Fibrosi delle valvole: patologia delle valvole aortica e mitrale

La fibrosi delle cuspidi della valvola aortica e mitrale in realtà non si manifesta in alcun modo nelle prime fasi dello sviluppo. Lo trovano per lo più casuale, durante il passaggio del sondaggio annuale. Aiuta a vedere l'echocardioscopy telaio allargata (ecografia del cuore). Il medico valuterà il grado di alterazioni patologiche e prescriverà il trattamento più efficace per arrestare lo sviluppo di complicazioni e migliorare le condizioni del paziente.

Cos'è?

Per capire cos'è la fibrosi della valvola mitrale, puoi, guardando le caratteristiche della sua struttura e del suo funzionamento. L'essenza del lavoro dell'apparato valvolare è la trasmissione del sangue (in una direzione) mentre si riduce un certo reparto. Il ruolo principale è svolto dalle valvole, che sono rappresentate da tessuto connettivo lasso. Il loro cibo viene effettuato a spese delle navi più piccole. La valvola aortica ha tre foglioline (destra, sinistra e posteriore), mentre la valvola mitrale ne ha due (posteriore, anteriore).

Sotto l'influenza di fattori irritanti, il tessuto connettivo diventa più ruvido, a causa del quale cessa di svolgere pienamente le sue funzioni (per preservare la flessibilità delle valvole). Nel tempo, il numero di vasi sanguigni che alimentano la valvola viene significativamente ridotto. Le cellule di cui è composta iniziano a morire, sostituite da tessuto fibroso. È una delle varietà di tessuto connettivo, che è caratterizzata da un'elevata resistenza.

Classificazione della fibrosi

Ogni forma di patologia ha le sue caratteristiche.

  • La forma focale è basilare. È caratterizzato da un moderato danno frammentario alla struttura dell'apparato valvolare.
  • La mente diffusa è caratterizzata da una vasta area di danno (lembi e spazio sottovalvolare). Identificalo negli stadi avanzati della fibrosi.
  • La forma cistica è percepita come una patologia separata. Si manifesta in serie interruzioni nei processi metabolici e porta alla formazione di cisti.

Se la valvola mitrale della cuspide è sigillata, non è affatto necessario che sia un difetto cardiaco. La fibrosi è solo un cambiamento patologico che si verifica sotto l'influenza di altri fattori e non una diagnosi. A causa di ciò, possono svilupparsi stenosi e insufficienza valvolare. L'emergere di patologie articolate richiede un intervento medico urgente. È possibile percepire la crescita dei tessuti fibrosi nel ruolo di substrato per la formazione di un difetto del muscolo cardiaco. Tuttavia, è improbabile che si assuma il suo sviluppo in anticipo. Le probabilità di rilevamento tempestivo di un problema a causa di un regolare esame aumentano.

cause di

Per la maggior parte, la valvola mitrale piega la guarnizione. Il problema può interessare sia il bambino che l'adulto a causa dello sviluppo di infezioni, infiammazioni, difetti cardiaci e altri fattori. Si verifica per i seguenti motivi:

  • cambiamenti di età;
  • reumatismi;
  • malformazioni congenite;
  • aterosclerosi;
  • infarto miocardico;
  • malattie infiammatorie.

Caratteristiche della manifestazione della fibrosi della valvola cardiaca

L'aggravamento dello stato non si verifica immediatamente. Per identificare il sigillo della parete della valvola in base al quadro clinico del fallimento in emodinamica è possibile solo con lo sviluppo di grave rigurgito. È caratterizzato da flusso sanguigno inverso. Ritorna all'atrio o al ventricolo a seconda della valvola interessata. L'essenza del problema sta nella chiusura incompleta delle valvole. A volte succede il contrario. La fibrosi porta alla giunzione delle valvole tra di loro. Nel primo caso, il processo patologico provoca un aumento dell'atrio e nel secondo un restringimento dell'apertura della valvola.

Il grado di rigurgito è lieve e severo. Il quadro clinico dipenderà dalla gravità della patologia.

Malattia della valvola mitrale

Se la valvola mitrale è sigillata, il paziente può eventualmente sviluppare i seguenti sintomi di fibrosi:

  • stanchezza;
  • frequente mancanza di respiro;
  • sensazione di battito cardiaco;
  • aritmia;
  • sentirsi a corto di fiato;
  • dolore nel cuore;
  • gonfiore delle gambe.

Malattia della valvola aortica

La fibrosi della valvola aortica contribuisce all'ipossia del cervello. Il paziente manifesta un processo patologico con i seguenti sintomi:

  • debolezza generale;
  • edema polmonare;
  • perdita di coscienza;
  • angina pectoris

Metodi diagnostici

Con lo sviluppo del quadro clinico caratteristico della fibrosi, è necessario prendere un appuntamento con un cardiologo. Lo specialista condurrà un sondaggio per scoprire i reclami e i dettagli dei pazienti (presenza di altre patologie e difetti, predisposizione ereditaria). Quindi esaminerà il paziente e prescriverà una serie di esami. In genere, questo è:

  • Gli ultrasuoni (esame ecografico) del muscolo cardiaco consentono di esaminare la sua struttura in modo molto dettagliato per valutare il grado di rigurgito o stenosi. Con questo test, il medico vedrà anche quanto bene funziona il ventricolo sinistro e se la frazione di eiezione è sufficiente (la quantità di sangue che entra nell'aorta).
  • Una radiografia della sezione toracica viene eseguita se si sospetta una stasi venosa del sangue o un aumento di alcune camere cardiache.
  • Nella maggior parte dei casi, l'angiografia coronarica viene eseguita prima di eseguire una procedura chirurgica su apparato valvolare protesico.

Come ulteriori metodi di esame, sono prescritti il ​​prelievo di sangue e di urina per analisi ed elettrocardiografia. Aiuteranno a identificare le complicanze associate e il fattore causale dei cambiamenti che si sono verificati. Concentrandosi sui risultati, il medico sarà in grado di diagnosticare con precisione e di elaborare un regime di trattamento.

Corso di terapia

In assenza di manifestazioni pronunciate di fibrosi, il trattamento non è richiesto. È sufficiente che il paziente venga osservato da un cardiologo e esegua periodicamente un'ecografia del cuore. L'eccezione è fatta da persone che hanno malattie associate (aritmia, ipertensione, ischemia). Nel loro caso, sarà necessario applicare i rimedi, a seconda del processo patologico.

Nei casi di fibrosi grave, che ha provocato lo sviluppo di insufficienza cardiaca, sono prescritti diuretici (Indapamide, Veroshpiron) e glicosidi cardiaci (Digossina, Strophanthin). Il loro ruolo è quello di stimolare il cuore e rimuovere l'umidità in eccesso dal corpo. Altri farmaci vengono utilizzati a seconda delle manifestazioni del processo patologico e del fattore causale.

Cambiamenti significativi che hanno causato una grave stenosi dell'anello della valvola sono stati rimossi chirurgicamente. La sua essenza è nelle protesi o nella plastica delle valvole. Le operazioni vengono eseguite nella maggior parte dei casi su scala reale, cioè a cuore aperto, utilizzando un bypass cardiopolmonare.

L'uso della medicina tradizionale deve essere concordato con il medico. Infatti, non sarà in grado di aiutare nel trattamento della fibrosi - ridurrà solo le tensioni nervose e saturerà il corpo con sostanze utili.

Misure preventive

L'aspetto del tessuto fibroso è più facile da prevenire che da fermare o guarire. I seguenti suggerimenti aiuteranno:

  • eseguire la prevenzione dei reumatismi;
  • eliminare le malattie infettive, prevenendo il verificarsi di complicanze;
  • fare una dieta corretta;
  • camminare all'aria aperta più spesso;
  • seguire le raccomandazioni del medico curante;
  • sottoporsi annualmente a una visita medica completa;
  • rafforzare il sistema immunitario;
  • evitare il sovraccarico fisico;
  • evitare situazioni stressanti;
  • fare sport.

Esercizio moderato particolarmente utile per un bambino. È meglio dimenticare il sollevamento pesi e un allenamento eccessivamente intenso sui simulatori. Si raccomanda di prestare attenzione a fare jogging, nuoto e altri sport che rafforzano il muscolo cardiaco.


La fibrosi dell'apparato valvolare è caratterizzata dalla comparsa di conseguenze negative, ad esempio, cardiopatia acquisita (stenosi valvolare o insufficienza delle sue cuspidi). Se i cambiamenti sono causati da reumatismi, allora la possibilità del loro sviluppo è più alta che a causa di ischemia o attacco cardiaco. L'aterosclerosi dell'aorta provoca tipi di difetti non reumatici molto più spesso miocardite. Predire la probabilità della loro formazione è estremamente difficile. I medici stanno cercando di concentrarsi sui risultati degli esami e sul corso del processo patologico principale che provoca cambiamenti nel cuore al fine di mantenere la situazione sotto controllo.

Specialisti di previsione

La prognosi dipende direttamente dalla disponibilità delle conseguenze e dalla loro gravità. Se sono assenti, la fibrosi non è pericolosa per la vita del paziente. La situazione è diversa nella formazione di difetti cardiaci congeniti, a causa dei quali si verificano gravi fallimenti nell'emodinamica. La prognosi in questo caso è estremamente negativa e il paziente ha bisogno di un'operazione urgente. Il grado di recupero e la vita del paziente dipenderanno dal suo risultato.

La fibrosi di solito colpisce le valvole mitrale e aortica. I sintomi si sviluppano quando si verificano problemi emodinamici, causati da rigurgito o stenosi dell'anello della valvola. L'intervento chirurgico è usato come trattamento. Per alleviare la condizione possono essere farmaci. È necessario combinare il regime principale della terapia con il rispetto delle regole di prevenzione.

Fibrosi della valvola mitrale: che cos'è e quali sono le sue cause

Come è noto, il cuore umano è costituito da 4 sezioni: due atri e due ventricoli. Tra di loro c'è una valvola mitrale, composta da due ali.

Il sangue scorre dall'atrio sinistro al ventricolo sinistro, e la fascia chiude istantaneamente il lume tra di loro. A causa di ciò, il sangue non ha alcuna possibilità di tornare indietro.

Nella formazione di cicatrici, la compattazione del tessuto connettivo della valvola, perde la sua funzionalità. Questa patologia è chiamata fibrosi della valvola mitrale.

Cause della malattia

Ci sono diversi motivi che possono innescare lo sviluppo della fibrosi:

  • frequenti malattie virali e respiratorie;
  • infarto miocardico;
  • reazione allergica a vari tipi di sostanze irritanti o sostanze;
  • malattie infettive;
  • malattie reumatiche.

Tutti questi fattori possono provocare un sigillo della valvola mitrale del cuore o la formazione di cicatrici su di essi. Di conseguenza, la valvola diventa meno elastica e perde la sua funzionalità.

sintomatologia

La fibrosi della valvola mitrale può manifestarsi sotto forma di sintomi diversi e con diversa intensità.

Tutto dipende dal grado di sviluppo della malattia e dalla misura in cui i foglietti della valvola sono interessati.

Di norma, si possono distinguere i seguenti sintomi della malattia:

  • con l'aumento dello sforzo fisico, inizia la tosse o la mancanza di respiro;
  • disabilità;
  • stanchezza;
  • ipertensione.

Se il trattamento della fibrosi non è iniziato in tempo o è inefficace, i sintomi della malattia del paziente sono aggravati e si manifestano sotto forma di tali segni:

  • aritmia cardiaca;
  • vertigini;
  • tinnito;
  • dolori al petto;
  • stasi di sangue nel fegato;
  • un brusco cambiamento della pressione sanguigna.

Vorrei sottolineare che la malattia può manifestarsi per un anno o più. In questo caso, i sintomi cambiano periodicamente.

diagnostica

La medicina moderna ha questi metodi, il cui uso aiuta a determinare lo sviluppo della malattia all'inizio. Per questo, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  1. Ecocardiografia bidimensionale Questo metodo consente in un'immagine bidimensionale di valutare il grado e le dimensioni della lesione della valvola mitrale.
  2. Radiografia del torace. Con l'aiuto di questo sondaggio, gli specialisti possono determinare le dimensioni di un anello congestizio formato alla radice del polmone o della pleura polmonare.
  3. Elettrocardiogramma. In base ai risultati dell'ECG, è possibile considerare la presenza di segni di ipertrofia del cuore.

Quanto più preciso sarà il grado di sviluppo della malattia e l'ubicazione della disfunzione della valvola mitrale, tanto più facile e più efficace sarà il processo di trattamento.

Classificazione della patologia

Gli esperti identificano 4 gradi di sviluppo della malattia:

Il primo In questa fase, il paziente ha circa il 15% del sangue che ritorna. La malattia procede senza manifestazione di sintomi evidenti.

Il secondo L'entità del flusso inverso di sangue varia nell'intervallo del 15-30%. Il paziente lamenta palpitazioni, debolezza, blu negli arti superiori, mancanza di respiro e tosse.

Terzo. La grandezza della corrente inversa è del 30-50%. Oltre ai segni della malattia descritti in precedenza, il paziente lamenta mancanza di respiro e dolore dietro lo sterno, anche a riposo o di notte.

Il quarto In questa fase di sviluppo della malattia, il flusso sanguigno inverso è superiore al 50%. Allo stesso tempo, si verifica la fibrillazione atriale o il tromboembolismo. In questa fase, la probabilità di morte è piuttosto alta.

È meglio iniziare il trattamento nelle prime fasi della malattia. Per fare ciò, è necessario contattare prontamente gli esperti.

trattamento

Se la diagnosi di fibrosi MK è impostata a 1 o 2 fasi del suo sviluppo, gli esperti preferiscono il metodo di trattamento farmacologico. In questo caso, prescrivere farmaci del gruppo di glicosidi, diuretine o anticoagulanti. La probabilità di cura è piuttosto alta.

Quando si effettua una diagnosi in una fase successiva, è impossibile fare a meno dell'intervento chirurgico. La sua essenza sta nella sostituzione della valvola mitrale o, se possibile, nel suo restauro.

Al fine di evitare una tale malattia come la fibrosi della valvola mitrale, è necessario monitorare la vostra salute e prendersi cura di se stessi. Ti benedica!

Fibrosi valvolare: cause, sintomi, diagnosi, trattamento, prognosi

A causa dell'introduzione attiva dell'ecocardioscopia (ecografia del cuore) nell'esame delle vaste masse della popolazione, la maggior parte delle malattie cardiache non ha avuto una sola possibilità di rimanere inosservata. Ciò è dovuto al fatto che anche piccoli cambiamenti nella struttura interna del cuore possono essere rilevati mediante ultrasuoni. Pertanto, negli ultimi anni, sempre più pazienti hanno sentito dal medico che hanno la fibrosi valvolare, anche se non ci sono ancora manifestazioni cliniche del disturbo. Questo, ovviamente, è buono, perché prima si rileva la fibrosi, ad esempio la valvola mitrale o aortica, maggiori sono le possibilità di prevenire lo sviluppo di effetti avversi.

La fibrosi della valvola cardiaca non è altro che la formazione di tessuto connettivo in eccesso nel punto in cui nel cuore normale devono essere posizionate foglie di valvole sottili, elastiche e lisce (ogni valvola ha il proprio numero di valvole). La fibrosi può interessare non solo i lembi stessi, ma anche l'anello della valvola, a cui sono attaccati i lembi su un lato, e persino il tessuto muscolare attorno all'anello della valvola.

Cosa succede quando la fibrosi delle valvole?

fibrosi della valvola aortica del cuore

Normalmente, nelle valvole di tutte e quattro le valvole del cuore, si nota la presenza di tessuto connettivo lasso. Le sue fibre sono ordinate e la nutrizione delle strutture cellulari viene effettuata dai più piccoli vasi sanguigni dal tessuto muscolare del cuore. Sotto l'influenza di fattori patologici sulla valvola, nonché a causa delle caratteristiche dell'età, il tessuto connettivo viene sostituito con uno più ruvido, che non è in grado di mantenere l'elasticità e la flessibilità delle valvole. Il numero di capillari nelle valvole è ridotto, il tessuto della valvola riceve meno nutrienti e alcune delle cellule semplicemente si spengono, sostituite da tessuto fibroso. Infatti, la fibrosi valvolare ricorda una cicatrice nel punto in cui si verifica l'impatto di un fattore negativo sul tessuto connettivo delicato. Spesso il concetto di fibrosi è identificato con la sclerosi, che è anche vero. Qui solo la sclerosi è più caratteristica del muscolo cardiaco stesso, per esempio, la cardiosclerosi post-infarto o post-miocardite. Anche se spesso in conclusione l'ecocardioscopia può essere letta sulla sclerosi radicale aortica o sulla sclerosi della valvola mitrale.

Quando il tessuto fibroso cresce, la funzione dei foglietti della valvola è compromessa. Non sono più in grado di chiudere saldamente al momento dell'espulsione del sangue dal ventricolo, per esempio, e quindi parte del sangue "filtra" nell'atrio, gradualmente aumentando la sua crescita e portando a ulteriori violazioni della dinamica emodinamica. Oppure, al contrario, il tessuto fibroso dall'anello valvolare cresce verso i lembi, portando alla loro fusione tra loro stessi, che prima o poi provocherà la formazione di stenosi (restringimento) del foro della valvola.

Qual è la differenza tra fibrosi e malattie cardiache?

Fibrosi, sclerosi o calcificazione - questo è solo un substrato per lo sviluppo di malattie cardiache, e il difetto si svilupperà o meno, è impossibile prevederlo in anticipo. Ma puoi essere regolarmente monitorato da un medico e, nel caso dei più piccoli segni di un difetto o di insufficienza cardiaca cronica, ricevi subito un trattamento. Qui stiamo parlando del fatto che prima il paziente ha identificato fattori di rischio per lo sviluppo di malattie cardiache, più spesso eseguirà un'ecografia del cuore e, di conseguenza, il tempo non andrà perso.

Cause di fibrosi del cuore

La fibrosi può svilupparsi in una qualsiasi delle valvole cardiache, ma la valvola mitrale è più spesso interessata. Al secondo posto in frequenza è la valvola aortica. L'infezione, l'infiammazione, la deposizione di calcio, le caratteristiche congenite, ecc. Possono portare alla sostituzione del tessuto fibroso valvolare normale.

Molto spesso, la fibrosi valvolare è causata dalle seguenti condizioni e malattie:

  • Cambiamenti legati all'età nelle valvole delle valvole. Pertanto, nei pazienti di età superiore a 60 anni, a causa di cambiamenti legati all'età nel collagene e nelle fibre elastiche, il numero di vasi che alimentano quest'ultimo diminuisce. Di conseguenza, le fibre nelle valvole cardiache acquisiscono una struttura a fibra grezza, che influisce sulla funzione delle valvole.
  • La febbre reumatica acuta trasferita, specialmente con attacchi ripetuti (precedentemente chiamati reumatismi). Quando la valvola è colpita da batteri (solitamente streptococchi, emolitici, ecologici, ecc.), L'endocardite infettiva si sviluppa con un processo infiammatorio sulle valvole. Quando la valvola influenza gli anticorpi verso questo gruppo di batteri (di solito GABHS - gruppo streptococco beta-emolitico A), sulla valvola si forma anche un processo infiammatorio, ma di natura autoimmune. Molto spesso, le persone con febbre reumatica, mal di gola, tonsillite, carie, malattie croniche del tratto respiratorio superiore e scarlattina sono suscettibili ai reumatismi. L'endocardite infettiva si sviluppa anche in questa categoria di pazienti, ma è più comune nei consumatori di droghe iniettabili.

vegetazione reumatica sulla valvola mitrale

  • Caratteristiche congenite, come displasia del tessuto connettivo, sindrome di Marfan, prolasso della valvola mitrale. Quando queste anomalie sono inizialmente il tessuto connettivo nella composizione di altri organi è diverso dal normale e spesso porta alla perdita della funzione del corpo. Ad esempio, nella sindrome di Marfan, c'è una violazione nella struttura anatomica e funzionale di altri organi interni, incluso il cuore. Un prolasso della valvola mitrale fornisce "cedimenti" delle valvole nel lume della camera cardiaca, e se la fibrosi lineare si sviluppa su tali valvole, è probabile che il paziente abbia emodinamica intracardiaca.
  • Aterosclerosi dell'aorta. La deposizione di placche di colesterolo oltre a danneggiare le arterie coronarie e, quindi, un alto rischio di infarto miocardico, comporta un altro pericolo. Questa è una lesione della radice aortica con successiva deposizione di calcio nella placca. Oltre al muro dell'aorta stessa, le sue valvole sono interessate e si sviluppa la fibrosi aortica.
  • Infarto miocardico trasferito e infiammazione acuta del muscolo cardiaco (miocardite). La necrosi (morte cellulare) o l'infiammazione vicino all'anello della valvola porta alla proliferazione di tessuto sclerotico nel sito di cardiomiociti morti - si forma una "cicatrice sul cuore". Se al posto di questo tessuto fossero i vasi più piccoli che alimentano le valvole delle valvole, naturalmente, non possono più svolgere la loro funzione. A causa dell'ipossia cronica, il tessuto fibroso si forma direttamente nelle valvole delle valvole.

Come si manifesta la fibrosi delle valvole cardiache?

A causa del fatto che le valvole mitrale e aortica sono più spesso interessate dalla proliferazione di tessuto fibroso, ha senso elaborare le manifestazioni cliniche da parte di queste valvole.

La fibrosi di ciascuna valvola potrebbe non manifestarsi clinicamente se l'anello della valvola si restringe leggermente (la cosiddetta stenosi non critica del foro della valvola). Se la fibrosi porta all'insufficienza valvolare, si forma rigurgito - un flusso inverso di sangue nell'atrio (con danno alla valvola mitrale) o nel ventricolo sinistro (con fibrosi delle valvole o radice aortica). Il rigurgito può essere moderato o significativo e, a seconda di ciò, il paziente può presentare alcuni sintomi.

Segni di fibrosi della valvola mitrale

fibrosi, calcificazione e stenosi mitralica

Nella maggior parte dei casi, la fibrosi dei lembi della valvola mitrale avviene per diversi anni, durante i quali il paziente si sente soddisfacente, non notando alcun disturbo soggettivo dal cuore. Successivamente, con un ulteriore coinvolgimento del tessuto connettivo della valvola nel processo fibroso, il paziente presenta i seguenti sintomi:

  1. Aumento dell'affaticamento con attività fisica normale, precedentemente ben tollerata dal paziente,
  2. Il verificarsi di attacchi di mancanza di respiro, soffocamento, sensazione di mancanza d'aria, periodicamente o costantemente notato a riposo,
  3. Sentimenti di interruzione del cuore (di solito per tipo di extrasistole o fibrillazione atriale),
  4. Dolore al petto, simile a dolore angina pectoris,
  5. Periodicamente l'edema degli arti inferiori, specialmente al mattino, dopo una lunga posizione orizzontale del corpo.


fibrosi della valvola aortica

Cosa succede nella fibrosi della valvola aortica?

La lesione della valvola aortica, sia che si tratti di stenosi dei volantini o della radice aortica dovuta alla fibrosi della valvola aortica, sia che l'insufficienza dei suoi foglioline, causa un flusso sanguigno arterioso inferiore al normale nel resto degli organi, incluso il cervello. Ciò provoca una generale acuta debolezza, periodi di perdita di coscienza, attacchi di angina pectoris dovuti all'esaurimento del flusso sanguigno coronarico e può anche portare allo sviluppo di edema polmonare.

Diagnosi della fibrosi della valvola cardiaca

Nel caso in cui la fibrosi sia espressa leggermente e proceda senza sintomi gravi, il medico può fare affidamento su queste manifestazioni minori e sui dati dell'esame al fine di prescrivere al paziente uno specifico piano di follow-up. Di solito vengono prescritti metodi diagnostici di routine (sangue, urina, ECG) e strumentali. Questi includono i seguenti:

  • L'ecografia del cuore è lo studio più informativo, in quanto consente di visualizzare le strutture interne più piccole del cuore e di valutare in modo affidabile il grado di fibrosi, il grado di restringimento dell'anello della valvola o il grado di rigurgito. Valuta anche la funzione contrattile del ventricolo sinistro e della frazione di eiezione, cioè la quantità di sangue che entra effettivamente nell'aorta e quanto si differenzia dalla giusta quantità.
  • Radiografia del torace. Informativo per la congestione venosa nel tessuto polmonare, quando si modifica la configurazione del cuore, ad esempio, con un aumento dell'atrio o del ventricolo. Un radiologo esperto può sempre dire con quale telecamera si suppone che l'ombra cardiaca sia espansa.
  • L'angiografia coronarica (CAG, o il cosiddetto "coronark") viene eseguita non per tutti i pazienti, ma solo per coloro che sono in programma per il trattamento chirurgico delle protesi valvolari. Inoltre, il CAG è indicato per i pazienti con IHD concomitante, ma le indicazioni rilevanti sono identificate qui.

Qualsiasi metodo di ricerca nominato dal medico in base ai risultati di un esame faccia a faccia. Succede che il paziente annota i sintomi caratteristici di debolezza, affaticamento, mancanza di respiro, ecc., E il dottore non vede la sua testimonianza per esame, poiché tali sintomi possono essere causati da qualsiasi cosa, dalla sindrome da stanchezza cronica e dal lavoro eccessivo alla patologia sistema nervoso. In questo caso, il paziente può eseguire un elettrocardiogramma e gli ultrasuoni del cuore a proprie spese in cliniche retribuite, anche per il compiacimento, in quanto non ci sarà sicuramente alcun danno da queste tecniche.

Come trattare la fibrosi cardiaca e può essere curata completamente?

Nel caso in cui la fibrosi valvolare non si sia formata così fortemente da provocare una stenosi significativa o rigurgito, non è richiesto il trattamento del paziente. Abbastanza osservazione annuale di un cardiologo con ecocardioscopia regolare. Ma se il paziente ha altre malattie del cuore e dei vasi sanguigni - ipertensione arteriosa, fibrillazione atriale, ischemia miocardica, è necessaria la selezione della terapia in base alla natura della malattia.

Se la fibrosi significativa ha portato allo sviluppo di insufficienza cardiaca grave, nella maggior parte dei casi sono necessari glicosidi cardiaci e diuretici (diuretici). La digossina viene solitamente prescritta in un dosaggio di 0,25 mg, 1/2 compressa due volte al giorno, cinque giorni alla settimana (due giorni di pausa) continuamente o fino a quando la situazione clinica non migliora. Dei diuretici, la preferenza è data all'indapamide (1,5 o 2,5 mg al mattino) e agli stadi più pronunciati - veroshpiron (25 o 50 mg al mattino), diuvera (5 o 10 mg al mattino) e furosemide (20-80 mg al mattino).

Quando un paziente ha una fibrosi significativa, che porta alla stenosi dell'anello della valvola 2, 3 e 4 gradi, è necessario un intervento chirurgico per la sostituzione della valvola o la dissezione chirurgica delle aderenze (commissurotomia). Attualmente, le operazioni possono essere eseguite sia a cuore aperto utilizzando la macchina cuore-polmone, sia mediante accesso intravascolare, attraverso grandi arterie periferiche (inguinale, femorale, ecc.). Le protesi meccaniche moderne comunemente usate sono fatte da materiali sintetici. Le protesi biologiche (dalle valvole dei maiali) vengono utilizzate meno frequentemente.
Quando si forma l'insufficienza del foglio illustrativo, vengono mostrate le plastiche delle valvole chirurgiche con sutura su valvole non a chiusura, o protesi valvolari.

Sfortunatamente, la fibrosi cardiaca delle valvole non può essere curata per sempre con i farmaci, dal momento che è quasi impossibile influenzare il tessuto cicatriziale con i farmaci. Le conseguenze della fibrosi possono essere eliminate chirurgicamente, ma le indicazioni per la chirurgia devono essere determinate in modo strettamente individuale. Nel caso in cui il paziente abbia una leggera fibrosi che non porta a stenosi o insufficienza, si raccomanda di condurre uno stile di vita corretto, mangiare bene, frequentare regolarmente un cardiologo (o un cardiochirurgo) e assumere tutti i farmaci prescritti, e quindi è probabile che l'operazione i prossimi anni non saranno necessari.

Ci sono delle conseguenze?

Sì, con la fibrosi del cuore, con un alto grado di probabilità, prima o poi si verificano effetti negativi. La probabilità del loro verificarsi è determinata dal motivo per cui la fibrosi originariamente si è verificata. Pertanto, la formazione di difetti cardiaci dopo reumatismi è più comune della formazione di insufficienza o stenosi, a causa di ischemia miocardica e infarto del miocardio. Ancora, l'aterosclerosi delle pareti dell'aorta con la deposizione di calcio in esse porta più spesso alla formazione di cardiopatie non reumatiche rispetto alla miocardite trasferita, per esempio. Pertanto, è possibile prevedere se la stenosi o l'insufficienza valvolare si svilupperanno dopo una malattia, ma con molta cautela.

La prevenzione dello sviluppo di malformazioni con fibrosi valvolare è il trattamento corretto e tempestivo della malattia di base che ha portato alla fibrosi o alla cardiosclerosi.

prospettiva

Il valore predittivo della fibrosi valvolare è determinato principalmente dalla presenza o dall'assenza di conseguenze. Quindi, la fibrosi senza stenosi pronunciata o senza rigurgito ha una prognosi favorevole e difetti cardiaci emodinamicamente significativi derivanti da fibrosi e che portano a grave insufficienza cardiaca sono sfavorevoli. In quest'ultimo caso, tutto dipende dalla tempestività dell'operazione - se l'operazione viene eseguita in tempo e il chirurgo prende quella linea sottile quando l'operazione è già mostrata, ma non ancora controindicata - la durata e la qualità della vita del paziente aumentano.

Fibrosi valvolare aortica - che cos'è e come trattarlo?

La fibrosi delle cuspidi della valvola aortica è una condizione patologica dell'arteria principale del corpo umano (aorta). L'aorta esegue il movimento del sangue attraverso un ampio cerchio di circolazione del sangue nel corpo umano, dal cuore a tutti gli organi. Ma a volte è affetta da vari tipi di malattie, e quindi le sue condizioni cambiano.

L'essenza della malattia

Fibrosi valvolare aortica - una condizione pericolosa e seria

Nel caso di una malattia umana con fibrosi delle cuspidi della valvola aortica, lo spessore delle pareti della valvola (o più valvole) inizia ad aumentare molto rapidamente, sebbene per il normale funzionamento le valvole debbano essere sottili, elastiche e lisce e costituite da tessuto connettivo lasso.

Con la crescita del tessuto, il numero di capillari sanguigni al suo interno è significativamente ridotto, quindi riceve meno nutrienti e, di conseguenza, alcune delle cellule della valvola si spengono e si trasformano in tessuto fibroso.

Più cresce, più si verificano violazioni nel funzionamento della valvola stessa.

Non può più chiudersi ermeticamente quando il sangue viene rimosso dal ventricolo dal battito del cuore e parte di esso si riversa indietro nell'atrio. Questo è pieno di successivo allungamento atriale. Oppure, al contrario, si verifica un restringimento dell'apertura della valvola: si forma una chiara stenosi.

Questa è una condizione patologica, perché il rapido ispessimento delle pareti e delle valvole dell'aorta riduce significativamente la sua elasticità, e questo, a sua volta, rallenta significativamente la velocità del flusso sanguigno attraverso le arterie e le navi e peggiora gli indicatori fisici dell'attività umana. Cioè, ha un effetto dannoso sulla salute umana, e nelle fasi avanzate dello sviluppo della malattia, minaccia anche la sua vita.

cause di

Il disturbo può essere congenito o acquisito

Una causa abbastanza comune di questa malattia sono i cambiamenti legati all'età nel corpo umano. Il corpo invecchia, tutti i suoi organi e tessuti si logorano e la struttura dell'aorta viene modificata.

Inoltre, l'aorta è soggetta a proliferazione patologica a causa di un'interruzione ormonale nel corpo o di un disordine metabolico.

Possibili cause di violazione:

  • Molto spesso, la fibrosi della valvola mitrale è una conseguenza della progressione e del trattamento insufficiente (o improprio) dell'ipertensione.
  • Si verifica dopo infarto miocardico.
  • Un'altra causa dell'insorgenza di questa malattia può essere una varietà di malattie infettive dei tessuti connettivi del cuore, difetti cardiaci, alcune malattie polmonari (o anomalie nel lavoro dei polmoni, il loro funzionamento insufficiente).
  • Inoltre, un eccessivo esercizio fisico, incompatibile con il livello della condizione fisica di una persona, può innescare un aumento della fibrosi delle cuspidi della valvola aortica.
  • Abitudini nocive (fumo, consumo sistematico di bevande alcoliche) e uno stile di vita improprio (mancanza o gravi violazioni nel regime quotidiano, il rapporto sbagliato di lavoro e riposo, stati di stress cronico) possono influenzare significativamente lo sviluppo di questa malattia.
  • L'assunzione di farmaci senza la supervisione di uno specialista comporta anche alterazioni patologiche nell'aorta.
  • Se una persona soffre costantemente di una carenza di calcio nel corpo, le pareti dell'aorta possono anche iniziare a ispessirsi, un'allergia diagnosticata erroneamente può anche accelerare questo fenomeno.
  • Se una persona ha un colesterolo ematico cronicamente elevato, prima o poi questo porterà alla formazione di placche di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni, il calcio sarà successivamente depositato su queste placche, e questo porterà a danneggiare le valvole e l'aorta stessa.

Infine, va detto che le patologie aortiche possono essere semplicemente congenite e questa malattia è geneticamente capace di essere facilmente trasmessa dai genitori ai bambini.

Sintomi e complicanze

Mancanza di respiro, dolore al cuore, debolezza e palpitazioni sono segni della malattia

Come la maggior parte delle malattie gravi, la fibrosi della valvola aortica non può procedere senza sintomi, che anche una persona ordinaria con una mancanza di conoscenza medica può segnalare che il corpo ha smesso di funzionare in modo regolare e stabile, e in esso si originano cambiamenti patologici.

Quali segni esterni possono mostrare a una persona che i malfunzionamenti iniziano nel normale flusso sanguigno attraverso le arterie:

  1. Chiunque può notare che in precedenza non aveva manifestato mancanza di respiro con poco sforzo fisico e persino con il solito pasto. Ad esempio, se una persona saliva tranquillamente le scale fino al quarto piano, improvvisamente ha cominciato a farlo con difficoltà, con una violazione del ritmo respiratorio, c'è motivo di pensare alla ragione di questo fenomeno insolito.
  2. Se cominciava a stancarsi molto più velocemente del solito, se la sua capacità di lavoro diminuiva significativamente, diventava pigro, pallido, cominciava a perdere peso senza motivo, quindi questo poteva anche significare che i disturbi nella struttura delle arterie cominciavano.
  3. Se, in aggiunta a questo, la persona ha iniziato a provare dolore (o gravità) sensibile al petto, il suo cuore ha cominciato a battere con un notevole aumento, sperimenta anche un leggero capogiro, e persino al mattino (o anche durante il giorno) le gambe diventano notevolmente gonfie, la probabilità di progressione di questa malattia aumenta ancora di più.
  4. E in presenza di acufeni e improvvisi abbassamenti della pressione sanguigna (la pressione senza una buona ragione aumenta o diminuisce bruscamente, e questi processi non sono praticamente controllati dai farmaci), si può affermare con certezza: c'è una malattia o un cambiamento nei vasi e nelle arterie.

Se questi segni compaiono nel complesso o uno per uno, è necessario contattare immediatamente i medici. Solo un cardiologo si occupa di malattie di questo tipo. E anche se una persona si rivolge inconsapevolmente a un semplice terapeuta locale, un medico competente riferirà necessariamente il paziente a uno specialista per chiarire e confermare la diagnosi.

Se non si presta attenzione a tutti i suddetti sintomi, non viene esaminato in tempo da un cardiologo esperto e non si inizia un trattamento competente, scelto professionalmente, la fibrosi delle cuspidi della valvola mitrale è molto probabile che causi un'insufficienza cardiaca grave che minaccia la vita del paziente o una malattia cardiaca che è non meno pericolosa condizione patologica. In poche parole, porterà sicuramente alla morte di una persona.

Metodi diagnostici

Facciamo un ECG del cuore

Le azioni corrette di un cardiologo in caso di sospetto e diagnosi di questa malattia saranno approssimativamente come segue. Innanzitutto, il medico parla con il paziente della sua salute e dei sintomi che allarmano il paziente.

Studierà quindi attentamente la sua storia medica ei risultati dei test di laboratorio (analisi delle urine, emocromo completo, analisi del sangue per lo zucchero e il colesterolo). Quindi il medico trarrà una conclusione sui metodi necessari per un'ulteriore diagnosi della malattia.

Può prescrivere una radiografia del torace al paziente per vedere il grado di cambiamenti nel cuore e nell'intero sistema cardiovascolare, l'ecocardiografia, che mostrerà la posizione esatta e il grado di sviluppo della cicatrizzazione sulla valvola.

Anche i metodi efficaci per determinare questa malattia sono il cateterismo e l'ECG.

Queste misure diagnostiche rivelano non solo il grado di sviluppo della fibrosi, ma anche la presenza di processi infiammatori e infezioni virali nel corpo di una persona malata, che possono complicare il decorso della malattia di base e che dovrebbero essere presi in considerazione quando si prescrive il trattamento.

Come viene trattata questa malattia?

Il trattamento chirurgico è prescritto se la malattia progredisce notevolmente!

Ci sono due modi per trattare questa grave malattia:

  1. farmaci (con l'aiuto della terapia farmacologica)
  2. chirurgico (intervento chirurgico per ripristinare la valvola danneggiata o sostituirla completamente)

Il primo stadio della malattia viene trattato con glicosidi cardiaci, anticoagulanti, diuretici. Nel secondo (terzo e quarto) grado di fibrosi delle cuspidi della valvola aortica, nella maggior parte dei casi, i medici prescrivono un trattamento chirurgico, ovviamente, date le condizioni fisiche del paziente. Se una persona non è in grado di sopravvivere e guarire dopo un'operazione simile (vecchiaia, distrofia, cancro), allora è controindicata.

Molto spesso, le operazioni non vengono eseguite a cuore aperto, ma attraverso le arterie periferiche mediante cateterizzazione del cuore.

Tali operazioni sono attualmente eseguite con successo, seguite da un'alta percentuale di recupero, dopo di che il paziente ritorna alla vita normale di una persona completamente sana e la sua vita non è significativamente diversa nella qualità dalla vita normale. Puoi continuare a lavorare nel posto di lavoro permanente. Naturalmente, la prima volta che devi mantenere terapeuticamente il corpo dopo l'operazione, ma in futuro quasi tutte le limitazioni cardiologiche vengono rimosse, cioè una persona diventa disponibile nella vita normale, si riprende.

Questa malattia non è una frase, è trattata con successo, soprattutto ora, quando gli ultimi metodi progressivi di diagnosi e trattamento sono diventati disponibili e noti. Gli errori nella diagnosi sono praticamente ridotti a nulla e le conoscenze e le abilità dei cardiologi renderanno il processo di trattamento di alta qualità e più efficace.

Ulteriori informazioni sulla sostituzione delle valvole cardiache sono disponibili nel video:

Non aver paura del trattamento (anche chirurgico), molto peggio dell'inazione ed evitando il problema. Se una persona ha un cambiamento nella struttura della valvola aortica, senza trattamento peggiorano solo, e sicuramente arriverà una crisi quando sarà difficile o impossibile aiutare il paziente.

Non sarebbe superfluo dire che questa malattia (come la maggior parte delle altre malattie cardiache) è più facile da prevenire che curare. Questo, ovviamente, non si applica ai casi di predisposizione genetica. Le persone (specialmente quelle a rischio) devono monitorare attentamente la loro salute e i casi di deterioramento della salute, mangiare bene, abbandonare cattive abitudini, organizzare la corretta routine quotidiana, alternare lavoro e riposo, non lavorare troppo e non sottoporre il corpo a stress prolungato, non usare farmaci senza consultare un medico, temprando il corpo ogni volta che è possibile e trattando eventuali malattie infiammatorie (anche le più piccole) nel tempo, evitando complicazioni e il loro passaggio allo stadio cronico.

Notato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per dircelo.

Insufficienza o fibrosi delle valvole cardiache: cause e aiuto al paziente

La sostituzione delle fibre elastiche del tessuto connettivo dell'apparato valvolare del cuore da parte del lordo è chiamata fibrosi. Si verifica sotto l'influenza di ischemia, infiammazione o cambiamenti legati all'età. Il più spesso ha colpito valvole mitralny e aortiche. Si forma una cardiopatia acquisita con insufficienza circolatoria. Il trattamento richiede un intervento chirurgico cardiaco.

Leggi in questo articolo.

Cause di fibrosi del cuore

Le fibre fibrose sostituiscono il fuoco della necrosi o dell'infiammazione nel miocardio. La struttura di un tale tessuto ricorda una cicatrice. Le cause più comuni per le valvole di perdere la loro flessibilità e mobilità sono:

  • diminuzione correlata all'età delle valvole,
  • febbre reumatica,
  • tonsillite, sinusite, otite media,
  • scarlattina
  • endocardite batterica o miocardite,
  • Sindrome di Marfan con prolasso della valvola mitrale,
  • deposito di colesterolo aterosclerotico sulle valvole aortiche,
  • infarto miocardico,
  • processi autoimmuni.

Raccomandiamo di leggere l'articolo sulla cardiopatia mitralica. Da esso apprenderete i difetti delle valvole cardiache e le loro cause, sintomi, metodi di diagnosi e trattamento, la prognosi per i pazienti.

E qui di più sull'aterosclerosi dell'aorta e delle valvole.

Varietà e gradi di patologia

Lo stadio iniziale di formazione della fibrosi valvolare è considerato focale. È caratterizzato dalla crescita delle fibre nell'area locale. Questo meccanismo serve a limitare il fuoco dell'infiammazione o della distruzione del miocardio, che è una risposta compensativa-adattiva.

Qualsiasi formazione di tessuto cicatriziale nel miocardio è irreversibile, le fibre muscolari perdono le loro proprietà funzionali e inibiscono il lavoro di tutto il corpo.

Lo sviluppo di lesioni delle valvole mitrali, aortiche

Se le valvole della valvola si irrigidiscono e si muovono lentamente, ciò porta a una chiusura insufficiente (insufficienza) oa una riduzione dell'apertura (stenosi) attraverso cui passa il sangue.

Nell'insufficienza mitralica o aortica, parte del sangue ritorna nell'atrio o nel ventricolo della metà sinistra del cuore. Questo crea un carico maggiore sul miocardio, aiuta a ridurre la contrattilità del tessuto muscolare, che nel tempo porta a scompensi della circolazione sanguigna.

Sintomi di fibrosi

Una caratteristica della fibrosi della valvola mitrale è un lungo periodo di compensazione. Pertanto, la malattia entro 3 - 5 anni potrebbe non manifestarsi. Morfologicamente, questo corrisponde allo stadio dei cambiamenti focali. Con la progressione della malattia, compaiono i seguenti reclami:

  • debolezza e bassa tolleranza allo sforzo;
  • difficoltà a respirare, sensazione di mancanza d'aria, asma;
  • palpitazioni cardiache, interruzioni;
  • dolore al cuore, compresi attacchi di angina;
  • gonfiore delle gambe.

A causa del restringimento o della chiusura incompleta della valvola aortica, il flusso sanguigno alla circolazione sistemica viene ridotto. Questo è accompagnato da carenza di ossigeno e carenze nutrizionali in tutti gli organi interni. Ma il cervello e il miocardio sono i più sensibili all'ischemia. Pertanto, la fibrosi aortica porta a vertigini, svenimento, debolezza, attacchi di dolore al cuore.

Guarda il video sulla fibrosi delle valvole cardiache, i sintomi e il trattamento:

Metodi diagnostici

Nella prima fase dell'esame, al paziente vengono assegnati esami clinici generali del sangue, delle urine e dell'ECG. Ma con il loro aiuto, è possibile rilevare solo il processo infiammatorio o ischemico nel miocardio, pertanto, per la diagnosi di fibrosi valvolare, sono necessari metodi strumentali:

  • L'ecografia del cuore è il metodo più affidabile, aiuta a identificare il grado di contrazione o insufficienza della valvola, a valutare la funzione contrattile del miocardio e il volume di sangue che entra nell'aorta durante la sistole.
  • La radiografia rileva l'ipertrofia miocardica come reazione al sovraccarico cardiaco, congestione polmonare, depositi di calcio sulle parti delle valvole.
  • La TC e la RM vengono eseguite se necessario, diagnosi differenziale o prima dell'intervento chirurgico.
Ipertrofia miocardica a seguito di fibrosi valvolare

Trattamento di patologia

Con fibrosi valvolare asintomatica, il trattamento non è indicato. La terapia farmacologica è indicata per i sintomi di insufficienza cardiaca:

  • glicosidi cardiaci (Celanide, Strofantina, Digossina);
  • diuretici (Indap, Veroshpiron, Trifas);
  • antipertensivi e farmaci antiaritmici in presenza di prove.

I farmaci per la fibrosi possono solo influenzare i sintomi che ha causato. Pertanto, per un miglioramento radicale, si raccomanda l'intervento chirurgico. Viene eseguito con scompenso cardiaco.

Oltre alla chirurgia a cuore aperto con una macchina cuore-polmone, viene scelto l'accesso intravascolare attraverso grandi arterie e opzioni minimamente invasive.

Con una leggera distruzione dei volantini della valvola usando plastica, cuciture, dissezione delle aderenze. Stenosi o deficienze emodinamicamente significative vengono corrette mediante l'impianto di valvole artificiali. Possono essere meccanici o biologici, fatti da donatore o materiale animale.

Conseguenze della fibrosi

La formazione di stenosi dell'apertura o non chiusura delle valvole a causa della fibrosi si verifica più spesso sullo sfondo di reumatismi, aterosclerosi e endocardite di eziologia batterica. Con infarti e miocardite, i cambiamenti nella circolazione sanguigna sono meno pronunciati.

Nella vecchiaia, oltre a insufficiente flusso sanguigno, aritmia cardiaca, edema e mancanza di respiro, scarsa nutrizione del cervello è difficilmente tollerata. Pertanto, con sintomi cerebrali (senza cause neurologiche), è necessario sottoporsi ad un esame cardiaco.

Prognosi per i pazienti

Il decorso della malattia e il suo effetto sull'aspettativa di vita dipendono dal grado di stenosi o insufficienza dell'apparato valvolare. Cambiamenti minori hanno una prognosi favorevole e, per difetti cardiaci gravi e formati, l'esito della malattia dipende dalla tempistica e dal successo del trattamento chirurgico.

Prevenzione della patologia

Poiché la fibrosi porta a cambiamenti irreversibili nell'emodinamica cardiaca, è necessario sapere come prevenirne lo sviluppo. Per fare questo, prima di tutto, è necessario un trattamento completo dei focolai di infezione nel corpo. Malattie batteriche o virali portate sulle gambe sono particolarmente pericolose.

È anche importante smettere di fumare, abusare di alcool, limitare la dieta di prodotti animali grassi, zucchero e prodotti a base di farina. Si raccomanda di aderire ad un livello sufficiente di attività fisica, per controllare il peso corporeo.

Raccomandiamo di leggere un articolo sulla calcificazione del cuore. Da esso apprenderete la patologia e le cause del suo sviluppo, i sintomi, i metodi di diagnosi e trattamento, la prognosi per i pazienti.

E qui di più sulla cardiomiopatia restrittiva.

La fibrosi valvolare si verifica sullo sfondo di cambiamenti legati all'età nel corpo, processi infiammatori o ischemici. La crescita del tessuto connettivo fibroso grossolano interrompe il movimento delle valvole e porta alla formazione di difetti cardiaci acquisiti.

Le manifestazioni cliniche dipendono dal grado di non chiusura delle parti valvolari o dalla stenosi del foro, dalla progressione dell'insufficienza circolatoria. Per il trattamento, i farmaci vengono utilizzati solo nelle fasi iniziali: l'eliminazione radicale della malattia è possibile dopo l'intervento chirurgico (sostituzione della plastica o della valvola).

A causa della deformità, può verificarsi un insufficiente rigurgito della valvola mitrale, che porta ulteriormente alla sigillatura delle valvole, disfunzione e fallimento. Ci possono essere diversi gradi di progressione della patologia.

C'è un'insufficienza di valvole del cuore in epoche diverse. Ha diversi gradi, a partire da 1, oltre a caratteristiche specifiche. Difetti cardiaci possono essere con insufficienza mitralica o della valvola aortica.

La calcificazione del foglio della valvola è piuttosto difficile da rilevare. Può essere sia mitralico che aortico, direttamente l'aorta e la sua radice. Ci sono due gradi di danno - 1 e 2.

Il movimento anormale del sangue nel ventricolo sinistro è chiamato rigurgito aortico. I segni sono inizialmente invisibili, solo quando il grado è già abbastanza in esecuzione, quindi compaiono sintomi severi. I difetti delle valvole si verificano anche nei bambini. Il trattamento è solo un'operazione.

Una tale patologia formidabile, come l'aterosclerosi dell'aorta e delle valvole, si manifesta principalmente nella vecchiaia. Sotto l'azione di determinate cause, le valvole aortica e mitrale sono danneggiate, il che porterà ulteriori gravi conseguenze.

La calcificazione del cuore e delle sue singole parti (valvole, cuspidi, vasi sanguigni) vengono rilevate, l'aorta principalmente dopo i 60 anni. Le ragioni possono essere dovute a una dieta scorretta, a cambiamenti legati all'età. Il trattamento prevede la nomina di farmaci, dieta. Aiuto e rimedi popolari.

Se c'è una malattia cardiaca mitrale (stenosi), allora può essere di diversi tipi - reumatico, combinato, acquisito, combinato. In ogni caso, l'insufficienza della valvola mitrale del cuore è curabile, spesso chirurgicamente.

Cambiamenti cicatriziali del miocardio (ventricolo sinistro, parete inferiore, area del setto) compaiono dopo determinate malattie. Supponiamo la presenza di possibili segni sull'ECG. Le modifiche non sono retroattive.

La cardiomiopatia restrittiva della malattia è abbastanza rara. La patogenesi è lieve asintomatica, le manifestazioni nei bambini sono più pronunciate, ma possono essere confuse con altre patologie. Cos'è la fibrosi endomiocardica speciale?

Distrofia fibrosa dell'apparato valvolare

L'organo più importante nel corpo umano è il cuore. Il suo normale funzionamento garantisce il funzionamento dell'intero organismo. I cambiamenti patologici portano ad un chiaro deterioramento della salute e persino alla morte. La distrofia fibrosa dell'apparato valvolare cambia l'emodinamica del muscolo cardiaco, contribuisce allo sviluppo di difetti. Un trattamento adeguato comporta una combinazione di agenti farmacologici e chirurgia.

La causa della fibrosi e metodi per la sua diagnosi

Un ruolo importante nel funzionamento dell'apparato valvolare del cuore è giocato dai lembi, rappresentati da un tessuto connettivo lasso consistente di denso collagene e che si estende continuamente nelle corde dei tendini (secondo Wikipedia). Con una serie di circostanze, il numero di vasi sanguigni che alimentano la struttura delle valvole è ridotto. Di conseguenza, le fibre elastiche sono sostituite da un tessuto fibroso denso, che è caratterizzato da una sufficiente resistenza. La labilità persa, i volantini perdono la capacità di fornire emodinamica fisiologica. Il più spesso la patologia ha intaccato la valvola mitralny, almeno - aortico.

Classificazione della patologia:

  • alopecia. C'è un danno moderato alla struttura dell'apparato della valvola;
  • diffondere. L'area della lesione cattura l'anta e lo spazio sottovalvolare;
  • cistica. È caratteristico dello stadio avanzato ed è considerato una patologia separata con la formazione di formazioni di cavità.

La fibrosi delle valvole aortica e mitrale è spiegata dai seguenti motivi:

  • cambiamenti dovuti all'età dovuti alla perdita del potenziale naturale di collagene;
  • attacco reumatico (specialmente ripetuto), per esempio, dopo aver trasferito infezioni dell'orofaringe. Il danno è dovuto alla formazione di anticorpi e alla cross-reattività tra i carboidrati del gruppo streptococcico A e la glicoproteina delle valvole cardiache. Secondo gli studi, quasi ogni bambino di cinque anni ha una storia di infezione da faringe. Forse la formazione di cardiopatia reumatica cronica con una lesione sotto forma di fibrosi marginale postinfiammatoria;
  • Sindrome di Marfan, displasia, in cui le caratteristiche anatomiche e funzionali del tessuto connettivo sono geneticamente anormali;
  • aterosclerosi dell'aorta. Calcinazione delle placche e successivo ispessimento delle sue pareti;
  • fuochi di necrosi (con infarto) o infiammazione (con miocardite) vicino all'anello di valvola.

La diagnosi di fibrosi non è un grosso problema. Inizialmente vengono prescritti esami clinici del sangue e delle urine che rilevano la possibile presenza di infiammazione. La ricerca biochimica indica cambiamenti nel colesterolo, zucchero, acido urico, proteine ​​totali, creatinina.

La radiografia determina ipertrofia miocardica, fenomeni polmonari congestizi, frammenti valvolari calcinabili.

CT, RM, CAG vengono eseguiti se necessario, intervento chirurgico su strutture protesiche.

In che modo questo processo influisce sulla qualità della vita del paziente?

La sintomatologia della malattia dipende da quale valvola è specificamente influenzata dalla fibrosi, sebbene alcuni segni di patologia possano coincidere. Molto spesso, il paziente non si lamenta da molto tempo, le sue condizioni rimangono soddisfacenti. Il deterioramento del benessere è tipico del processo in corso e della formazione di complicanze.

Se la valvola mitrale è sigillata, si nota:

  • affaticamento durante l'esercizio di routine, sport;
  • dispnea a riposo;
  • episodi di aritmia cardiaca sotto forma di extrasistole o fibrillazione atriale;
  • dolori al petto;
  • gonfiore periodico.

Se il sigillo dei lembi della valvola mitrale continua a progredire in caso di assenza o di inefficacia del trattamento, l'MVD si verifica con o senza rigurgito di vari gradi.

La fibrosi delle pareti della valvola aortica provoca:

  • mancanza di respiro progressiva;
  • dolore al cuore durante l'esercizio;
  • vertigini e svenimenti durante lo sport;
  • battito cardiaco irregolare.

A volte la vita di un paziente con fibrosi cuspide è complicata da episodi di emottisi, attacchi di asma, a causa di alterata emodinamica.

Nei giovani pazienti, le questioni relative alla gravidanza e al servizio militare vengono alla ribalta. Il primo è risolto individualmente in base allo stadio del processo fibrotico, alla presenza di stenosi e compromissioni in emodinamica. Una donna che porta un bambino è osservata, oltre a un ostetrico-ginecologo, anche da un cardiologo. Passeggiata di parto con taglio cesareo.

L'esercito e l'opportunità di praticare sport professionistici dipendono dalla decisione della commissione medica. Viene preso in considerazione se la patologia ha portato a un difetto pronunciato e alla presenza di malattie associate.

Trattamento e osservazione di un paziente con fibrosi valvolare

Spesso sui forum puoi leggere la domanda se la fibrosi viene trattata con l'aiuto di rimedi popolari. La risposta è semplice: non ci sono ricette del genere. Questo processo è abbastanza complesso in terapia, anche per la medicina moderna.

È importante sapere che la prescrizione di farmaci è indicata solo nel quadro clinico dello scompenso cardiaco, in cui:

  • glicosidi cardiaci - Celanid, digossina, strofantina;
  • diuretici - Trifas, Indap, Veroshpiron;
  • se indicato, antipertensivi e farmaci antiaritmici.
I farmaci minimizzano solo i sintomi causati dalla fibrosi, senza alterare la progressione della malattia.

Il trattamento radicale consiste nei seguenti metodi:

  • sostituzione della valvola con lo scopo di sostituire la struttura malata con un analogo meccanico o biologico. Di norma, la sternotomia mediana viene utilizzata mediante un bypass cardiopolmonare;
  • la commissurotomia mitrale chiusa o aperta con il compito di dissezionare le articolazioni patologiche tra i lembi valvolari;
  • intervento di bypass delle arterie coronarie;
  • protesi endovascolari. L'essenza del metodo viene somministrata attraverso i vasi femorali di un catetere con un impianto senza anestesia generale. È indicato per pazienti con malattie croniche gravi;
  • trapianto di valvole (tecnica relativamente nuova).

Indicazioni per la chirurgia per la fibrosi:

  • processo di abbandono;
  • corrugamento delle cuspidi, fili del tendine;
  • la presenza di calcificazioni pronunciate.

Dopo l'intervento, il paziente deve essere sotto la supervisione di un cardiologo. Al paziente vengono mostrati esami annuali e trattamento in un sanatorio di un cardio o profilo cardio-reumatologico.

risultati

I sintomi soggettivi, che indicano un cambiamento nel lavoro del cuore, richiedono sempre una visita da un medico. Esami importanti e preventivi, che permettono di sospettare la presenza di disturbi patologici nella struttura del miocardio. Soprattutto nel caso di perdita della valvola dovuta a distrofia fibrosa, la capacità di svolgere le sue funzioni in modo ottimale. In termini di prognosi della malattia, dipende direttamente dalla gravità del processo, dall'età del paziente, dalla presenza di altre malattie croniche.

Pinterest