Importante per il coagulo di sangue nei polmoni

Un coagulo di sangue nei polmoni è una patologia grave. Un coagulo di sangue intasa i vasi sanguigni, interrompe il flusso sanguigno e causa danni a tutto il corpo, causando tromboembolismo delle arterie dei polmoni.

Se il coagulo è grande e il paziente non viene fornito in modo tempestivo, spesso porta alla morte.

È difficile diagnosticare questa malattia perché la trombosi polmonare è mascherata da altre malattie. I sintomi di questa patologia non si manifestano immediatamente e nella diagnosi non è raro che il paziente muoia durante l'esame.

Cosa fare se un coagulo di sangue in un polmone si stacca? Cos'è un coagulo di sangue nei polmoni e quali sono le conseguenze di questo fenomeno? Quanto tempo puoi vivere con lui?

Maggiori informazioni sullo stato

Un coagulo di sangue che causa tromboembolia può verificarsi nelle gambe, nella parte destra del cuore. Quando è distaccato, entra nella circolazione polmonare e si muove attraverso l'arteria polmonare.

Se si interrompe, chiude i rami dell'arteria, blocca il flusso sanguigno, che spesso porta alla morte del paziente.

Le conseguenze dipendono dalla dimensione del coagulo e dalla posizione del blocco. Un trombo in movimento nell'arteria polmonare distrugge la circolazione sanguigna, causa la carenza di ossigeno e l'ipossia.

Embolia polmonare (embolia polmonare) secondo le statistiche di mortalità è al terzo posto dopo cancro, malattie cardiache e vasi sanguigni. Spesso si formano coaguli di sangue a causa di gravi malattie, operazioni, lesioni meccaniche. La malattia è difficile da diagnosticare a causa delle sue numerose manifestazioni.

Sentiti libero di porre le tue domande allo staff ematologo direttamente sul sito nei commenti. Risponderemo. Fai una domanda >>

Lo sviluppo del tromboembolismo può manifestarsi in modi diversi. Le conseguenze e le complicazioni dipendono dalla dimensione del trombo, dall'area del blocco, dal numero di vasi malati e da altri fattori.

La malattia procede in uno dei tre scenari:

  • Bruciore affannoso in via di sviluppo. Il paziente respira spesso, il cuore batte forte, ma non ci sono segni di insufficienza cardiaca o di compromissione dell'apparato respiratorio.
  • Cuore polmonare acuto Con un tale sviluppo della malattia, si registra un'insufficienza ventricolare destra acuta, la pressione arteriosa della persona aumenta bruscamente, egli respira spesso, il suo battito cardiaco accelera.
  • Attacco cardiaco del polmone In questo caso, la persona ha mancanza di respiro, tossisce. Quando si tossisce nell'espettorato, il sangue può essere contaminato, c'è un attacco di dolore nello sterno, sotto la scapola. La carnagione cambia in terra, le vene nel collo pulsano, il paziente diventa coperto di sudore appiccicoso. Possibile aumento della temperatura, calo della pressione sanguigna.
L'infarto polmonare è grave e spesso porta alla morte del paziente.

Lo sviluppo di questa malattia è quasi istantaneo e molti pazienti muoiono senza nemmeno sapere di avere coaguli di sangue nei polmoni.

Se la diagnosi ha rivelato un trombo nei polmoni, nel 50% dei casi il paziente può essere aiutato.

sintomi

Le manifestazioni di questa malattia sono piuttosto diverse e dipendono dal decorso della malattia, dalle conseguenze e dall'impatto sul corpo di altri fattori.

Alcuni sintomi comuni includono:

  • Mancanza di respiro improvvisa;
  • Palpitazioni cardiache che raggiungono 100 battiti al minuto;
  • Pelle pallida e grigiastro;
  • Sindrome del dolore, localizzata nel petto;
  • Problemi digestivi;
  • Gonfiore delle vene del collo e della loro pulsazione;
  • Alla ricerca si sente il soffio al cuore;
  • Cadute di pressione del paziente.

Meno comunemente, le persone iniziano a vomitare, il liquido si accumula nel petto.

Una persona può cadere in coma, sviluppa un forte dolore al petto, perde conoscenza.

In alcuni casi, c'è febbre, emottisi.

motivi

I medici non erano d'accordo sul perché i coaguli di sangue si formano nei polmoni.

Ma, molto probabilmente, le ragioni del loro verificarsi sono una posizione statica del corpo lungo in una posizione, l'obesità.

Portano alla formazione di coaguli di sangue e chirurgia, traumi, farmaci che aumentano la coagulazione del sangue.

Incide negativamente sullo stato e provoca la formazione di coaguli, coaguli di sangue, malattie cardiache ereditarie, vene varicose.

Il rischio di formazione di placca comprende le donne incinte, la probabilità di coaguli dopo il parto, nelle persone anziane, con frequenti aumenti del viaggio aereo.

Anche le patologie ereditarie possono essere un fattore negativo.

Come viene diagnosticato?

Quando si esegue un ECG in pazienti con trombosi polmonare, si notano manifestazioni simili a infarto miocardico, ma aumenta la ST. Se si crea un carico sul ventricolo destro, allora ci sono microspasmi in quest'area.

Con questo metodo, è difficile diagnosticare in modo affidabile e tutti i risultati dell'esame del paziente devono essere attentamente studiati. L'embolia polmonare è spesso confusa con patologie del cuore, sistema respiratorio, che può portare a gravi conseguenze. Ci sono casi in cui la malattia non si manifesta affatto, ma viene rilevata da un ulteriore esame delle arterie stesse.

A raggi X

Questo metodo di diagnosi nella maggior parte dei casi ha scarso effetto, ma aiuta a distinguere un coagulo di sangue da altre patologie nel corpo del paziente con sintomi simili, ad esempio, da pericardite o polmonite.

ecocardiogramma

Usando questo metodo diagnostico, è possibile capire quale sia la forma di un coagulo di sangue e quale dimensione ha, dove si trova.

Esame del sangue del paziente

Per la diagnosi della malattia utilizzando un esame emocromocitometrico completo e biochimica. Sulla base dei test, linfopenia, aumento del livello dei leucociti, viene rilevato un aumento della VES.

Quando la biochimica nel sangue diventa più alta lattato deidrogenasi, può aumentare la bilirubina e la fibrina.

Altri metodi diagnostici

Con esso, puoi vedere i rami delle arterie dei polmoni e vedere un coagulo di sangue.

angiografia

Questo è uno studio a raggi X in cui viene iniettato un agente di contrasto nell'arteria. Le arterie normalmente funzionanti saranno chiaramente visibili e quelle intasate si romperanno in luoghi con vasi "intasati".

Vene ad ultrasuoni

Usando questa scansione, è possibile visualizzare e trovare la nave in cui si è verificato il blocco. Se necessario, dopplerografia a supplemento di ultrasuoni.

Quando il sensore preme sulla vena bloccata e quando fallisce, il medico conclude che c'è un grumo in esso.

scintigrafia

Questo metodo di diagnosi è informativo e nel 90% dei casi aiuta a rilevare un coagulo di sangue nei polmoni. Con il suo aiuto, il medico vedrà quali parti del corpo non ricevono sangue. Viene spesso utilizzato quando il paziente per qualche motivo non può eseguire la tomografia computerizzata.

Determinazione della concentrazione di d-dimeri

La fibrina elevata indica un ispessimento del sangue e nel 90% dei casi conferma la presenza di tromboembolia polmonare.

Questo indicatore viene anche utilizzato per diagnosticare altre malattie gravi. Se il valore di questo componente è normale, allora aiuta ad eliminare la malattia.

Guarda un ottimo video su questo argomento.

Caratteristiche della malattia nei bambini e nei neonati

Ci sono una serie di fattori che provocano una tale condizione. Queste possono essere anomalie congenite delle pareti dei vasi sanguigni e dei loro danni meccanici, deterioramento dell'afflusso di sangue nelle malattie infettive, ipossia e altre condizioni.

Nei neonati, i coaguli di sangue sono provocati da cateteri vascolari, condizioni di shock e infezioni gravi.

Spesso si formano coaguli a causa di gravi malattie ereditarie, ad esempio, con difetti degli anticoagulanti.

Per identificare la malattia usando ecografia e angiografia a contrasto.

Trattano i bambini con salasso, con l'introduzione di una soluzione di cloruro di sodio, e usano disaggregati.

Manifestazioni cliniche di trombosi nei bambini:

  • Gonfiore delle gambe, tessuto corporeo;
  • Spesso sviluppa insufficienza renale e necrosi surrenale;
  • Stasi del sangue;
  • L'impulso non è rilevabile;
  • La pelle diventa fredda;
  • La pelle cambia colore;
  • Ci sono crampi;
  • Si sviluppano condizioni scioccanti;
  • Si verifica enterocolite

trattamento

Riposo a letto

I pazienti sono consigliati riposo a letto a lungo termine, che rallenterà la circolazione sanguigna e ridurre la pressione sanguigna, riducendo la probabilità di un coagulo di sangue e blocco di arteria polmonare.

ricovero

Se un paziente ha il sospetto di un coagulo di sangue nelle arterie polmonari, viene urgentemente ricoverato in ospedale. La pratica dimostra che le cure tardive portano spesso alla morte.

Quando una persona è in ospedale, i cateteri vengono posizionati nelle vene centrali per monitorare le condizioni generali e monitorare la pressione.

In caso di insufficienza respiratoria acuta, la trachea viene intubata.

Dopo una diagnosi approfondita, viene effettuato un trattamento mirato ad eliminare la sindrome del dolore (analgesici narcotici), il ripristino dell'attività respiratoria e altri metodi di terapia intensiva.

Intubazione tracheale

Questa è una procedura medica che prevede l'introduzione nella trachea di un tubo speciale per i pazienti in gravi condizioni per migliorare le vie respiratorie. Questo metodo di esposizione elimina l'asfissia, non consente al linguaggio di affondare, raddrizza le aree dei polmoni, non consente l'edema polmonare.

Il metodo non viene utilizzato per le lesioni della regione cervicale, l'infiammazione del collo e la deformazione del cranio.

La procedura può essere eseguita anestetizzando il tratto respiratorio superiore, quando la persona è cosciente, o se il paziente è in coma, incosciente, quindi le manipolazioni sono eseguite mediante laringoscopia.

farmaci

analgesici

Per il sollievo dal dolore, si raccomanda di assumere analgesici narcotici e non narcotici.

morfina

Rilascio di modulo: soluzione iniettabile. Nel trombo dei polmoni, la morfina viene miscelata con il cloruro di sodio prima della somministrazione, l'iniezione viene somministrata per via endovenosa. Il farmaco viene utilizzato per l'attacco cardiaco, con le manifestazioni di angina nel paziente, con danni meccanici ai tessuti molli e alle ossa.

Spesso la morfina viene utilizzata per eliminare il dolore nel cancro, per l'anestesia (ad esempio epidurale). Applicalo al dolore durante l'intervento chirurgico o dopo il parto.

Non è raccomandato usare la morfina, se una persona ha crampi, c'è dolore all'addome. Non deve essere usato se il paziente ha un'insufficienza cardiaca individuale.

Il costo della morfina inizia da 35 rubli per 10 fiale.

ketorolac

Rilascio di moduli: soluzione per la preparazione di iniezioni endovenose. Il ketorolac è un farmaco non steroideo utilizzato per eliminare il dolore di una diversa eziologia, inclusi lesioni, oncologia, emicrania e mal di denti. Promuove il sollievo dal dolore sintomatico ed elimina l'infiammazione.

Non raccomandato per i pazienti inclini a reazioni allergiche (orticaria, asma allergica, rinite), con erosione e ulcera peptica del tratto gastrointestinale. Non usarlo per l'emofilia, con tendenza all'emorragia, dopo lo smistamento. Bannato negli ultimi mesi di gravidanza, non viene usato durante il parto, durante l'alimentazione. Non dovrebbe essere usato nel trattamento di bambini sotto i 16 anni di età.

Il costo parte da 55 rubli.

nimesil

Modulo di rilascio: granuli per la preparazione di sospensioni. Il farmaco è consigliato per alleviare il dolore di una diversa eziologia, con lesioni, dolori alle articolazioni. Il farmaco aiuta ad alleviare l'infiammazione.

Nimesil non è usato per le allergie alle droghe, per il morbo di Crohn, per la fase acuta dell'ulcera peptica, per la colite. Proibito dopo shunt, con febbre, insufficienza cardiaca, epatica e renale, con sindrome emorragica. Non utilizzarlo per il trattamento di pazienti gravide, bambini sotto i 12 anni, donne che allattano.

Il costo di Nimesil parte da 43 rubli.

Terapia trombolitica

streptochinasi

Forma del prodotto: liofilizzato per iniezione, destinato alla somministrazione intramuscolare e endovenosa. Il farmaco viene utilizzato per il trattamento di infarto miocardico acuto, con trombosi nelle arterie polmonari e di altra natura, con endarterite, con trombosi, con trombosi. È raccomandato per l'uso nell'angina pectoris.

Non può essere utilizzato con una tendenza all'emorragia e al sanguinamento di diverse eziologie, con intolleranza ai componenti del farmaco. Non usare dopo il parto (entro 10 giorni), punture, biopsie, ferite, tumori e metastasi. Non raccomandato per l'erosione, l'infiammazione nel tratto gastrointestinale, con pancreatite, aumento della pressione. Non utilizzato per endocardite e pericardite nella fase acuta, tubercolosi, sepsi. Non usare il farmaco per il trattamento nei primi mesi di gravidanza.

Il costo inizia da 1520 rubli.

urokinase

Rilascio del modulo: liofilizzato per soluzione iniettabile. Il farmaco viene utilizzato per la trombosi, dolore al torace, nella fase acuta di infarto, se il paziente ha aterosclerosi.

Il farmaco è controindicato in caso di intolleranza ai suoi componenti, con tendenza al sanguinamento. Non applicare per 3 giorni dopo l'intervento chirurgico, con tumori allo stomaco, con ulcera peptica. Non può essere utilizzato per ferite alla testa, con problemi di coagulazione del sangue. Non raccomandato per edema polmonare, per trombosi delle arterie. Non applicare per la stenosi, nelle prime fasi della gravidanza.

Il costo della medicina inizia da 4500 rubli.

alteplase

Rilascio di modulo: soluzione iniettabile. Il farmaco viene utilizzato nell'infarto miocardico acuto, con tromboembolismo. Il farmaco non può essere usato con la sindrome emorragica, con l'uso di anticoagulanti. Il farmaco non viene utilizzato se il paziente sviluppa emorragie interne o ne sono presenti neoplasie. Non deve essere trattato con iniezioni di Alteplase se la persona ha un aneurisma o ha subito un intervento chirurgico nei due mesi precedenti.

Non usare iniezioni dopo interventi chirurgici, dopo il parto, se il paziente ha avuto recentemente una puntura. Non usarlo per cirrosi, varici esofagee, epatite.

Il costo inizia da 19 000 rubli.

Farmaci per la coagulazione del sangue

Eparina di sodio

Liberatoria: polvere, iniezione. Il farmaco è raccomandato nella fase acuta dell'infarto, nel tromboembolismo polmonare e nell'endocardite di natura batterica. È usato per la fibrillazione atriale, per le malattie cardiache, per la trombosi delle vene e delle arterie, per la tromboflebite.

L'eparina sodica non deve essere utilizzata se il paziente è incline alle allergie, con la sindrome emorragica, se al paziente viene diagnosticata l'emofilia. Non prescrivere questo farmaco per le ferite alla testa, per patologie associate a compromissione del funzionamento del fegato e dei reni, per la leucemia e il cancro allo stomaco.

Il costo del farmaco inizia da 95 rubli.

fraxiparine

Rilascio di modulo: soluzione iniettabile. Il farmaco è raccomandato per eliminare le complicazioni dopo il tromboembolismo, è spesso usato dopo l'intervento chirurgico, per il trattamento di persone inclini alla formazione di coaguli di sangue.

Fraxiparin è proibito in presenza di sanguinamento o tendenza a loro. Non è usato in pazienti di età inferiore ai 18 anni, con un'endocardite di natura infettiva. Non utilizzare iniezioni del farmaco in caso di intolleranza ai principi attivi del farmaco, con emorragia cerebrale, con probabilità di sanguinamento interno, lesioni del cervello o del midollo spinale.

Il costo del farmaco inizia da 2200 rubli.

warfarin

Forma di rilascio: compresse. Il warfarin è usato per l'embolia polmonare, per la trombosi venosa acuta, a scopo profilattico, per il trattamento della trombosi che si verifica dopo l'intervento chirurgico. Compresse usate nel trattamento di pazienti dopo un infarto o ictus, attacco ischemico.

Le compresse sconsigliano l'assunzione con trombocitopenia, con aneurisma delle arterie, con ulcera gastrointestinale. Il farmaco non è prescritto per emorragia cerebrale, per sanguinamento, nei primi mesi e nelle ultime settimane di gravidanza.

Il costo del farmaco inizia da 125 rubli.

Altre droghe

Per complicazioni e infezioni polmonari con un'infezione batterica, possono essere utilizzati antibiotici ad ampio spettro.

La selezione del farmaco e del dosaggio dipende dal decorso della malattia, dalla sua gravità, dalla fascia di età del paziente e da altre caratteristiche individuali.

Intervento chirurgico

L'intervento chirurgico per il trattamento di questa malattia è usato raramente. Questo di solito si verifica con un netto peggioramento della salute del paziente, nonostante l'uso di farmaci, con il blocco di grandi rami o l'arteria della placca e gravi disturbi circolatori.

L'operazione può essere utilizzata per trattare recidive persistenti della malattia se la pressione arteriosa del paziente diminuisce nei casi in cui il tromboembolismo si sta diffondendo su vaste aree.

I chirurghi usano due principali modalità di azione:

  • Rimozione di trombi. Questo tipo di intervento chirurgico è raccomandato nella fase acuta del tromboembolismo.
  • Rimozione di una parte di un'arteria con un grumo attaccato al suo interno. Tale procedura chirurgica è chiamata trombendarterectomia. Molto spesso, tale operazione viene eseguita in una malattia cronica con frequenti recidive.

Filtro Cava

Il filtro Kava è una griglia, che è collocata nel lume della vena inferiore. Pezzi strappati di un grumo non possono attraversarlo, non raggiungono i polmoni, il cuore.

Questo metodo diventa una specie di prevenzione del tromboembolismo.

Il filtro Kava è installato nei casi in cui il paziente ha una malattia o c'è una tendenza ad esso.

L'operazione viene eseguita attraverso una puntura nella pelle, un catetere viene inserito nel corpo del paziente.

Può essere sul collo, nelle vene della clavicola o sulla coscia. L'intervento chirurgico viene eseguito in anestesia locale, impostare la griglia per 60 minuti.

Il catetere viene tenuto lungo le vene delle vene, la griglia viene installata, si espande e si aggrappa alle pareti. Dopo questa manipolazione, il catetere viene rimosso dal corpo.

L'installazione di un filtro kava non richiede punti. Dopo l'intervento, il paziente si riprende rapidamente, ma ha bisogno di riposo a letto per due giorni.

Altri trattamenti e aiuto

I coaguli di sangue nei polmoni sono trattati con farmaci o interventi chirurgici. Ma è importante essere in grado di fornire il primo soccorso al paziente se si è interrotto un coagulo di sangue, perché in una tale situazione, ogni minuto è caro.

Prima di tutto, è necessario che una persona chiami un'ambulanza.

Nel frattempo, il paziente viene posto o deposto sul pavimento, sollevando la testa.

Gli indumenti dovrebbero essere sbottonati, le protesi dovrebbero essere tirate fuori dalla bocca e il più possibile per garantire l'accesso di aria fresca alla stanza.

A questo punto, il paziente non può essere nervoso, non dargli acqua, il cibo è proibito.

Se soffri di forti dolori, puoi somministrare un analgesico, che allevia anche i problemi di mancanza di respiro.

Complicazioni e conseguenze

Il tromboembolismo dell'arteria polmonare può causare disabilità o morte.

Più spesso, i medici notano le seguenti conseguenze:

  • Recidiva della malattia;
  • Gravi patologie dell'apparato respiratorio;
  • Infarto polmonare con successiva infiammazione;
  • Insufficienza polmonare;
  • Quando la malattia può fermare il cuore.

Se il coagulo di sangue si stacca, allora ci sono due opzioni:

  1. Se sono interessate piccole aree, il flusso sanguigno può riprendersi da solo e il coagulo di sangue si dissolve.
  2. Con la sconfitta di una vasta area e il blocco del distacco della placca arteria può portare ad un attacco cardiaco del polmone e alla successiva morte del paziente.
Una delle conseguenze negative della separazione di un coagulo di sangue sarà la mancanza di ossigeno e un eccesso di anidride carbonica.

In questo caso, gli squilibri del corpo, portando ad avvelenamento dei tessuti da anidride carbonica.

Quindi le persone sono collegate a un ventilatore per ripristinare lo scambio di gas. Questo metodo di trattamento è usato raramente, ad esempio, se una persona non respira da sola, se c'è dolore, se il livello di anidride carbonica nel corpo continua ad aumentare rapidamente.

Dopo il ripristino dello scambio di gas, il paziente viene disconnesso dalla respirazione hardware, ma i medici continuano a monitorare l'equilibrio dello scambio di gas nel corpo.

Se consideriamo le conseguenze più negative dei coaguli di sangue nei polmoni, vedremo che la morte è spesso osservata, può estinguersi, svilupparsi una pleurite, possibilmente avvelenamento da anidride carbonica o una ricaduta della malattia.

Previsioni e tassi di sopravvivenza

La prognosi della malattia dipende dall'area del danno, lo scenario della malattia. Se lo scambio di gas è disturbato nel corpo, la prognosi è estremamente sfavorevole e il paziente deve essere trasferito a un respiratore. In questo caso, aumentano le probabilità di sopravvivenza.

Se c'è un blocco di piccole aree e viene fornita assistenza tempestiva al paziente, la prognosi è più favorevole, ma non si dovrebbe rilassare, è necessario completare il trattamento e adottare misure preventive.

Qual è il tasso di sopravvivenza?

Secondo le statistiche mediche, in ogni quinto caso, la morte è registrata nel periodo fino a 12 mesi dal momento dei primi sintomi.

Nei prossimi quattro anni, solo un paziente su cinque sopravvive. Questa malattia è più facile da prevenire che curare. Vale la pena ricordare che nel 90% dei casi di embolia polmonare viene diagnosticata dopo la morte di una persona.

Prevenzione, è possibile?

Le misure di prevenzione sono divise in primarie e secondarie.

Prevenzione primaria

I metodi di prevenzione primaria sono usati per le persone che sono a rischio e sono inclini alla formazione di coaguli di sangue, anche se non presentano sintomi evidenti della malattia.

La prevenzione primaria deve essere effettuata da persone che hanno raggiunto l'età di 45 anni, hanno una tendenza ad attacchi cardiaci o ictus.

Si dovrebbe prestare attenzione alla propria salute per le persone con obesità, i pazienti sottoposti a intervento chirurgico nella zona pelvica, le gambe. Il gruppo di rischio comprende anche i pazienti con trombosi venosa profonda.

Se una persona di età inferiore a 40 anni ha aderito a riposo a letto per un lungo periodo, quindi ha bisogno di attivare l'attività motoria e indossare calze elastiche il più presto possibile.

I pazienti a rischio (a seconda della prescrizione del medico) devono avere un polmone delle gambe per migliorare la circolazione sanguigna e il flusso linfatico. Si raccomanda di indossare calze elastiche.

Come misura preventiva, devono essere presi warfarin, eparina, calcio nadroparina e altri farmaci.

Il dosaggio e la durata del ricovero sono determinati dal medico curante.

Misure di prevenzione secondaria

La profilassi secondaria è necessaria per le persone che hanno già sofferto di trombosi. Anche ai fini della prevenzione si consiglia di installare un filtro cava, prendendo farmaci che fluidificano il sangue (anticoagulanti). Quindi le persone dovrebbero abbandonare le cattive abitudini, monitorare la correttezza della loro dieta, inoltre assumere complessi vitaminici e minerali.

conclusione

Un coagulo di sangue nei polmoni è una condizione pericolosa che spesso porta a invalidità, morte, infarto polmonare e altre gravi conseguenze. Può causare tromboembolia. Con questa malattia, la placca si stacca e chiude l'arteria polmonare, la intasa. Una persona inizia a mancare di ossigeno, i tessuti sono avvelenati con anidride carbonica. La patologia può essere asintomatica o con un quadro clinico pronunciato.

La diagnosi di trombosi polmonare è difficile perché la malattia può essere mascherata da altre patologie.

A affermazione della diagnosi è necessario usare parecchi metodi di ricerca.

Il trattamento viene effettuato con l'aiuto di farmaci che fluidificano il sangue, farmaci che fermano il dolore acuto, farmaci che distruggono i coaguli di sangue.

La prognosi del tromboembolismo, di norma, è sfavorevole e dipende dalle dimensioni del trombo, dal suo volume, dall'area di blocco, dall'età del paziente e da altri fattori. Con questa malattia, alta mortalità, quindi la malattia è più facile da prevenire che curare.

Esistono numerose misure preventive di natura primaria e secondaria. La prevenzione primaria è destinata a un gruppo di pazienti inclini alla trombosi. Le misure preventive secondarie includono l'assunzione di farmaci per ridurre la frequenza delle recidive e l'installazione di un filtro cava.

Trombosi venosa polmonare

La trombosi venosa polmonare è un blocco improvviso dell'arteria polmonare o dei suoi rami da parte di masse trombotiche. La patologia richiede cure mediche di emergenza, in quanto è una minaccia diretta alla vita. La trombosi venosa polmonare è indicata da dolore al petto, pelle blu del collo e del viso, asfissia, palpitazioni, collasso.

Un trombo può entrare nell'arteria polmonare dall'atrio destro o ventricolo destro, o essere portato lungo il letto venoso della circolazione polmonare. Crea un ostacolo al normale afflusso di sangue al tessuto polmonare, che è spesso fatale.

Sulla Terra, ogni anno circa lo 0,1% delle persone muore da tutta la popolazione del mondo proprio a causa della presenza di un trombo nei polmoni. Inoltre, nel 90% dei casi i pazienti ricevono una diagnosi sbagliata, quindi non ricevono una terapia adeguata. Altrimenti, il numero di morti potrebbe essere ridotto al 2-8%.

Circa il 10% dei pazienti muore nel primo giorno o addirittura dopo una massiccia trombosi venosa polmonare. Durante l'anno, circa il 25% delle case history terminerà con la morte. In generale, la trombosi venosa polmonare occupa il primo posto tra condizioni patologiche non diagnosticate.

Cause di trombosi venosa polmonare

Non si forma un trombo nella vena polmonare. Arriva con una corrente di sangue proveniente da altre località, bloccando il lume della nave.

Pertanto, le cause della trombosi venosa polmonare possono essere considerate:

La presenza di una tale patologia in un paziente come trombosi venosa profonda della gamba. La combinazione di trombosi venosa profonda e superficiale della gamba.

Trombosi della vena cava inferiore e rami in partenza da esso.

Cardiopatologia: cardiopatia ischemica, reumatismi accompagnati da stenosi, fibrillazione atriale, ipertensione, endocardite infettiva, cardiomiopatia, miocardite non reumatica.

Tumori del cancro Neoplasie dei polmoni stessi, lo stomaco e il pancreas più spesso di altri portano a trombosi venosa polmonare.

Trombofilia come patologia del sistema sanguigno, che porta ad un aumento della sua coagulazione.

L'APS è una sindrome in cui si verificano reazioni nel corpo che innescano la formazione di coaguli di sangue. Possono essere localizzati in vari posti.

Oltre alle cause che portano alla trombosi polmonare, è possibile identificare i fattori di rischio, tra cui:

Lungo ritrovamento della persona nello stato immobilizzato forzato. Il pericolo è: immobilità dopo l'intervento, riposo a letto per varie malattie, voli lunghi su aerei o treni, ecc.

Danni alla parete del vaso: chirurgia endovascolare, protesi di stent e vene, posizionamento di un catetere venoso, carenza di ossigeno nel corpo. Vari virus e batteri, reazioni sistemiche del corpo, accompagnate da un processo infiammatorio, possono danneggiare la parete vascolare.

Congestione venosa sullo sfondo del lento flusso di sangue attraverso i vasi, che si osserva nell'insufficienza cardiovascolare e polmonare cronica.

La presenza di un tumore maligno nel corpo.

Sottoposti a farmaci diuretici durante l'assunzione di troppi farmaci. Più fluido viene espulso dal corpo, maggiore è la viscosità del sangue, il che significa che sarà più facile formare coaguli di sangue.

Vene varicose Questa malattia è essenziale per il ristagno del sangue e la formazione di coaguli di sangue.

Disturbi pronunciati nei processi metabolici, che si osserva sullo sfondo del diabete o dell'obesità.

Età superiore a 50 anni e interventi chirurgici. Pertanto, in pazienti di età inferiore a 40 anni dopo l'intervento, sullo sfondo di una piccola lesione, la trombosi polmonare è estremamente rara, come eccezione. Nei pazienti di età superiore ai 40-50 anni, la trombosi agisce come un fattore principale che peggiora la prognosi dell'intervento chirurgico. La percentuale di tali pazienti rappresenta fino al 75% di tutti i casi di trombosi venosa polmonare, che sono stati fatali. Le operazioni eseguite sugli organi respiratori e sul peritoneo sono particolarmente pericolose a questo riguardo.

Mantenere uno stile di vita sedentario.

Parto, che ha comportato varie complicazioni.

Accettazione di farmaci ormonali per la contraccezione.

Malattie ereditarie, come il deficit congenito di antitrombina 3.

Fumo. Sotto l'influenza della nicotina, si verifica vasospasmo, aumenta la pressione sanguigna, si sviluppa congestione venosa, che aumenta il rischio di coaguli di sangue.

Una condizione pericolosa per la vita deriva dal fatto che si verifica un'ostruzione nel percorso del flusso sanguigno, che aumenta la pressione nella vena polmonare. Quando diventa troppo forte, aumenta il carico sul ventricolo destro del cuore. Ciò porta allo scompenso cardiaco, che spesso causa la morte del paziente.

Il ventricolo destro si espande e poco entra nel ventricolo sinistro del sangue. Ciò provoca una caduta della pressione sanguigna. Più grande è la nave in cui si è ottenuto il coagulo, maggiore è il disturbo.

A seconda di dove si trova il trombo, la percentuale di morti varia:

Se il blocco si è verificato nel ramo principale dell'arteria polmonare o nel suo tronco principale, allora la probabilità di morte del paziente sale al 75%.

Se un coagulo di sangue si ferma nei rami lobare e segmentale, la morte dei pazienti si verifica nel 6% dei casi.

Quando si bloccano i piccoli rami polmonari dell'esito letale è quasi sempre possibile evitare.

Sintomi di trombosi venosa polmonare

I sintomi della trombosi venosa polmonare sono molteplici. Dipende da quanto è estesa la lesione, qual è lo stato generale della salute di una persona, quanto velocemente si sviluppa la trombosi. La difficoltà nella diagnosi corretta è che la trombosi venosa polmonare ha molti sintomi, che si manifestano in varie combinazioni.

Ci sono diversi segni di base che possono essere accompagnati da una patologia simile:

Sindrome cardiaca Si sviluppa nelle prime ore della comparsa della malattia. In questo caso, la persona ha sperimentato dolore toracico. Il suo battito cardiaco aumenta, lo sviluppo del collasso è possibile. La pressione sanguigna cala bruscamente e la frequenza cardiaca può arrivare a 100 battiti al minuto. Le vene del collo si gonfiano. Circa il 20% dei pazienti sviluppa insufficienza coronarica, accompagnata da fibrillazione atriale. Con un blocco massiccio della vena, il paziente sviluppa un cuore polmonare, che si manifesta con un polso venoso e una pulsazione delle vene del collo. Non si osserva gonfiore del viso e del collo.

Sindrome polmonare-pleurica. Questa sindrome è associata a disturbi cardiaci ed è espressa nella comparsa di mancanza di respiro. Il numero di respiri al minuto raggiunge i 30-40. Sebbene una persona non abbia abbastanza aria, non mostra il desiderio di prendere una posizione seduta, preferendo sdraiarsi. La mancanza di respiro accompagna sempre la trombosi venosa polmonare. Sullo sfondo della perfusione dei polmoni, la pelle umana diventa bluastra o color cenere. Sebbene la cianosi cutanea non sia sempre un sintomo patognomico per trombosi venosa polmonare. Si sviluppa solo nel 16% dei pazienti. Un segno più permanente dovrebbe essere considerato pallore pronunciato della pelle, che si sviluppa a seguito di uno spasmo di piccoli vasi.

Sindrome addominale, che si manifesta con un attacco doloroso. Un forte dolore dietro lo sterno può essere provocato da uno spasmo dei vasi sanguigni, che si verifica in risposta a violazioni nella loro pervietà, e può essere causato da un eccessivo allungamento del ventricolo del cuore. L'infarto polmonare, come complicanza della trombosi, porta anche a un forte dolore, che aumenta di intensità durante un sospiro. Questa condizione è caratterizzata da una tosse con espettorato sanguinante. A volte il dolore può essere localizzato nel giusto ipocondrio, che è causato dall'infiammazione della pleura o della paresi intestinale. In questo caso, il fegato cresce di dimensioni, diventa doloroso quando viene toccato. Il paziente può sviluppare singhiozzo, vomito, eruttazione.

Sindrome renale È espresso in anuria secretoria, quando l'urina non è più escreta in una persona.

Sindrome cerebrale Si manifesta anomalie nel cervello. Una persona può perdere conoscenza, spesso ha convulsioni convulsive. Altre manifestazioni della sindrome cerebrale: tinnito, vomito, vertigini. Nei casi più gravi, il paziente cade in coma.

Sindrome febbrile La temperatura corporea sale a segni subfebrilla o anche superiore. Ciò è dovuto allo sviluppo di infiammazione nel tessuto polmonare. L'aumento della temperatura corporale persiste per 2-12 giorni. Se il paziente è sopravvissuto allo stadio acuto e si è salvato, in 14-21 giorni può manifestare una reazione immunologica del corpo. Si manifesta con l'aspetto di un'eruzione cutanea, una ripetuta pleurite e un aumento del livello di eosinofili nel sangue.

Per aumentare la probabilità di fare la diagnosi corretta e salvare la vita del paziente, si dovrebbe ricordare su tali indicatori di trombosi come

In quasi il 50% dei casi, la trombosi venosa polmonare inizia con una breve perdita di coscienza del paziente o la sua presenza nella condizione di pre-midollo.

Nel 45% dei casi, la patologia è accompagnata da dolori al petto e dolori al cuore.

Nel 54% dei casi, le persone soffrono di asfissia.

In oltre il 50% dei casi, i pazienti sviluppano infarto polmonare, che si manifesta con dolore toracico, mancanza di respiro, tosse di sangue e respiro sibilante nei polmoni.

A seconda del decorso della malattia, ci sono tre delle sue forme:

Trombosi fulminante, quando una persona muore improvvisamente, entro i primi 10 minuti dai primi sintomi. La causa della morte sotto forma di trombosi fulminante si riduce all'arresto cardiaco o al soffocamento.

Una forma acuta di trombosi, quando il paziente ha un forte dolore dietro lo sterno, la respirazione diventa intermittente, la pressione sanguigna cala bruscamente. Molto spesso, la trombosi acuta diventa la causa della morte di una persona il primo giorno dall'inizio del suo sviluppo.

Forma subacuta, quando i sintomi si sviluppano gradualmente, portando a infarto polmonare. La prognosi è più favorevole, ma la morte è probabile.

Forma cronica, quando il paziente ha sintomi di insufficienza cardiaca e polmonare, che aumentano gradualmente la loro intensità.

Complicazioni di trombosi venosa polmonare

Le complicanze della trombosi polmonare sono molteplici e varie. Hanno un impatto sulla longevità umana. Le principali complicazioni di un coagulo sanguigno nei polmoni comprendono: infarto polmonare, embolia vascolare della circolazione polmonare, aumento della pressione nella pila polmonare vascolare di un decorso cronico. Quanto prima una persona riceve un'adeguata assistenza per la sua malattia, tanto più basso è il rischio di sviluppare gravi complicazioni.

Le principali condizioni patologiche provocate dalla trombosi polmonare includono:

Attacco cardiaco del polmone Un attacco cardiaco si sviluppa dopo 2-3 giorni dall'inizio della malattia. La complicazione è accompagnata da acuti dolori al petto, il rilascio di espettorato sanguinolento, mancanza di respiro, febbre.

Pleurite. Questa condizione è una conseguenza dell'infarto polmonare, si esprime nell'infiammazione della pleura. La reazione infiammatoria si sviluppa a causa della sudorazione del liquido accumulato nei polmoni nella cavità pleurica.

Ascesso polmonare Nel luogo in cui si è verificato un infarto polmonare, i tessuti iniziano a disintegrarsi. Questo può portare alla formazione di un ascesso (ascesso).

La più terribile complicazione della trombosi venosa polmonare è la morte improvvisa di una persona.

Diagnosi di trombosi venosa polmonare

L'obiettivo principale della diagnosi di trombosi venosa polmonare è determinare la posizione del trombo. È importante valutare qualitativamente e nel minor tempo possibile il danno che un trombo ha causato alla salute del paziente, nonché la misura in cui la dinamica emodinamica nel corpo è disturbata. È imperativo trovare il luogo da cui si è spezzato il trombo, che eliminerà la ricorrenza della condizione patologica.

Il paziente deve essere collocato nel reparto di chirurgia vascolare, dove sono presenti attrezzature che consentano le misure diagnostiche di più alta qualità e iniziano il trattamento.

Lo schema di esame del paziente:

Ispezione, cronologia, valutazione qualitativa dei fattori di rischio per un paziente con trombosi polmonare.

Prelievo di sangue per analisi biochimiche

Indagine sulla composizione del gas ematico, esecuzione del coulogramma. Questo metodo consente di specificare la diagnosi, ma solo sulla base di essa non si può presumere che il paziente abbia una trombosi venosa polmonare.

ECG del cuore nella dinamica. La procedura è necessaria per eseguire una diagnosi differenziale con insufficienza cardiaca, infarto miocardico e pericardite. Il metodo consente di determinare l'ulteriore tattica del paziente, ma la diagnosi diretta di "trombosi venosa polmonare" non consente di stabilire.

Radiografia dei polmoni. Il metodo consente di impostare una diagnosi differenziale con polmonite, fratture costali, pleurite e altre patologie polmonari.

Scintigrafia polmonare Il metodo consente con elevata precisione di impostare la diagnosi corretta, ma la clinica dovrebbe avere una gamma camera.

Scansione duplex Questo metodo è altamente informativo, ma nell'ottenere risultati normali dello studio, è ancora impossibile escludere la trombosi venosa polmonare.

Test del D-dimero. L'interpretazione dei dati richiede circa 4 ore, che spesso diventano critiche per i pazienti.

Angiopulmonografia dei polmoni, che consente di chiarire la posizione del trombo. Questo metodo può essere definito sicuro e più spesso utilizzato in caso di trombosi polmonare. Tuttavia, non tutte le cliniche dispongono dell'attrezzatura necessaria per condurre questo studio. Inoltre, l'angiopulmonografia è una procedura invasiva e costosa.

Flebografia venosa con contrasto. Questo è un tipo di studio costoso e doloroso che si riferisce a tecniche invasive.

Quindi, tra tutti i metodi elencati, solo l'angiopulmonografia e la scintigrafia consentono di impostare con precisione la diagnosi. Gli studi rimanenti sono ausiliari.

La diagnosi differenziale viene effettuata con pneumotorace, incarcerazione dell'ernia diaframmatica, tumori che comprimono la vena polmonare.

Trattamento della trombosi venosa polmonare

I compiti di base del trattamento della trombosi polmonare includono:

Dirigere i massimi sforzi per eliminare la minaccia di morte per insufficienza cardiaca o polmonare.

Normalizza l'afflusso di sangue al tessuto polmonare.

Per prevenire il ripetersi della trombosi.

Il paziente viene urgentemente ospedalizzato e posto nel reparto di terapia intensiva. Ci sono tutte le attività progettate per normalizzare l'afflusso di sangue al tessuto polmonare. Con l'aiuto di Droperidol, Pentamine o Eufillin, i medici cercano di scaricare il piccolo circolo della circolazione sanguigna. Inoltre, vengono somministrati broncodilatatori, glicosidi cardiaci e viene eseguita l'ossigenoterapia.

Nel caso di un trombo sottomesso, viene eseguita la cateterizzazione della vena polmonare, il trombo viene diviso in frammenti usando la tecnica endovascolare e direttamente fornito con farmaci mirati alla sua dissoluzione.

Per evitare che il sangue si coaguli ininterrottamente attraverso una vena, vengono iniettate alte dosi di eparina nel corpo. La consegna venosa del farmaco può continuare per 7 giorni, fino a quando le condizioni del paziente migliorano. Quindi vai all'iniezione sottocutanea. In parallelo con l'eparina, il paziente viene iniettato con Reopoliglukin o Reomacrodex. Questo è particolarmente vero nei primi 2 giorni dall'inizio della terapia.

Farmaci che vengono utilizzati per distruggere un coagulo di sangue: fibrinolizina, aspergamina. Preparati per potenziare il processo endogeno di distruzione di un coagulo di sangue da parte del corpo stesso: streptasi, urochinasi.

L'indicazione per l'embolectomia di emergenza è la presenza di un trombo nel tronco polmonare o nei suoi rami principali. Se un paziente ha un grado grave di perfusione polmonare, allora il tasso di sopravvivenza di questi pazienti anche dopo l'operazione rimane basso (non più del 12%). Tuttavia, l'embolectomia senza previa diagnosi è l'unica possibilità di salvare la vita. Pertanto, il chirurgo non dovrebbe mancare.

Le controindicazioni all'intervento chirurgico sono: la presenza di uno stadio neoplastico maligno 4, oltre a gravi insufficienze circolatorie sullo sfondo di patologie del cuore e dei vasi sanguigni.

Al fine di prevenire la trombosi ricorrente della vena polmonare, nel paziente viene installato uno speciale filtro anti-cava. Viene somministrato attraverso l'atrio o la plicatura della vena cava inferiore viene eseguita con una sutura meccanica. La procedura viene eseguita solo dopo l'ebolectomia completata. I filtri Kava possono avere un design diverso, che il medico sceglie a sua discrezione.

Di norma, la trombosi venosa polmonare non causa alcuna marcata compromissione della salute se il paziente sopravvive dopo questa complicanza. Sebbene il 17% dei pazienti continui a sviluppare stenosi del tronco polmonare principale. Questa complicazione è chiamata ipertensione polmonare cronica. È accompagnato da mancanza di respiro, che preoccupa il paziente anche mentre è a riposo. Questa condizione peggiora significativamente la prognosi per la vita. La maggior parte delle casistiche in questo caso sono fatali per 3-4 anni.

Prevenzione della trombosi venosa polmonare

Nella prevenzione della trombosi venosa polmonare, le persone di età superiore a 40 anni, i pazienti che soffrono di infarto o ictus, e i pazienti con obesità ne hanno bisogno. Viene anche mostrato a persone che hanno avuto una storia di trombosi venosa profonda degli arti inferiori o trombosi venosa polmonare.

Per evitare che un coagulo di sangue entri nei polmoni, devono essere seguite le seguenti raccomandazioni:

Sottoposto regolarmente agli ultrasuoni delle vene degli arti inferiori.

Indossare calze elastiche.

Prendere eparina su prescrizione.

Non abbandonare la formulazione del filtro cava.

La trombosi polmonare è una patologia grave che richiede cure mediche di emergenza. Ma anche in questo caso è impossibile garantire l'assenza di morte o disabilità. Pertanto, è necessario prendere in considerazione tutti i fattori di rischio che portano a questo stato e cercare di prevenirli.

Sintomi di un coagulo di sangue nei polmoni, cure di emergenza e trattamento

contenuto

Un coagulo di sangue nei polmoni è un coagulo patologico che intasa il letto vascolare e non dà il sangue in modalità normale per muoversi attraverso le arterie e le vene. Conduce allo sviluppo di un tale processo patologico come l'embolia polmonare - tromboembolismo polmonare.

La trombosi non è un'unità nosologica indipendente. Questa è una conseguenza della trombosi venosa. Nel 90% del trombo polmonare entra l'organo interessato dalle vene profonde delle gambe. Il coagulo che attraversa l'arteria è chiamato embolus. L'85% dei pazienti con questa diagnosi muore, la morte si verifica in qualsiasi momento.

Cause di sviluppo e classificazione

Il gruppo a rischio è costituito da pazienti di età compresa tra 50 anni (più spesso rispetto agli uomini). La presenza di malattie del sistema cardiovascolare in passato aggrava notevolmente la situazione.

Ci sono un certo numero di cause e fattori che suggeriscono che influenzano significativamente lo sviluppo di una tale malattia come la trombosi polmonare.

Questi includono:

  • patologia del cuore e dei vasi sanguigni;
  • neoplasie maligne;
  • disturbi del sangue;
  • vene varicose e tromboflebiti;
  • aumento della coagulazione del sangue;
  • patologie endocrine;
  • in sovrappeso;
  • cattive abitudini;
  • farmaci che influenzano il sistema cardiovascolare e il processo di coagulazione del sangue;
  • lunga permanenza nella stessa posizione (riposo a letto, lunga permanenza in posizione seduta durante voli o trasferimenti);
  • interventi operativi;
  • formazione del tumore, formazione cistica nell'utero.

Oltre a un coagulo di sangue, la trombosi polmonare è causata da trombi di origine grassa o dispersa nell'aria.

La PE in gravità del processo patologico è divisa in 3 fasi:

Al primo stadio, sono interessati il ​​50% e più percento di tutte le navi polmonari. Coaguli di sangue bloccano il lume del tronco polmonare o le sue arterie principali. Quando questo si verifica un brusco calo della pressione sanguigna, arriva uno stato di shock.

Nella forma sottomessa della malattia rilevata, non sono interessate più del 30% -50% delle arterie polmonari. Un trombo nei polmoni si sovrappone alle arterie lobari e segmentali, in questo caso vi è una violazione delle funzioni del ventricolo destro.

Il terzo stadio è caratterizzato da ostruzione delle piccole arterie polmonari e il flusso sanguigno è leggermente intaccato. Sintomi inespressi, l'infarto si sviluppa raramente.

Con il flusso, la malattia può essere divisa in tre forme:

  1. Acuto - per un rapido, distaccato coaguli di sangue ostruire la grande arteria polmonare, si verifica arresto respiratorio, arresto delle contrazioni cardiache, si verifica la morte.
  2. Subacuto - accompagnato da ricorrenti attacchi di cuore, dura diverse settimane, molto spesso alla fine - la morte del paziente.
  3. Cronico - danni frequenti a piccole navi, si sviluppa insufficienza cardiaca.

Sintomo complesso e diagnosi

Il quadro clinico della malattia è molto vario. Il suo corso è influenzato dai sintomi e dalla gravità della malattia di base, dal tasso di cambiamenti patologici.

In presenza di un coagulo di sangue nei polmoni ci sono sintomi della malattia, la cui presenza è obbligatoria:

  • improvvisa mancanza di respiro;
  • il ritmo del battito cardiaco aumenta in modo significativo (oltre 100 battiti / min);
  • la pelle diventa pallida e acquista una tinta grigia pallida;
  • attacco doloroso si verifica in diverse posizioni nel petto;
  • cambiamenti di motilità intestinale;
  • le vene del collo e del plesso solare sono piene di sangue, si gonfiano in modo significativo, l'aorta pulsa;
  • si manifestano sintomi di irritazione peritoneale, si sente un forte dolore durante la palpazione dell'addome;
  • con l'auscultazione, si sentono i suoni del cuore;
  • AD cade drammaticamente.

Se un coagulo di sangue nei polmoni si stacca, rimane poco tempo per il medico di prendere una decisione. Dipende dal grado di embolia. Se la lesione è piccola focale, esiste una possibilità di auto-riassorbimento di un coagulo di sangue, anche senza trattamento. Con lesioni estese - spesso sviluppa un infarto, che può portare alla morte.

I sintomi sono osservati solo nel 50% di tutti i casi. Il resto praticamente non si accorge di nulla. La morte avviene entro pochi minuti.

La diagnosi di embolia polmonare è molto difficile. Per determinare quali vene sono bloccate o il loro numero, è necessario condurre un esame diagnostico.

Include:

  • raccolta storia di malattia e vita;
  • viene eseguito un esame esterno (pallore e blu della pelle, auscultazione del cuore e dei polmoni);
  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • eseguire un coagulogramma;
  • verificare la presenza di D-dimeri (informazioni sulla presenza di segni di distruzione di coaguli di sangue nell'arteria polmonare);
  • rimozione dell'elettrocardiogramma;
  • Raggi X;
  • Ultrasuoni del cuore, arti inferiori;
  • tomografia computerizzata;
  • angiografia;
  • ecocardiogramma;
  • ventilazione e perfusione scintigrafia.

Più rapida è la diagnosi corretta, prima verrà avviato il trattamento di emergenza.

Pronto soccorso

Se si sospetta che un trombo sia in grado di staccarsi o che sia già successo, i sintomi iniziano a crescere molto rapidamente. La morte può accadere rapidamente. Pertanto, è necessario il prima possibile per inviare il paziente all'unità di terapia intensiva.

Devono essere prese le seguenti misure di emergenza:

  • cateterismo della vena centrale;
  • l'introduzione di Reopoliglyukina o miscela di glucosio-novocaina;
  • farmaci somministrati per via endovenosa: eparina, Enoxaparina;
  • il dolore severo è alleviato dagli analgesici narcotici: Promedol, Maureen, Droperidol;
  • conduzione di ossigenoterapia;
  • somministrazione di trombolitici: streptochinasi, urochinasi;
  • in caso di aritmia, vengono usati magnesio solfato, digossina, panangina, ramipril;
  • con shock, prednisolone, idrocortisone, no-shpa, eufillin, papaverina.

Dopo che sono state prese le prime misure di rianimazione, è necessaria un'ulteriore terapia.

È diviso in:

  • terapia trombolitica;
  • intervento chirurgico

La trombosi dell'arteria polmonare può iniziare a essere trattata con eparina: per via endovenosa 7-10 giorni sotto il controllo della coagulazione del sangue.

Tre giorni prima della fine della terapia prescritto farmaci sotto forma di compresse:

  1. Warfarin.
  2. Cardiomagnil.
  3. Thromboth ACC.
  4. Trombostop.

Questi farmaci dovrebbero essere assunti per 12 mesi e sotto il controllo costante del processo di coagulazione.

Oltre all'eparina nominata:

  1. Streptokinase.
  2. Fraxiparine.
  3. Urokinase.
  4. Attivatore tissutale del plasminogeno.

I sintomi della malattia possono essere rimossi da questa terapia trombolitica, ma non viene eseguita se è stato eseguito un intervento chirurgico. Questa terapia non è prescritta quando c'è un'alta probabilità di sanguinamento (ad esempio, con ulcera peptica).

L'operazione viene eseguita esclusivamente in quelle condizioni in cui si è verificata una parte significativa della lesione: i coaguli di sangue vengono rimossi, localizzati in grandi rami o staminali per ripristinare il flusso sanguigno completo. La prognosi della malattia dopo l'intervento chirurgico è imprevedibile. Ma nella maggior parte dei casi questa è l'unica opzione per salvare una persona.

I coaguli di sangue tendono a staccarsi e, se questo accade, le conseguenze possono essere molto tristi. La morte avviene entro pochi minuti. Il processo patologico acuto si conclude nel 90% dei casi con arresto cardiaco.

Conseguenze e prevenzione

È molto più facile prevenire la trombosi polmonare che curare la malattia e le sue conseguenze. Il processo di coaguli di sangue può essere ridotto dell'80% se si seguono tutte le misure preventive raccomandate dal medico curante.

Il gruppo di rischio comprende le seguenti categorie di popolazione:

  • pazienti la cui età supera i 40 anni;
  • pazienti con una storia di ictus o infarto;
  • con un peso corporeo superiore al limite superiore della norma;
  • se c'è una storia di tromboembolia;
  • pazienti sottoposti a intervento chirurgico al torace, arti inferiori, organi, localizzati nella zona pelvica e nell'addome.
Le principali misure preventive includono:
  • eseguire esercizi delicati;
  • osservare l'attività locomotoria, non sedersi a lungo in un posto;
  • dopo un infarto il prima possibile alzarsi dal letto;
  • rifiuto totale di indossare scarpe col tacco alto;
  • lo sradicamento delle cattive abitudini;
  • aderenza ai principi di una sana alimentazione;
  • assunzione di anticoagulanti sotto la supervisione diretta di un medico;
  • indossare biancheria intima a compressione per prevenire lo sviluppo delle vene varicose;
  • trattamento tempestivo di tutte le malattie croniche.

Quei pazienti che hanno malattie del sistema cardiovascolare dovrebbero visitare il cardiologo per un controllo di routine almeno due volte l'anno.

Possibili complicazioni includono:

  • la morte in pochi minuti;
  • infiammazione e morte del polmone;
  • ulteriore sviluppo di pleurite;
  • mancanza di ossigeno;
  • il verificarsi di recidiva della malattia (il più delle volte ripetuto entro 10 mesi dal primo caso).

Secondo le statistiche mediche, ogni quinto paziente che ha avuto una trombosi polmonare muore durante i primi 12 mesi e il 20% dei pazienti durante i successivi quattro anni.

Pinterest