aiuta a prevenire lo sviluppo di aterosclerosi.

I pazienti che assumono aspirina riducono il sangue, riducono la coagulazione del sangue, prevengono i coaguli di sangue nei vasi.

chirurgia

L'intervento chirurgico in ischemia è prescritto in casi estremi, se il problema non può essere risolto con farmaci. Grazie alla moderna chirurgia cardiaca, è possibile normalizzare la circolazione del sangue nel muscolo cardiaco, per ripristinare la piena attività dell'organo.

L'operazione più popolare per l'ischemia miocardica è l'installazione di uno stent in una nave, che gli consente di espandere il suo lume. Lo scopo dell'intervento chirurgico che il medico fa dopo un esame completo del cuore.

reinserimento

Il periodo di riabilitazione dopo il trattamento dell'ischemia miocardica svolge un ruolo importante. Pertanto, le raccomandazioni del medico dovrebbero essere prese sul serio. L'obiettivo della riabilitazione è la normalizzazione dello stato dei vasi sanguigni e del cuore, il miglioramento della salute generale, la preparazione del corpo per lo sforzo fisico.

Per fare questo, i pazienti devono seguire le stesse regole del periodo di trattamento. Questi includono smettere di fumare, una corretta alimentazione, evitare le emozioni negative.

Inoltre, il paziente dovrebbe gradualmente aumentare l'attività fisica. Questo è un grande aiuto per la terapia fisica. Un complesso di esercizi è sviluppato per il paziente, che è importante eseguire regolarmente. Durante un certo tempo, è necessario essere monitorato da un cardiologo al fine di prevenire le complicanze dell'ischemia.

prospettiva

La prognosi dell'ischemia miocardica dipende da molti fattori. Questi includono il grado di sviluppo della patologia, la localizzazione del danno al muscolo cardiaco, la condizione del cuore, l'età del paziente, la presenza di malattie concomitanti e così via. In assenza di complicanze e di conformità dei pazienti con tutte le raccomandazioni del medico curante, l'esito della malattia è favorevole.

IMPORTANTE. La prognosi è significativamente peggiorata se l'ischemia è combinata con l'ipertensione arteriosa, il diabete mellito, una forma grave di compromissione del metabolismo lipidico nel corpo.

prevenzione

È sempre più facile prevenire lo sviluppo della malattia che curarla in un secondo momento. Soprattutto riguarda le patologie cardiache. Per prevenire l'ischemia subepicardica, ogni persona deve condurre uno stile di vita attivo, praticare sport. È necessario assicurarsi che il corpo non sia sovraccaricato.

Dovresti anche smettere di fumare e bere alcolici. Le abitudini nocive hanno un effetto negativo sulla salute, che colpisce principalmente i vasi sanguigni. È necessario mangiare correttamente per non ostruire le arterie colesterolo.

Per prevenire lo sviluppo dell'ischemia subepicardica o subendocardica, ogni persona deve essere esaminata da un cardiologo. Questo dovrebbe essere fatto almeno una volta all'anno. Dovrebbe essere chiaro che è precisamente l'abbandono della propria salute che porta a patologie come la malattia coronarica.

Cos'è l'ischemia subendocardica?

Ischemia si verifica con insufficiente afflusso di sangue al miocardio. Ma questo stato è temporaneo, non cambia la struttura cellulare. Non appena scompare il fattore provocatorio, anche il suo sintomo scompare. Questo succede nelle fasi iniziali della malattia. Ma col passare del tempo, la struttura della cellula potrebbe cambiare, con il risultato che si verificano gravi disturbi nei vasi sanguigni.

Tipi di ischemia

La manifestazione di ischemia subendocardica è osservata nella forma di attacchi corti. Cause di spasmi cardiaci sono cambiamenti nel funzionamento dell'organo, interessando solo le aree colpite. Tutto ciò può avvenire senza patologie visibili, manifestandosi solo sui risultati ECG.

Per capire cos'è l'ischemia subendocardica, è necessario considerare più in dettaglio i tipi di questa malattia. A seconda della profondità della lesione del muscolo cardiaco, si distinguono i seguenti tipi di malattia:

  1. Se stiamo parlando di problemi con la circolazione del sangue nello strato esterno del miocardio, allora al paziente viene diagnosticata un'ischemia subepicardica.
  2. Quando il disturbo colpisce gli strati interni del muscolo cardiaco, si tratta di ischemia subendocardica.
  3. La lesione di tutti gli strati del muscolo cardiaco è chiamata ischemia transmurale.

Sviluppo della malattia

L'ischemia subendocardica è una malattia cronica, i cui aggravamenti si verificano di volta in volta. Man mano che i vasi si restringono, la patologia aumenta, cambiando la polarità dei ventricoli cardiaci, a seguito della quale il miocardio acquisisce una carica negativa.

Questo processo è osservato in una delle parti del cuore chiamata zona subendocardica. Questo luogo è più suscettibile allo sviluppo della malattia a causa dell'estrema rimozione dall'arteria coronaria, e quindi è peggio di altre parti dell'organo fornite di sangue.

Il danno ischemico di questo tipo può verificarsi sia nelle persone sane che nei pazienti che hanno precedentemente sofferto di malattie cardiache. Nel primo caso gli attacchi compaiono solo a seguito di ipotermia o dolore grave, nel secondo caso gli spasmi sono periodici.

motivi

La causa dello sviluppo della malattia può diventare spasmi arteriosi o forme croniche di aterosclerosi. L'emergenza di questa patologia può essere improvvisa, interessando un organismo perfettamente sano, quindi il passaggio annuale dell'ECG è obbligatorio per ogni persona.

Ci sono diversi fattori che possono scatenare l'ischemia:

  • grave ipotermia;
  • sollevamento pesi;
  • età avanzata;
  • interruzioni ormonali;
  • contusione della regione del cuore;
  • dieta malsana;
  • sindrome del dolore.

Se prima la malattia era stata diagnosticata principalmente negli anziani, oggi sta diventando più giovane. Casi frequenti di rilevazione di ischemia di questo tipo in persone di 30-40 anni.

sintomatologia

A seconda del grado di sviluppo della patologia, i suoi sintomi possono differire leggermente. Più spesso, si verificano i seguenti sintomi:

  • problemi respiratori, chiamati carenze di aria falsa, quando il paziente improvvisamente inizia a soffocare;
  • nausea;
  • debolezza generale, letargia;
  • sensazione di bruciore e pressione nel collo, braccio.

La difficoltà di fare una diagnosi corretta si basa sulla quasi completa assenza di sintomi. Nelle fasi iniziali, il disturbo può manifestarsi in una gravità generale, che la maggior parte dei pazienti attribuisce al superlavoro.

Funzioni diagnostiche

Per fare una diagnosi accurata nella medicina moderna utilizza diversi metodi di esame. Il principale è un elettrocardiogramma. Ti permette di determinare i suoni del cuore e analizzare il lavoro del miocardio, tenendo conto della frequenza cardiaca. L'ischemia subendocardica sull'ECG si manifesta con le seguenti caratteristiche:

  • eccesso significativo della norma dall'onda T;
  • valore negativo dell'onda T o sua diminuzione;
  • nella gamma T-S sinistra, le linee del cardiogramma sono ridotte.

L'indicatore più importante qui è la riduzione dei denti. Con un risultato positivo della sua dinamica, l'ischemia non viene diagnosticata. Se la situazione è negativa, allora stiamo parlando di un attacco acuto della malattia.

L'ischemia subepicardica sull'ECG si manifesta con un'onda T negativa che ha una forma estesa. Ciò è dovuto al lento processo di ripolarizzazione. Il metodo elettrocardiografico mostra lo spostamento del segmento ST verso l'alto.

trattamento

All'atto di affermazione della diagnosi data l'approccio terapeutico complesso è necessario. Il trattamento deve essere mirato al ripristino della funzione cardiaca normalizzando il flusso sanguigno e creando canali alternativi per il normale flusso di sangue nell'area interessata. Per fare ciò, utilizzare le seguenti tecniche:

  1. Procedure di fisioterapia per normalizzare la funzione cardiaca.
  2. Assunzione di farmaci che riducono la viscosità del sangue e degli antispastici.
  3. Intervento chirurgico (dilatazione delle navi, smistamento, creazione di deviazioni per il flusso sanguigno).
  4. Negli attacchi acuti di ischemia, è possibile assumere farmaci antidolorifici.

Prevenzione delle malattie

Come prevenire la progressione della malattia? Per fare questo, ci sono diversi consigli degli esperti:

  1. Abbandona le cattive abitudini. Le persone con una predisposizione allo sviluppo di ischemia, è severamente vietato fumare.
  2. Ridurre lo sforzo fisico. Su questo tema dovrebbe consultare uno specialista.
  3. La dieta è un passo importante nella lotta contro la malattia. È necessario ridurre il contenuto calorico del cibo.

L'ischemia non si intensifica e non progredisce da sola. Questo disturbo agisce come la risposta del corpo a fattori avversi o altre malattie. Pertanto, la malattia può essere prevenuta conducendo lo stile di vita corretto. Se è già diagnosticata, la malattia deve essere trattata immediatamente, poiché potrebbero esserci complicazioni che comportano gravi conseguenze sotto forma di IHD.

Ischemia miocardica subendocardica della regione inferiore

L'ischemia subendocardica si sviluppa a causa di insufficiente apporto di muscolo cardiaco - miocardio - ossigeno. Di solito si manifesta sotto forma di attacchi a breve termine e colpisce alcune parti del cuore.

Insieme a questa patologia, si può sviluppare anche un'ischemia subepicardica, nella quale è colpito l'epicardio, la parete esterna del muscolo cardiaco.

Caratteristiche della malattia

Patologia Differenze

Prima di parlare delle cause della patologia e dei metodi terapeutici, è necessario comprendere la natura della malattia. Quindi, ischemia subendocardica - che cos'è:

  1. Nella patologia subendocardica, la carenza di ossigeno è sperimentata dalle cellule situate sul lato interno del muscolo cardiaco.
  2. Ciò è dovuto al fatto che i vasi più sottili sono responsabili dell'afflusso di sangue in quest'area e, durante le contrazioni cardiache, sono soggetti alla compressione più forte.
  3. Questa patologia influisce anche sulla ripolarizzazione dei ventricoli, interrompendo il processo del battito cardiaco.

L'ischemia miocardica subendocardica è una malattia cardiaca che si sviluppa con una mancanza di afflusso di sangue allo strato interno del miocardio

La prossima domanda è: "Ischemia subepicardica - che cos'è?" Questa patologia differisce nella sua localizzazione:

  1. Con lo sviluppo della malattia colpisce lo strato esterno del miocardio.
  2. Nonostante il fatto che le arterie che alimentano gli strati esterni del muscolo cardiaco, abbiano una maggiore capacità di autoregolazione, possono anche essere danneggiati.
  3. Di solito, l'ischemia miocardica subepicardica si sviluppa sotto forma di patologia progressiva nella regione subendocardica.

Cause di malattie ischemiche

Le principali cause delle lesioni ischemiche del muscolo cardiaco, gli esperti ritengono:

  • cambiamenti aterosclerotici nei vasi sanguigni;
  • spasmi di arterie.

Spasmo transitorio può verificarsi anche in una persona completamente sana. Molto spesso tali spasmi sono causati da:

  • forti colpi al petto;
  • ipotermia (particolarmente acuta);
  • sollevamento pesi;
  • dolore acuto, ecc.

È importante! Alcune persone hanno una predisposizione genetica agli spasmi, quindi anche un effetto minore può innescare l'insorgenza di cambiamenti ischemici.

Inoltre, la regione subendocardiale e i vasi subendocardici sono sottoposti alla massima contrazione durante la contrazione del cuore

Per quanto riguarda l'aterosclerosi, qui i fattori di rischio saranno:

  • cambiamenti legati all'età nel corpo;
  • stile di vita sedentario;
  • nutrizione scorretta.

Sullo sfondo di questi fattori, una persona può prima sviluppare patologie subendocardiche che, in assenza di un trattamento adeguato, si trasformeranno in ischemia subepicardica.

Sintomi principali

La diagnosi precoce delle malattie ischemiche che colpiscono il miocardio è significativamente complicata dalla quasi completa assenza di sintomi nelle fasi iniziali dello sviluppo. I disturbi subendocardici non si manifestano affatto o si manifestano con una diminuzione graduale dell'efficienza del muscolo cardiaco e una sensazione di pesantezza al petto.

Segni comuni per lo sviluppo di ischemia, gli esperti credono:

  • sensazioni dolorose che si irradiano al collo, alla spalla sinistra al gomito, ecc.;
  • sensazione di mancanza di ossigeno in assenza di ragioni oggettive;
  • letargia, ridotta capacità lavorativa;
  • nausea.

Con la sconfitta dell'epicardio, i sintomi si intensificano, il che consente di diagnosticare con maggiore precisione la malattia. Ma in questo caso, il trattamento è complicato dal fatto che la patologia colpisce già una percentuale significativa del muscolo cardiaco.

I sintomi della malattia possono essere diversi

Cosa fare con l'ischemia subendocardica e subepicardica?

Procedure diagnostiche

Per determinare con precisione la patologia spesso utilizzato diagnostica cardiaca complessa. L'elenco standard di procedure diagnostiche include:

  • ECG;
  • Monitoraggio Holter.

Per condurre un'analisi elettrocardiografica dovrebbe essere uno specialista qualificato.

Ciò è dovuto principalmente al fatto che il tipo esatto di patologia e la sua localizzazione possono essere determinati solo con la corretta interpretazione del modulo ECG:

  • quindi, un'onda T simmetrica acuta con un'altezza considerevole può indicare che il paziente ha ischemia miocardica subendocardica della regione inferiore;
  • la presenza di ischemia miocardica subepicardica nella regione anteriore è indicata da un negativo, cioè un'onda T simmetrica che corre al di sotto della linea zero;
  • ma la presenza di un'ampia onda T positiva può indicare ischemia miocardica subepicardica della regione inferiore.

È importante! L'ischemia miocardica subepicardica della regione apicale e altre opzioni di localizzazione della patologia possono essere diagnosticate anche dall'ECG.

Se si sviluppa un'ischemia degli strati subendocardici della parete anteriore, un'onda T positiva viene osservata in bassa ampiezza.

Terapia efficace

Nel trattamento delle malattie del miocardio ischemico, i compiti principali saranno:

  • eliminazione delle cause di ischemia;
  • creare condizioni per lo sviluppo del potenziale compensatorio (cioè, afflusso di sangue da vasi vicini e intatti).

L'approccio integrato riconosciuto più efficace, tra cui:

  • fisioterapia;
  • trattamento farmacologico con anticoagulanti, beta-bloccanti, diuretici e altri mezzi;
  • sollievo dal dolore con l'uso di antidolorifici;
  • aumento del potenziale rigenerativo naturale con l'uso di normotonici e adattogeni.

In situazioni in cui l'ulteriore sviluppo della patologia è una seria minaccia per la salute, e la terapia farmacologica non porta il risultato desiderato, l'intervento chirurgico può essere effettuato.

Prevenzione dell'ischemia

Le lesioni ischemiche di varie aree del miocardio si sviluppano sullo sfondo dell'influenza di molti fattori. Se escludiamo la predisposizione genetica, allora una parte significativa di questi fattori può essere eliminata riducendo la probabilità di sviluppare una patologia.

Per questo è desiderabile:

  • smettere di fumare e ridurre al minimo l'assunzione di alcool;
  • regolare la dieta riducendo la quantità di cibi grassi;
  • più tempo all'aria aperta;
  • fornire esercizio misurato.

Se si seguono queste regole non onerose, l'ischemia, anche se ci sono prerequisiti per il suo sviluppo, non influirà sulla qualità della vita e non rappresenterà un pericolo per la salute.

conclusione

Sia l'ischemia miocardica subepicardica che quella subendocardica sono patologie che richiedono diagnosi tempestive e terapia efficace. Altrimenti, la situazione potrebbe essere esacerbata, il che porterà ad una diminuzione della funzionalità del muscolo cardiaco, e sarà molto più difficile se non impossibile curare la malattia. Quindi la chiave per la tua salute sarà una prevenzione efficace e l'attenzione ai sintomi sospetti.

Ischemia subendocardica e subepicardica su ECG

Sotto forma di decodifica ECG, in alcuni casi, si verifica la voce "violazione dei processi di ripolarizzazione". In questo articolo vedremo cosa significa questa formulazione e che tipo di malattia stiamo parlando.

La profondità del danno all'ischemia miocardica del muscolo cardiaco è suddivisa nei seguenti tipi:

  • subendocardico;
  • subepicardico;
  • transmurale.

L'ischemia subendocardica è quello che è e in che modo si differenzia da quello subepicardico, le caratteristiche della loro diagnosi e trattamento saranno discusse in dettaglio di seguito.

Cos'è l'ischemia miocardica subendocardiale?

L'ischemia miocardica subendocardica è una malattia cardiaca che si sviluppa con una mancanza di afflusso di sangue allo strato interno del miocardio. Le arterie subendocardiche sono le prime a soffrire di afflusso anormale di sangue al cuore.

Ciò risulta dal fatto che gli strati interni di un muscolo cardiaco sono forniti con ossigeno dai rami più sottili delle navi. Inoltre, la regione subendocardiale e i vasi subendocardici sono sottoposti alla massima contrazione durante la contrazione del cuore.

I battiti del cuore sono causati da impulsi elettrici che passano attraverso le cellule nervose del muscolo cardiaco. Di conseguenza, assegnare:

  • fase di depolarizzazione (durante la quale il cuore è contratto);
  • la fase di ripolarizzazione (durante la quale il muscolo cardiaco si rilassa e si prepara per la successiva contrazione).

La fase di ripolarizzazione è più lunga: durante questa fase viene ripristinata la carica intracellulare negativa. A causa di un disturbo nell'afflusso di sangue al cuore, si verifica un cambiamento nel corso della ripolarizzazione ventricolare, che si riflette nell'ECG.

Segni su ECG

Su un elettrocardiogramma, una registrazione corrispondente alla ripolarizzazione ventricolare è rappresentata dal segmento ST e anche dall'onda T. Per decodificare correttamente l'ECG, è necessario prima trovare una sezione orizzontale tra due passaggi ripetuti e tracciare una linea orizzontale lungo il righello attraverso questa sezione. Questa linea è chiamata zero (isoelettrico).

L'ischemia subendocardica sull'ECG è determinata dalla depressione (situata al di sotto della linea zero) del segmento ST. Allo stesso tempo, una patologia parla di depressione superiore a 0,5 mm, anche se è necessario prestare attenzione alla forma della linea. Il cambiamento nel tipo di onda T dipende dall'area del miocardio con insufficiente apporto di sangue. Se la parete frontale è influenzata dall'ischemia subendocardica, l'onda T è alta, positiva (sale sopra la linea dello zero), puntata. In caso di violazione dell'afflusso di sangue alla parete posteriore, viene attenuato e ridotto.

Segni di ECG di ischemia subendocardica e subepicardica

Cos'è l'ischemia miocardica subepicardica?

L'ischemia subepicardica si sviluppa quando l'apporto di sangue allo strato esterno del miocardio è compromesso.

Di solito lo strato subepicardico è meglio fornito di sangue rispetto al subendocardico, le arterie esterne sono più adatte all'autoregolazione rispetto a quelle interne. L'ischemia miocardica subicardica è uno stadio tardivo della malattia, quando l'area con insufficiente apporto di sangue aumenta e raggiunge l'epicardio. Allo stesso tempo, la maggior parte del miocardio mantiene una carica negativa.

Ischemia della regione anteriore e suoi segni sull'ECG

L'ischemia subepicardica dell'area anteriore indica la diffusione della malattia nell'area più vicina all'elettrodo plug-in (parete anteriore). La ripolarizzazione in esso avviene dall'endocardio all'epicardio. Mentre nella parete di fondo il processo passa dall'epicardio all'endocardio. Quindi, entrambi i vettori sono diretti nello stesso modo, cioè dall'elettrodo. Le cariche negative sono dirette all'elettrodo.

Ischemia della regione inferiore e suoi segni sull'ECG

Quando la malattia si diffonde allo strato subepicardico nella parete inferiore, il processo avviene "a specchio".

Vale a dire: nella parete più vicina all'elettrodo, la ripolarizzazione avviene dall'epicardio all'endocardio, e nella parete con disturbi circolatori, viceversa (la regione inferiore è carica negativamente). Entrambi i vettori sono diretti verso l'elettrodo.

La forma dell'ischemia miocardica è di fondamentale importanza per il trattamento?

Il significato del trattamento dei disturbi circolatori del muscolo cardiaco è quello di eliminare la causa della patologia. La causa più comune di questa malattia è il blocco delle arterie coronarie (aterosclerosi). Il trattamento dell'ischemia subepicardica e subendocardica viene eseguito secondo il regime di trattamento standard.

La terapia farmacologica prevede l'uso dei seguenti gruppi di farmaci:

  • agenti antipiastrinici e anticoagulanti (migliorare il flusso sanguigno);
  • beta-bloccanti (frequenza cardiaca lenta);
  • statine, fibrati (colesterolo inferiore);
  • diuretici (rimuovere il liquido in eccesso, riducendo il carico sul cuore).
  • farmaci che riducono il dolore (nitroglicerina);
  • farmaci che ripristinano il ritmo cardiaco;
  • farmaci che normalizzano la pressione sanguigna.

Video utile

Per ulteriori informazioni sulla malattia coronarica, guarda questo video:

Ischemia miocardica subendocardica grave della regione inferiore

Il termine "ischemia miocardica" riflette le conseguenze patologiche di varie malattie che portano alla malnutrizione dello strato muscolare del cuore.

Di conseguenza, si forma una zona di cambiamenti ischemici, in cui le miofibrille normali sperimentano prima la distrofia e poi vengono sostituite con tessuto cicatriziale non funzionante, può svilupparsi un'infiammazione aspecifica.

I sintomi di ischemia non sono caratteristici di una singola malattia. Segnano il miocardio da fame e richiedono un trattamento.

Cause dello sviluppo

Manifestazioni di una mancanza di sostanze che svolgono il ruolo di vettori energetici formano un complesso di sintomi uniti dalla diagnosi di malattia coronarica. Finora, sta conducendo insieme a disturbi della circolazione cerebrale nelle cause della mortalità della popolazione e non consente di aumentare l'aspettativa di vita di una persona.

Lo sviluppo di ischemia acuta (infarto miocardico acuto) è più tipico per gli uomini dopo 50 anni, nelle donne il numero massimo di casi si verifica durante la menopausa, più tipiche sono le forme croniche della malattia.

Le principali cause di ischemia:

  • lesione aterosclerotica dei vasi coronarici, restringimento del loro lume a causa delle placche;
  • malattie infiammatorie del letto vascolare con vasculite sistemica, sifilide, malattie sistemiche del tessuto connettivo, si estendono alle arterie cardiache.

Il valore dei fattori di rinforzo e di provocazione sono:

  • diabete mellito;
  • ipertensione;
  • elevati livelli di lipoproteine ​​a bassa densità nel sangue;
  • eseguendo un alto sforzo fisico
  • situazioni stressanti;
  • predisposizione genetica.

Meccanismi di ischemia

I cambiamenti metabolici nella patologia endocrina causano disturbi nel sangue. Il fluido che scorre attraverso le arterie coronarie diventa più spesso. Le piastrine aumentano la loro capacità di aderire e formano grumi che interferiscono con il flusso sanguigno. E il sistema di fibrinolisi è inibito.

Con una pressione sanguigna elevata, la formazione di placche aterosclerotiche è accelerata.

Per lo sforzo fisico e la risposta allo stress è caratterizzata da uno spasmo dell'arteria coronaria. Rileva lo spasmo a breve termine durante l'esame è impossibile. Ma questo meccanismo è stato dimostrato in studi sperimentali. C'è un aumentato bisogno di ossigeno, ma il muscolo non lo riceve.

Nel peggiore dei casi, un attacco cardiaco acuto si sviluppa con la formazione di necrosi dell'intera parete miocardica (transmurale). Nel migliore dei casi, i collaterali aiuteranno a ripristinare completamente l'afflusso di sangue nella zona ischemica e il sistema di fibrinolisi dissolverà i trombi. La comparsa di focolai di distrofia ischemica può anche essere attribuita a un decorso più favorevole dell'ischemia.

Come si sviluppa l'ischemia subepicardica

La localizzazione subepicardica (direttamente sotto lo strato esterno) dipende da un altro meccanismo specifico: sul flusso sanguigno interno profondo nelle fibre muscolari. In piccoli vasi normali vanno nella direzione dall'interno verso l'esterno e penetrano l'intero spessore del muscolo cardiaco.

Se questi capillari ricevono meno sangue dall'arteria centrale, rispettivamente, nutrono i punti estremi della zona subepicardica peggiori di tutti. Il lume dei vasi può bloccare piccoli coaguli di sangue a causa di una maggiore coagulazione del sangue.

Grandi difficoltà si presentano nell'alimentazione del muscolo ipertrofico (ispessito) nei pazienti ipertesi. I capillari non hanno il tempo di crescere attraverso l'intero livello. Pertanto, l'ischemia subepicardica è più spesso rilevata nelle persone che soffrono di ipertensione.

Segni clinici di ischemia

I sintomi di ischemia consistono in:

  • tipica caratteristica complessa di un attacco anginale (angina);
  • altre manifestazioni.

Un tipico attacco doloroso è caratterizzato da:

  • una connessione con un precedente stress fisico o mentale (la manifestazione a riposo è un sintomo sfavorevole);
  • localizzazione dietro lo sterno o alla sua sinistra;
  • carattere opprimente, costrittivo, accompagnato da sensazione di bruciore.

Il dolore è dato nella spalla sinistra, scapola, mascella inferiore, gola. L'attacco dura da pochi minuti a mezz'ora.

Lunga durata e intensità indicano lo sviluppo di infarto miocardico acuto.

Le manifestazioni atipiche includono:

  • forma gastralgica (dolore localizzato nella regione epigastrica, mimare un'ulcera gastrica o una gastrite), il paziente è preoccupato per la nausea, il vomito, il gonfiore;
  • manifestazioni asmatiche - la sindrome del dolore è lieve, i sintomi di insufficienza cardiaca acuta con grave mancanza di respiro sono al primo posto;
  • ischemia indolore.

Quando si verifica ischemia indolore

L'ischemia miocardica indolore può essere diagnosticata solo sulla base di un ulteriore esame sull'ECG. Il paziente stesso non avverte alcun segno (3% dei casi), a volte parla di stanchezza aumentata.

Questa forma ha il suo codice nella classificazione internazionale delle malattie (ICD-10) I25.6. Un altro nome è asintomatico. È più comune tra i pazienti anziani, le persone con ridotta sensibilità al dolore generale.

È stato dimostrato che fino al 40% dei pazienti con angina pectoris stabile ha attacchi indolori. Il meccanismo di sviluppo non differisce dalle cause comuni di ischemia. Particolare importanza è attribuita alle anomalie dello sviluppo delle vie nervose del cuore.

diagnostica

Per una corretta diagnosi, gli studi ECG sono sufficienti. A volte è necessario un monitoraggio giornaliero. Il monitoraggio Holter fornisce assistenza significativa. L'osservazione viene effettuata durante il giorno, non interferisce con il paziente.

I risultati sono decifrati e consentono di "vedere" e documentare l'ischemia indolore, le convulsioni a breve termine, i disturbi del ritmo cardiaco, la profondità della lesione del muscolo cardiaco nell'infarto transmurale, la prevalenza dell'ischemia.

Cliniche specializzate e reparti utilizzano monitor con registrazione simultanea dei numeri di pressione sanguigna.

I medici di ogni specialità sono noti segni di infarto miocardico acuto. Altre forme e posizioni specifiche delle aree di ischemia possono essere riconosciute dal medico della sala diagnostica funzionale.

Ulteriori studi di piombo sono necessari per diagnosticare l'ischemia della parete posteriore del cuore.

Per identificare la dipendenza dall'attività fisica, i campioni vengono prelevati con un cicloergometro, l'ECG viene prelevato dopo l'introduzione di farmaci speciali.

trattamento

I principi di trattamento dell'ischemia si basano sulla possibile eliminazione di tutti i fattori di rischio che colpiscono l'afflusso di sangue al cuore:

  • cessazione dell'abitudine al fumo e alcol saranno richiesti;
  • una dieta con una forte restrizione del colesterolo è chiamata "comportamento alimentare", deve essere seguita per il resto della tua vita;
  • è necessario prevenire situazioni stressanti, imparare a gestire le emozioni, affrontare i carichi nervosi;
  • l'attività fisica è drasticamente ridotta, gli esercizi mattutini quotidiani sono obbligatori, cammina lentamente.

farmaci

Per la rimozione delle convulsioni, la nitroglicerina viene utilizzata sotto la lingua o forma di aerosol (Isoket). Ai fini dell'uso a lungo termine, il medico prescrive nitrati di azione prolungata.

I preparati del gruppo di bloccanti adrenergici (Atenololo) possono prevenire l'effetto vasocostrittore delle catecolamine, migliorare il flusso sanguigno nei vasi del cuore.

Tali farmaci come Ivabradina, Nicorandil, Ranolazina, Trimetazidina consentono di ripristinare il metabolismo a livello cellulare, causando la dipendenza delle fibre muscolari da carenza di ossigeno.

Si raccomanda l'uso per tutta la vita di statine per ridurre il contenuto di lipoproteine ​​a bassa densità nel sangue e prevenire l'aterosclerosi.

Aspirina in diversi preparati (Kardiask, Kardiomagnil), Klopidogrel viene assunto continuamente da una pillola per ridurre la coagulazione del sangue e la probabilità di trombosi dell'arteria coronaria.

L'uso della chirurgia cardiaca

Lo sviluppo della cardiochirurgia ha dimostrato un notevole successo nel ripristinare il flusso ematico del miocardio, eliminando le fonti di aritmie.

I metodi chirurgici sono applicati secondo rigorose indicazioni, in assenza dell'effetto della terapia farmacologica o dell'impossibilità del suo uso.

L'operazione più comune è l'installazione di stent per espandere una nave ristretta. La scelta del trattamento chirurgico rimane per il cardiochirurgo. Le opportunità sono risolte dopo l'angiografia coronarica, lo studio dello sviluppo di collaterali.

Il rilevamento di una forma indolore di ischemia richiede anche effetti terapeutici. Eventuali modifiche all'ECG non devono essere trascurate dal paziente e dal medico curante.

classificazione

Ci sono molte opzioni per la classificazione della malattia coronarica. In particolare, le seguenti varianti di ischemia si distinguono per la profondità del danno miocardico:

  • Transmural (Transmural Myocardial Infarction);
  • intramurale;
  • subendocardico;
  • Subepicardico.

L'endocardio è più suscettibile all'ischemia, l'ischemia miocardica subepicardica isolata è raramente riscontrata.

Cause della malattia

La causa principale di tutte le forme di malattia coronarica è più spesso aterosclerosi e ipertensione arteriosa. In casi abbastanza rari, in soggetti perfettamente sani possono verificarsi attacchi episodici a breve termine di ischemia.

La formazione di placche aterosclerotiche porta ad un restringimento graduale del lume dei vasi e, quando la domanda di ossigeno miocardico cambia, i vasi principali non sopportano la fornitura del volume di sangue necessario. Quando la pressione sanguigna aumenta, le placche aterosclerotiche possono essere danneggiate. Un frammento della placca si sovrappone al lume della nave, fermando l'afflusso di sangue in una sezione separata del letto arterioso coronarico.

Lo sviluppo di aterosclerosi, ipertensione arteriosa e altre cardiopatie è influenzato da:

  • Predisposizione ereditaria;
  • Intossicazione cronica (alcol, nicotina, tossicodipendenza, condizioni di produzione nocive);
  • Sovraccarico emotivo;
  • Duro lavoro fisico;
  • Stile di vita sedentario;
  • Nutrizione sbilanciata;
  • Malattie endocrine, in particolare, disfunzione surrenale e tiroide, diabete mellito;
  • Malattie infettive acute trasferite di diversa origine;
  • Lesioni al petto;
  • Violazioni dei processi metabolici;
  • l'obesità;
  • Età.

sintomi

Il classico sintomo di ischemia miocardica è un disagio o dolore poco chiaro dietro lo sterno. L'intensità del dolore dipende dalla sensibilità del paziente al dolore e dalla gravità della lesione. Il dolore è caratterizzato come bruciore, arcuato, pressante, solitamente radiante lungo il lato sinistro del torace, nel braccio, sotto la scapola, meno spesso nel collo e nella mascella inferiore. In caso di lesioni estese, l'irradiazione è possibile su tutto il torace. Ci sono forme atipiche del corso di ischemia acuta, in cui il dolore è localizzato nella regione epigastrica o è assente. Il decorso indolore della malattia è più comune nei pazienti con diabete, alcolismo e pazienti anziani.

I pazienti lamentano una sensazione di mancanza di aria durante l'attacco, mancanza di respiro, vertigini, perdita di coscienza è possibile. Gli attacchi di ischemia possono essere accompagnati da nausea, conati di vomito. Gravi attacchi ischemici possono causare uno stato di panico, paura irragionevole della morte, ansia.

diagnostica

Se si sospetta ischemia miocardica, un cardiologo prescriverà un complesso di studi. Il paziente dovrà passare esami generali delle urine e del sangue per valutare le condizioni generali del corpo, esame del sangue biochimico.

Il medico riceve maggiori informazioni sul tipo, localizzazione e gravità della lesione sulla base dei risultati degli studi strumentali. Questi possono essere:

  • Ultrasuoni del cuore;
  • Esame a raggi X del torace;
  • Test di stress in combinazione con ECG ed Echo;
  • Scansione TC, risonanza magnetica;
  • Monitoraggio giornaliero dell'ECG.

Tra i metodi più informativi di diagnosi differenziale di forme di ischemia miocardica, l'elettrocardiografia è ancora presente. Sull'ECG viene registrata l'attività elettrica del cuore e il medico può determinare le caratteristiche della lesione e la sua dislocazione dai cambiamenti nella curva. L'ischemia subepicardica su un ECG è determinata dall'inversione dell'onda T. Si ritiene che le deformazioni di questo dente indichino ischemia acuta e il danno miocardico si manifesti come spostamento del segmento ST, ma entrambi i processi sono correlati, spesso combinati e potrebbero non essere sempre chiaramente differenziati. Se lo strato subepicardico è danneggiato, l'aumento del segmento STG viene registrato sulla curva ECG.

L'ischemia subepicardica isolata è molto rara, l'inversione dell'onda T può indicare una lesione epicardica più formidabile e diffusa - transmurale o trasversale.

trattamento

Il trattamento dell'ischemia subepicardica viene eseguito secondo lo standard per lo schema IHD. Il primo è il sollievo del dolore e la normalizzazione del flusso carotideo nell'area colpita.

Al paziente vengono prescritti farmaci dei seguenti gruppi farmacologici:

  • I beta-bloccanti;
  • Anticoagulanti e agenti antipiastrinici;
  • vasodilatatori;
  • fibrati;
  • statine;
  • Diuretici.

La selezione dei farmaci viene effettuata individualmente, tenendo conto delle caratteristiche di un particolare caso clinico. In alcuni casi, è indicato un trattamento chirurgico.

I pazienti con ischemia miocardica sono invitati a rivedere le abitudini alimentari, limitare l'assunzione di sale e grassi animali e interrompere il fumo e l'alcol. Alcuni farmaci devono essere presi a vita per supportare il normale funzionamento del sistema cardiovascolare. Indicato il carico fisico dosato normale, fattibile per il paziente. Per identificare possibili cambiamenti nel corso della malattia, si raccomanda che i pazienti vengano sottoposti a regolari esami preventivi ed esami.

motivi

Servire come causa dello sviluppo di ischemia subendcardiale può essere spasmo arterioso o aterosclerosi. Di regola, tali disturbi diventano evidenti anche su un ECG, che ogni persona deve subire annualmente, poiché lo spasmo transitorio talvolta si verifica anche nelle persone sane. Può provocare, per esempio:

L'aterosclerosi ha anche molte più ragioni e può verificarsi a causa di uno stile di vita sbagliato e con l'età. E poiché questa malattia è diventata sempre più comune tra i rappresentanti delle nuove generazioni, anche l'ischemia sta "diventando più giovane" e si sviluppa con questo disturbo.

È importante! Devi provare a controllare annualmente le condizioni del tuo cuore, passando attraverso un ECG e visitando un cardiologo. Naturalmente, è necessario monitorare la condizione di altri organi, ma il muscolo cardiaco è il "motore" di tutto l'organismo e deve essere prestata la massima attenzione.

I sintomi della malattia

Le manifestazioni di ischemia subendcardiale sono diverse, ma ci sono diversi segni che possono essere osservati più spesso:

Spesso, la prima cosa che i pazienti sentono chi ha manifestato la malattia sono sensazioni dolorose che non possono essere caratterizzate con alcuna accuratezza. Ma spesso l'ischemia di questo tipo non ha sintomi, il che rende difficile diagnosticare la malattia. Questo è il motivo per cui sono necessarie visite di routine a medici, test ed ECG, poiché la rapida individuazione della patologia è già un'alta percentuale del successo del trattamento.

Diagnosi di ischemia

Per fare una diagnosi, i medici usano solitamente una serie di metodi diversi, che rende possibile selezionare con precisione non solo la gravità dell'ischemia sviluppata, ma anche i disturbi aggiuntivi che aggravano il decorso della malattia. Di norma, un ECG viene applicato al primo stadio e, dopo che le patologie sono state identificate, il paziente viene solitamente inviato per il monitoraggio Holter.

È possibile identificare questo tipo di malattia se, durante uno studio completo, c'è un'onda T profondamente negativa, che è caratteristica dei cambiamenti iniziali nel processo di ripolarizzazione ventricolare. Allo stesso tempo, stanno iniziando a svilupparsi cambiamenti discordanti evidenti sull'ECG. Se l'ischemia si sviluppa nella parete anteriore dello strato subendocardico, questo è il motivo per cui gli studi dimostrano che un'onda T bassa appare in una bassa ampiezza e la sua diminuzione è anche associata al processo di ripolarizzazione.

Si possono distinguere i seguenti segni di ischemia, che diventano più visibili sull'ECG:

trattamento

La terapia più importante per questa malattia comporta sempre lo sviluppo di capacità compensative. Ciò significa che la nave danneggiata dovrà essere sostituita da una nuova, che creerà un nuovo canale invece di quelli che hanno subito modifiche. Ecco perché, fin dai primi metodi, i medici prescrivono complessi di fisioterapia che agiscono con vari metodi per ripristinare il flusso sanguigno.

Insieme alle tecniche fisioterapiche, è possibile utilizzare il trattamento chirurgico e farmacologico. A volte, quando gli attacchi sono acuti, vengono prescritti anche alcuni farmaci che bloccano il dolore.

Uno degli indicatori più importanti che influenzano il trattamento in modo diretto è la viscosità del sangue. Pertanto, in caso di malattia simile, vengono sempre condotti studi per verificare i sistemi anticoagulanti e di coagulazione. Se vengono rilevate deviazioni in esse, i farmaci aggiuntivi che influiscono sulla loro correzione possono essere prescritti da un medico.

È importante! Tutti gli appuntamenti devono sempre essere effettuati dal medico, poiché tiene conto non solo del decorso della malattia, ma anche dello stato del sistema cardiovascolare del paziente. L'automedicazione di solito porta ad un peggioramento della malattia. Tutte le misure che sono autorizzate a mantenere in modo indipendente, devono mantenere un certo livello di attività fisica e dieta.

Un ruolo speciale nel trattamento sarà svolto dal ripristino del ritmo cardiaco, che potrebbe apparire come risultato dell'aterosclerosi. Se il paziente ha già i primi segni di insuccesso, significa che le funzioni alterate del cuore dovranno essere ripristinate mediante speciali preparazioni, glicosidi e diuretici, che impediranno lo sviluppo di edema. Uno dei farmaci più comunemente prescritti in questo caso è l'aspirina, ed è usato non solo per il trattamento, ma anche come metodo preventivo. Il dosaggio del farmaco è determinato dal medico.

Spesso prescritto e pillole che influenzano la riduzione del colesterolo, perché l'ischemia è un risultato diretto della manifestazione di disturbi metabolici nel corpo. I più comunemente indicati per la somministrazione sono quei farmaci che sono definiti in medicina sotto il gruppo di statine. Tuttavia, la loro ricezione non dovrebbe essere effettuata senza l'osservazione del medico, poiché con una terapia scorretta essi influenzano negativamente la funzione della cistifellea, del fegato e dei reni, specialmente se il paziente aveva precedentemente una patologia associata a questi organi.

Cause della malattia

L'ischemia subendocardica può verificarsi a causa dell'aterosclerosi cronica e dello spasmo arterioso. Il medico può rivedere queste modifiche sui risultati di un elettrocardiogramma. E ogni persona dovrebbe farlo ogni anno, perché una tale patologia del cuore può apparire improvvisamente anche in una persona completamente sana. Ci sono alcuni fattori

Che può influenzare l'aspetto di questa malattia:

  • Sindrome del dolore
  • Sollevamento pesi
  • Interruzioni ormonali.
  • Ipotermia.
  • Grave livido e molti altri fattori.

L'emergenza dell'aterosclerosi contribuisce anche a molte cause e fattori. Ad esempio, potrebbe apparire a causa di un'alimentazione squilibrata o per l'età avanzata del paziente. Sulla base del fatto che ha iniziato a diagnosticare persone di mezza età, possiamo dire che la malattia sta diventando più giovane. Quindi, l'ischemia miocardica sta anche diventando più giovane.

Sintomi caratteristici

Questa malattia ha molti sintomi diversi, ma alcuni di essi sono i più comuni:

  • Nausea.
  • Il paziente inizia a soffocare, ma fondamentalmente è una falsa mancanza d'aria.
  • Premendo e bruciando i sintomi del dolore che appaiono sul collo e sul braccio.
  • La debolezza del corpo.

Di norma, le prime sensazioni di una persona che ha sviluppato questa malattia sono come un peso. E non c'è spiegazione per questo fenomeno. Ma va notato che una malattia ischemica di questo tipo potrebbe non mostrare alcun sintomo. Per questo motivo è molto difficile fare una diagnosi corretta al paziente.

Pertanto, i medici e consigliato di sottoporsi a esami di routine annuali. Quindi aumenta la possibilità di rilevare lo sviluppo precoce delle patologie, rispettivamente, e le probabilità di una cura efficace per l'aumento della malattia.

la diagnosi

Per fare la diagnosi corretta, i medici di solito usano diversi metodi di diagnosi. Ciò contribuirà a stabilire lo stadio di sviluppo della malattia e a scoprire il motivo per cui è apparso. Fondamentalmente, all'inizio dello sviluppo della malattia, il medico invia il paziente a un elettrocardiogramma. Dopo che ha mostrato la presenza della malattia, il paziente viene inviato al monitoraggio Holter.

Questo tipo di malattia viene diagnosticata se un esame completo mostra la presenza di un'onda T profondamente negativa. Si manifesta se i cambiamenti nella ripolarizzazione ventricolare sono iniziati. In parallelo con queste patologie, si verificano anche cambiamenti discordanti, che possono essere chiaramente visti sull'elettrocardiogramma.

Possibili trattamenti

Il trattamento principale della malattia è lo sviluppo delle capacità compensative. Ciò significa che se un vaso sanguigno viene danneggiato, sarà necessario crearne uno nuovo che consenta il flusso di sangue intorno all'area danneggiata. Pertanto, il medico indirizzerà il paziente a sottoporsi a un complesso di procedure fisioterapeutiche. Aiuteranno a ripristinare la circolazione sanguigna.

In parallelo con le procedure di fisioterapia, prescritto l'uso di droghe o chirurgia. Se un paziente lamenta un forte dolore, gli vengono prescritti farmaci che possono bloccare il dolore.

L'indicatore principale del trattamento efficace, chiamato la viscosità del sangue del paziente. Pertanto, durante la malattia diagnosticata, il sangue viene prima controllato. Se l'analisi mostra una deviazione dalla norma, il medico curante prescriverà un farmaco per correggerlo.

IMPORTANTE! Il paziente deve capire che tutti i farmaci devono essere prescritti solo da uno specialista esperto, perché presterà attenzione non solo alla malattia, ma anche alle condizioni del cuore del paziente. Se una persona si impegna nell'auto-trattamento, non farà altro che aggravare la già non semplice situazione. Tutto ciò che in questo caso può fare un paziente è monitorare la loro nutrizione e attività fisica.

La cosa principale nel processo di trattamento è di ripristinare la frequenza cardiaca persa durante la malattia. La ragione principale di ciò potrebbe essere l'aterosclerosi. Se il paziente già sente insufficienza cardiaca, allora il medico ripristinerà il suo lavoro con l'aiuto di farmaci speciali e diuretici per evitare l'edema.

Si può dire che il principale farmaco è l'aspirina. Può essere preso per scopi terapeutici e profilattici. È anche necessario ricordare che il dosaggio di tutti i farmaci è determinato anche dal medico curante.

Molto spesso, il medico prescrive farmaci per abbassare il colesterolo, perché la malattia ischemica si verifica a causa di una violazione dei processi metabolici nel corpo. In questo caso, il medico ha prescritto l'uso di statine. Ma non possono essere utilizzati se il paziente non viene osservato da un medico. Perché tali farmaci hanno un effetto negativo sui reni e sul fegato, soprattutto se, prima dell'ischemia, il paziente ha avuto problemi rimossi.

Misure preventive

Una esacerbazione di ischemia può verificarsi se il paziente ha cattive abitudini. Come misura preventiva, il paziente può smettere di bere e fumare, fare sport, solo in quantità moderate, bilanciare la sua dieta quotidiana. Questo non solo rafforzerà il cuore, ma tutto il corpo.

Raccomandazione. Sulla base del fatto che ogni persona è individuale, solo il medico curante dovrebbe selezionare esercizi fisici per questa malattia. Sceglierà il metodo che sarà adatto solo per il tuo corpo.

Se la malattia passa senza aggravamenti, la minaccia per la salute e la vita del paziente non minaccerà nulla.

Ricorda che è meglio prevenire qualsiasi malattia che curarla e le complicazioni che si presentano. Se segui tutti i consigli e le raccomandazioni del medico durante i controlli di routine, allora il verificarsi di ischemia può essere evitato.

Pinterest